Home / DELUSIONE D'AMORE / Mi ha preso in Giro

Mi ha preso in Giro

Scrissi un mese fa la mia storia relativa al ragazzo che sto conoscendo, quella volta eravamo rimasti nel dubbio che mi tormentava, cioè se per lui era solamente sesso.
Lui mi ha dimostrato davvero di tenerci anche se è un tipo con un carattere davvero strano, timido, lunatico, egoista.
Comunque adesso è tutto cambiato dopo aver avuto dei rapporti, dopo aver passato un bel po’ di tempo assieme. Lui sta scappando. Non mi dà più sicurezze, non riesce ad affrontare un discorso, dice che prova amore ma non dimostra più nulla, non mi chiede più di vederci, sparisce giornate sane non collegandosi. Non lo capisco più. Fino a ieri ci siamo mandati delle registrazioni vocale e io ero davvero ma davvero incavolata, gli ho detto che mi sono sentita usata e presa in giro. Lui mi ha risposto che  non è così. E che per adesso non ha testa, non vuole sparire ma vuole tempo perché non ha mai avuto una relazione seria. Ci siamo salutati dicendomi che appena ritornerà nel fine settimana ne riparleremo. A me manca da morire ma si tratta della mia seconda delusione, ho fatto fatica per innamorarmi di lui. Ed eccomi qui, dopo aver ottenuto tutto si è fatto stronzo. Avevo ragione e per questo mi do della cogliona da giorni, piango di continuo per la delusione. Ma a lui cosa cambierà? Nulla! Come comportarmi?

da: Fede

13 Commenti

  1. Fede questo tipo secondo me ha già qualche altra per la testa, oppure non è preso per niente da te. Sicuro che se gli interessavi non sarebbe sparito né avrebbe detto che ha problemi con le relazioni serie. Tra l’altro mi dici che è lunatico, egoista, strano. Ma davvero ci vuoi perdere il sonno per uno del genere? Io lo mollerei lì. Capisco che ti dia fastidio (chiamiamolo anche rabbia e frustrazione) il fatto di esserti sentita usata, e che una volta ottenuto quel che voleva adesso si inabissi, ma credo sarebbe inutile sprecare altro tempo con un ragazzo simile. Ok ti ha sfruttata per i suoi scopi, ma ormai non puoi tornare indietro, ma solo andare avanti e per avanti ti conviene dargli un bel due di picche subito. E visto che le esperienze purtroppo servono a imparare cerca di essere più accorta la prossima volta.
    Comunque non ho capito bene se tu sei l’Alice di un mese fa che chiedevi se per lui era solo sesso. Forse sbaglio, ma se lo fossi, ricorda che quell’Alice si era presentata a lui all’inizio per una relazione di solo sesso. Ora non puoi prendertela del tutto con lui se lui ti ha preso alla lettera.
    Se non sei tu quella ragazza, comunque ti esorto a lasciarlo. Ok sei innamorata ma è uno stronzo. Quindi lascialo andare. Se continui ti farà soffrire ancora di più.

  2. Daniela mamma mia, non c’è aria intorno a te! Sempre i soliti consigli, sempre bravi ragazzi e ragazze gli scrittori e sempre da lasciare chi sbaglia, chi viene raccontato. Fai microanalisi dei rapporti con una freddezza calcolata. Beata te che ragioni a comando.. I rapporti sono molto più complicati di quello che vuoi dimostrare e fare la “forte” incolpando sempre gli altri di egoismo non è bello. Così come illudere gli altri che presto troveranno di meglio, tipica logica dell’usa e getta. Ma davvero credi che i rapporti si tengano così? È così che ragioni? Hai una ricetta per tutto, complimenti! Spero che tu non sia psicologa perché così la gente la fai ammalare. Non c’è spazio oltre al tuo modello di perfezione: se le persone fanno fatica devono lasciarsi, o hanno colpe e devono riflettere sulle mancanze, o non erano quelle giuste.. Ma per favore, è così banalizzante. Che imbarazzo.

    • Davvero Gaia non comprendo la tua reazione. Daniela da il suo punto di vista ad una storia, lo fa secondo me cercando di aiutare chi sta male. Non bisogna essere psicologi per scrivere un commento su una storia. E tu critichi lei? Perché? Sei entrata con un commento su una storia per criticare un’altra persona e non per dire come la pensi a riguardo. Io trovo i commenti di Daniela molto incoraggianti, si può essere d’accordo o meno ma è comunque una persona sensibile.
      Mi piacerebbe invece sapere cosa ne pensi tu a riguardo della storia di fede

    • Concordo.
      Non voglio giudicare male Daniela, perchè anche se non sempre ci troviamo d’accordo, non mi sembra una cattiva persona.
      La trovo comunque troppo presente in ogni topic, pronta a dare sempre la sua soluzione.
      Per me questo è sbagliato perchè potrebbe essere considerato presuntuoso da parte sua, quindi poco attendibile, poco empatico.
      Io mi fido di più dell’istinto e in genere trovo sia più sensato scrivere quando una situazione esposta la si è vissuta o la si conosce. Rispondere tanto per, non lo trovo molto sensato.

      Poi ovviamente questo è il mio punto di vista, che vale per tutti, non solo per lei.
      Ripeto, non ho niente di personale verso Daniela.

      • Intendevo dire che concordo con Gaia.

        • Bud non rispondo mai “per” come dici tu. Ogni mia risposta è pensata e portata ad aiutare. Guarda, analizzando anche me stessa, penso che scrivo qua piuttosto spesso (almeno finché non mi sarò stufata e mi stufo presto) per cercare di dare una mano agli altri dal momento che non posso più aiutare me stessa.
          Ora io la penso diversamente da te: credo si possa dare un consiglio anche quando non si è passati direttamente per l’esperienza di chi scrive. Ma perché se un amico ti chiede un parere su qualcosa in cui non hai esperienza ti astieni e non glielo dai?
          Più di una volta mi hai dato della presuntuosa per questo motivo. Padronissimo di pensarlo ma io so che non lo faccio per presunzione e che non penso affatto di essere infallibile e che quel che penso sia legge. Io do un parere, un’opinione. Come fate tutti qui.
          Più volte le risposte a una lettera sono state differenti se non addirittura contrastanti. E’ poi chi scrive che decide come comportarsi. Come si dice: dopo aver ascoltato un po’ di campane alla fine lui/lei sceglierà quella che più si adatta al suo carattere e alla sua situazione.
          Detto fra noi trovo queste discussioni inutili e fuorvianti. Fare il processo a una persona che risponde a chi scrive mi sembra una stupidata. Piuttosto perché non sprecate il vostro tempo a rispondere e dare una mano appunto a chi scrive?
          Ah, già scusate. Poiché non ci siete passati non potete rispondere a Fede. Ma potete dare della presuntuosa a una che risponde cercando di trovare una soluzione a “tutto” come dice Gaia. Peccato che io sapevo che “a tutto c’è rimedio tranne alla morte”.

        • Eh Bud e terence, certo… 😀

          ” Ma perché se un amico ti chiede un parere su qualcosa in cui non hai esperienza ti astieni e non glielo dai?”

          Vedi, il punto sta proprio qui.
          Queste persone NON SONO TUOI AMICI. Non li conosci, leggi soltanto qualche parola che loro espongono e pensi di poter dare su tali basi una tua analisi approfondita.
          Ma come può essere approfondita su queste basi?

          Uno può fare una analisi diciamo più attendibile solo se ha vissuto una situazione simile a quella esposta.
          Ma è inutile voler aiutare chiunque a prescindere da quel che racconta, voler aiutare qualcuno che non si conosce e che non ha avuto delle esperienze analoghe alle nostre.

          Non ho detto che tu sia presuntuosa, questo lo capisco benissimo. Dico però che la tua costanza nel rispondere a tutti e a tutte le situazione esposte può essere facilmete travisata come presunzione. E cmq per me è un comportamento sbagliato. A mio parere, ovviamente.

        • A parte che io non rispondo a tutti come dici tu, se mi va di rispondere anche a persone che non sono amici, perché non posso? E’ nello spirito di questo sito aiutarsi. Insomma qua state processando e andando contro una persona solo perché vuole aiutare. Ma vi rendete conto che è ridicolo stare a rispondere a me a dirmi quel che devo o non devo dire, come mi devo comportare, perché a voi non sta bene? Oh ma siamo matti? Che sono venuta a dirti a quanti devi rispondere e che cosa perché a me non piace come ragioni?
          Io non ti avevo chiamato in causa quando ho risposto a Gaia. Sei tu che sei venuto a intrometterti nella discussione.
          Tra l’altro se è inutile aiutare le persone che stanno qua, con la mia esperienza, o anche solo con quel che penso, lo voglio sentire dalla persona che ha chiesto aiuto. Non da te, che non sei interessato. Oppure dal moderatore del sito. Sono tre volte che mi dai addosso. E per fortuna che hai detto che non ce l’hai con me! Non voglio sapere cosa fai quando ce l’hai davvero con una persona!
          Non ti risponderò più e spero che non ti intrometterai più su quel che dico come io faccio con te.
          E se io mi comporto secondo canoni che trovi sbagliati mi dispiace ma io mi trovo a pensarla altrettanto nei tuoi confronti. Io me ne farò una ragione spero tu faccia altrettanto.

        • Dai ma perché sei sempre così permalosa, ti ho anche detto che ti considero una brava persona! E’ chiaro che sei libera di fare quel che vuoi, ma ci mancherebbe!
          Rilassati, il discorso è già concluso.

  3. Gaia evidentememente non hai letto tutti i miei commenti ma solo qualcuno. In ogni caso, per tua pace, e lo sapresti se avessi letto altri miei post, non sono una psicologa e sapresti che non vado contro a tutti quelli che sbagliano (ma leggi solo i miei post? Gli altri non li leggi? Tutti quelli che danno delle tr… e giudizi piuttosto tremendi e inappellabili li sorvoli?).
    Rispondo ai tuoi appunti. Non ho capito la parola “scrittori” cosa c’entra nella seconda riga. Ma a parte questo io non consiglio sempre di lasciare chi sbaglia (vai a leggere altri post) Il problema è che se una persona scrive qua è perchè ha un forte disagio. Spesso ha già provato più volte a parlare con la persona di cui è innamorata ma non è riusciuta ad ottenere molto. Spesso chiedono il parere di qualcuno che non e coinvolto sentimentalmente come chi scrive. E’ ovvio quindi che io sia analitica proprio perchè io vedo le cose da fuori. In alcuni casi ho anche consigliato chi scrive di rileggersi la loro lettera come l’avesse scritta qualcuno che non conoscono e poi di dare un consiglio.
    Non ho una logica di usa e getta, ma sono portata a oensare che alcuni casi non hanno soluzione che la separazione. Tu che consiglio daresti a qualcuno il cui compagno/a continua a tradirla a ripetizione con tutti quelli che capitano? E’ ovvio che può accadere uno scivolone, siamo umani, tutti sbagliamo. Ma se errare è umano perseverare è diabollico. Insomma ci sono situazioni salvabili che con la buona voltontà e l’amore possono essere salvate e altre no.
    Non ho ricette per tutto, ma dico quel che penso come parecchie persone che scrivono qui cercando di aiutare chi scrive. Certo nel cercare di farlo, si può sbagliare, ma la mia opinione non è legge e non deve essere per forza seguita. Qui siamo liberi di scrivere così come hai scritto anche tu. E se un mio commento non ti piace o pensi che io sia stata superficiale puoi benissimo controbbattere come hai fatto adesso.
    Se parlo di egoismo è perchè penso che sia il problema sociale di questo tempo. Io che ho parecchi anni più di te posso dirlo con sicurezza e se hai letto anche commenti di altri non sono stata la sola a dirlo.
    Non credo di illudere le persone che scrivono qua che potranno essere di nuovo felici. E’ una questione di statistica: se una persona è giovane, è quasi impossibile che nei prossimi 10 o 15 anni non trovi qualcuno che gli faccia battere di nuovo il cuore. E qui di solito a parte qualcuno più grande, spesso chi scrive è giovane.
    Hai scritto:
    “se le persone fanno fatica devono lasciarsi, o hanno colpe e devono riflettere sulle mancanze, o non erano quelle giuste.”
    Sarà banale ma a volte è vero.
    Vedi io penso che sia inutile perdere tempo e stare con persone che alla fine non ci fanno felici. Insistere e pretendere di volere una persona che non ci ama, o qualcuno che ci fa star più male di quanto ci faccia star bene, qualcuno che ci umilia, che calpesta il nostro amore, per me è sbagliato e sono del parere che è meglio tagliare, soffrire come un cane e ricominciare da capo. Se tu non la pensi così, padronissima di farlo.

  4. Ah Gaia, proprio perché tu credi che io sia una con la tipica logica dell’usa e getta, e consiglio a tutti di lasciare la moglie o il marito, vai a leggerti lo scambio di post che sono intercorsi tra me e un signore di nome Sergio a questo link

    http://www.soffriredamore.com/non-so-piu-cosa-pensare/

    lì leggerai per sommi capi anche la mia storia e vedrai che io ci ho impiegato più di 8 anni per rendermi conto che mio marito non sarebbe più ritornato quello che avevo sposato e che o preferivo farmi trattare ancora come uno zerbino e umiliare e sperare qualcosa che non poteva accadere, o salvare me stessa e i miei figli prendendo atto che purtroppo la mia favola era finita.
    Proprio perché ho una logica usa e getta!

  5. Ciao Bad, credo che si possano avere differenti punti di vista sull’argomento. Io seguo spesso i vostri commenti (i tuoi e di Daniela) e devo dire che in alcuni casi sono appassionanti. Riuscite ad inquadrare il problema ed a dare un vostro punto di vista (spesso opposto) ma sempre molto intelligente. Un modo di confrontarsi che resta sempre sul piano di correttezza. Questo mi piace. Non concordo sul fatto che bisogna commentare solo su argomenti che si conoscono bene, viceversa credo si possa dare un giudizio anche su argomenti che non conosciamo bene, quando lo scopo resta quello di dare un sollievo alla persona che scrive.
    Un saluto ad entrambi

  6. Grazie Matt. E ovvio che mi trovo d’accordo con quel che dici anche in relazione a Bad che pur avendo un temperamento troppo fumino e categorico, ha spesso, delle uscite intelligenti. Alcune, in qualche caso, mi hanno anche trovato d’accordo. Quel che non mi piace è però questo dare addosso alla gente senza motivo.
    Le opinioni sono varie e possono essere tante e diverse tra loro. Penso che il sito abbia lo scopo di aiutare chi soffre per amore. Non per azzuffarsi perché non la pensiamo alla stessa maniera.
    Ricambio il saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *