Home / SOFFRIRE PER AMORE / Lei come punto di riferimento

Lei come punto di riferimento

Sono stato lasciato dalla mia ex ormai due anni e mezzo fa. Le lacrime che dovevo versare sono state versate, ho sofferto in modo terribile al punto da farmi venire crisi di ipocondria. Il peggio è passato. Tuttavia, e nonostante il tempo passato, mi trovo bloccato nell’idea di avere lei (la mia ex) come termine di paragone.
C’è da dire che era una ragazza oggettivamente bella, di buona famiglia, con un titolo di studio, ecc… Insomma, la classica persona che completa il quadretto della famiglia felice.
Da un lato non mi rassegno a trascorrere felici le mie giornate da single. Ho voglia di riscatto..

Ormai ho 30 anni, gli amici sono fidanzati (se non sposati) e le cose sono inevitabilmente diverse. Cerco di variare i miei interessi, sperimentare cose nuove.  Insomma ogni occasione per conoscere gente nuova e non si sa mai la persona giusta da amare.
Ma proprio qui viene il brutto. Conoscendo nuove persone mi accorgo di essere aridio, chiuso, impaurito e di essere diventato estremamente selettivo. Comincio inevitabilmente a fare paragoni con la ex. Ovviamente coloro le quali “passano” questi canoni sono già fidanzate. Stessa situazione in cui ho conosciuto la ex. E qui blocco emotivo. Non mi voglio infilare in una situazione analoga..
Se da un lato mi accorgo che è sbagliato fare paragoni, dall’altro ho troppa paura che, vista la situazione e la voglia di riscatto, io possa accontentarmi di una persona che non mi corrisponde e commettere uno sbaglio.

Che fare?

da: Marco

3 Commenti

  1. caro Marco,
    se non ti butti non lo saprai mai. Voglio dire che fino a che non rischi un po’, non potrai mai essere sicuro di quello che potresti trovare, vivere ed avere.
    Pensaci un attimo. Da un lato, sai esattamente quello che cerchi, in quanto fai paragoni con la tua ex. Ma, appunto, è la tua ex. Vuol dire che probabilmente così giusta per te probabilmente non era.
    Devi lanciarti nella mischia, ci sono probabilmente ragazze che all’apparenza non sembrano adatte a te caratterialmente, invece….chissà….Forse in realtà sono proprio la metà esatta della tua mela.
    in bocca al lupo per tutto!!

  2. ti do un ottimo motivo pratico per sceglierti un essere umano, almeno in prova: tra un po’ le mogli degli amici cominceranno a scassarti il caz.. presentandoti loro amiche single . Io trovo che non ci sia niente di più noioso, il rimedio è metterti una strappona vicino così stanno tutti un po’ muti. Poi se tra quelle trovi la tua strappona tutto di guadagnato.
    Ah, a latere, un sacco di donne pensano che tu non sia all’altezza del loro ex ma ,devo ammettere, in questa faccenda le signore sono molto più cortesi e la possibilità, almeno almeno, te la danno .

  3. Concordo con Rado…dimentica la selezione, fai prima a provarci con una che ti piace molto fisicamente e poi vedi come va.
    Se non va passa ad un altra e avanti così.
    Prima o poi troverai una che ti garba.