Home / AMORE FINITO / Lasciato dopo 4 anni

Lasciato dopo 4 anni

Cciao a tutti, ho trascorso i miei ultimi 12 mesi a leggere le storie e i pareri di tanti su questo forum, sperando di trovare una risposta a quello che mi è capitato e mi è venuta l’idea di scrivere anche la mia di storia per avere dei pareri da entrambi i sessi; vorrei precisare che questa storia non la scrivo per sentirmi giudicato ed offeso, a quello ci sta pensando la vita con una solenne punizione!
Cinque anni fa conosco una ragazza più giovane di me di 6 anni, lei vedova con figli, io sposato con due figli ma in crisi da qualche anno con la mia attuale moglie che mai in 18 anni di matrimonio avevo tradito. Scoppia immediatamente un’attrazione con questa donna, un’intesa, stavamo assieme ore ed ore anche solo a confrontarci a discutere di tutto, semplicemente era per entrambi uno stare bene anche solo con la presenza dell’altro. Dopo circa un mese ci baciamo e finiamo nello stesso letto. Da qui in avanti scoppia un’intesa che mai avevo provato, sensazioni straordinarie, ricordo che quando capitava di vederci (tutti i giorni), facevo 5 piani a piedi in 20 secondi, mi sembrava di volare dalla contentezza, pur di vederla facevo di tutto. Passa un anno ed improvvisamente una sera mi accorgo attraverso vari messaggi che qualcosa non va, non va perchè le sue risposte erano intervallate da lunghi silenzi e risposte telegrafiche, fino a quando una sera la incontro e le chiedo cosa stia succedendo. Esce fuori che stava frequentando un altro, insomma forzando le domande scopro che ci era finita a letto e solo perchè lui aveva fatto cilecca non si era finalizzato il rapporto. Non vi dico! I mesi più brutti della mia vita che non auguro a nessuno, perchè guarda un pò…. la colpa era la mia che non avevo preso la decisione di andare a vivere con lei e dato che lei si sentiva attratta da questo uomo lo aveva invitato a cena fuori, per cui la colpa di tutto questo era mia! Trascorrono due mesi e lei lo molla ricominciando a frequentare me, io non so se ero più innamorato che scemo, riprendo il rapporto e tutto fila come prima fino ad un altro anno e mezzo, fino a quando mia moglie scopre tutto ed io senza battere ciclio vado via di casa, chiedendole scusa e sopratutto assumendomi tutte le mie responsabilità. Così vado a vivere da solo e continuando a frequentare questa donna per oltre 8 mesi, fino a quando una mattina uscendo di casa sua dopo aver trascorso la notte da lei, vado a trovare i miei figli (li vedevo tutte le sere) e lei mi invia un messaggio con su scritto che dedicavo più tempo ai miei figli che a lei, cosa non vera visto che cenavamo assieme la sera e visto anche la mia separazione ancora calda mi sembrava al quanto opportuno farmi vedere dai figli nonostante restassi spesso da lei. Litighiamo e mi lascia, dopo di che mi scrive di un tizio con cui si era intrattenuta una sera fino alle due di notte e che sembrava interessarle, prendo una decisione e la mollo. Passano un paio di mesi da solo e su pressione di terzi riprovo con mia moglie che mi chiedeva insistentemente di concederci una seconda occasione. Pensando che era anche un mio dovere riprovarci e con non poca fatica, dato che non riuscivo a dimenticare la mia amante. Passano un paio di mesi e si crea un riavvicinamento con questa donna che durerà altri mesi a cui seguirà l’ennesimo litigio per motivi infantili, dove cadiamo entrambi nel mutismo per circa un mese. La ricontatto dopo un mese e mi scrive che sta frequentando un altro ed alla mia domanda se fosse innamorata o meno di quest’altro, mi risponde con un secco NO!

Ma lo squallore massimo è che riusciva con una certa fatica ad andare a letto con uno di cui non era minimamente innamorata ed attratta, per giunta evitandolo perchè (stando a ciò che scriveva) a letto le faceva ricordare il sottoscritto. Alle mie perplessità risponde seccamente che lui ”è presente”, cioé se lei ha una necessità in casa o con i figli lui è presente, io invece non lo ero perchè ero sposato!! Ero solo l’uomo di cui lei era follemente innamorata ma che così non voleva più andare avanti perchè si sentiva una riserva. Le do perfettamente ragione, ammettendo i miei errori e le mie indecisioni, anche la mia vigliaccheria in alcuni casi e vado a parlarle da vicino, vado fino a casa chiedendole di essermi accanto in questa decisione, di non abbandonare me e sopratutto di crederci assieme. Per un periodo di tre mesi lei si vede con me e riproviamo assieme a ricostruire, signori mi sentivo come drogato da questa donna, nel mentre finiamo di nuovo al letto, lei non riesce a mollare lìattuale compagno (diceva perchè le faceva pena…poverino!) .

Le concedo un ultimatum ma prima ancora che scada, l’altro scopre di me e la butta fuori di casa con al seguito i figli. La storia va avanti per 9 mesi, ma c’è qualcosa in me che mi dice di non seguire il cuore ma la mente e tornato dalle ferie e dopo l’ennesima litigata entrambi smettiamo di sentirci e vederci, ma scopro che frequentava un altro da subito (la settimana dopo) e che ci andava a letto, ma come la legge del cuore comanda, chiodo non scaccia chiodo, ad oggi credo e sono certo, che quest’altro sia rimasto appiedato dopo soli 7 mesi, lei con me non ci ritornerà più, nonostante mi abbia mandato un messaggio pochi mesi fa scrivendomi che sono più unico che raro e nonostante mi abbia confessato che ha fatto una richiesta a quest’ultimo, di non permettersi mai di dichiararsi innamorato di lei e di non utilizzare mai termini come ”sono innamorato di te” oppure ”amore mio”.

Mi chiedo a distanza di un anno, oltre ad essere un cog…ne io, anche se questo purtoppo lo ammetto e lo giustifico, perchè perdere la testa per una donna è qualcosa di più complesso e bello che possa accadere ad un uomo, vi chiedo cosa ne pensate, oltre ai miei tanti errori? Grazie

da: Stefano

5 Commenti

  1. Stefano, rimani accanto a tua moglie ed ai tuoi figli. Loro rimarranno per sempre se non li deludi una ennesima volta.
    Quello che hai provato per quest’altra donna secondo me è solo attrazione, non hai ragione né con il cuore né con il cervello. IN questo caso hai solo ragionato con l’ucc****.
    Questa donna ti prendeva tanto ed hai ceduto.
    Non dovevi, ma è successo. E’ lei si è dimostrata una donna dai facili costumi, in breve tempo oltre a te ne ha avute diverse di storielle a quanto pare…..
    Ribadisco, tieniti stretto la tua famiglia e basta!

  2. Ma cosa si può pensare? Io credo che la tua vedova sia una che ha tanta paura della solitudine che colma con qualsiasi uomo si trovi nel suo raggio di azione. Vedi non è che è stata solo con uno, ma ogni volta che vi lasciavate la ritrovavi con un altro, in un modo o nell’altro. Credo pretenda molto amore e soprattutto attenzioni che poi non ricambia. Il fatto che, pur avendo dei figli, ti facesse scene di gelosia perché ti curavi dei tuoi, è significativo. Lo avrei capito in una donna che non avesse avuto figli, ma una che li aveva no.
    Il primo tradimento posso capirlo (bè fino a un certo punto, se ami uno non vai a letto con un altro…), perché forse ci hai impiegato troppo a lasciare la moglie, ma quando poi hai lasciato la moglie e sei andato a vivere con lei, i problemi si sarebbero dovuti appianare e avreste dovuto vivere felici e contenti. Ma invece no, era gelosa dei figli. Poi avete litigato, si è trovato un altro. Insomma non fa altro che trovarsi uomini, come dovesse colmare un vuoto che non riesce a colmare. Ora la mia impressione è che questa donna ti piacerà tanto, ma non è adatta a te, o non siete stati fatti per stare insieme (altrimenti ci stareste, se una cosa non va, non va). Altro non c’è da dire. Poi fa quel che senti. Io fossi tua moglie non ti rivorrei ma lei magari si. Vaglia bene anche questa possibilità perché se ti capita poi un’altra tipa e la lasci di nuovo fai del male a lei e alla tua famiglia. I tuoi figli, in ogni caso, li devi seguire. Da un figlio non si divorzia e loro hanno bisogno di te. Ti faccio i miei migliori auguri.

    • Ciao Daniela, non posso non essere che d’accordo con te. Purtroppo sono il classico esempio di persona che si è innamorato della persona sbagliata, di questo ne sono pienamente convinto, allo stesso modo sono consapevole del male arrecato a mia moglie, anche se confermo di non essere un donnaiolo a caccia di storielle, è successo in un momento difficile della mia vita, dove poi mi sono fatto travolgere. Ho letto attentamente il tuo commento e mi ritrovo su alcuni giudizi, per di più cerco di utilizzare quelli per aiutarmi a lasciare questa storia alle spalle associando come anche Davide scriveva, l’affetto ed il vero amore che mi stanno dimostrando in famiglia. Non sempre si è bravi in questo, poichè il cuore pare sempre tapparsi le orecchie per non ascoltare ciò che la mente vuole dire, sono anche io convinto che come genere di donna e caratterialmente, mi avrebbe fatto soffrire in fututro, è scritto! Sono certo prorpio per come dici tu e per come cerco di autoconvincermi che una persona se ama non riesce ad andare a letto con un’altra, figurarsi nell’immediato…. Sai quante volte ho maledetto il giorno in cui tutto questo è cominciato? Beh ora vivo giorno per giorno sperando, come dicono in tanti di alzarmi la mattina e non avere come primo pensiero lei. Grazie comunque di avermi risposto 😉

  3. Questa vedova è una che ci da dentro. Usa gli uomini a suo piacimento come calzini.
    Li usa come colf, come babysitter, come sextoy…come banca.

    Donne del genere portano solo casini ed infelicità e mi dispiace per i suoi figli che vedono la madre cambiare uomo come si cambiano le mutande.

    Quanto a te…fatti un nodo all’uccello e dedicati a tua moglie e alla tua famiglia.
    Se lei, nonostante sappia del tuo perpetrato tradimento, ti rivuole al suo fianco evidentemente ti ama oppure dopo 18 anni non se la sente rivoluzionare la sua esistenza per il bene dei figli e in nome di una vita tranquilla e avrà buttato giù questo rospo amarissimo (chissà se però ti avrà realmente perdonato), quindi basta stronzate!

    • Mau mi dispiace leggere che anche il tuo commento, come anche quello di Davide, facciano riferimento al mio ucc****! Non mi conosci, non sai caratterialmente che persona sono, sopratutto neanche immagini il dispiacere ed il dolore che ho dentro. Non generalizzare mai sulle persone, non è detto che tutti gli uomini siano uguali, né tanto meno lo sono le donne, la parte sessuale di questo rapporto che si era creato, era secondario, anzi ti dirò che l’attribuzione del termine ”sesso” in un rapporto che ritenevo fondato sull’amore mi infastidisce, con questa donna amavo parlarci, mi piaceva il modo con cui mi ascoltava, mi piaceva quando mi spronava nel ripartire nel lavoro, mi piaceva esserle d’aiuto ma sopratutto amavo sentirmi essere per lei un riferimento.
      Quello a cui fate riferimento (il sesso) è una piacevole conseguenza del rapporto che si viene a creare tra due persone e che io definisco ”AMORE”, anche se purtroppo per qualche anno la mia felicità è stata barattata con l’infelicità di mia moglie. Ti assicuro che ne io e ne mia moglie siamo due stupidi, e se mia moglie ha scelto la strada del ”perdono” e solo perchè è ancora innamorata di me, è solo perchè anche lei, a seguito di un confronto tra noi due, ha ammesso le sue responsabilità, come due persone civili sanno fare. Su questo gode della mia più ampia stima, ma vedi cara Mau, come diceva mio nonno quando era in vita, nessuno si deve ritenere il maestro di nessuno e sai perchè? Perchè con la morale ed a chiacchiere siamo tutti bravi, siamo tutti maestri, ma vorrei vedere se un giorno ti capitasse di perdere la testa per una persona, se ti legheresti l’ucc… o useresti la cintura di castità, dubito tanto…. e te lo dice uno che non aveva mai tradito la moglie.
      Sulla prima parte del tuo commento concordo pienamente, dopo quattro anni se posso fare un bilancio, a malincuore e con sommo dispiacere devo ammettere di essermi sbagliato su questa donna, devo ammettere di averla sopravalutata e questo mi dispiace da morire, perchè mai avrei immaginato che finisse così, avrei preferito che mi dicesse che questa relazione per lei doveva terminare per i sensi di colpa, addirittura avrei preferito un ultimatum, ma non il mutismo per 6 mesi ed un messaggio con su scritto che stava con un altro già dal giorno dopo. Scusa lo sfogo!