Home / SOFFRIRE PER AMORE / Mio marito ha un’altra

Mio marito ha un’altra

Salve a tutti, ho 42 anni e sono sposata da 10 con L. E’ da un po’ di tempo che mio marito si comportava stranamente, sempre più misterioso, uscite frequenti e sempre più freddo nei miei confronti. Sono due mesi che gli dico di dirmi la verità ma lui è stato sempre veloce nelle sue risposte, va tutto bene, che ti stai inventando, sei tu che sei strana.

Ieri, prima di cena esce senza darmi spiegazioni, lo chiamo ed il cell era spento e rientra alle 11:30. Stavo nera, il fatto che mi avesse chiuso il telefono mi ha fatto imbestialire così una volta tornato gli ho chiesto di dirmi tutta la verità. Ha iniziato a dirmi stronzate, che un suo collega stava male perché la ragazza lo aveva mollato e lui gli voleva stare vicino ma non l’ho bevuta. Poi si capiva che mentiva. Inutile dire che gli ho letteralmente strappato la verità, gli ho detto che mi doveva dare il cell e che l’avrei tenuto io tutto il giorno per vedere cosa accadeva. Alla fine ha confessato tutto è mi ha detto che ha un’altra donna, che non sa se la ama ma che con lei si sente bene come ormai non gli accadeva da tempo con me.

Che dire, tutto intorno a me è crollato, sono caduta in una crisi di pianto, non so cosa mi sia successo dentro. Mi sono riempita di tranquillanti, oggi mi sento uno zombi, non so che realtà sto vivendo. Mi chiedo solo…perchè? Avevamo tutto, ci eravamo sudati una casa e una famiglia che funzionava…perchè ha distrutto tutto?

Che devo fare, come ne esco da tutto questo?

da: tradita

43 Commenti

  1. Ciao raita, ti faccio compagnia. Ho 45 anni e due figli, un marito che pensavo fosse il più serio del mondo. Ma era strano negli ultimi mesi, non era più lui, all’improvviso spuntavano nuovi hobby, corsa, calcetto, cene con gli amici. Dirai che non c’è nulla di strano in tutto questo ma fatte da uno che non ha mai fatto sport, che ha pochissimi amici, è suonato davvero strano. messo alle strette nelle ultime settimane ha confessato. Si è innamorato di un’altra donna e mi ha chiesto un periodo per pensare, dopodiché mi dirà che fare.
    Ed io che faccio nel frattempo? Vivo in questo limbo?
    Ti giuro, anche quando ne parlavamo con le mie amiche ho sempre detto che se un giorno fosse successo qualcosa di simile lo avrei immediatamente sbattuto fuori di casa.
    Ma io lo amo davvero! Non riesco ad immaginare la mia vita senza di lui! E poi, come crescerebbero i nostri figli? C’è li smezziamo? E’ tutto così atroce e mi sento così impotente.
    Vorrei anche io sapere che devo fare.

  2. Almeno sai perché sta finendo, ama un’altra!
    Io mi sto separando, sono sicura che c’è un’altra, ma lui non mi dice la verità. Dice che non prova più amore e basta.
    Credimi, sapere che tutto dipende da un’altra ragazza mi farebbe stare meglio.

    • Ciao anche mio marito non amette che ha un altra. Ma che non sa piu cosa prova per me e di conseguenza ha deciso di andare a vivere da solo per trovare se stesso. Solo scuse. Dopo 20-anni di matrimonio mi trovo fi fronte ad una persona che in un anno è cambiata completamente. Palestra, abbigliamento, macchina nuova e assoluta indiffer verso di me. Io non voglio piu questo uomo falso che dice ti amo alla sua amante (lho sentito!!!). Sarebbe bastato dire la verità e non farmi sentire in colpa di essere io a aver causato tutto cio. Invece negare fino alla morte!!! Che badtardi questi.uomini

      • io 44 anni il mio compagno con cui stiamo insieme da 25 di anni e non mi ha mai sposata ogni volta mi diceva… tranquilla l anno prossimo e intanto tra una scusa e l altra sono passati 25 anni, da premettere che lui di anni ne ha 58 compiuti , insomma ho scoperto che ha una relazione con una tunisina da 3 anni , che oggi lei ne ha 24 . Orroreeeee e non solo prima di questa ne aveva un altra di 29 a cui ha dato anche soldi , perchè loro vanno a caccia di imbecilli di mezza età per spillare soldi o per il permesso di soggiorno ,. Non contento si è dato da fare anche con donne dai 30 in su, anche nelle vicinanze dove abitiamo ed ho scoperto tutto, insomma con questa tunisina penso che abbia perso la testa e si sta facendo sfruttare io con lui non ho attività sessuale da 5 anni e non ho nessun altro uomo anche perchè a differenza sua io finchè non sono libera completamente rispetto chi abita sotto il mio stesso tetto . Comunque non so che fare mi sta facendo passare solo gli anni purtroppo io non ho un lavoro e non ho una famiglia solo una figlia che vive con me altrimenti se fossi stata autonoma l avrei sbattuto fuori dalle palle aspetto consigli un bacio a tutte

      • mi unisco al gruppo, sposata da 34 anni, entrambi 60 è andato a vivere da solo perché qui non sta più bene, ma la causa del malessere ha un nome e un cognome e lui continua a sostenere che è solo un amica. Ho scoperto sul cell messaggi troppo personali, frasi che a me non diceva più da tempo, sto cercando di farmi forza ma mi è letteralmente crollato il mondo addosso, non faccio altro che pensare come tutto questo sia potuto accadere

      • Ciao Rosa…stessa situazione…ho 50 anni e mio marito se ne è andato per vivere l’avventura con un’altra donna…e non solo …frequentano locali di scambio coppie..mi è crollato addosso tutto…sono rimasta sola con mio figlio e senza lavoro. Purtroppo o per fortuna bisogna cercare di andare avanti da sole…e sperare in un domani migliore…di dimenticare.

      • Come ti comprendo. Sembra che tutti questi uomini di mezza età attraversino crisi coniugali, dove la causa, appunto, ha un nome ed un cognome. Io ho 20 anni di matrimonio alle spalle ed il vuoto davanti.

  3. Benvenuta mia cara nel club delle cornute. Che dire, stesso copione di sempre, all’inizio super innamorati e poi si imbastardiscono e vanno con la prima che capita. Non credo che noi siamo sempre esenti da colpe, ma il copione non cambia.
    Tirati su le maniche, esci, fatti bella, conosci altri uomini, fai di tutto per distrarti, la vita va vissuta anche nella sofferenza!

    • ciao Penelope purtroppo la mia unica colpa è quella di aver aspettato troppi anni ,( ben 25 lunghi anni che ci sposassimo cosa che non ha mai fatto ),ed io cretina ogni anno che lui rimandava sempre con qualche scusa gli credevo, poi 5 anni fa ad un certo punto mi sono chiesta ma che cavolo sto aspettando ?? cioè un uomo che appena conosciuti mi promette che se andiamo a convivere poi mi sposa , di volersi fare una famiglia con me mentre dopo 25 anni non abbiamo costruito nessuna famiglia perchè la figlia che ho non è la sua ma nata da una precedente convivenza e devo dire menomale che cè l ho perchè lui con me figli nn li ha voluti tanto un figlio pure lui cè l ha dal precedente matrimonio , ma ciò non giustifica perchè di figli nostri non ne abbiamo e per una coppia che si amava un figlio doveva essere un evento meraviglioso … e quindi 5 anni fa ho iniziato a vederlo con altri occhi poi vabbè la storia è lunga a parlare ho parlato tanto ma non è mai servito a nulla adesso sta continuando a prendersi gioco di me ed ho scoperto che a questa tunisina la vuole sistemare anche economicamente cosa che non ha fatto con me anzi…

  4. Ciao, non sono qui per darti consigli, ma per fare solo delle osservazioni. Tuo marito ha confessato (anche se tu lo hai messo alle strette), ma è stato sincero. In questo gesto io vedo Sincerità e Rispetto verso di te. Magari qualcuno pensa che nn è così ma…io mi sento di vedere il bicchiere mezzo pieno. Tu dici, che vi siete sudati una casa e una famiglia quindi se tra voi c’è complicità, forse questo che vive lui è solo un momento. Magari lui stufo della solita routine ha cercato una distrazione…ma se tra voi le cose funzinano allora nn ha senso che anche tu butti tutto all’aria. Parlare parlare parlare…serve solo chiarezza.

  5. Tradita, rilassati, molti mariti fanno come tuo marito ma a differenza di noi donne difficilmente lasciano il tetto coniugale.
    Noi siamo diverse, se amiamo davvero molliamo tutto e cambiamo capitolo, loro no, ci vedono come mogli, madri e sorelle. Come fanno a perdere tutto questo. Se non l’avessi messo alle strette lui avrebbe continuato la sua relazione clandestinamente ma non ti avrebbe lasciata.
    Quindi aspetta tranquilla, adesso dice che con lei prova nuove sensazioni, e vorrei vedere se anche tu non avvertiresti nuove sensazioni se ti facessi un’amante, ma da qui a mollarti c’è ne passa.

  6. Molti uomini tradiscono perchè qualcosa gli manca e cercano in altre donne quello che non hanno, da esperienza personale, dico, che le mogli forse hanno la tendenza a dare tutto per scontato dimenticandosi qualche volta le ragioni per cuoi ci si è sposati, diventano mamme, ed le loro attenzioni si spostano radicalmente su le loro creature, credo che la famiglia si basi sulla coppia e se questa non riesce ad esserlo i problemi cominciano e non è vero che gli uomini non scappano da casa, se inciampano in un sentimento forte non li ferma più nessuno, ho avuto un amante per 5 anni in piena libertà di movimenti, ne sono uscito nauseato dal fatto che mia moglie non si è mai e dico mai chiesta dove andavo e con chi…oggi quella che era la mia amante è la compagna della mia vita e sono passati tanti anni ormai ed io non ho mai pensato di tradirla chi sà perchè…

  7. mi scuso per come scrivo ma sono spagnolo e fatico a scrivere . io per esperienza personale penso che sposarsi un uomo e facile e tenerselo che difficile una moglie deve capire che deve essere prima una amante per un uomo fare sempre le stesse cose. lo scoccia una donna deve essere brava a capire il proprio marito e dargli quello che vuole se un uomo tradisce quasi sempre e perché sua moglie non gli da quello che vuole il sesso in un matrimonio e la benzina che lo fa andare avanti quando manca quello e finito tutto.

  8. scherzando con mio marito e dicendo che mi sembrava che avesse voluto essere in un altro posto che a casa sul divano sono riuscita a farmi confessare che si è innamorato di una che ha ventanni in meno di lui separata e con 2 figli piccoli… e per di più lavorano insieme. gli ho detto bleffando che se voleva stare con lei se ne poteva andare visto che noi nn abbiamo figli. notare che ha lasciato la prima moglie per lo stesso motivo dopo di che la ragazzina ha mollato lui……sono passati quasi 2 mesi. lui ha detto di aver scelto me ma che nn gli devo impedire si sentire lei e di messaggiarci. la sera , i we lui è sempre con me… se si sono visti lo avranno fatto durante le ore di lavoro. io controllo il suo cell e trovo le chiamate tra i preferiti anche se l’asino cancella la cronologia….quando l’ho conosciuto ho dovuto interrompere le comunicazioni con dei miei ex perche era una mancanza di rispetto e ora lui si permette di fare questo….. sto aspettando che mi passi dopo 10 anni questo innamoramento che ho ancora per lui per riuscire a troncare questa agonia… quando mi guarda mentre sono in casa o siamo in giro è capace di chiedermi se cè qualcosa che non va….nn lo riconosco più, non so più che fare . sto malissimo e mi sento una masochista. mi domando perchè rimanga con me visto che all altra ha detto proprio quel giorno di avermi raccontato tutto……

  9. Ciao ho 40 anni 3 settimane fa mio marito e tornato a casa e mi ha detto che non mi ama piu’ che mi vede solo come la mamma di sua figlia !!! cosa dire ovviamente dopo parole parole parole ha confessato di avermi tradita dice che non gli piaccio piu’ perche ho messo su chili perciso qualche kg non sono cicciona pero la tipa che si e fatto e figa capite tacco 12 ecc mi dice che a lui e piaciuto (lei non la piu’ chiamato) sempre se e’ vero quindi lui ha messo in discussione la famiglia per una a cui non le e’ nemmeno piaciuto siamo chiare se ad una donna piace continuiamo a cercarlo trovo che tutto questo sia squallido e ci tengo a precisare che sono sempre stata un amante per lui da film dandogli sempre conferme propio per tenere sempre accesa la fiamma . adesso ho solo un obbiettivo vogliono le troie cosi sia non passero mai piu per donna ben vestita e basta non saro piu’ vittima di un uomo dal marito al compagno all’amante ma solo carnefice vogliono scollature tacchi cosi sia !!!

  10. Ciao a tutte,
    io non so che dirti ogni persona e’ a se.
    il mio e’ una vita che si fa qlche storiella, ma io ho sempre pnsato che se gli tenevo il cordone corto sarebbe andato via e ho abbassato la guardia …..e oggi a 48 anni lui 49 si e’ innamorato di una troia bulgara di 20 anni di meno , va la per lavoro una volta al mese e tutti i giorni si scrivono….io lo amo cerco di portare pazienza ma mi sto sminuendo mi sto uccidendo con le mie mani …due anni fa qnd l’ho scoperto lui mi ha detto che mi ama e che dovevo decidere e io come una SCEMA si ti voglio ti perdono……da allora non hanno smesso un giorno di dirsi amore ti amo my love mi manchi e ora vuole ampliare il suo lavoro in Bulgaria per andare da lei tutte le settimane comprare un appartamento ……cosa pesa di fare le prove prematrimoniali? tenere due famiglie ? a
    in Italia il dovere e all’estero l’amore e il piacere?….io sono distrutta ….ma ti daro’ un consiglio se tu sei più pallosa di me: lascialo subito prima che questo ti consumi poco a poco ..piu’ diventi vecchia piu’ e’ difficile trovare qualcuno da amare …in giro di buoni ce ne sono pochi e quelli seri nn ne parliamo quelli sono sposati .ora l’uomo con la crsi di mezza eta cerca solo la gioventu’ …donne giovani…puttane e non …e non ragionano piu’ con quello che hanno tra le orecchie ma con quello che hanno in mezzo le gambe!!! Ripeto sono pochi gli uomini seri.e beata che ce l’ha!!

    • Pure mio marito ha trovato l’amantegià da mesi era strano e me ne sono accorta quando è tornato da un “viaggio di lavoro”. Per caso o per intuizione ho scoperto chi era dai “like” che metteva su fb ai suoi post. L’ho contattata ma non sapeva una parola di italiano, né di francese, né di inglese, né di tedesco, né di spagnolo. Una donna ignorante insomma ma piuttosto bella e sensuale. Sono stata malissimo per mesi. Ora sta con lei ma caso strano sono diventata io la sua amante. Anche se viviamo separati tra di noi si è riacceso la passione.
      Dalla disperazione avevo perso venti kg, mentre la sua bella ne ha preso 30. È ora quasi cento chili. E anche se sono più vecchia di lei ora il mio ex marito guarda di nuovo me. Anche se ho sofferto assai per il tradimento l’ho sempre trattato con rispetto e come un principe. Spero tanto di ritornare insieme a lui un giorno anche se mi dispiace un po’ per quella poveretta che ha lasciato il suo paese ed i suoi figli per mettersi con lui e che per ora non sospetta le corna. Mi viene in mente una frase che aveva detto un amico: meglio una torta a metà che una cacca da soli. Com’è Buona questa torta…solo ora la riassaporare come ai vecchi tempi. Pazienza, gentilezza e determinazione stanno dando i loro frutti e spero di poter riprendermi mio marito un giorno tutto per me anche per assistere o amorevolmente durante la vecchiaia

      • Ciao , ho +o meno la tua stessa situzione …mio marito per ora non ha ancora abbandonato la sua famiglia … Da quando ho scoperto il tradimento il nostro rapporto intimo si è riacceso e sono sicura che anche se lui se ne andasse continuerebbe … Lo amo immensamente e spero che tutta la mia pazienza e sofferenza diano i loro frutti

  11. Ciao tradita, io non so piu cosa pensare. A me e successa sta cosa 2 settimane fa. Lui stesso mi ha detto non presso dalla rabbia che ha un’altra e se ne vuole andare con lei perchè e tanto che non mi ama piu; secondo lui cominciava la cosa con un semplice sms suo a cui lei ha risposto., da li tutta una serie di scherzetti a doppio senso x messaggi. Roba da non credere. Premetto che abbiamo 2 figlie e questa ne ha 3 e un compagno. Io di tutto questo posso dire che sono anni vedevo ke lui nn mi amasse, già dopo pochi mesi di matrimonio non c era piu intimità sempre fingendo di sentirsi male o di essere stanco quando io lo cercavo (lui non mi cercava mai), non mi lasciava avvicinare a se e cercava di stare a casa il minor tempo possibile.
    In pubblico era solo apparenza e neanche, mi lasciava sempre sola al tavolo, si alzava di continuo e mai una conversazione da soli, io per vergogna mi alzavo e andavo a vedere le bimbe giocare. Poi il modo in cui mi trattava era evidente che io non gli piacevo piu nonostante so che era pazzo di me prima di sposare (al punto di voler sposarmi nonostante i suoi fossero contrari). Lo diceva sempre nelle continue litigate ma poi quando si calmavano che acque si risolveva tutto e cosi sono passati 7 anni. Adesso nonostante lui abbia confesato io mi sento tranquilla, e nonostantemi abbia detto ke nn cè stata soltanto quella donna. So ke stanno continuamente a messaggiarsi e anke ke si vedono, lei e anke cliente sua quindi pensate un po. Io con questa situazione ni sento ovviamente male xke vedo lui fare cio ke io evitavo. Voi parlavate di takki peso corporeo sesso e altro, ebbene io nn capisco xke nn mi ama piu xke sono una ke ci tiene a se, x uscire mi vesto sexy ma nn volgare ma elegante , adoro fare sesso e lui lo sa, ho ancora un fisico da modella nonostante due figlie ,viso carino cucino bene , casa piccobello , sono una coccolosa affettuosa e tenera sciolta e simpatica ke sa sdramatizzare e godersi la vita ma anke con carattere e mi dedico al massimo a dare alle bimbe una buona educazione e malgrado tutto cio ho smesso di piacergli. Io so ke prima o poi lui si stanca di quella xke adesso si sente ke vola ma nn si rende conto ke sta scappando nn da me e anke dalle responsabilità familiari xke lui e uno ke vuole essere libero ma quando arriverà li e si ritroverà in una situazione peggiore di questa si renderà conto dello sbaglio; nn puo pensare ke una polacca con tre bambine voglia solo vivere la vita e divertirsi hahaha come dice nei mes.
    Ovvio ke l’amante prima o poi pretenderà di piu, una donna sola con tre figlie piccole non puo pensare solo a divertirsi tanto meno se lavora duro fino mezzanotte. Dopo di ke io ho detto a lui di andarsene via subito xke prima se ne va prima ritornera. Cmq io ci sto pensando con calma, penso ke nel mio caso se lui decidesse di finire con lei io accetterei solamente se si rende conto ke io sono importante x lui e non soltanto x il suo comodo o x le bambine xke se nn mi ama continuerebbe a fare come ha sempre fatto, rendendomi infelice, indipendentemente; poi le bimbe non sentirano la sua mancanza dato ke nn sono abituate alla sua presenza, lui nn ci e mai stato. Bisogna stare calme e lasciare passare il tempo ma nn mettersi a piangere o capire il xke di tutto. Io aspetto x vedere cosa succede come ha detto lui stesso, poi si procederà, questo vuol dire ke si vuole prendere del tempo x provare come gli andrà la vita con lei..Succedono queste cose nella vita ma bisogna avere la forza x affrontarle, la cosa fastidiosa assurda e ke tocca a noi “aspettare” mah… Io lo amo ma nn sono disposta a farmi pestare da lui. Una persona ke nn mi rispetta , nn mi da affetto e nn mi considera nè mi apprezza nn merita di avere l onore di avermi accanto. Sto soffrendo ma devo andare avanti ed essere felice x me e x le mie bambine

  12. Ciao “Tradita” vorrei tanto sapere come è andata, come stai? Io ho avuto la stessa confessione. Ma lui ha deciso di voler provare a recuperare il nostro rapporto…sono passati diversi mesi. Qualche miglioramento c’è, ma non so…. credo che “la troia” sia ancora nei suoi pensieri….
    Se qualcuna di voi ha recuperato in toto il rapporto, quanto tempo, quanto ci vuole?

    • porca di quella porca…. mio marito mi ha confessato che si è invaghito della classica “vacca” rumena…
      dice che non si sono mai visti ma ovviamente non gli credo… una figlia dieci anni di matrimonio iniziato con le pezze al culo, adesso buona posizione entrambi.. viaggi , ecc. ma cosa cazzo gli manca???
      quanti calci nel culo gli darei.. a due a due finchè diventano dispari…
      il fatto è che lo amo.. e devo solo aspettare….un bel vaffa a questi mariti ci sta…

      • A me e ‘ successo ma l’ho contattata e le ho detto di togliersi di mezzo altrimenti avrei detto tutto al suo compagno con cui ha comprato casa. Una polacca insignificante ed ignorante che meritava di sentire tutto il mio disprezzo. Risultato? È sparita ! Fai come me toglitela di torno come si permette?

      • Sono solo dei grandissimi bastardi! Vanno a nozze con le tr… dell’est. Adesso questa è la moda.

  13. Che strano leggere ciò che è capitato a me e vedere in quante siamo a vivere queste situazioni..mio marito è!andato via di casa 8 mesi fa trovando scuse banalissime..siamo stati sposati per 7 anni ma nel complesso insieme da 15…abbiamo un bambino splendido di 5 anni che credevo lui amasse più di ogni altra cosa al mondo più di me sicuramente!! Nn ha mai confessato di avere un altra fino a dopo due mesi che l’ho scoperto…me lo ha confessato piangendo..istigandomi a inviare sms a lei (come se fosse la colpevole di tutto) sono andati subito a convivere…lei ha lasciato suo marito…noi abbiamo firmato la separazione…me ne ha fatte tante…lasciata senza una verità…per telefono…tradita..ricoperta di menzogne…ma la cosa più assurda sapete qual’e? In 8 mesi che nn sta più con me mi ha ricoperto di amorevoli complimenti, mi dice sempre che mi vuole bene, ogni mese litiga brutalmente con l’altra dice di provare pena per lei, che è brutta, è complessata e che vorrebbe andare via…però sta sempre con lei…come se nulla fosse ora lei è incinta…nn haai avuto il coraggio di dirmi che ne era innamorato….ha dichiarato che è stato incastrato…mi ha preso per la sua confidente ed oggi ho capito una cosa…donne nn credete mai a niente di tutto ciò che vi dicono, nn si cade nel tradimento se nn lo vuoi, chi lo fa nn ama e mai essere la seconda scelta di nessuno . l’ho imparato sulla mia pelle… i fatti sono quelli che contano le parole vengono dette ma nn sono mai la verità!! Nn fatevi ingannare. Io lo amavo più di me stessa ma nn è stato utile a niente….andate avanti

  14. Ciao a tutti Anchio faccio parte di questo triste mondo.ho 42anni sposata da 16 una bimba di 8 dopo una lunga crisi mio marito mi confessa il tradimento con una sua collega due anni fa.io come potete ben immaginare ho sentito la morte addosso anche perché da uno come mio marito non te lo aspetti!!! Ho voluto salvare il matrimonio ma dopo due anni siamo da capo lei non ha mai lasciato perdere anche se non hanno più avuto rapporti lei è rimasta disponibile ad aspettarlo!! Ma che razza di donne ci sono al mondo? Cosa fare? Sarebbe semplice separasi e dire basta perché le umiliazioni la rabbia e il dolore sono immensi…ma io non ci sto! Ci provo ancora se avete dei consigli grazie

    • Ciao,

      che dire, mi sembra che la mia storia sia in tutto simile alle vostre. IO ho 37 anni e ho cominciato questo calvario pochi mesi fa, quando e’ saltato fuori che mio marito (40, ed in piena crisi mezza eta’) si e’ preso una sbandata per un’altra (una scema di serba che ha conosciuto online ed ha visto due volte in tutto!).
      dice che se lui ha cercato questi contatti e’ perché era da tanto (circa 2 anni) che non sentiva più certe cose per me (peccato che non me lo abbia mai detto ne fatto capire).
      Insomma, io ci rimango malissimo ma vorrei recuperare il rapporto. Metto da parte delusione ed incazzatura e cerco di riconquistarlo. Lui passa fasi in cui ne sembra contento e fasi in cui sembra quasi che gli dispiaccia che io lo amo ancora. Adesso, dopo ulteriori chiarimenti, si appresta ad andare ad abitare per conto suo per un po’, sperando che la cosa gli schiarisca le idee.
      Abbiamo due bambini bellissimi che anche lui ama molto e dice di provare ancora sentimenti anche per me e di aver capito quanto io lo amo. Pero’ questa fantasia di riacquistare la sua libertà non riesce a metterla da parte. Preciso che sono una gran bella donna e che avrei potuto avere molte occasioni per farmi corteggiare da altri ma che non l’ho mai fatto: sono stata sempre irreprensibile perché sapevo che il lasciarsi andare avrebbe potuto avere conseguenze e non avrei mai rischiato di compromettere la nostra famiglia.
      Sono molto delusa e comincio a pensare che o non tornerà, o che se tornerà io non lo rivorrò più. Ma come si fa a buttare tutto via così, senza nemmeno provare?

    • Ciao. È passato un anno dal tuo commento e vorrei tanto sapere com’è andata! Io mi trovo più o meno nella stessa situazione: sono sposata da dieci anni, ho due bimbe e ho scoperto da un annetto che mio marito mi tradisce; me lo ha confessato lui, tra le lacrime, dopo un periodo di stanca. Non ho mollato, ho pianto, ho urlato tutto il mio dolore, ma sono rimasta al suo fianco, perché lo amo, per le nostre bambine, perché credo in noi e in quello che abbiamo costruito insieme con tanti sacrifici, ma anche perché lui stesso dimostra di tenere immensamente a me ed alle piccole. È passato del tempo da quel giorno terribile; indubbiamente gli incontri e i contatti con l’altra si sono diradati, ma continuano, ed io continuo a logorarmi. Mi ha detto che vuole stare con me, che.non potrebbe fare a meno di me, delle bambine, della nostra casa e della nostra vita insieme, ma non vuole lasciarla. Mi piacerebbe sapere a te come è andata…

  15. Disperata......ma con speranza

    Lascio la mia esperienza
    Ho 50 e lui 52, sposati da 22 anni dopo 10 di fidanzamento, abbiamo 3 figli adolescenti. Ci siamo conosciuti da adolescenti e non ci siamo più lasciati.
    Circa 8 anni fa ha cominciato a non voler più avere rapporti sessuali con me e sono entrata in una profonda crisi. Mi sentivo brutta, e indesiderabile con quei chili di troppo regalatimi dalle gravidanze, anche se amiche e colleghe mi assicuravano che invece ero normale, anzi addirittura bella e sexy !!! Poi , però ho cominciato a credere che invece fosse dovuto alla sua frustrazione per il calo del desiderio e qualche difficoltà che aveva nel portare a termine l’atto fisico, allora non ho più insistito perché non volevo umiliarlo, consigliandogli però di effettuare dei controlli medici perché potevano essere i sintomi di problemi di circolazione, pressione e cuore.
    Da pochi giorni invece ho scoperto, insieme alla mia figlia maggiore, che cinque anni fa è stato con una prostituta nigeriana. La ragazza è uscita dal giro e lui ha continuato a vederla se pur in modo sporadico. La cosa devastante è stato scoprire che è rimasta incinta e lui ha riconosciuto la figlia, non solo ma che quando passava a lasciarle un po’ di soldi per la bambina hanno avuto qualche altro rapporto e lei dopo 3 anni è rimasta incinta un’altra volta! (lui ha riconosciuto anche la seconda bambina).
    Non mi sono accorta mai di nulla perché è sempre in viaggio, sempre con la valigia pronta e poi perché ero sicurissima di lui, per me era l’uomo più serio della terra, l’unico tra i miei conoscenti per il quale avrei messo la mano sul fuoco, invece scopro che è un uomo uguale a mille altri.
    Sono sconvolta anche dal fatto che, incurante della sua salute (la mia era salvaguardata dal fatto che non mi toccava più da anni) ha sempre fatto sesso senza preservativo con un soggetto a forte rischio di Aids e alte malattie! quando gliel’ho fatto presente mi ha risposto che non sa perché lo ha fatto (autopunizione?).
    Lui mi ha detto che non sente nulla né per questa ragazza (30 anni) né per le bambine, dice di averle riconosciute solo per poter dare loro assistenza sanitaria e cose simili e che le ha sempre detto che non ha alcuna intenzione di stare con loro. Lei ultimamente ha espresso il desiderio di tornare in Nigeria e lui mi ha detto che ne è ben felice e per avere un sostegno si è rivolto ad un avvocato per sapere come muoversi, (questo prima che io ne venissi al corrente.).
    La cosa di cui non mi capacito è che l’avvocato gli ha detto che non è necessario fare un test di paternità perché dice che si vede ad occhio nudo che sono il suo ritratto!!!! Mi sembra di un’ingenuità disarmante, ho delle amiche di colore sposate a degli italiani ma nei loro figli i tratti scuri predominanti, fanno si che si veda solo che sono di padre bianco, ma assomigliano alle madri.
    Io capisco cosa può essere scattato in lui, il fatto di esserci messi insieme giovanissimi senza altre esperienze alle spalle, il fatto di sapere che non la sua nascita sia stata frutto di un errore e di conseguenza si è sempre sentito “sbagliato”, la sua crescita in una famiglia disastrata dal punto di vista affettivo senza un fratello o una sorella a cui potersi appoggiare hanno fatto si che volesse provare sensazioni forti, trasgredire alle regole, che avesse curiosità per sensazioni proibite e una certa dose di autolesionismo!!
    Ora sto soffrendo in maniera indicibile, non dormo più e se dormo ho gli incubi e desidero solo che lei ritorni con le figlie in Nigeria per poter continuare a vivere.
    Lo so che è assurdo ma a forza di parlare, io e mio marito è come se ci fossimo ritrovati, ci siamo dichiarati nuovamente il nostro amore , come trent’anni fa, con la vogli di passare il resto della nostra vita insieme.
    Se partiranno, andremo sicuramente in terapia di coppia e cercheremo di “ristrutturare” il nostro rapporto, come una vecchia casa che diventi più bella di prima.
    Se rimarranno qui non so come andrà a finire…………….

    • Ciao vuoi sapere la mia purtroppo esperienza, Molto simile alla tua ma non so quale peggio….? Io ho 59 anni mio marito 62 anni e 42 anni che stiamo insieme, mi sentivo la donna più felice del mondo e realizzata, una bella famiglia due figli ormai uomini un’azienda con tanti sacrifici…… Nel giro di 6 mesi mi crolla il mondo addosso …
      6 anni fa pensavo che mio marito fosse depresso, lui non faceva altro che dirmi che aveva bisogno di un medico, bene io preoccupata subito mi metto alla ricerca di un bravo medico….. Il medico le chiedeva cosa avesse è lui sembrava quasi imbarazzato… Lì capii che forse era meglio che io uscissi, invece mio marito mi trattenne a restare, anche se a me sembrava strano, così mi dava impressione, ” anche al medico”. Li diede una cura che sarebbe ritornato nuovamente, e li consiglio di farsi dei ritagli di tempo X se stesso, io parlando con i ragazzi e furono d’accordo con me.
      Lui giocando a calcio, una sera arriva a casa e mi disse, ” sai che la società ha organizzato un torneo di calcetto” ??
      Io, bene, lui si ma è nelle vicinanze di Roma, io gli chiese (visto che in tutta Italia aveva fatto tanto di quella neve) ma come calcetto con tutta sta neve? Lui è un torneo al coperto. Noi siamo ad Aosta, lui doveva andare giù con dei colleghi…
      Morale lui aveva sempre il telefono staccato, così io telefonai alla società per avere il telefono dell’albergo…. Li scoprii che era una grossa balla… Non sapevo cosa dovevo fare c’era il lavoro i ragazzi che che lavoravano con noi in azienda…..
      Il medico mi raccomandava di non puntarli il dito di lasciar passare qualche giorno visto che era Natale, io dopo qualche giorno, gli chiesi di uscire a farci un giro….. Lui senza esitare disse di sì, parlammo gli chiesi spiegazioni… Ma lui ha sempre negato che non era quella la società ma un’altra ……. Passarono sei mesi e scoprii che si era invaghito di una prostituta rumena, mi crolle il mondo addosso…., anche a me diceva che X lui ormai non era così importante avere rapporti, “non abbiamo mica 20” !?
      Io li chiedevo com’era possibile una risposta del genere!? Lui mi rispose che oramai lui si era messa l’anima in pace non ci pensava più, “diceva lui” ma io no.
      Iniziandolo ad osservarlo in tutto, c’erano delle cose che non tornavano, mi accorgevo che a volte lui pensava ad alta voce, io li chiedevo cosa avesse detto che non avevo capito, “lui niente” è così via
      Comunque non ho mai avuto una spiegazione di nulla anche con le mie minacce che se non mi diceva la verità io me ne sarei andata via di casa, lui ha detto una cosa che non stava né in cielo né X terra…. Comunque volevo darle una possibilità, xche c’era un’azienda ….,, mi sono pentita amaramente e male disco quel giorno, perché ho continuato ad indagare e ho scoperto di tutto di più, era un frequentatore di prostitute di cui un verbale di 500€ con una di colore, le casse dei conti svuotati e dei finanziamenti non indifferenti….
      Casini vari sempre in casa con poi finire sempre lì …. Dopo di che sembrava che si fosse calmato e tranquillo….. Invece era solo un bravissimo attore che recitava… Ogni giorno correvo il rischiavo di essere ammazzata per la sua violenza, sono sta costretta a dover cercare casa e andarmene…. Mi sono sentita X la seconda volta FOTTUTA da un uomo che non riconoscevo più piena di debiti problemi cause di lavoro l’azienda in rovina e due figli con famiglie che pagano gli sbagli dei genitori, se avessi ascoltato i figli di non farlo rientrare più in casa non saremmo in queste condizioni… Ti faccio tanti auguri e spero che per te sia diversamente ciao Pinuccia

    • Oggi io ho invece scoperto che mio marito ha fatto sesso con un uomo. Mi ha detto che mi ama e che era stato solo un esperimento. Sono troppo confusa..

      • Sti cavoli! …. con un uomo inteso trans? Perché se è un trans tranquilla che non è il primo a sperimentare, che ne sono a bizzeffe che ogni tanto si concedono ste gite fuoriporta, se invece è con un uomo tipo amico o conoscente allora magari forse è gay ma non lo ha ancora realizzato.

  16. Ecco anche la mia di esperienza…
    34 anni… insieme a lui da 15 anni, di cui 7 di convivenza e una bimba di due anni.
    Un anno fa lui inizia a farmi discorsi strani… non abbiamo mai tempo per noi, il nostro rapporto con gli anni è cambiato, ti vorrei diversa… Purtroppo io non ho colto questi segnali e siamo andati avanti con la vita di sempre.
    Un mese fa lui cambia atteggiamenti… è più freddo, distaccato e mi dice che a lui non è mai passato quanto mi aveva detto un anno fa… che ancora pensa queste cose… Allora cerco di ascoltarlo, di stargli più vicino… ma mi rendo conto che ormi è tardi… qualsiasi cosa io faccia non vedo miglioramenti… insisto per farmi dire la verità e scopro venerdì che sta vedendo un’altra, di qualche anno più giovane di me, da qualche settimana. Mi dice che si sono conosciuti per lavoro, che si vedono per lavoro tutti i giorni ma che sono usciti solo 2 o 3 volte e ci sono stati solo dei baci (ci crederò??? Forse si, ormai mi stava dicendo tutto)… Mi crolla il mondo addosso… La prima reazione è stata rabbia assoluta… urla, parolacce e io che prendo la porta e con la mia bimba me ne vado dai miei… Ci rifletto, capisco che anche io ho le mie colpe perché non ho colto i suoi segnali e domenica torno a casa, ne parliamo… Ingenuamente mi aspettavo di sentirmi dire perdonami… e sarei stata pronta anche a farlo… Invece lui, se pur piangendo, mi dice che non sa cosa fare, indipendentemente da questa persona con la quale non sa nemmeno se vorrà continuare perché la conosce veramente poco, non se la sente più di continuare la nostra storia perché se è arrivato a questo punto è perché non prova più lo stesso sentimento per me, e non trova giusto continuare qualcosa che è già morto dentro… Oggi ritorno dai miei di nuovo, così sta un po’ solo (anche se solo vorrà dire con l’altra, visto che ora sarà libero di fare come gli pare). Sto malissimo, per me e per la mia piccola che a 2 anni non ha già più una famiglia… Spero solo che qualche giorno senza noi gli faccia capire cosa sta perdendo… ma temo davvero che abbia già preso la sua decisione… Ovviamente le nuove relazioni sono un insieme di emozioni che con me ormi non prova più… e questo lo coinvolgerà a pieno… e si dimenticherà dei nostri anni insieme…

    • Io sono uno di quei mariti di cui parlate, sposato da 8 con un bimba di nemmeno 2 anni e che sta mollando tutto per un’altra … perchè? perchè da dopo sposati non è neppure l’ombra di quella che era, perchè siamo tutto meno che una coppia, siamo “soci” non compagni, non c’è più una comunione di pensieri o passioni, ci sono solo i doveri, ci sono solo le sue priorità, non posso permettermi il lusso di essere me stesso o sarebbe una discussione continua … io adoro mia figlia, è il dono più grande che esista e c’ho provato con tutte le mie forze a farmi andare bene una situazione così, sono andato in terapia e mi sono imbottito di ogni cosa pur di resistere. Ma non è vita questa, non è sicuro quella che voglio … la colpa non è mai da una parte sola.

      • Idiota

      • caro nessuno, anche io sto passando questa fase, sposata da 8 anni, bimba di 6 anni, stiamo insieme da 13 anni. lui si è innamorato dell’amante. mi dice che la colpa è stata mia, che l’ho abbandonato, e lei, l’amante, invece l’ha corteggiato, e l’ha corteggiato bene… Ma cosa vi succede? avete una donna affianco, che vi ama, vi corteggia, si dedica a voi… poi? col tempo iniziate a delegare sempre di più alla moglie, i conti, i figli, le cose di casa, la spesa, la cena, ecc… e noi, che non siamo più solamente angelo del focolare ma anche lavoratrici (magari a tempo pieno) arriviamo a casa esauste, con già la mente piena di cose da fare, e voi? sul divano, al computer o su fb…
        Poi vi lamentate se non vi dedichiamo più il tempo di prima? ma voi cosa fate per aiutarci? mio marito è innamorato dell’altra, ma lei, oltre a tenerselo come amante o confidente non vuole niente di più… lei ha già una vita e non vuole mollarla… così lui ama l’altra, io amo ancora lui
        se poi l’altra “stronza” che decide di corteggiare mio marito, decidesse di mollare tutto per stare con lui sono convinta che non durerebbe, i problemi quotidiani si farebbero sentire anche per lei e così cosa avremo ottenuto? due famiglie rovinate con i rispettivi figli e 4 persone insoddisfatte… Bravi!

    • Ciao. E’ passato del tempo non so come sia finita spero bene. Io sto vivendo la stessa identica cosa, 15 anni insieme, 3 bimbe e mi dice che non prova più nulla. Cosi lo mando da sua mamma e poi oggi mi dice che gli piace una ragazina di 20 anni che lo ascolta con cui sta bene. Lui ne ha 36. Stavamo attraversando una crisi e rimasto a pensare si è ritrovato a parlare e a frequentare altre persone trovandosi bene specialmente con questa. Io che faccio? Con me non vuole più uscire o chiacchierare. Dice che è tardi. Forse è meglio chiudere?

  17. Bene io invece sono una povera trentasettenne a cui lui (52)ha detto di essere separato da due anni e ora mi trovo ,grazie a dio mollato presto appena saputa la bugia,sola e con il pensiero di lui che purtroppo vedo ancora in giroT_T

  18. Eccomi qui, sono un’altro dei mariti ‘pezzi di merda’ a cui tanto date addosso qui dentro.
    35 anni, sposato da quasi 5 anni e padre di un bimbo meraviglioso di nemmeno 2 anni.
    Non ho un’altra, o meglio, c’è una ragazza di 26 anni con la quale sono me stesso in tutto e per tutto, ma l’ho conosciuta solo tramite internet, sta a 900 km da dove vivo io e non ci siamo mai visti e probabilmente non ci vedremo mai.
    Di fatti questa ragazza non ha nulla a che vedere con la crisi che sto vivendo.
    Chiedo a voi donne, sempre pronte a tirare strali contro l’uomo, perché quando l’uomo tradisce è un puttaniere, mentre quando tradisce una donna, in un modo o nell’altro finite per dire che ha fatto bene perché sicuramente il compagno non le dedicava più attenzioni.
    Cosa fareste se vi accorgete di essere diventati una persona diversa? Una persona diversa da quella che il vostro compagno si è innamorato e ha sposato? La buona fede è ancora di questo mondo, oppure è un valore al quale sputiamo sopra, per rifugiarci dietro ai più comodi precetti ‘religiosi’ della fedeltà finché morte non ci separi, come se l’uomo (inteso come essere umano) possa essere considerato alla stregua di una macchina, quando invece è poco più che un animale senziente, coi suoi bisogni, le sue necessità ed i suoi impulsi? Vengo da una famiglia difficile, ed ho trascorso metà della mia adolescenza e prima maturità nell’odio, nella violenza, nell’indifferenza, nell’inganno, nello schifo.
    Sentivo certe pulsioni, certe necessità nella tarda adolescenza, ed attribuivo queste necessità, questi impulsi alla mia vita familiare, alla mia frustrazione. Passerà, dicevo; andrà meglio, mi sistemerò, pensavo.
    Trovo la donna che oggi è mia moglie, con la quale dopo poco mi apro praticamente su tutto, tranne che su quelle necessità che sentivo, su quegli strani impulsi che ciclicamente provavo. Mi sembrava stupido, paranoico parlarle di quello.
    Lei mi tende la mano, mi accetta e mi fa rivivere. Mi da la forza per tornare a credere in me stesso, per guardare finalmente con fiducia nel futuro: tanto che quegli impulsi, quelle necessità estreme (non mi sto riferendo né alla droga né alla criminalità né a qualcosa illegale o contro-natura, sia chiaro) per lungo tempo non le sento più.
    Ci sposiamo, e purtroppo per me lei e per me inizia un nuovo lunghissimo calvario che dura ancora oggi.
    In contemporanea col matrimonio perdo il lavoro per mobbing (pensate un po’, sono stato mobbizzato dall’azienda per la quale lavoravo … proprio per via del matrimonio), passo dei mesi in cui, dallo stress, ho grossi problemi di salute, finisco pure in ospedale per 15 giorni. Torno, chiudo definitivamente il capitolo con la vecchia azienda e, avendo un mutuo sulle spalle non trovo altro che finire a lavorare nell’attività di famiglia, in pratica ritornando in mezzo a tutti quei casini dai quali ero riuscito ad andar via.
    Il che certo moralmente non mi aiuta, anzi.
    Il lavoro, tra l’altro, non mi piace per nulla, non mi gratifica e si rivela totalmente differente da quello che mi ero prefissato di fare.
    L’anno seguente una malattia fulminea si porta via mio suocero, e parallelamente scopro che invece l’attività di mia moglie versa in acque ben più tragiche di quelle che avevo creduto.
    Decido di soprassedere per rispettare il lutto, ma intanto sono passati due anni dal matrimonio e la tristezza ed il dolore sono stati i sentimenti prevalenti che sono stati vissuti in casa, nonostante le cose tra me e mia moglie andassero bene. Inizio pertanto a sentire, in maniera debole e flebile, ritornare quegli impulsi, quelle necessità che ero riuscito a sopire tempo prima, e cerco di lottare con tutte le mie forze.
    Nel frattempo le cose peggiorano a vista d’occhio: abbiamo grossi problemi economici e non vi è modo di venirne a capo. Inizio a vivere costantemente nell’ansia e a farmi divorare il cervello nel tentativo di trovare un modo per raddrizzare le cose. Questo ovviamente aumenta a dismisura il mio stato di stress, che già è parecchio sollecitato dal mio lavoro avvilente. La situazione economica ovviamente non si ripristina, anzi, peggiora, ed anche se mia moglie tenta di starmi vicino a suo modo (entrambi abbiamo un carattere spigoloso, non proprio semplice da gestire), continuo a sentire quelle pulsioni dentro di me che ritornano sempre più forte, e più forte le sento più forte cerco di combatterle.
    Decidiamo di avere un figlio (aspettare di avere i soldi per farlo ci sembrava la stupidata più grossa del mondo), lei resta incinta quasi subito, sembra l’inizio di un periodo di felicità … ed ecco che una bruttissima crisi familiare (dalla mia parte della famiglia) mi taglia definitivamente le gambe, tanto più che non avevo modo di non prendervi parte in quanto lavoro nell’attività di famiglia. Crollo psicologicamente, passo un mese di apatia totale e poi decido di reagire, per me ma soprattutto per mia moglie e per la creatura che portava in grembo. Mi rivolgo a medici, specialisti, psicologi e nel mentre mi ‘estraneo’ dalla mia famiglia di provenienza, vivendo in pratica un inferno nell’inferno sul posto di lavoro. Prima della nascita di mio figlio riesco a recuperare la mia integrità mentale, e con molta difficoltà riappacifico un po’ gli animi di tutti.
    E sono in un punto in cui penso di essermi messo tutto il peggio alle spalle: sono pronto a vivere un nuovo capitolo della mia vita assieme a mia moglie e a nostro figlio, che diventa automaticamente la cosa più bella ed importante della nostra vita … fino a che i problemi economici tornano a piombarci addosso come una montagna. A questi ovviamente si aggiunge lo stress causato dall’avere un neonato da gestire nel migliore dei modi, con tutte le paure e ansie (di matrice positiva, sia chiaro, ma sempre di stress stiamo parlando) che ne conseguono. Ovviamente lo spazio per me e mia moglie (lavoriamo entrambi, lei 6 giorni su 7) si riduce a praticamente nulla, ed inoltre noto anche in lei un aumento esponenziale dello stress, che aumenta sempre più man mano che nostro figlio cresce. Ovviamente più cresce, più la tensione per la situazione economica (che peggiora sensibilmente di anno in anno) aumenta, e con essa inizia ad aumentare a livelli vertiginosi il mio sentirmi soffocare, il mio sentirmi in gabbia.
    Per arrivare al punto, giungiamo ad un mese fa quando in seguito ad una discussione un po’ brusca dovuta sempre alla situazione economica e lavorativa (che per mia moglie a tratti era più importante di nostro figlio), reagisco male ed uso toni non proprio amichevoli, approfittandone per manifestare il mio disappunto che covavo da diverso tempo. Voglio specificare che non ho alzato le mani: non lo farei mai, essendo cresciuto in una famiglia dove era pratica utilizzata all’ordine del giorno nei confronti di chiunque, ma ho solo perso la pazienza parlando in toni ed in un modo non proprio ‘accomodante’.
    In risposta a questo, mia moglie mi comunica di aver chiesto appuntamento dall’avvocato per discutere della separazione, comunicandomi addirittura giorno ed ora nella quale ci saremmo dovuti presentare dal legale.

    In quel preciso momento dentro di me si è rotto qualcosa. E temo che si sia rotto definitivamente.

    Ho poi scoperto (se voglio credere a ciò che dice mia moglie) che la sua era solo una tattica per provocarmi e vedere come reagivo, visto che, stando a quanto dice lei, dalla nascita di nostro figlio io ho iniziato a trattarla male e ad ignorarla. Non c’era alcun appuntamento dall’avvocato, era tutta un’invenzione …

    Sono arrivato al punto di dire che l’unica cosa di cui mi importa della mia vita è mio figlio.
    Tutto il resto è uno schifo e non suscita in me più alcun interesse.
    Personalmente, credevo di essere riuscito a mettermi alle spalle un calvario (la mia famiglia di origine) e di poter finalmente condurre una vita serena e tranquilla, affrontando e gestendo i problemi che più o meno tutti ci troviamo ad affrontare, ma in una casa che potevo considerare un porto sicuro, un qualcosa costruito su certezze e sicurezze e valori veri.
    Mi sono invece accorto che non ho fatto altro che passare da un calvario ad un altro.
    E purtroppo, se c’è una cosa di cui sono sicuro in tutto questo, è che la mia persona non è più disposta a tollerare una vita simile. Proprio a livello di carico mentale, sono arrivato al limite. Non mi attendevo certo una vita piena di lusso e di successi, e priva di problemi (anche se ritengo di aver già abbondantemente dato nei confronti della vita, ma tant’è, ho imparato a non piangermi troppo addosso).
    Non so come altro spiegarlo: è un qualcosa che sento sotto la pelle, dentro la testa. Così non posso più andare avanti. Le pulsioni, le necessità che sentivo da giovane, che ho soffocato e che sono tornate in superficie, e che ora non mi abbandonano più ma sono parte di me, sono me, è il mio desiderio di libertà, di uscire da una gabbia in cui la vita mi ha messo, di iniziare a far andare la vita come dico io anziché subirla passivamente e basta.
    Ho cercato di tenere duro il più possibile, cercando di sfogarmi come potevo, ma la finta (o rimangiata) richiesta di separazione da parte di mia moglie ha spezzato definitivamente quel filo a cui restavo aggrappato con le unghie e con i denti.

    Soldi per affrontare una terapia di coppia non ne abbiamo (ho visto bene i costi delle terapie quando ho avuto il crollo psicologico mio personale, e sono costi sovrumani, non sostenibili).
    Le relative famiglie, per un motivo o per l’altro, non possono esserci d’aiuto in alcun modo.
    Mi rendo conto che sposandomi ho commesso un grosso errore in buona fede, errore ancor più madornale poiché ha coinvolto un altra persona oltre a me, una persona a cui tutto sommato tengo (è forse l’unica, prima di mio figlio, per la quale ho provato davvero il sentimento dell’Amore).
    Ma mi rendo conto anche abbastanza macroscopicamente che questa vita non fa più per me. Intendo il vivere in questa maniera.
    Se anziché tentare di soffocare e mandar via le pulsioni che sentivo fin da adolescente, avessi dato loro ascolto, oggi non sarei a questo punto allucinante della mia vita.
    Ma a far le cose col senno di poi sono capaci tutti, è troppo facile.

    In più, c’è la ragione della mia vita, ovvero mio figlio, che non voglio far soffrire in alcun modo, e soprattutto del quale non voglio perdermi un minuto della sua crescita, specie ora che comunque è ancora piccolo.
    Se penso ad una notte passata senza vederlo, mi manca il fiato. Parallelamente, le due-tre ore che riesco a vederlo durante la giornata, non sono sufficienti a motivarmi ad andare avanti in questa maniera.

    Non sono più sicuro di amare mia moglie (l’ho amata e molto sicuramente, ma oggi quel sentimento non lo sento più, o meglio, è annacquato e avvelenato in maniera molto pesante), ma, anche per lei, non ho il coraggio di chiudere definitivamente. Mi dispiacerebbe farla soffrire, e non credo se lo meriti.

    Lei si è quasi sempre dimostrata ragionevole, e quando per scherzare parlavamo di un’eventuale separazione, diceva sempre che mi avrebbe concesso di vedere mio figlio senza alcun problema né limitazione, tranne che nel caso che la separazione fosse avvenuta a seguito di un mio tradimento.

    Purtroppo mai come in questo momento sono ad un passo dal tradirla: ho bisogno di calore, ho bisogno di conforto anche e soprattutto in senso fisico, SENZA stress o pensieri negativi in testa. Questa cosa sta diventando ogni giorno un richiamo al quale mi riesce impossibile resistere. Per mia sfortuna (e ditemi voi a quale punto sono arrivato) sono di aspetto piuttosto piacente e non ho grossa difficoltà a trovare donne disposte a darmi un momento di calore.

    Non voglio scappare dalle mie responsabilità ma non voglio nemmeno fare mosse avventate che complichino ancor di più la vita di tutti.

    Ora ditemi voi, donne, cosa dovrei fare io, secondo voi.

    Impazzire? Uscire di testa completamente? Buttarmi sotto un treno e farla finita? Far finta che vada tutto bene e andare avanti come se nulla fosse? Ripetere la litania ‘tutto si sistemerà’?
    Quest’ultima cosa è una balla gigantesca: poche cose mi ha insegnato la vita, e una di queste è che le cose non si sistemano mai da sole. Le cose non si sistemano restando con le mani in mano e lasciando passare il tempo. Anzi, facendo in questo modo le cose vanno solo ancora di più a puttane.

    Cortesemente, non tirate in ballo la fede e la religione: lo ero, molto, in passato, ma la mia vita non è cambiata di una virgola, e non ne ho mai tratto neppure il benché minimo beneficio dal punto di vista interiore mio. Ciò che resta è che posso pregare quanto mi pare, ma i problemi che ho me li devo risolvere da me. Oggi sono ateo convinto, e non mi interessano minimamente questo tipo di discorsi.

    Scusate il disturbo.

    • Anche a mio marito si è rotto qualcosa dentro:solo scuse

      Rispondo ad IO
      Tu dici “non ho un’altra ma c’è una ragazza di 26 anni con la quale sono me stesso in tutto e per tutto,
      Hai visto, “pezzo di merda’” il solo pensare una cosa così, permettere di aprire il tuo cuore. ad un altra è già tradire la fiducia di tua moglie.
      Una moglie che in tutti questi anni di difficoltà ti è stata sempre vicina ed è innamorata e che per una volta che ha cercato di scuoterti dai tuoi continui problemi economici ed esistenziali “ti si é rotto qualcosa dentro ” ma finitela uomini superficiali .
      Per me iI pensiero di quest’altra possibilità ti da la scusa rompere e di dire”sono ad un passo di tradirla”
      Ma maschi di merda ma non vi vergognate di dire scuse simili.
      Dite piuttosto ” Ho sbagliato anche io, cerchiamo di capire cosa è successo, parliamone” perché un matrimonio, specialmente con figli è una cosa molto ma molto importante.
      Una cosa comune vedo nella tua lettera e nelle altre lettere: vuoi uomini siete sempre bugiardi,tanto bugiardi da essere bugiardi anche a voi stessi.

  19. Care noi cornute (e chi non lo e’ stato mai?!?!) ,

    mettetevi bene in mente una cosa: quando se ne vanno la vera ragione NON e’ mai un altra donna MAI!! Questa puo’ dargli lo sprint finale, e’ la ciliegina sulla torta ect.
    Quando se ne vanno e’ perche’ e’ da tanto che si erano stancati di noi, del nostro rapporto, di stare insieme ect ect NON se ne vanno dalla famiglia, se ne vanno da noi, dai doveri, dalle continue pressioni e rotture, dal fatto che il tempo per stare soli come coppia tipo prendersi un week end da soli, una cena, una vacanza da soli non lo abbiamo piu’ trovato.
    Tra i figli, il lavoro, la casa da pulire, i doveri, tutto per la sacra famiglia e nulla o quasi per loro, si stancano e prima o poi trovano la via di fuga. Non li sto assolvendo per carità, anzi dico solo … donne pensiamo un po di meno alla casa da pulire e viviamo di più come coppia, almeno proviamoci

    • Cara Daniela,
      Gli uomini si stancano comunque. Si stancano anche delle amanti. Gli esseri umani si stancano perché qualcosa percepito come un dovere che non ha stimoli nuovi e diversi annoia. E la noia perpetrata per mesi e anni porta alla voglia di evasione. Le amanti spesso sono voglia di evasione, neanche le guardiamo più di tanto, se non per provare qualcosa che stimoli diversamente.
      Un’amante va bene finché non pretende. Pretende di essere vista e amata, scelta. Agli uomini questo non piace, perché non è lo scopo della relazione extraconiugale. L’amante fa l’amante. Altrimenti si lasciano le mogli, senza venir meno all’essere genitori responsabili.

      Puoi anche dedicarti quanto vuoi alla coppia, mail tradimento può succedere indipendentemente da quanto tu faccia di tutto per far sì che le cose “funzionino”. Non è amore il legame di coppia sotto condizione, strategico… l’amore, come quello che provi per i tuoi figli (ne hai?) è per caso calcolato? No… Premeditato? No… Sognato? Forse sì, ma senza ansia di perderli, credo…

      Sei mai stata amata senza condizioni, senza filtri? Amata per quella che sei giorno per giorno?

      Bisogna distinguere tra i rapporti che vogliamo tenere a tutti i costi e poi si logorano, e gli amori che non pretendono nulla e semplicemente avvengono. Anche quelli possono finire, ma fidati… va bene il fatto che una donna o un uomo ci tengano a tenere un rapporto. Ma se il legame finisce (nonostante tutto) vuol dire che per uno dei due non è più “necessario” alla sua evoluzione di essere umano. Non voglio sembrare determinista o meccanicista, però alla fin fine si tende a dare un po’ troppo senso alle dinamiche della vita, troppo psicologismo, troppa strategia. Il mondo va come deve andare…

  20. Non posso che condividere il pensiero di Daniela e Marco. Io troppo presa dal lavoro e dalla famiglia non mi sono accorta che mio marito 54 enne , dopo 25 anni di matrimonio è stato colto da una crisi di mezza età e si è piano piano invaghito di una sua collega di 38 anni che lo consolava per i presunti miei soprusi .
    Io mi arrabattavo e lavoravo 12 h al giorno per regalare benessere alla famiglia e lui mi accusa di essere venale è solo legata al denaro,
    Subito dopo che ho scoperto le sue strane è sempre più assidue chattare notturne ha sempre negato ma mi ha fatto telefonare dall’avvocato per avere la separazione.
    Ha dormito per due mesi nel divano facendo capatine nella città dove vive questa donna sposata che probabilmente non vuole lasciare il marito per lui.
    Lui si strugge a trovare poesie e frasi d’amore e la riempie di regali per. Inquietarla, da ultimo va a fare 15 gg di corso nella città dove vive questa donna,tornano nei we a casa.
    Al rientro da uno di questi we mi dice che non si vuole più separare e si rinfilA nel mio letto dove passiamo due giorni di sesso come da tempo non accadeva più. Si riaccende in me l’amore è la passione per lui è sono pronta a perdonarlo. Lui però mi usa un tranello da dilettante per uscire di nascosto a comprarle un paio di scarpe che ha cercato sul PCI,
    Gli chiedo la separazione lui mi supplica di soprassedere e tornando dal successivo we passiamo una domenica da veri fidanzati.
    Peccato che lui continui a chattare negli orari consueti, cerchi ceres ai d’amore e si prenoti un viaggio in giornata per andare di nuovo da lei.
    Ora dice di volere rimanere con me anche se in questo momento non mi ama , vuole che io lo aiuti economicamente perché la casa dove viviamo va oltre le sue possibilità ma continua a struggersi di amore per lei.
    Mi sono stufata e gli ho detto che se vuole rimanere in famiglia resti ma io non faccio più la brava mogliettina e comincerò a fare la mia vita da sola e lui mi dice che dopo Pasqua mi farà la sua proposta per la separazione perché così non gli va.

    • ecco la mia triste esperienza. ho 46 anni abbiamo un bambino di 11 e 23 anni insieme. nel 2012 all improvviso mi dice che lui e” stufo di me che si deve fare un giro di palazzo altrimenti diventa cattivo. cosi all’improvviso a detta di tutti eravamo la coppia perfetta. ho indagato e ho capito che c era un altra. per farla breve litigatr scenate etc etc lui piangeva dicendo che io ero io che il figlio era il figlio.
      Dopo circa un anno va via di casa e mi cercava piangeva gli mancavo etc . io ho pensato che forse il tradimento dopo tanti anni ci poteva stare, può capitare. per farla breve dopo 4 anni di menzogne dove mi aveva messa all angolo come un verme.
      Io cercavo di credere in noi.in 4 anni ci sono stati progetti vacanze frasi belle amore ma ha sempre continuato amche con l altra finche a settembre 2016 l altra mi telefona dicendo che loro si erano lasciati ma che lui stava con un altra.
      Quando mi ha detto chi era l altra io non le ho creduto xche era la mamma di un amichetto di mio figluo apparentemente felicissima con il proprio compagno e tra l’altro venuta in vacanza con la sua famiglia in un posto che noi andiamo da anni
      Insomma per farla breve io ho creduto a lui non poteva essere vero. quando l altra domenica scopro la vwrita era un anno che stavano insieme un altro anno di bugie dove continuavano i nostri progetti la nostra vita con nostro figlio. io sono senza patole sto morendo ho perso 5 chili mio figlio soffre perche lo ama.
      Mi sono arrabbiata urlato sono sfinita oltre che io stavo cercando di perdonarlo per l’altra storia lui che fa?oltre che si fidanza con questa sotto i miei pcchi partendo con lei varie volte in questo anno. perché poi ho scoperto tutto. ha fatto la luna di miele in sardegna ingannandomi e lasciandomi sola a un camoeggio con mio figlio e la ha portata in vacanza sotto gli occhi del figlio e miei e dei nostri amici e del compagno di lei e figlio di lei con l’intento di riandate ad agosto anche con lei di nuovo perche sia noi che loro avevamo prenitato.
      Ora mi chiedo che mostro io ho avuto davanti e non me ne dono resa conto irrisoettoso senza morale. ha cercato di far conoscere i 2 bambini per fare la famiglia felice a mia insaputa e sotto i miei occhi.
      immorali tutti e due e lei una donna che non vale niente. Io mi sono sempre comportsta bene con i miei difetti si ma con l’onesta e la lealta degna di un essere umano.
      Lui giustifica tutto dicendo chr a me lo aveva fatto capire e io pensavo che stavamo ricostruendo e” un infame non e” vero mi aveva dato dei credo in questi anni. c erano ancora dei sogni e progetti, almeno per me e come si comportava.
      Ora domani andra via di casa e” disperato apparentemente ma solo xche non sa dove andare e l altra credo deve ancora andare via anche lei.
      mio figlio ha subito uno shoc lo adorava lui soffre per il figlio e mi chiede sorrisi davanti a lui.
      io non l ho piu visto se non tristi e lunghe litigate pertelefono xche lui e’ stato fuori per lavoro questa volta davvero. appena tornato me ne sono andata io da un”amica.
      oggi mi sta riportando mio figlio che e’ tristissimo e lui non ha avuto unilta di chiedere scusa per lui era normale. dice e che in vacanza te ne eri accorta?io ero con te ti trattavo come una regina. e’ una bestia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *