Home / SOFFRIRE PER AMORE / Vivevo un sogno!

Vivevo un sogno!

Da tempo speravo di trovare la ragazza giusta, con le mie stesse passioni, il mio stesso stile di vita, in poche parole una persona che mi rispecchiasse. La conoscevo di vista da 5 anni, da quando avevo messo piede in palestra, lavora come insegnante di step, essendo più grande di me non ho mai pensato che potesse provare interesse per me visto la differenza di età. La vedevo ogni settimana, idolatrandola pensando che fosse la perfezione in persona, un giorno riesco a farmela presentare e cominciamo a frequentarci.

Non vi nego il mio terrore nella paura di sbagliare in qualcosa, di sembrare poco simpatico o dire scemenze. Ero cotto già dalle prime uscite, bastava vederla per un caffè che mi sentivo al settimo cielo, un messaggino di prima mattina per farmi sorridere per l’intera giornata. Ci vediamo praticamente ogni giorno anche solo per un saluto veloce e la nostra conoscenza continua. Una sera a cena mi dice di non illudermi di nulla perché è ancora presto per tirare le somme ma la stessa sera andiamo a casa sua e finiamo in camera da letto ma, stranamente, vista l’emozione del momento faccio cilecca, era la prima volta che mi capitava, io distrutto, lei mi rincuora dicendo che può capitare e non le importava e che ci avremmo riprovato. Ci continuiamo a vedere tutti i giorni, un pomeriggio finiamo di nuovo a letto e dopo due prove riesco a rilassarmi e completare il tutto in gran stile.
Ero felicissimo, avevo superato quel blocco mentale e dopo quella volta sarebbe stato tutto in discesa tra noi. Vivevo un sogno, avevo la ragazza che desideravo da 5 anni è tutto andava a gonfie vele.
L’indomani ci vediamo e mi dice che  è convinta di continuare a vederci perché non feeling tra noi, che sarebbe dovuto essere tutto rose e fiori dalla prima volta e non una cosa travagliata come era stata, che tra noi c’erano dei vincoli e lei non si sentiva serena a scioglierli. Mi è crollato il mondo addosso, ero distrutto, non credevo a quelle parole.
Ho pensato che quello sbagliato sia io, che se non fossi stato agitato dall’inizio a questo punto saremmo stati ancora insieme, i miei amici e parenti dicono che non è colpa mia che è lei che non era convinta dall’inizio che non teneva per niente a me perché altrimenti non mi avrebbe scaricato per un motivo così futile. Non mi vergogno a dirvi che ho il cuore spezzato, penso che non troverò più una come lei, ogni cosa mi ricorda lei, persino andare a lavoro in palestra mi viene difficile. Ho il cervello oppresso dai pensieri, soffro, piango e soffro di nuovo, quando chiudo gli occhi la rivedo nei nostri momenti passati, questo mi sta annientando.
Spero che il tempo porti via tutto questo male.
Pensavo che finalmente avrei passato il primo capodanno con la persona che amavo perché ero innamorato davvero, e invece mi ritrovo nuovamente da solo.

da: Mirko

8 Commenti

  1. la donna giusta non esiste! Quando abbandoneremo queste convinzioni del cazzo vivremo tutti più sereni.
    Ciò detto, sembra che tu abbia fatto il possibile, non hai nulla da recriminarti; a volte capita di non essere appetibili per l’altro -probabilmente è successo, a ruoli invertiti, ad una ragazza a cui piacevi tanto, cerca di fare mente locale – a volte si deve sperimentare le cose e vedere se funzionano o meno ed a volte, semplicemente, ci troviamo di fronte ad uno stronzo o ad una rincoglionita. Forza e coraggio

  2. Ciao, la verita’ e’ che hai corso troppo con la fantasia e ti sei innamorato di una ragazza diciamo immaginaria.
    Ti voglio ricordare che non la conosci affatto, quindi quando dici che e’ la ragazza della tua vita, che e’ perfetta ecc, stai sbagliando tutto. Tutto scaturisce dal fatto che la stai idealizzando.
    Mi era successa una cosa molto simile a me, e sono andato da una psicanalista, la quale mi ha aiutato a mettere a fuoco la situazione.
    Per quanto riguarda il suo comportamento, tu non puoi decidere per lei, e non saprai probabilmente mai che le frulla in testa, anche se e’ difficile da fare, non sforzarti di capire, non ci riusciresti.

    Mi dispiace per la tua ultima frase, anche io vorrei passare il Natale con la persona giusta, eppure da poco ho mollato la mia ragazza. Grazie a Dio ho capito che e’ meglio stare da soli invece che stare con una ragazza che non ami/non ti ama.

    Ti auguro di superare il tutto velocemente, leggendo il tuo racconto a tratti mi e’ sembrato di rivevere i miei momenti con la mia ex… ti capisco e so come ci si sente. Fatti forza e tienici aggiornati

  3. Tranquillo MIrko vedrai che passerà. E per aiutarti un po’ in questo ti i esorto a cercare di far scendere dal piedistallo in cui l’avevi messa questa persona di cui ti eri innamorato. Intanto comincerò con il dirti che spesso vediamo in altri qualità che vorremmo che avessero ma che in realtà non hanno. E’ che le vogliamo vedere noi perché ci autoconvinciamo di aver trovato la persona “giusta” ma in realtà questa ragazza l’hai frequentata troppo poco per capire come fosse fatta veramente. Sicuro ti piaceva e ti sarà sembrata in una certa maniera, ma non è così. E lo si è visto dalle stupide scuse che ha usato per scaricarti. E tu non hai nessuna colpa se non quella di aver idealizzato una persona con tanti difetti e pure un pochino cafona. Mi dispiace che adesso stai soffrendo ma vedrai che quando avrai smaltito un po’ la sbornia d’amore per questa ragazza e ti guarderai in giro, troverai qualche altra persona che potrà farti felice.

  4. Poco male, ora Mirko hai capito che ti sei sbagliato, lei non è la tipa per me.
    Ormai la tua disillusione te la sei beccata, non credo proprio che avrai ancora intenzione di mettere questa ragazza su di un piedistallo.
    Il problema è che noi maschi, quando non trombiamo da un po’ di tempo, cominciamo a diventare poco lucidi e così spesso finisce che ci buttiamo a capofitto nei colpi di fulmine, o diamo troppo valore ad una semplice conoscenza ancora tutta da sviluppare.
    In più, oggi il romanticismo è fuori moda. La libertà all’eccesso.
    Infatti finirci a letto non significa affatto aver conquistato l’altra persona, poichè oggi si tromba con una facilità disarmante se si vuole. Le persone vanno assaporate piano piano, e soprattutto ci vuole un po di tempo prima di capire se una tipa che hai appena conosciuto faccia davvero al caso tuo o meno.
    Questa esperienza ti servirà per non ripetere questo atteggiamento, ossia non idolatrare NESSUNA tipa e non farti facili illusioni dopo poco tempo che vi conoscete.

  5. Ragazzi vi aggiorno, è anche per me un modo di esprimere a lettere i miei pensieri e sfogarmi un Po, abbiate pazienza.
    Dopo aver passato i primi giorni di delusione totale ho messo a fuoco il pensiero che tutto è possibile e che la speranza è l ultima a morire, così la ho ricercata tramite messaggio, spiegando le mie ragioni e cercando di trovare una soluzione alla nostra relazione. A primo impatto lei mi risponde che gli sono mancato in questi giorni che non ci siamo visti ne sentiti ma però rimane confusa sulla decisione di ricominciare a vederci per la paura di forzare una situazione che forse non va da nessuna parte e così rimarremmo ancora più delusi. Gli do tempo di riflettere una nottata e l indomani mi cerca lei e accetta di incontrarci. Mi abbraccia, ci parliamo, lei mi ribadisce le sue insicurezze e mi lascia senza una vera e propria risposta. Mi abbraccia di nuovo, vado per baciarla sulla guancia ma mi è parso nel suo sguardo che avrebbe desiderato qualcosa di più… almeno così mi è sembrato. Allora me ne vado. Ho aspettato un suo messaggio, un qualcosa che facesse trapelare una risposta, anche solo negativa. Nulla.. ho cancellato numero è conversazioni. Non vi nego che averla rivista anche per pochi minuti mi ha fatto piacere… amen mi metterò l anima in pace. Senza rimpianti le ho provate tutte.

  6. Aggiorno la mia situazione, ripeto che per me è uno sfogo scrivere qui sul forum… mi da modo di esprimermi.
    Lei si fa viva dopo pochi giorni dicendo che si può riprovare… ero felice in modo inverosimile, tutto era possibile se lo si voleva davvero.
    Usciamo, passiamo un intera giornata assieme meravigliosa… baci e coccole, come se i nostri trascorsi non siano mai capitati.
    Se prima ero cotto adesso ero sciolto… rivederla e frequentarsi ancora era di nuovo un sogno.
    Ma sapevo che prima o poi sarebbe arrivato quel giorno in cui avremmo dovuto fare l amore, e mi prefissai l obbiettivo che non sarebbe andata male come la prima volta, ma ahimè il mio cervello mi blocca di nuovo… ansioso e nervoso nell atto non riesco. Lei delusa, io distrutto. Mi ripete che qualcosa tra noi non va… accetto la sua decisione e me ne vado.
    Passo i seguenti giorni in totale depressione, finisco da uno psicoterapeuta che analizza la mia situazione.
    Come detto da voi il mio problema era aver troppo idolatrato questa ragazza, così da farmi sentire non alla sua altezza, non degno di averla. Così da creare in me ansia e soffocare il normale desiderio.
    In più lo stress dello studio e del lavoro hanno portato ad avere troppa carne al fuoco da gestire… tutto questo insieme mi ha spappolato la mente.
    Devo inparare ad essere meno rigido con me stesso, lasciarmi andare e smettere di cercare maniacalmente la perfezione.
    Devo risolvere un problema alla volta, per prima cosa devo riscattare me stesso con lei, senza secondi fini, senza chiederle qualcosa, spiegarle cosa è successo tra di noi è il perché non abbia funzionato.
    Dopo si cambia pagina…
    Ci sto male… Ma me ne farò una ragione.
    Questa esperienza mi ha fatto crescere, non sempre tutto è possibile, uno tenta, da il suo meglio… poi come và và… l importante è non portarsi dietro rimpianti.

  7. Mirko, mi dispiace per quel che è successo, con la tua ragazza. Certo è che non si può dire che è un segno il fatto che non siate riusciti a “concludere”. E posso dirti che le coppie, come le macchine, hanno bisogno di rodaggio. Pensi davvero che a letto tutto funzioni perfettamente come nei film? Naaaaah non succede quasi mai. Comunque ha ragione il tuo dottore: devi calmarti, non sperare subito di far centro e non pretendere da te la perfezione. Tra l’altro la nostra società ci porta troppo a vivere sotto stress e quello davvero non fa bene al sesso. Poi, è vero, non devi mai mettere sul piedistallo nessuna ragazza. Essere innamorato vuol dire amare una ragazza ma accettarla anche con tutti i difetti (e ne ha sicuro che ne ha). Detto questo hai avuto modo di parlarle del medico da cui sei stato? Di spiegarle che dovete solo avere pazienza e che le cose si aggiustano di sicuro? Magari potreste frequentarvi un po’, uscire insieme senza andare fino in fondo e con la scusa potreste avere anche il tempo di conoscervi di più. Vedrai che con calma alla fine senza che ve ne accorgerete sarete più rilassati e riuscirete là dove non siete riusciti. Ovvio che se lei non è di questo parere io ti consiglierei di lasciar perdere. Nel senso che una ragazza così non è certo quella meraviglia di persona che pensavi di aver incontrato. Sono sicuro che se le cose fossero al contrario e lei non fosse abbastanza rilassata da non riuscire a farlo con te, tu cercheresti di trovare dentro di te tutta la dolcezza e la comprensione di questo mondo e aspetteresti che lei fosse pronta per stare con te. Se lei non si prodiga, o se pensa che il problema sia solo tuo o se non ha tempo da perdere accampando scuse stupide, allora non ti merita proprio.

  8. Ci siamo visti è le ho spiegato tutto.
    Non ho voluto chiederle di frequentarsi ancora perché forzare la situazione già tesa non mi è parsa la cosa migliore. Lei non mi è parsa triste come lo sono io… sicuro e scontato che quello a tenere di più alla nostra relazione ero io, sono io quello cotto e stracotto.
    Dopo avermi abbracciato mi ha detto “chissà se un giorno ci riproveremo, mai dire mai… ” se non gli fregasse niente di me è non gli piacessi come persona non lo avrebbe pensato nemmeno.
    Sto male, vedo ancora tutto nero… Sono uscito con una vecchia amica per vedere che reazione io avessi avuto con un altra ragazza, il ghiaccio… Mi domandavo cosa ci facessi li e che stavo cercando una persona in qualcun altro.
    Mi piacerà mai più una ragazza così tanto?
    Troverò mai più una ragazza che mi assomigli così tanto?
    Mi odio per come sono andate le cose tra noi.
    Ringraziando Dio sto lavorando moltissimo e mi tengo impegnato cosi non ho modo di pensarci tanto, altrimenti mi fumerebbe la testa per tutti i pensieri che ho.
    Per Natale gli avevo regalato un maglione carinissimo facendogli promettere che il 25 dai suoi mi avrebbe mandato una foto di lei che lo indossava.
    Spero vivamente che non mi mandi nulla perché la malinconia mi spaccherebbe a metà.
    Spero che il tempo porti via questa tristezza.
    Stringo i denti e vado avanti!
    Grazie delle risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *