Home / SOFFRIRE PER AMORE / Tutto bello finchè è durato

Tutto bello finchè è durato

Ciao a tutti, mi chiamo Giovanni e sono un ragazzo di 24 anni.
Ho avuto una storia con una donna (che chiamerò Sandra, anche se non è il suo vero nome) di 44 anni (20 anni in più di me), sposata e con due figlie.
Io sono lombardo, lei è veneta.
La storia ha avuto inizio ad agosto dell’anno scorso.
Tutto è partito giocando una partita online con un videogioco, e alla fine abbiamo deciso di incontrarci nel mese di settembre.
Ci vedevamo 1-2 volte al mese, e ci trovavamo molto bene insieme.
Lei è stata l’unica persona in grado di amarmi come si deve e di aiutarmi in molte difficoltà, era sempre disposta ad ascoltare i miei problemi e a guidarmi in generale su tante cose della vita.
Ovviamente, la maggior parte del tempo la passavamo su whatsapp e a parlarci per telefono, e questa cosa non le faceva molto piacere perchè avrebbe voluto vedermi più spesso.
A dicembre, decido di allontanarmi io da questa persona, perchè avevo conosciuto una ragazza di Milano (tramite amici in comune) e di provarci con lei.
Ho ricevuto due di picche, ed ho ricominciato a risentire Sandra, che sarebbe tornata assieme a me solo nel caso in cui mi fossi tagliato i capelli (li portavo lunghi). Ho deciso di tagliarmeli, e a gennaio ci siamo rimessi assieme.
Ci si incontrava sempre 1-2 volte al mese, a casa sua a Verona o a Milano e tutto procedeva bene.
Purtroppo, non sono mai riuscito a fare l’amore con lei a causa di un problema (fimosi) e questo ha inciso parecchio sulla nostra relazione.
Io non volevo farmi circoncidere, nonostante lei me lo avesse ripetuto più volte e alla fine si è rassegnata.
A marzo, per la prima volta, è venuta a casa mia in quanto avevo la casa libera per due notti (i miei erano in vacanza).
Tutto filava liscio, ma a fine mese incontro nuovamente una ragazza che non vedevo da un po’ (l’ho rivista alla fiera del fumetto) e nonostante non mi piacesse, ci sono uscito a cena.
Questa cosa ha fatto arrabbiare moltissimo Sandra, e io decisi nuovamente di chiudere con lei.
Due giorni dopo, ho capito che la persona che amavo realmente era Sandra e ci siamo rimessi assieme ancora una volta.
Purtroppo lei a giugno dovrà trasferirsi a Roma col marito e le figlie per lavoro, quindi il problema della distanza sarebbe diventato ancora più forte.
Arriva un giorno di aprile in cui ricevo una delusione da parte del gruppo di amici che frequentavo e una litigata pesante coi miei genitori.
Mi sfogo con Sandra, lei mi ascolta ma pochi giorni dopo viene ricoverata in ospedale a causa di un problema, niente di grave comunque.
Io, sbagliando, mi lamentavo con lei dei miei problemi, riempiendola ancora più di stress e il 21 marzo purtroppo mi scrive dicendo che non riusciva più a portare avanti la relazione.
Io pensavo di riuscire ad andare avanti, ma la settimana dopo le mandai un file audio dicendole che non ce la facevo più senza di lei.
Mi telefonò dicendomi che ormai aveva preso questa decisione, e che dovevo accettare questo.
Arriva maggio (il mese corrente)e giro un video al parco dove le racconto che nella mia testa c’è ancora lei e lei ne è rimasta sorpresa, e parecchio felice.
Decide di chiamarmi e sembrava che ci fossero delle possibilirà in più per me di poterla riconquistare.
Ecco che però un paio di giorni dopo, le scrivo chiedendole di parlarmi al cell.
Lei mi dice che non ha intenzione di parlarmi, in quanto la sua decisione è irremovibile e che non posso più farci niente.
Le scrivo su whatsapp varie frasi dolci, spiegandole che lei è la donna della mia vita e che ogni notte piangevo e non riuscivo a dormire, e che soprattutto ho capito davvero di amarla quanto la mia stessa vita.
Mi risponde dicendomi che voleva ricostruire col marito (non sono separati e vivono tuttora insieme con le figlie) e che andando a Roma voleva crearsi una nuova vita.
Le scrivo oggi dicendole che sarei venuta a trovarla a Verona, prima che partisse e che ci sarei andato giovedì.
Mi telefona e mi dice che lei avrebbe fatto in modo di non farsi trovare a casa, e che per il momento non avrebbe avuta alcuna intenzione di vedermi.
Io le rispondo dicendole che sarei andato lo stesso e lei mi ha detto di fare ciò che voglio.
Verso le 4 di pomeriggio, mi scrive dicendomi di non andare a trovarla perchè altrimenti mi avrebbe bloccato da Facebook e da whatsapp e che non si sarebbe fatta trovare in casa.
Le ho scritto però che oggi sono andato a comprarle un pensierino e che avrei voluto darglielo, ma mi ha detto che non mi ama più e non lo avrebbe voluto.
Sono giorni terribili per me, ho attacchi di pianto improvvisi, non mangio molto come facevo fino a due settimane fa e non riesco ad andare avanti.
I motivi che l’hanno spinta a fare ciò sono tre (da quel che ho capito): non aver mai fatto l’amore con lei, averla stressata e il trasferimento a Roma che avverrà a Giugno.
Secondo voi, ho qualche possibilità di riconquistarla? E in che modo?

 

da: Giovanni

4 Commenti

  1. La vedo dura Giovanni. Hai ha che fare con una donna più grande di 20 anni, sposata con figli e non separata.
    Aveva perso la testa per te e avrebbe rinunciato a tutto per te, ma poi con il tuo modo di fare l’hai ferita e probabilmente delusa, ma comunque lei aveva sempre una base stabile, cioè la sua famiglia.
    Poi ha preso la decisione che sembra irremovibile e forse è meglio per entrambi. In parte non aver fatto sesso incide molto, però penso che sia giusto che ognuno ricominci la propria vita, lei a Roma e tu con una nuova ragazza.
    Lo so che stai male, soffri per amore, ma è anche vero che devi passare questa fase che credimi, ti farà crescere più di quello che pensi.
    Chissà, se da qui ad un anno vi rivedrete e lei vedrà un nuovo ragazzo, più forte, maturo e sicuro che non si riaccenda la fiamma.

  2. Sai, io mi trovo dall’altra parte. Sono sposata con un uomo adorabile da 11 anni ed un figlio di 7.
    Poi abbiamo passato una crisi e pensavo davvero di volergli un gran bene ma di non amarlo più.
    Così mi sono lasciata andare con un collega che mi faceva una corte spietata da 1 anno. Anche lui molto più giovane di me.
    Ciò che ci univa nel nostro caso era il sesso, anzi, con lui lo abbiamo fatto in maniera sfrenata. Mi ero innamorata ed ero decisa a mollare tutto ma il richiamo della famiglia è stato più forte.
    Non potevo mollare tutto, un buon marito e padre, una casa per un amante!
    Non ho detto mai nulla a mio marito e me ne pento, ma so che glielo dicessi mi lascerebbe. Una mia cara amica mi ha fatto riflettere. Sai, come amanti funzionavamo, ma poi come sarebbe stata la vita “normale” con lui?
    Insomma, voglio solo dirti che credo che lei abbia scelto la sicurezza della famiglia a qualcosa d’incerto. Spero solo che tu accetti la situazione e continui con la tua vita!

  3. Caro mio, ma ritieniti fortunato! 20 anni di differenza, 2 figlie, ma quanto pensi sarebbe durato la vostra storia?
    Già non capisco le coppie con una grande differenza di età, ma quando è la donna più grande la vedo ancora più difficile.

  4. Secondo me non sarà facile riconquistare una donna che ha vuole ricostruire con suo marito. Finchè aveva problemi con lui potevi avere delle change ma sembra da quello che scrivi che ormai lei non voglia saperne di te.
    Che vuoi farci, è la vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *