Home / CRISI DI COPPIA / Come superare il tradimento di una moglie

Come superare il tradimento di una moglie

Buongiorno, vi prego di dedicare  2 minuti alla mia storia, aiutandomi a risolvere un dubbio che praticamente sta caratterizzando ogni minuto della mia vita. Ho scoperto che mia moglie mi tradiva con il marito di quella che diceva essere la sua migliore amica.

C’era qualcosa che sentivo nell’aria già da qualche mese e non facevamo più l’amore da quando aveva iniziato ad essere strana. Ogni volta una scusa diversa pur di non farlo, ma dopo quasi due mesi ho capito che c’era qualcosa sotto. Gli ho scoperti nella maniera peggiore, a casa mentre cenavamo mia moglie entrava in cucina e lui a seguirla dicendo che voleva vedere come preparava da mangiare, essendo lui un esteta della cucina. Sono entrato all’improvviso e si stavano baciando fregandosene che a pochi metri c’eravamo io e la moglie di lui. Una scena che mi ha paralizzato, che ha fatto fare un urlo a mia moglie, che ha colto di sorpresa anche la moglie di lui. Di li a poco una scena da film, lei si è rinchiusa al bagno, lui con la voce tremante che cercava di giustificarsi con delle stronzate assurde, e poi io e sua moglie feriti nell’animo. Poi lei mi ha confessato che erano due mesi che aveva questa relazione clandestina, cominciata per le continue avances del tipo a cui non ha resistito, anche ovviamente a causa delle mie mancanze.

Se ne è andata a casa dei suoi genitori ma ci vediamo sempre per nostro figlio. Io vedo mio figlio che ha 8 anni  sofferente, ha capito quello che è successo e sta male. Gli manca la sua famiglia. Non so se perdonarla per il suo bene, non so come superare il tradimento di mia moglie, non so più che fare! Mi manca lei, la nostra famiglia, ma dal suo tradimento è tutto cambiato. Come posso credere che lei è pentita è mi ama ancora?

Il mio dubbio non è se perdonarla per il suo tradimento, ma se dopo questo si può tornare a vivere una vita normale di coppia. Aspetto le vostre risposte e vi ringrazio in anticipo.

da: Enrico

169 Commenti

1 4 5 6
  1. Buonasera,
    io sono un marito tradito che ha perdonato per ben 2 volte a distanza di 4 anni. La maledetta si è resa negli anni protagonista di situazioni al limite dell’inverosimile che mi hanno portato a sospettare pesantemente sulla sua moralità e la sua fedeltà, ci siamo scontrati pesantemente anche davanti ai nostri genitori e nonostante io non lo avessi mai desiderato, complice anche la presenza di 1 bimba di 2 anni e mezzo e un bimbo in arrivo e convinto da mia madre e dai miei suoceri che mi stavo sbagliando insinuando dei dubbi ingiustificati non sono riuscito ad evitare quello che poi si è dimostrato un matrimonio farsa.
    Mia moglie ha cominciato dopo la 3 gravidanza a lavorare con una certa regolarità cambiando lavori a ripetizione e manco a dirlo in almeno 2 posti di lavoro ha iniziato ad avere relazioni con 2 colleghi (ha lavorato in un posto 6 mesi è ha perso la testa x un collega fino a scoparselo e in un altro 2 mesi estivi e stesso risultato) in entrambi i casi sono stato io a scoprirlo tramite intercettazioni e ad appostamenti in stile investigatore privato e la stronza fino a che non gli sbattevo in faccia le prove ha negato fino alla morte in entrambe le situazioni, per il bene dei bambini, nonostant sarei stato ben lieto di sbatterla fuori casa a calci nel culo e di non fargli vedere più le creature, ho deciso di portare avanti il matrimonio farsa fino al raggiungimento della maggiore età dei ragazzi, indovinate un pò!?

    Nuovo cambio di lavoro, inutile dire che la fiducia ormai è andata a farsi benedire, ricomincio a notare ritardi strani e messaggiamenti anomali come nelle prime due occasioni…ci risiamo 3 lavori diverso 3 storia che sta per arrivare.
    Il risultato è che ora con tutta la buona volontà del modo mi sarei un pò rotto i c…i e per quanto mi dispiaccia rovinare la vita a 3 creature innocenti e un pò anche la mia perchè ho paura di vederli molto meno.
    Ho deciso di andarmene di casa. Ora vivo da mia madre da circa un mese e vedo i cuccioli grasso che cola 1 volta a settimana x un max di 2 ore a causa del mio lavoro e a causa del fatto che voglio evitare di incrociarmi con la battona, lei da un paio di giorni ha lasciato l’appartamento che mia madre ci aveva concesso in comodato d’uso per gli ultimi 8 anni dicendo ai bambini che io e mia madre li abbiamo cacciati di casa e non vi dico che tristezza vederli con le lacrime agli occhi quando fanno resistenza ogni volta che provo a farmi una passaggiata con loro.
    da un pò penso che piuttosto che vederli costretti a dover passare un po di tempo con me preferirei rinunciare ai miei diritti di padre pur di non vederli piangere.
    Loro come me sono vittima di una donna squallida che non solo ha fatto le cose più schifose che una donna sposata e con figli può fare mai ad un marito ma si permette di mettere in cattiva luce me ai loro occhi pur sapendo che io le sono stato sempre fedele e ho cercato di andare avanti nonostante ovviamente le cose non potessero essere come all’inizio.
    Vi dico la verità, io dopo questa esperienza ho difficoltà ad avvicinarmi in maniera intima alle donne e difficilmente cercherò di instaurare un rapporto profondo con qualsiasi donna inquanto non credo più nell’amore, nemmeno nell’amicizia.
    Credo che alla fine preferirò vivere quel che resta della mia vita da solo…i miei suoceri si sono dovuti ricredere su quanto pensavano sulla loro figlia e cosi nche mia madre, loro hanno cercato sempre di difendere l’infame credendo che fossi io il paranoico e si sono dovuti ricredere…non sapete che male mi fa vedere i suoi post su facebook dove decanta la sua bravura di madre e le foto felici di lei con i miei figli nei loro compleanni dove recita ” 2 anni di noi!” ” 8 anni di noi!” riferita ai miei cuccioli e tutti i commenti ammirati dei suoi infiniti amici e parenti di facebook… mi verrebbe una gran voglia di rendere noto a tutte quelle persone che la esaltano con i loro ammirati commenti tutte le malefatte di questa “donna” e publicare tutte le conversazioni clandestine i messaggi imbarazzanti di lei con i suoi amichetti, di tutte le volte che ha tradito me ed indirettamente anche i suoi figli.

    Desidererei farle terra bruciata intorno e fare vedere a tutti che razza di animale possa essere ma mi rendo conto che se anche lo facessi non mi sentirei appagato. Tante volte ho desiderato farla finita per tutte le volte che sono stato umiliato, per tutte le volrtebche ho dovuto calpestare la mia dignità, per tutte le volte che nonostante tutto, nonostante non sia stato io a fare queste terribili cose, ho provato io vergogna al posto suo. Forse non mi basterebbe nemmeno qesto, io avrei solo voluto crescere ed invecchiare insieme ai miei bambini e ad una moglie onesta…non mi è stato possibile.

    • Guarda, io sono a favore di una punizione in questi casi. Come attuarla lo sai solo tu, ma condivido il fatto che tu non possa accollarti ‘sta stronza ancora a lungo. Non è vita per te questa, e lei lo deve capire con le cattive se necessario.
      Addirittura Due tradimenti…ma come hai fatto?? Ma che cazzo di gente a sto mondo…si meriterebbe solo dei cazzotti in faccia…dei jab a ripetizione…pam! Pam! Pam!

    • Certe donne ce l’hanno nel dna….
      Penso che tu abbia meno di quarant’anni, sei giovane….vedrai che troverai una donna seria che ti amerà.
      Io a sessanta suonati con un figlio di nove devo sopportare un tradimento scoperto quasi subito ma che ha stravolto la mia vita. Mia moglie , 54 anni, ma da dei punti a molte 35/40 enni, ha pensato bene di tradirmi circa dieci mesi fa, e da allora, non si riesce a ricomporre la situazione. Purtroppo per motivi economici e per il figlio nonostante io sia ancora molto attratto da lei, e volessi rompere il matrimonio, sto vivendo malissimo e temo di ammalarmi; con la prospettiva di avere al mio capezzale la fedifraga, falsa ed opportunista.
      Come ci si sbaglia nella vita…E pensare che sono al secondo matrimonio!
      Ti faccio i migliori auguri per un proseguimento di vita il più sereno e tranquillo possibile.
      Namaste

    • Ciao io sono un ragazzo di 34 anni sposato già due volte e tradito da tt e due la prima si era innamorata di uno e l’altra invece si è solo divertita a suo dire ho scoperto tutto tramite una confidenza fatta a una sua amica e sentita da me senza che lei ne fosse al corrente,ho sentito cose raccapriccianti perticolari squallidi e crudeli sono tanlmente nauseato cavese vedo anche solo fare sesso in TV mi viene in mente lei tt questo mi ha reso una persona instabile psicologicamente e moralmente apatico alle emozioni , io a lei ho fatto terra bruciata perche tutte le persone che pensavano che io fossi ossessivo,morboso ,geloso si sono ricredute tutte dalla prima all ultima,lei ora dice che ha sbagliato che nn lo rifarebbe che si sente di merda e che se potesse cancellerebbe tutto ma io ho una ferita grande come una casa dentro sopratutto perché erano solo sei mesi che ci eravamo sposati e cercavamo con la fecondazione assisatita un bambino ed eravamo felici per questo mi chiedo che razza di persona sia lei e sopratutto visto il mio passato che razza di donne ci sono oggi al mondo ? L’unica nota positiva mi riscopro una persona davvero forte penso che il mio cuore sia di cemento armato ormai può essere un bene o un male ma in questo mondo malato forse è meglio per non dover soffrire ancora

      • Sei stato sfortunato; non riversare la tua rabbia sulla prossima relazione: potrebbe essere quella giusta!
        Un abbraccio e, buona fortuna, vedrai che una seria la troverai!

  2. Per esperienza mia io sono una moglie che ha perdonato tre volte, per amore si può perdonare ma non dimenticare. Il mio matrimonio è finito io sono sola e serena mio marito è distrutto dal rimorso mi dispiace per lui ha distrutto quello che di più bello avevamo.
    Perché, aveva tutto il mio amore e il mio aiuto.

  3. Comunque è così, certe donne sono programmate per tradire in modo seriale purtroppo. Il mio caso è particolare, quasi da film, mia moglie mi ha praticamente fatto terra bruciata attorno, lavoriamo insieme, ho scoperto che mi tradiva con tre colleghi contemporaneamente. Ho avuto la freddezza di starle dietro con calma e registrare ogni cosa fino a quando ad un certo punto la nausea ha preso il sopravvento. Anche lei ha sempre negato tutto fino alla morte, solo quando ha veramente sentito le registrazioni ha cambiato atteggiamento. Ora sono un marito distrutto alla ricerca della forza per ricomporre i pezzi e tutelare i figli da tutta questa cacca.

  4. Sapete cosa mi ha colpito di quasi tutte le storie qui raccontate? Che quando siamo noi mariti che subiamo il tradimento ci sentiamo distrutti, ne diciamo di tutti i colori alla moglie traditrice, ma alla fine quasi sempre restiamo lì…
    Per me è stato finora proprio così. Ho scoperto il tradimento 5 anni fa, con un amico comune, anche lui sposato e con figli.
    L’ho scoperta che erano circa sei mesi che avevano la tresca. Ovviamente negava con una determinazione che non avevo mai apprezzato nei 12 anni di matrimonio e infatti le ho creduto. Poi, difronte a prove inoppugnabili, ha lentamente ammesso, in realtà semplicemente confermando quello che io dicevo, senza mai aggiungere nulla di nuovo a quello che già sapevo.
    Ho voluto provare a perdonare in cambio di un totale distacco da lui. Poi, però, dopo qualche mese, ho drammaticamente scoperto che il loro “amore” continuava esattamente come prima. A quel punto ho deciso che fosse finito il matrimonio e così le ho detto, aggiungendo che la mia unica preoccupazione da quel momento in poi sarebbe stato esclusivamente fare le cose per bene per i ragazzi, allora di 12 e 9 anni.
    Sono passati 5 anni, appunto, e non sono mai riuscito a “rompere” con lei. Tante minacce, ma nulla di concreto. Ho avuto un paio di storielle che mi hanno fatto sentire più in colpa che altro, ma almeno mi sono un po’ sfogato.
    Mia moglie da allora si è sempre comportata bene, forse anche troppo. Però io non sono più riuscito ad essere quello di prima, non sono più affettuoso, solamente l’attrazione fisica non è mai mancata.
    Ora però la situazione mi pesa tantissimo, forse perché i figli sono cresciuti, forse perché ho realizzato che se in 5 anni non sono tornato come prima allora non lo sarò mai più… Ho la sensazione di buttare via la mia vita e di privarmi della possibilità di ricostruire qualcosa. In passato le avevo proposto di allontanarci anche solo per un po’ per vedere come sarei stato senza di lei, ma mi aveva detto che avrei fatto del male ai figli e quindi non ho fatto nulla.
    Adesso sento che sto scoppiando, ma ogni tanto penso anche che forse ho aspettato troppo e che ora sia troppo tardi per cambiare la mia vita. Non so come uscirne 🙁

    • Andrea, mi sento esattamente come te!
      Non so se hai letto la mia storia (se trovo il link lo pubblico), ma è come dici: anche il comportamento delle nostre mogli. Non si riesce a distaccarsi; per i figli, per lei, per la situazione economica?
      Sicuramente io ho un’età maggiore, ma questo non mi condiziona, anzi, mi induce a voler trovare una donna per i miei ultimi lustri, ma non è facile!
      Alla base c’è comunque l’attrazione, che è una componente principale dell'”amore” E questo ci frega!
      Tua moglie ha mai chiesto scusa? Siete tornati ad avere rapporti sessuali, e se si, dopo quanto tempo?

      • Se vuoi intanto ti do la mia risposta, da amante, Stany. Si, hanno ricominciato ad avere rapporti dopo un anno e sei/sette mesi (negli ultimi 6/7 frequentava già me). Lei ha chiesto scusa ma solo dopo aver dato la colpa a lui che non la soddisfavaceva sessualmente. Si, lui l’amava tanto, e si leggeva nella rabbia di quelle pochissime cose che mi ha detto.
        A distanza di 5 anni continua a vivere con lei e, all’apparenza, sembra che le cose vadano bene ed i bambini sembrano sereni. Io sono mesi ormai che non lo vedo e non lo sento, ma simili testimonianze mi fanno cadere nello sconforto, perché l’ho amato e lo amo ancora davvero tanto.

        • Ma … ma … scusa, non capisco: tu Maria saresti?
          L’amante di Andrea?
          Non ci sto a capire n’cax..

          • Nooo… anche se la sua storia è mooolto simile a quella del mio ex amante. Ti ho solo portato la mia esperienza.

        • Maria … è inquietante quello che dici, davvero corrisponde per il 90% alla mia storia!!!
          Stany, in realtà i rapporti sessuali ci sono ma non più come prima. Da parte mia è solamente un atto quasi meccanico, anche perché lei da quel punto di vista mi piace sempre molto.
          Però manca completamente il trasporto, l’affetto. Non la bacio mai, lei ci prova ma capisce che è una forzatura e allora si offende e mi dice che la tratto come una prostituta. E forse la realtà è proprio questa.
          Mi ha chiesto scusa fin dall’inizio, e le ho creduto. Poi però ci è ricascata, sempre con lo stesso, dopo pochi mesi. E da quel momento in poi le mille scuse che mi ha chiesto non mi hanno più toccato.
          Non ho più voglia di continuare così, ma sono completamente paralizzato da una serie di paure, forse nemmeno tutte sensate

          • Andrea, almeno voi riuscite a fare sesso; noi no! C’è un blocco, non da parte mia,anche se col tempo,mi riesce sempre più difficile approcciarmi a lei in modo,a differenza tua, meno meccanico, anzi sentimentale; ma…kaz , è passato quasi un anno! E mi rendo conto che son mesi che non ci provo manco più.
            Ieri abbiamo parlato seriamente,a distanza di mesi della separazione, ma c’è il bambino, il suo lavoro che, dopo dieci anni ha ripreso (ma precario,intermittente ecc..) e che, mi vincola con la gestione del bambino, ci sono gli inevitabili problemi economici (anche se io posseggo anche un’altra casa dove potrei andare). Insomma: mi sento in trappola!
            Io apprezzo il fatto che per tenere unita la famiglia, mia moglie non simuli e finga di esserci ritrovati concedendosi sessualmente; può essere che sia talmente schifata per cui non riesca….Essendo orgogliosa e testarda al cubo, non mi vuole dare la soddisfazione,forse…del resto non si è mai scusata per la malefatta!
            Io avrei anche trovato, ma sono sincero e quindi non volendo illudere nessuna,spiego fin da subito la situazione; e poi, amando ancora mia moglie, spero sempre.
            Vi terrò aggiornati.
            Buona vita a tutti voi.

  5. Maria, la moglie del tuo amante a sua volta ha un amante, dico bene?
    “lei ha chiesto scusa ma solo dopo aver dato la colpa a lui che non la soddisfaceva sessualmente…” (Mentre lui soddisfaceva te!?).
    Andrea, tua moglie t’ha chiesto scusa, salvo poi
    Ekkekaz, tuti chiedano scusa a tutti, salvo poi
    Solo io, pare, dovessi chiedere scusa: come funziona? Cornuto e mazziato!
    Ciascun essere umano ha la propria sensibilità, i modi ed i tempi per comunicare il disagio o l’imbarazzo; e questo è comprensibile.Per quanto mi riguarda dopo un’introspezione che mi ha consentito di comprendere, ma non giustificare fino in fondo l’ “operato” di mia moglie, naturalmente, (un tradimento non ha giustificazioni, quali possano essere le cause scatenanti) ho capito che la causa non attiene solo alla sfera sessuale; o meglio: questa è influenzata da una cattiva relazione di coppia , che spinge a cercare fuori da rapporto quindi, non solo il sesso, anche per gli uomini (considerati più basici negli istinti “animali”), ma quella idealità di relazione che, presente nei primi tempi della trasgressione, si trasforma in routine col tempo,per poi assimilarsi del tutto con ménage ufficiale. Salvo nei matrimoni bianchi, o per interesse , si dà per scontato che il sesso funzioni tra i due: altrimenti che ci si sposa, o comunque si sta assieme a fare?
    Capisco che ciò che dico sia pleonastico, ma perlappunto, mi fa arrabbiare che adulti consenzienti e consapevoli non siano in grado di portare avanti dignitosamente una relazione, alla stregua di quattordicenni soggetti a tempeste ormonali.
    Sapete che penso,alla luce dell’esperienza,dell’età e dei due matrimoni?
    SE NON È ZUPPA …

    • Lei lo ha tradito, ha chiesto scusa, dopo due mesi ha scoperto che si vedevano ancora. Dopo di che ha chiuso. Dopo due anni in cui ha cercato di perdonare ha scoperto che stavano ancora insieme. Lui ha avuto problemi a livello sessuale ed anche all’inizio con me era molto intimorito ad avere rapporti, ma poi non più. Fare l’amore con lui è stata una delle cose più belle della mia vita. Forse da lì ha capito che probabilmente non tutte le colpe erano sue, ma comunque non l’ha lasciata e non credo ci abbia mai provato. Per i figli dice lui. Non mi ha mai promesso niente perché non poteva, mi ha solo giurato che non la amava più. Ma ha scelto lei. Ha scelto i figli mi dirà anche Andrea, ma credo che in fondo lui ci speri ancora nel suo matrimonio. Per questo ho chiuso.

      • Vedo davvero molti punti in comune con la tua situazione. Sì, è vero che sarebbe facile dire che lui ha scelto i figli e magari ci crede pure, o perlomeno lo dice perché vuole convincersi di questo. Ma la realtà è molto più complessa. Facciamo fatica a pensare di mollare tutto, equivarrebbe ad ammettere il fallimento di un progetto e per noi uomini non è così facile. Sul fatto che non ami più sua moglie credo di capirlo molto bene. In realtà si continua ad amare una persona che in realtà non esiste E in questa fase il rischio è quello di voler vedere questa persona inesistente in un’altra donna. Io credo che l’unica cosa da fare in situazioni simili sia, per noi maschietti, avere il coraggio di tagliare ogni contatto con qualsiasi donna, moglie compresa. Stare da soli per un certo periodo, che può essere più o meno lungo. Probabilmente solo questo ci permetterà di fare un “reset” completo dei nostri sentimenti e a questo punto forse potremmo essere più lucidi e pronti per capire che direzione prendere….

        • E’ quello che gli avevo consigliato io ma erano passati già tre anni dal primo tradimento.Lui dice le stesse cose, che era innamorato di una donna che non esiste. Ora ha deciso di mollare il lavoro e dedicarsi all’azienda che la moglie ha tirato su grazie ai finanziamenti fatti dal marito. Credo sia anche questo uno dei motivi per cui non molla. Vuole lasciare qualcosa di concreto alla prole. Dopo questa decisione ho, dopo avergli motivato le varie ragioni, deciso di tagliare i ponti con lui. Mi voleva bene, lo so, ma non è bastato. Ora ho solo paura che questa decisione lo porti ad una rovina anche sul piano economico, visto che è tutto intestato a lei. Chissà come andranno ora i rapporti visto che lavorano insieme, invece prima lui usciva di casa la mattina e tornava la sera perché lavorava in un’altra città.
          Ma ha fatto le sue scelte, ed io ho dovuto, anche per il suo bene, lasciarlo libero di seguirle.

          • Tu sei stata davvero ammirevole, immagino la sofferenza nel prendere questa decisione.
            Ma tu, sinceramente, pensi che lui possa essere felice con la moglie? E non parlo dell’azienda, ma del fatto che una donna che ha tradito il marito possa rendere ancora felice il marito. Per me la cosa che conta è questa, io desidero solamente avere al mio fianco una donna che mi ami e che anch’io possa amare senza riserve. E un tradimento come questi di cui parliamo, programmati e prolungati nel tempo, minano irrimediabilmente questo tipo di fiducia reciproca.
            Io purtroppo lo sto capendo solamente ora, dopo anni di confusione mentale totale e ormai temo sia troppo tardi per cambiare qualcosa. O no?

            • Io credo che nella vita non sia mai troppo tardi per cambiare. Purtroppo c’è solo una cosa che ci blocca, la paura dell’incerto. Probabilmente la forza che ho per andare avanti proviene dal fatto ho deciso di vivere una vita mia lontano dalla famiglia che ho avuto contro di me i primi anni, finchè non si sono abituati all’idea che io volessi essere indipendente. Ho studiato, ho lavorato tanto e finalmente ho un lavoro abbastanza stabile dopo 20 anni. Bisogna stare bene con se stessi per fare scelte simili, altrimenti si rischia di tornare indietro. Io ho sempre desiderato avere un uomo al mio fianco, come tutti del resto, ma deve essere una persona in grado di scegliermi ogni giorno e rispettarmi sempre. L’amore può finire, ma il rispetto è una scelta.

            • In fondo, ci speri sempre.

  6. Mau, l’amore può finire ma il rispetto è una scelta!
    Giustissimo, se si vuole sfasciare una famiglia la mancanza di rispetto è la causa idonea, ed il tradimento, ripetuto, perpetuato nel tempo, ne è il miglior viatico! La Pina di Fantozzi, pur nel suo minimalismo emotivo e di trasporto sessuale nei confronti del marito, non avrebbe potuto tradirlo: lo stimava!
    Purtroppo, vista la caducità della vita, siamo alla ricerca continua della passione che, quasi per definizione, ha una durata limitata ed è soggetta ad altri fattori, non ultimo il rispetto; quello della quotidianità, che si manifesta col supporto reciproco e la suddivisione dei ruoli e dei compiti,che ci fa vedere l’altro come “socio” per il quale comunque proviamo attrazione.
    Purtroppo, quando cala l’attenzione, la condivisone,la comprensione, l’aiuto reciproco, anche la passione e l’attrazione si spengone e, a vent’anni, assecondando gli ormoni si cerca altrove; a cinquanta, nel ristagno generale, dovrebbe appunto, sopravvivere almeno il “rispetto”.

    • Scusami, ho scritto Mau … Maria!

      • La cosa che mi chiedo è dove va a finire tutto quell’amore giurato. Non posso credere che si smetta sul serio di voler bene ad una persona. Boh… forse sono io quella strana in questa vita fatta solo di opportunismo. Grazie comunque a tutti per il confronto.

        • Dove va a finire tutto quell’amore giurato? Non lo so, So solamente che il concetto di amore non è uguale per tutti noi. Ne diamo un significato assolutamente diverso, ma purtroppo ce ne rendiamo conto spesso troppo tardi. Faccio un esempio personale: a mia moglie una volta, a pochi giorni dalla mia scoperta del tradimento, dopo che aveva rinunciato a negare tutto perché le evidenze erano troppe, ho chiesto come avesse potuto fare una cosa che sapeva avrebbe messo in crisi il nostro matrimonio. Lei mi ha risposto che credeva che io l’avrei perdonata in ogni caso. Cioè, lei pensava che io fossi talmente innamorato da perdonarle tutto. E a tutt’oggi lei mi rimprovera proprio questo, di non aver saputo capirla e perdonarla. Vedi, questo è un concetto di amore completamente estraneo a me. Il mio concetto prevede che se ami qualcuno non faresti mai nulla che potesse fargli del male, anche se non ne venisse mai a conoscenza. Perché comunque gli “toglieresti” qualcosa. Forse, come dici tu, sono io quello strano…

  7. Ci posso mettere la mia di storia. Io parto dal contrario sono il “terzo”. Lei mia ex collega (tutti e due siamo sposati da oltre dieci anni e con figli) ed io abbiamo avuto una storia durata poco più di un anno. Ad un certo punto lei ha detto che la sua bambina più piccola (5 anni) aveva problemi gravi comportamentali e lo psicologo che li seguiva le ha detto che la bimba sentiva l’assenza della famiglia. A quel punto, di comune accordo, abbiamo deciso di restare solo amici (non avevamo la forza di separarci anche se si vedeva che ciò che lei provava per me stava sfumando di giorno in giorno). Un mesetto dopo questa decisione che a me è costata cara (perchè la amavo e la amo ancora) il marito riceve una lettera (pare anonima, ma chi me lo ha detto non è entrato nei dettagli) nella quale, con dovizia di particolari e di prove veniva messo a conoscenza della nsotra storia. So solo che dopo una “separazione” brevissima, credo un mesetto sono tornati assieme. Quindi credo si possa perdonare….

  8. io vorrei solo sapere come fare a smettere di pensare alla mia ex moglie. Sono passati due anni ma continuo a chiedermi se sta bene e se non potrei riprovare a fidarmi di lei.
    2 anni fa scoprii che mia moglie mi tradiva con un suo collega sposato con figli e ci siamo separati, nel mentre della separazione è rimasta incinta di lui ed ora si ritrova a vivere da madre single con la speranza che lui possa lasciare la moglie.
    Ultimamente stavo provando a rifarmi una vita con un altra donna ma quando lo ha saputo mi ha dato segni di gelosia. Certo può essere solo perché sperava di tenermi buono come ruota di scorta ma come potrei fidarmi. Io sarei disposto a crescere il figlio come mio ma se poi ricomincia tutto di nuovo con quell’uomo o con qualcun’altro?
    io sto continuando la mia nuova storia ma questo pensiero fisso mi tiene e in scacco e non riesco ad innamorarmi di questa nuova donna che invece mi dimostra quotidianamente quanto mi ama.

    • Io vorrei sapere invece perché iniziate le storie con le persone se ancora non siete sicuri sui vostri sentimenti per le ex compagne. Ma da soli non riuscite proprio a stare? O vi sembra più carino prendere in giro delle persone nuove?

1 4 5 6