Home / SOFFRIRE PER AMORE / Dopo 4 anni che lei mi ha lasciato soffro ancora

Dopo 4 anni che lei mi ha lasciato soffro ancora

Ciao a tutti. scrivo qui perchè magari qualcuno potrebbe aiutarmi a risolvere questa “maledizione” che mi affligge ormai da 4 anni, infatti soffro ancora per la mia ex che decise di lasciarmi appunto 4 anni fa. Dopo che mi lasciò nonostante tutti i miei sforzi per farle cambiare idea compreso un anello, decisi di cancellare ogni traccia di lei, le resi regali, cancellai num di telefono, profilo Facebook etc..purtroppo non è mai servito a niente credo che abbia pensato a lei ogni giorno in questi 4 anni e questo per me è mortificante. 2 settimane fa l’ho vista per la prima volta con il suo ragazzo di 16 anni più grande e ho pensato di morire li stesso. Sono fuggito via..i giorni seguenti ho avuto delle crisi pazzesche, per giorni non sono riuscito a mangiare ne a dormire…non so più che fare il dolore tocca soglie insopportabili e sono veramente stanco. E’ possibile amare una donna cosi tanto e non riuscire a dimenticarla neanche dopo 4 anni?

Sono anche un ragazzo che piace ho perso il conto delle ragazze che ho lasciato perdere, forse perchè veramente nessuna oltre a lei è mai riuscita a riscaldarmi il cuore. Vorrei dimenticarla ma è impossibile, credo! Grazie per le vostre risposte spero mi siano di aiuto!

da: Giovanni

153 Commenti

  1. Mamma mia quanto pessimismo (detto da una che è da sempre pessimista in tutto ) non puoi cambiare quello che sei.
    Io credo di essere una persona dolce e molto sensibile e nonostante penso che nessuno se ne accorga ti assicuro che non è così.
    Me ne rendo conto quando per caso persone che conosco appena mi fanno delle osservazioni che io chiamo “profonde” su di me.
    Mi stupisco e ne sono molto lusingata ma ti dico una cosa ho scoperto che il mio stupore è frutto delle MIE insicurezze e non dell indifferenza degli altri.
    Quindi concentrati su di te e cerca di capire se forse c’è qualcos’altro dietro tutto ciò e poi anche se dovesse essere così (questo non è un mondo per sensibili ecc) peggio per tutti gli altri

  2. Chi lascia non soffre, e se soffre e’ solo melodrammaticità.
    Io non ho mai sofferto quando ho lasciato, magari ho avuto un po di sensi di colpa. Ma se avessi sofferto davvero non avrei lasciato…

  3. Di sicuro se lasci e dici di amare lo stesso la persona che stai lasciando, allora menti a te stesso e a lei. In ogni caso, quando vedi che quella stessa persona dopo pochissimo tempo dalla rottura sta già con un altro come se niente fosse, allora è a dir poco certo che non ci sono mai stati veri sentimenti. E questo fa più male di ogni altra cosa.

  4. Quoto JJBad.

    Tranne in casi limite (maltrattamenti, perversioni gravi, tradimenti ed attività illegali) non si soffre quando si lascia se non per mero senso di colpa oppure per interesse personale (avrò fatto bene? E conveniente per me lasciare questa persona?). Altrimenti non lo fai.
    Per il resto io mi conosco bene Lacura quel tanto da capire che le persone non vogliono attorno persone che scavano dentro di sé. Perché scavare dentro se stessi comporta mettersi in gioco e scoprire anche cose non piacevoli della propria persona. Ma soprattutto comporta non essere i giullari di nessuno. Anche quando si è simpatici ed allegri.

  5. Ma infatti sei libero di indossare la maschera che vuoi e giocare a fare il personaggio della sorprese più preferisci..però poi non andiamo in giro a dire che il mondo fa schifo e che nessuno si interessa ai rapporti umani Bla Bla Bla. .evidentemente ci fa comodo eccome che nessuno se ne interessi

    • Io sono sempre me stesso. Il fatto che io dica che le persone generalmente non vogliono persone che scavano dentro di sé non significa che io debba rinunciare ad essere me stesso. Anzi è proprio una conferma di ciò che sono. Quando dico che il mondo non è fatto per i timidi ed i sensibili intendo dire che è necessario farsi forza per rimanere fedeli a se stessi.

  6. e SONO MOLTO d’accordo con Saverio!! Quando ti accordi che tu vuoi scavarti dentro ma l’altra persona invece scappa da se stessa e da te ecco la delusione più grande!!!
    Io soffro ancora dopo un anno che non vedo la persona che amo e non so più dove sbattere la testa.
    Faccio di tutto per andare avanti, cerco di distrarmi, ma so per certo che non la scorderò mai e poi mai. Mentre ho paura che lei si sia già scordata di me.
    Gli amici cari dicono di trovare un’altra, ma io voglio lei. Superficialmente può sembrare ossessione o orgoglio ferito e chi più ne ha più ne metta, ma io dico che è amore. Non ho mai amato così, mai! E sono sulla soglia dei 40 anni quindi so cosa dico.
    Solo immaginare che lei possa avere altre storie mi uccide, ma ovviamente non glielo posso impedire e poi non credo che lo saprò mai, visto che mi ha tolto da qualsasi contatto.
    Piangersi addosso è molto facile, ci si sente vittime e anche fortemente stupidi.
    Ma la vita è la mia e io la amo lo stesso, anche se non posso più starle accanto.