Home / PROBLEMI DI CUORE / L’età è solo un numero? Fin a che punto?

L’età è solo un numero? Fin a che punto?

Ciao a tutti. Vorrei chiedervi un consiglio. Ecco io ho 29 anni e sono single da oltre un anno. Sto benissimo comunque, mi diverto e faccio la mia vita e non mi è mai interessato fidanzarmi di nuovo dopo il mio ex, ho avuto delle storie così ma niente di che. Solo che ultimamente ho conosciuto un uomo affascinante. Alto, bello, molto intelligente e sembra di avere tutte le qualità giuste. Ha un ottimo lavoro, ha una casa sua, è stato sposato e divorziato e ha due figli di 16 e 12 anni.
Lui esprime molto interesse nei miei confronti, mi porta spesso fuori a cena o a bere qualcosa, non siamo ancora andati oltre il corteggiamento e qualche bacio ancora. Le cose le voglio prendere piano, proprio perché, ha 49 anni. Ha letteralmente 20 anni più di me e non so fin a che punto dovrei mettermi in questa situazione. I miei genitori non accetterebbero mai se stessi con un uomo tanto più grande di me considerando che mia madre ha la sua età e mio padre solo due anni in più. Non dico che sono innamorata, sono solo i primi tempi, ma è un uomo che mi affascina. Lui vorrebbe qualcosa di più serio e stabile che solo una scopate, e non so se sto sbagliando nell’uscire con lui. Vorrei vedere come vanno le cose ma ho paura che potrà essere troppo un problema la differenza d’età.
Siete mai stati in questa situazione e cosa mi consigliate?

da: Giusy

13 Commenti

  1. L’amore non ha età ma di certo devi farti un po’ di domande. probabilmente ti stai facendo la domanda più inutile quando dici chissà cosa penseranno i tuoi genitori.
    Il problema non è questo, hai 29 anni non sei una bambina e puoi prendere decisioni da grande. Ma poi, in futuro, come ti sentirai quando lui avrà 70 anni e tu 50? Tu sarai ancora giovane, anche sessualmente, mentre lui…
    Poi ci sono i figli di mezzo, insomma non è facile. Però se c’è amore allora tutto cambia ma tu da quello che dici sembri più affascinata da quest’uomo che innamorata.

  2. Ti racconto la mia esperienza. Sono stata con un uomo più grande di me di 18 anni. Siamo stati insieme 6 anni e credimi, sono stati anni stupendi.
    Mi sentivo bene con lui, protetta, sicura. Però è anche vero che i nostri desideri erano molto diversi, a me piaceva andare in discoteca e lui a volte mi accompagnava ma vedevo che non era a suo agio.
    A quell’epoca piacevo molto ed avevo molti ragazzi che mi facevano una corte spietata e sai, adesso posso dirti di essere pentita di aver scelto lui e non un ragazzo della mia età, che sicuramente non mi faceva sentire così protetta, con il quale avrei discusso molto, ma alla fine avevamo le stesse vedute della vita, gli stessi gusti.
    L’ho lasciato due anni fa, adesso sono single e sento di aver perso una tappa importante della mia vita dietro ad un sogno, che poi tale non si è rivelato.

  3. Io ho 15 anni meno di mio marito e ti assicuro che tutto funziona al 100%. Non potrei fare a meno di lui e quando non c’è mi manca più dell’aria. Ma tu ti fai troppi problemi, non sei pronta per questo tipo di relazione, ti consiglio di mollarlo e trovarti uno della tua età.

  4. Senti Giusy, ma che paranoie so queste. Ti piace un uomo più grande, e allora? Si sa che l’uomo più grande affascina le ragazze per la sua maturità, esperienza e sicurezza che può dare.
    Ma nel tuo caso lui ha anche 2 figli, come la mettiamo?
    Farai da seconda madre?
    Io per principio non starei mai con un uomo che ha dei figli, anche se è più piccolo di me, perché la sua vita è incasinata e non può dedicarsi a me al 100%.
    Io la vedo così, poi fa i te…

  5. Per me la differenza d’età conta poco, potresti stare con uno della tua età, condividere tutto e non sentirti innamorata.
    Io credo che tutto dipende da persona a persona, dal carattere, dalla maturità, dagli stili di vita, dalle abitudini, dal sesso, dall’avere una visione di vita simile. Questo è quello che unisce le persone.

  6. Adesso ho 27 anni e da 5 vivo con un uomo di 45 anni. Siamo felicissimi, non lo cambierei per nessuno al mondo. E’ semplicemente perfetto e sai, non mi sono mai fatto nessun problema, cosa che invece non vale per te.
    E’ strano che proprio io ti dica di lasciarlo, ma sai, ti fai troppi problemi. A proposito, il mio uomo non ha figli e sicuramente questo ha facilitato la nostra relazione.

  7. La differenza d’età in amore può contare molto. Il fattore principale però rimane l’età di entrambi, perché a quasi 30 anni non sei più una ragazzina. Altra cosa sarebbe vedere una diciottenne con un trentottenne, è chiaro, la ragazza è immatura e non sa quello che vuole.
    Quindi decidi serenamente, se pensi che non funzionerebbe lascialo stare adesso, altrimenti non farti troppe paranoie.

    • Mmm io ho 18 anni e il mio uomo ne ha 38. Io ti dico di lasciarti un po’ andare, certo non sarà facile ma più ti innamorerai più te ne fregherai.
      ho visto che un commento ha detto che a 18 si è immaturi ed è vero ma non tutti, tengo a mettere chiaro questo perché nella mia vita sono accadute cose che ti fanno maturare prima, dunque non dipende dal età ma maturità.
      Sono nigeriana e lui è italiano,come vedi è ancora più difficile perché se ti vedono pensano subito che lo stai sfruttando ecc invece non è mai stato così, non nel mio caso, inizialmente ho preso la storia con molllta calma per questioni di disagio sociale ma lui è stato comprensivo e mi ha sempre incoraggiata a non farci caso, funziona anzi pian piano ti senti superiore (non nel senso esagerato) perché riesci ad immaginare e vivere una relazione con 20 anni di differenza,sei più avanti psicologicamente.
      ho letto che ci sono i bambini adolescenti, beh possono essere male ma anche bene! Dunque ti consiglio di fare un uscita a 4 tu,lui e i suoi figli…(questo se vivono da lui,se no,di che ti preoccupi) e poi vedi di comprendere se sarà un bene o male i figli, non tentare di fare la 40 enne con i figli prova a farti apprezzare proprio perché sei giovane, nel mio caso il problema è che i genitori nigeriani non lo accetterebbero mai dico per l età…poi, ho già problemi con la realtà nella quale sono nata, un es.-ho subito 3 diversi tipi di abusi…e bene o male ho sempre pensato di andare via da casa, tagliare rapporti con persone che mi feriscono ma mi obbligano a pensare che fanno il contrario…dunque prossimo anno comincerò a convivere,una volta finito i superiori, i suoi mi accettano fattore che considero molto importante e lo conosco dai miei 17 anche se siamo messi insieme una volta compiuti 18, abbiamo 7 mesi eppure riesco a dirti tutto questo, si…l’importante in realtà è come ti fa sentire finche ti rende felice continua.
      ci saranno confronti su diversi idee ma non essere orgogliosa accetta l’idea più saggio anche se non avrai sempre ragione!

  8. Spero che la mia testimonianza potrà aiutarti. Amo un uomo da circa un anno, ha ben 22 anni più di me anche se lui sembra molto più giovane della sua età. E’ sempre stato uno sportivo, ci tiene molto al suo corpo, e quando stiamo insieme questa differenza si nota poco, diciamo che sembra più grande di me di una decina di anni.
    Ci amiamo ogni giorno di più ed anche se lui mi ha detto che forse per me sarebbe meglio un ragazzo più giovane io non riesco a lasciarlo, ormai fa parte della mia vita. Lui ha un figlio ed è separato ma questo non mi pesa affatto. Spero che continuerà così per sempre.

  9. Ciao, io sto da tre anni con un uomo 26 anni più grande, ed ho la tua età. All’inizio mille dubbi,ma questi sono stati i tre anni migliori della mia vita. Lui ha una figlia ed è separato, ma il nostro futuro è assieme. Vogliamo entrambi costruire una famiglia, e sono perfettamente consapevole del futuro al suo fianco. L amore vero, che può crescere lentamente come nel nostro caso, è la risposta migliore. Credimi l’età non conta, io ho avuto diverse altre esperienze sempre con gente coetanea e mai ho trova to uno così affine a me. Non ci sono rinunce, ed anche se in futuro dovessero esserci non avremo esitazioni nellaccettarle. “Rischia”! Chi non rischia non ha mai vissuto. Ah, ultima cosa: i miei familiari, all’inizio scioccati,ora gli vogliono bene come a un figlio. Tanti auguri!

  10. Ciao a tutte sono nella vostra stessa situazione e dopo 2 anni non sono riuscita a fare nulla.
    Ho 25 anni e sto con un ragazzo separato e con due figli più grande di me di 13 anni anche se non li dimostra affatto, è molto più attivo e spensierato di me.
    Il problema è che io fatico ad accettare i suoi figli e in più i miei genitori non lo accettano e non sono nemmeno disposti a parlargli.
    Questa cosa mi ha messa sempre in crisi anche per fermarmi con lui a dormire per trovare delle scuse ect..
    La sua ex me ne ha fatte di peste e di crude seguendomi con la macchina, ect… ma lui mi ha sempre protetta e nonostante i figli ha sempre preso le mie difese.
    Non si sente mai con lei a parte quando deve dirgli qualcosa dei figli e mi fa sentire sempre la sua principessa…
    Mi porta ovunque e non si stanca mai
    Il problema sono i miei non so come affrontarli perchè mi spaventa…

  11. Anch io vivo una situazione del genere con un uomo di vent anni di più MA mia mamma non ne vuole proprio sapere e ci sta male per questa cosa ma io sono felice cosa devo fare

  12. ciao Giusy io ho 24 anni e sono sposata con un uomo di 51, quindi abbiamo 26 di differenza.
    Abbiamo anche una bambina. il consiglio che ti posso dare non chiudere la porta alla felicità, non arriva sempre e quando arriva va accolta. Vivi ciò che la vita ti riserva se è questo il tuo percorso amalo e cogli ciò che ha da offrirti. rifletterei solo su una cosa, un giorno dovrai rinunciare a lui, però a questo io mi sono sempre risposta: meglio pochi anni insieme ma con tanto amore che tanti anni insieme senza amore.
    tutto ha un prezzo, anche la felicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *