Home / SOFFRIRE PER AMORE / Innamorarsi di un altro
Mi sono innamorata di un altro e sto soffrendo tanto. Vorrei scacciare questo pensiero dalla mia testa ma non ci riesco. Non voglio far soffrire il mio compagno

Innamorarsi di un altro

Ciao a tutti,
ho bisogno di sfogarmi un po’ perché sto male.
Mi sono innamorata di un altro e sto soffrendo tanto. Vorrei scacciare questo pensiero dalla mia testa ma non ci riesco. Non voglio far soffrire il mio compagno; non voglio che tutto finisca. Sono spaventata. L’altra persona è arrivata così dal nulla senza che io la cercassi. È nato tutto in modo così naturale,  semplicemente chiacchierando. Come posso fare? Mi si squarcia il cuore. Sto provando ad usare tutta la razionalità del mondo senza riuscirci.

da: Melusina

16 Commenti

  1. Ciao Melusina, sei sicura che sia arrivato dal nulla? O invece stai vivendo una crisi con il tuo compagno che rifiuti di vedere?
    Se stai bene con il tuo compagno, se lo amassi davvero non riusciresti ad innamorarti di un altro.
    Da come ne parli credo che tu ti sia abituata al tuo nuovo compagno, provi affetto, gli vuoi bene, forse gli sarai pure riconoscente ma non ne sei più innamorata.
    Credo che devi prendere coscienza dei tuoi veri sentimenti e decidere in base a quelli, perché non sbagliano mai.

  2. Sicura che ne sei davvero innamorata di questo altro oppure ne sei solo attratta?
    C’è una differenza notevole. Comunque non è detto che amando una persona non ci sentiamo attratti da altri. Io sono sposata da 5 anni ed ho vissuto qualcosa di simile. Nel mio caso però si trattava di attrazione, mi faceva sentire bene, attraente, come non faceva più mio marito. Non ne ero innamorata, anche se lo credevo quel periodo, perché l’amore è ben altra cosa.
    Sicura che con il tuo compagno funzioni tutto bene?

  3. Scopatelo, lascia il tuo fidanzato, e poi dopo un po’ scoprirai che ti manca. Ma non credo che lui ti rivorrebbe, a meno che non sia un masochista.
    Al 90% andrà a finire così, ma d’altronde perchè mettersi insieme a qualcuno se da un giorno all’altro puoi rischiare di tradirlo?
    Stai sola così non fai danni e ti puoi scopare l’universo senza sensi di colpa. Le scelte hanno tutte un prezzo da pagare, bambina.
    E’ ora di crescere e di capirlo.

    Saluti.

  4. Grazie per i vostri commenti.
    L’altro è arrivato dal passato, un vecchio compagno di università del quale mi ero innamorata anni fa ma che persi di vista dopo poco per sua volontà. È ritornato a cercarmi e seppur inizialmente per amicizia, ha realizzato che di amicizia non si trattava. Certe sensazioni sono rimaste le stesse.
    Io l’ho allontanato, sono mesi che non ci sentiamo. Non ho mai desiderato essere corteggiata. Sono solo stata sensibile alla sua “bellezza” come persona gentile, garbata e rispettosa.
    Non ci sono stata a letto perché sento di appartenere al mio compagno però non riesco a non pensarlo e a fantasticare su di noi insieme. Purtroppo so benissimo che ciò dipende dal rapporto col mio ragazzo che mi ha fatta soffrire negli anni per diverse cose: vuoi per la storia a distanza e la sua poca presenza (ora viviamo insieme), vuoi per i suoi rifiuti che mi hanno segnata e cambiata negli anni lasciando aperte non poche ferite.
    Per amore ho sempre cercato spazi di dialogo e confronto per comprenderci al meglio, solo che certe cose ti segnano e se arriva qualcuno nella tua vita e tu lo vedi come “il salvatore” poi è dura ritornare alla realtà. Come ci si ritorna?
    Pensavo di essere serena e tranquilla ed invece è sopraggiunta la tempesta.

    • Anche io ho sofferto quando ero fidanzata, alcuni comportamenti di lui, freddi e rancorosi, mi facevano spesso piangere. Ma io credevo in quell’amore e l’ho portato avanti con caparbietà.
      32 anni,tra fidanzamento e matrimonio, 2 figli.
      Lui sempre più freddo, io a mano a mano sempre più distante.
      Non ti spiego oltre ma credo che tu capisca tra le righe.
      Un grande solco tra voi è quello che ti aspetta. Ricordati Melusina che le persone non cambiano!!
      In questo panorama di amore poco felice, coi suoi retaggi di ferite ancora doloranti, arriva l’amore, per un altro.
      E tu sei sgomenta, destabilizzata in qualcosa che davi per assodato: il tuo rapporto in essere.
      ora, cara, come consigliarti?
      Io dalla mia esperienza ti posso dire che una unione è già di per se difficile da portare avanti, ma deve partire bene, assolutamente nel migliore dei modi!
      Altrimenti avrai preso in giro te stessa.
      Quindi, da me a te: lascia che il tuo cuore vada dove vuole andare, con lo slancio che ha, non tralasciare la possibilità di essere felice, non avere dubbi.
      e se poi questo nuovo amore finirà, ti avrà comunque arricchito, avrà nutrito la tua anima, le belle sensazioni e l’euforia sono ciò che ci aiuta a vivere, danno un senso al nostro tempo qui.
      lasciati andare e non guardare mai indietro.
      un abbraccio

  5. Da questo tuo nuovo messaggio emerge un quadro più completo. Lui rappresenta quello che ti è sempre piaciuto, il ragazzo che avresti voluto al tuo fianco, per il suo modo di essere e di fare. Il punto è che tu hai lottato per questa relazione che stai vivendo, ma sei felice?
    Alla base di ogni relazione deve esserci la felicità, se non c’è siamo portati naturalmente a cercare altro.

    PS: se non hai tradito il tuo uomo è per rispetto, non perché gli appartieni.

  6. Credo che tu sei combattuta tra l’eccitazione di qualcosa di nuovo (che poi nuovo non è) ed il senso di colpa di far del male al tuo ragazzo. E’ come essere combattuta tra la voglia di riscoprire certe emozioni, la voglia di essere davvero se stessa, la voglia di rischiare e la sicurezza data da ciò che si conosce.
    Questo perché non hai chiaro cosa vuoi dalla vita. Dovresti stare da sola per un po’, parlare con te stessa, essere sincera e chiederti cosa vuoi davvero dalla vita. Le risposte sono dentro di noi, solo che non sappiamo dove cercarle.

  7. Sì Lorenzo, è la lettura che ho dato anch’io:lui era la persona che avrei voluto che il mio ragazzo fosse.
    Fantasticare su una ipotetica relazione ed una persona forse più congeniali a me.
    Sono felice? Credo ci siano persone predisposte e persone non predisposte alla felicità. Io sono stata felice qualche volta.

    Saretta, in certi momenti della vita si viene come spinti verso il cambiamento. Vogliamo, seppur inizialmente solo inconsciamente, sperimentare nuove parti di noi stessi, affrontare nuove realtà. Questo ragazzo forse ha rappresentato anche questo: il desiderio di scoprire una nuova parte di me.

  8. JJ brad…
    Ci possiamo sentire? La.penso come te in tutte le cose che dici..
    Ciao
    Nicola.1976@alice.it

  9. A me è successo esattamente la stessa cosa ed ora non so come uscirne, sono disperata perché ho paura di lasciare il mio ragazzo dopo ben 15 anni… 🙁

  10. Ho 40 anni..compiuti da poco. Sono sposata da 13 e conosco mio marito da 24 anni.
    Da qualche mese..così per caso..giocando su un sito conosco un uomo. Chiacchere chiacchere e ci scambiamo il numero..e ad oggi io non posso fare a meno di lui. Ci siamo innamorati come se avessimo 14 anni. Lui dice che non può fare a meno di me e io so di non poter fare a meno di lui.
    Io so di non amare più mio marito. Ma ho una figlia di 13 anni e tanta paura di fare del male ad entrambi. Aiutatemi..per favore.
    A.

    • Fra qualche mese compirò 40 anni anch’io, e mi chiamo Anna, sono fidanzata con mio marito da 21 anni e da 7 sposata e un anno e mezzo fa ho conosciuto un uomo di cui mi sono innamorata allo stesso modo che descrivi tu e lui di me, io non ho figli, purtroppo, lui si sta separando, io sto ancora annaspando nelle incertezze… che si fa?… aiutiamoci…

      • Posso chiederti come hai risolto…se hai risolto. io sono due anni che mi sento come sdoppiata. alla fine ho deciso di separarmi però non riesco comunque ad essere completamente staccata da mio marito. Siamo comunque legati e 20 anni di matrimonio e 3 figli non sono uno scherzo. Per rispetto nei suoi confronti ho preferito così..ma è dura e mi manca molto.

  11. Anche a me succede questa cosa.. è un anno che cerco di resistere alla tentazione, ma in questo periodo mi sembra inpossibile. Ho 24 sono fidanzata da 4 anni con un ragazzo meraviglioso che mi rispetta e che ho voluto tantissimo, corteggiandolo per ben 2 anni. Seppur all’inizio mi ha fatto soffrire, la nostra storia da quando è iniziata è stupenda. Eppure un anno fa, un nostro amico, (per l’esattezza è un suo compagno di squadra, e nostro amico) ha iniziato ha guardarmi con uno sguardo che mai ho ricevuto in vita mia. Nin ce lo siamo mai detti, ma ci piacciamo. Ci cerchiamo negli sguardi, qualche abbraccio, nulla di più. Ma ci prendiamo tantissimo. È la prima volta che mi sento così corteggiata…

    • Ma dai, capisco che fa piacere sentirsi corteggiare ma pensa alle conseguenza delle tue azioni.
      Il tuo lui finirà con accorgersene e allora la storia idilliaca finirà.

      Dovresti lasciarlo, non ne sei innamorata, altrimenti col cavolo che pensavi al suo amico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *