Home / SOFFRIRE PER AMORE / Perché non riesco a stare bene? Perché mi ritrovo ancora qui?

Perché non riesco a stare bene? Perché mi ritrovo ancora qui?

Il 24 aprile scrissi la mia storia, vi lascio il link: http://www.soffriredamore.com/due-mesi-di-assenza/
Sono passati esattamente cinque mesi da quando lui mi ha lasciato, così improvvisamente spezzandomi il cuore. Era la mia forza e adesso la “forza” devo ritrovarla in me stessa ma non è facile. Mi ha ferito, usato, deluso.. mi capita spesso di sbirciare il suo contatto Facebook, noto tutte le foto che pubblica, con sorrisi enormi e spensierato..
Non lo riconosco più, non riesco a guardare quelle foto e dire “era la persona con cui sono stata per ben due anni”.
Lui al 100% si vede con parecchio ragazze, ormai per lui è stata una svolta del tutto definitiva, ed è contento così.
Com’è possibile?. Era la persona più innamorata di questo mondo, tutti ci vedevano e vedevano quando amore ci mettevamo anche a guardarci..
E adesso? davvero non gli ho lasciato nulla per poter dire, “che cavolata ho fatto?”.
Ma nulla…
Sono stati per 5 mesi di fila a farmi sentire, mandare messaggi e non ricevere risposte, come una scema per il mio diciottesimo compleanno sono stata lì ad aspettare che lui entrasse da quella porta e capisse davvero l’importanza che ho nella sua vita. Ma non è successo nulla..non ero così importante, ha finto di essere il principe azzurro che realmente non è, ha finto di amarmi mentre chissà cosa faceva. Eppure dopo 5 mesi, dopo le parole che mi son state dette, dovrei proprio fregarmene, non si è dimostrato “persona” ma bensì un vigliacco.

La frase che più mi ha fatto male è stata “non cercare o rispondere a mia madre tramite messaggi, non è più tua madre, cercati un altra famiglia”. Ho vissuto tre anni durissimi, dove ho avuto dei problemi familiari, per 3 anni ho dovuto badare ad una casa, fare da mamma a mia sorella, non far mancare mai nulla a mio padre che si trova su una sedia a rotelle. Sono cresciuta e sono diventata donna da sola.

Nessuno mi aveva mai insegnato a far la pasta, a fare il bucato. Ma ho fatto tutto da me. Quando mi capitava di andare a casa sua, per me era una distrazione, perché avevo lui e la sua famiglia era anche la mia, sua madre era come se fosse diventata la mia, perché io in quel periodo non parlavo proprio con nessuno. E lei era lì sempre ad asciugarmi le lacrime e stringermi. Mi ripeteva sempre ” tu sei la figlia che ho sempre desiderato”. Mi ha ferito tanto ma sopratutto cambiato. Non sono più la Fede “dolce” che conoscevano tutti. Metto distanza da tutti. Mi sono aggrappata troppo alla persona sbagliata e fino a pochi giorni fà, sono stata lì a sperare e sperare. Volevo risvegliarmi da questo incubo, ma i giorni passano e capisco sempre di più che è la realtà dei fatti. Ma non riesco a capire perché non posso esser felice.
Ho continuato, come ho detto prima a mandare messaggi, ricordagli che ero sempre lì pronta a parlare, gli ultimi messaggi che ci siamo scambiati, sono stata conclusivi. Gli ho chiesto di aver un confronto faccia a faccia, per vedere come siamo cambiati, per vedere cosa proviamo..
Ma lui mi ha ripetuto “sto bene da solo, ho trovato la mia tranquillità” alla mia domanda, sei riuscito a dimenticarmi? se io da un momento all’altro morissi a te non cambia niente? Com’è stato baciare delle labbra che non sono le mie, ti è venuto facile?” La sua risposta è stata. ” Si si facilissimo, ma smettila. non c’entra per te io non provo più amore”. Dopo dei continui messaggi.. mi ha scritto “Tu la tua vita te la stavi facendo con Tizio e Caio, anche bene.

Parlava di un mio ex e di un ragazzo che conosce, convinto che io avevo creato qualcosa con questi ragazzi. Certamente non è vero, sono cose che si inventano..Ma perché dirmi ciò? Ti interessa cosa faccio?
Poi ci siamo salutati, perché mi ha minacciato di bloccare il numero (di mia madre). Quindi ancora una volta gli ho augurato buona fortuna per la maturità e ho dovuto iniziare nuovamente a convincermi. Io sto male, non sto più bene con me stessa, mi manca terribilmente e odio la persona che è adesso. Io sono sicura che se un giorno io e lui ci mettessimo davanti scatterebbe qualcosa, perché siamo tanto uniti. Ma voglio dimenticare, perché in un certo senso ho capito che con lui non sarò mai più felice. Cosa devo fare per dimenticare? Ci vuole del tempo.. ma allora che avvenisse subito perchè io non ho più intenzione di vivere così

da: Fede

3 Commenti

  1. Quando passo da queste pagine, leggo tanto dolore…. e lo comprendo perchè anche io sto vivendo un dolore per una storia d’amore che non sa che direzione prendere e non riesco io a dare una direzione. Quanto a quello che scrivi, beh alle volte un amore può finire…. non è colpa di nessuno dei due, ma si cresce e si matura il proprio essere ed i propri desideri. Quello che fa soffrire è semplicemente vedere che abbiamo investito sentimenti ed energie per una persona che non ha il coraggio di essere sincera e di dire le cose come stanno…. farebbe comunque male ma sarebbe l’unico aiuto che può darci per far rimarginare le ferite del cuore. Sei molto giovane ed hai una vita davanti, posso solo consigliarti di archiviare questa storia e concentrarti su te stessa, ci saranno altre occasioni e magari altre situazioni come questa, la vita è un equilibrio dinamico e molto spesso le situazioni ci cascano addosso per insegnarci qualcosa. Ti auguro tu possa comprendere l’insegnamento dalla situazione in cui vivi per renderti poi conto che la vita deve essere vissuta e che le persone che ci trattano male, non meritano di essere nei nostri pensieri e nel nostro cuore. Un abbraccio

  2. Ciao, posso dirti che dopo 5 anni il mio dolore ancora non se ne va ed è ,se non peggiore, sempre presente. Ci vuole tempo … quanto ? Questo non ci è dato sapere purtroppo

  3. Sei giovane e ti sei ritrovata in una situazione più grande di te, che ti ha portato a riporre tutto in questo ragazzo. Che è giovane anche lui, e spesso a questa età le cose vengono viste e vissute in modo totalitario. Ma poi basta un niente e tutto cambia. Abbi pazienza, a poco a poco il dolore si affievolirà fino a scomparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *