Home / AMORE FINITO / Ex che si fa sentire periodicamente

Ex che si fa sentire periodicamente

Salve a tutti, come potete intuire dal titolo, ho la mia ex ragazza che da quando ci siamo lasciati ( 1anno fa) con una certa frequenza si fa sentire (ogni 2/3 mesi). Premetto che è stata lei che ha deciso di chiudere il rapporto prima ha iniziato tramite Facebook chiedendomi come stavo, congratulandosi per la mia nuova ragazza, poi è passata agli sms sul cellulare e infine su what’s up, e ogni volta ( a parte il complimento nei confronti della mia nuova ragazza, è bastato una volta sola) mi chiede sempre le stesse cose, come se fosse una sorta di disco rotto, il tutto si esaurisce in pochi minuti, perché io si rispondo, ma mantengo un certo distacco, mentre lei cerca in un certo senso di tastare il terreno, cercando addirittura di farsi compatire in merito a determinati episodi che gli sono accaduti nella speranza di attaccare bottone e contemporaneamente di sciogliersi un pò di più (cosa che non ho fatto).

Io vorrei capire a quale gioco sta giocando, e soprattutto che cosa vuole da me, visto che sono fidanzato, perché ogni volta c’è questo disco rotto, sempre le solite frasi, da parte mia le solite risposte, sparisce per riscrivere due mesi dopo il solito copione, che cosa devo fare secondo voi? La dovrei contattare e dirgli di lasciarmi in pace, visto che tendenzialmente non tutte (odio i maschilisti) ma la maggior parte ricercano l’ex quando si sentono sole o quando hanno avuto  qualche delusione d’amore (e da quanto ho potuto intuire dopo di me c’è stata). Premetto che per lei sono stato il primo, ha perso la verginità con me, ma soprattutto non sono stato solo il suo ragazzo, ma ho avuto diversi ruoli con lei, visti anche i problemi che aveva (o ha non lo so) a casa. Visto che le donne VERE quando voglio qualcosa se la vanno a prendere o comunque ti affrontano, cosa aspetta lei a farlo con la consapevolezza che comunque riceverà un bel due di picche? Dato che per me è stata una persona importante, determinate cose vanno affrontate e risolte (chiuse) guardandosi negli occhi

da: Francesco

9 Commenti

  1. Visto che sei sicuro di quello che dici perchè non prendi la decisione di parlarci tu per primo?
    Di cosa hai paura?

  2. Ciao Francesco, evidentemente lei non vuole compiere quel passo in più proprio perché sa che riceverà una risposta negativa, poi la motivazione per cui non lo vuole fare, a prescindere dall’esito, è racchiusa nel classico orgoglio femminile, soprattutto quando a farsi risentire è la persona che ha deciso di chiudere tutto quanto. Servirebbe qualche dato in più per avere un’idea completa a 360°, ma non voglio farmi gli affari tuoi, lei è ancora innamorata, o comunque continui a orbitare nella sua testa, ma allo stesso tempo è una ragazza fragile, molto insicura e non sa cosa vuole, probabilmente questo suo attaccamento alla tua persona, si muove in un certo senso a corrente alternata, le esperienze che ha avuto successivamente non l’hanno portata da nessuna parte, in quanto avrà ricevuto la metà della metà di quello che tu gli hai dato, visti i ruoli che hai avuto, e in più appunto la sua insicurezza, hanno inciso molto su di lei e sulle esperienze successive. La tua storia è molto simile alla mia, salto tutta la descrizione e vado direttamente al sodo, il mio consiglio è quello di continuare a mantenere questo distacco nel caso continuasse a farsi sentire “sporadicamente”, perché probabilmente il suo scopo è metterti proprio la pulce nell’orecchio, ma se nel caso la frequenza dei messaggi o chiamate dovessero aumentare, chiedigli di vedervi e una volta per tutte chiudi questa storia.

    PS: Le minestre riscaldate non sono mai buone, è chiaro che se insiste dopo un anno, il giorno che ha deciso di lasciarti non era pienamente sicura, sicuramente si è trattato di un motivo futile o stupido, e se comunque fosse cambiata minimamente, o meglio ancora, se fosse stata pentita di tale decisione, te l’avrebbe dimostrato affrontandoti, con la consapevolezza che non avrebbe potuto recuperare niente in quanto si tratta ormai di una storia chiusa.

  3. Non so, ci potrebbe essere più di una motivazione nel suo farsi sentire. Per esempio io faccio molta fatica a chiudere tutti i ponti con chi ho avuto storie. Indipendentemente dal motivo della rottura. Perchè mi sembra strano condividere parte della mia vita con qualcuno e poi eliminarlo del tutto. Con qualcuno sono riuscita a farlo, altri non han voluto.
    Poi a volte subentrano anche la nostalgia, o i sensi di colpa. Forse nemmeno lei ha uno scopo ben preciso. Se sei così curioso, parlale

  4. Se dopo un anno insiste così tanto,a prescindere dalla frequenza, evidentemente prova ancora qualcosa, non sei mai uscito dal suo cuore,ma allo stesso tempo c’è sicuramente tanta confusione da parte sua, il fatto che tu gli rispondi per lei potrebbe rappresentare un qualcosa di positivo, le tue risposte le identifica come una presenza vera e propria. Per esperienza personale ti dico che non potrà mai esserci un rapporto d’amicizia, sarebbe una violenza vera e propria per entrambi, e che se vorrà uscire allo scoperto, magari tentare di riconquistarti , o al limite “vuotare il sacco” su ciò che prova ancora per te prima o poi lo farà, per adesso gli sono sufficienti le tue risposte striminzite che come già ti ho detto le identifica come una presenza, per il resto vai per la tua strada, diffida dagli ex, se un amore è finito perché insistere, perché questa violenza gratuita? (Difatti non comprendo molto bene la risposta di victoria, perché continuare a coinvolgere una persona che hai deciso di allontanare dal tuo cuore?)

    • Perché puoi non amare più una persona, ma questo non significa doverla per forza ignorare. Ci sono un milione di sentimenti a disposizione. Io per esempio nutro un grande affetto per alcuni degli uomini con cui sono stata. Le cose in coppia non hanno funzionato, e uno dei due ha sicuramente sofferto di più. Ma quando le acque si sono calmate in qualche modo ho riallacciato i contatti. Magari non siamo amici per la pelle anche perché quando subentrano nuovi amori diventa tutto più difficile, ma li sento regolarmente: mi sono felicitata per i loro matrimonio, o per la nascita del figlio, o una promozione sul lavoro… Non ho la pretesa di dire che debba andare bene per tutti, questo è quello che fa star bene me.

      • Victoria, anche la mia ragazza ha sempre avuto buoni rapporti con gli ex e non comprende chi non riesce ad averli. Ne ho conosciuto due dei suoi ex, da una parte erano abbastanza imbarazzati in mia presenza e gli ho chiesto spiegazioni. Lei mi dice che è abituata ad abbracciarli, ha ancora un forte legame amicale con loro e che in mia presenza tutto sembrava più freddo.
        La mia teoria invece è un’altra, è chiaro che c’è ancora attrazione (almeno da parte dei suoi ex) e che questa amicizia può essere sempre buona in caso di crisi. Se tra noi finisce può sempre rivolgersi a loro che la capiranno e la consoleranno (in tutti i modi).
        Non ho mai visto un’amicizia vera tra ex e credo che davvero non possa esistere.

      • Non posso parlare per la tua ragazza, ma parlo per me: sinceramente non ho fatto pensieri di questo tipo sui miei ex. Tant’è che quando mi sono lasciata con l’ultimo uomo, non sono corsa tra le braccia di nessuno di loro. Semplicemente non riesco a fare tabula rasa, poi io vabbeh non abbraccio e bacio nessuno di loro. Finisce che ci si sente più per telefono.

  5. La cosa migliore tra virgolette è conservare i bei momenti passati insiemi e basta, si deve andare avanti, non ho mai creduto e mai ci crederò nell’amicizia o nel buon rapporto tra ex, non ne vedo il senso, come fai a passare dall’amore intenso, precedentemente vissuto, all’amicizia?

  6. Concordo con Roberto e aggiungo: è proprio necessario avere un ex tra la schiera degli amici? Ne abbiamo poi tanto bisogno?
    Per me no, assolutamente no!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *