Home / RINASCERE / Che mi succede?

Che mi succede?

Ciao a tutti! Ho 38 anni e ormai da oltre 6 anni sono single. Sono stato fidanzato per quasi 12 anni con la donna che poi ho sposato, ma che aveva un altro da qualche mese prima del matrimonio. Si è sposata comunque con me, ho scoperto tutto 2 giorni dopo il matrimonio, l’ho perdonata ma dopo 2 mesi lei mi ha lasciato e se n’è andata. Inutile dire che è stata una brutta botta da superare. Da allora non ho più avuto nessuna storia, non sento niente, non provo niente. Ho avuto e avrei diverse occasioni, ma non mi interessano. Non voglio delle storie senza provare nulla, comunque rispetto chi prova sentimenti per me.

Ci sono delle ragazze che mi piacciono, più di una, spesso penso di scriverle, così per provare a conoscerci un pò, ma mi viene molto difficile, anche perché quelle poche volte che l’ho fatto alla fine siamo diventati solo amici, e anche se è una cosa che fa piacere, non è ciò che cerco. Sono anni che non ho nessun tipo di rapporto, che sia un bacio o di più, e sono sensazioni che mi mancano. Non so come venirne fuori, e mi sembra sempre peggio. Vivo da solo e la solitudine a volte è terribile. Non mi piaccio, e nonostante interessi a qualcuna non posso far meno di pensare che è inutile scrivere a quella che mi piace tanto non le piacerò mai e non le posso dare niente, o cose simili. Mi faccio paranoie anche del tipo che me ne piace più di una e non so a chi scrivere, sopratutto perché si tratta di un apprezzamento superficiale, non è che penso tutto il giorno a una in particolare. Ho una maledettissima paura di invecchiare solo….

da: Jans

8 Commenti

  1. Ciao, credo che invece di consigli e supporto online, forse dovresti cercare l’aiuto di qualche professionista.
    E’ chiaro che la botta del matrimonio andato male ti abbia fatto cambiare, e altrettanto chiaramente hai bisogno qualcuno che ti rimetta a posto.
    Non so se hai mai fatto qualche percorso con uno psicologo, ma onde evitare fraintendimenti, nel caso dovessi decidere di provare, sappi che non sei malato di mente. Ti dico questo perche’ molti credo che psicologo = paziente pazzo, ma non e’ cosi’.

    Hai 38 anni, e capisco la paura di invecchiare da solo, io ne ho 29 e sentivo la stessa cosa… tuttavia e’ una convinzione errata… Non ti piaci, e anche quello e’ indice di qualcosa che non va…
    Comunque hai tutta la vita davanti a te, cerca l’aiuto di qualcuno e fatti aiutare, non fare come fanno in molti che lo capiscono ormai vecchi.
    E’ una cosa sicuramente risolvibile, ma devi agire…

    Ti auguro il meglio dalla vita, e spero tu possa superare questo periodo a dir poco nero.
    Aggiornaci, sperando che quando lo farai, sara’ con un sorriso

    Matteo

    • Grazie per la risposta. Ci ho pensato più di una volta, però non ho molte possibilità economiche. Una volta mi hanno consigliato di andare al consultorio familiare, che in teoria dovrebbe fornire un supporto gratuito o quasi, ma non l’ho mai fatto. Probabilmente ho paura anche di questo.

  2. Al tuo posto augurerei a quella donna di soffrire di stenti.
    Che schifo fanno le persone oggi. Possibile che finiscano tante, troppe storie adulte, così?
    C’è una epidemia di idiozia diffusa secondo me.

    • Sono d’accordo con te. Non si ha più rispetto per la vita e i sentimenti degli altri. Lei vive la sua vita col suo lui e io non ci parlo più. Ma alla fine anche sperare che le vadano male le cose cosa cambierebbe a me? Credo niente. Sinceramente vorrei che si risolva la mia situazione, sperando di arrivare il prima possibile a eliminarla dalla mia vita, perché dopo aver superato la delusione amorosa, mi è rimasta una enorme incaz……ra e un odio nei suoi confronti, che mi vorrei togliere di dosso!

  3. capisco il tuo attuale stato d’animo; non mi privo da così tanto di contatti col gentil sesso ma , obiettivamente, mi viene difficile forzarmi ad essere interessato od attratto per il puro disgusto della solitudine; altrettanto obiettivamente, non sono l’archetipo del maschio con dinnanzi una legione di pulzelle disposte ad uno scambio di fluidi o d’attenzioni, ti dirò una cosa però: da come la vedo “non invecchiare da soli” non significa avere una compagna, si può essere soli e tristi con qualcuno accanto. Cerca di trarre il meglio dal tuo tempo, di GODERTI la tua “solitudine”, non sto incitandoti alla clausura, tutt’altro: torna a coltivare i tuoi interessi, magari quelle amicizie lasciate un po’ in disparte, apriti a nuove esperienze,a nuovi incontri, al nuovo in generale; se puoi viaggia, non è necessario coprire distanze enormi e, percaritàdiddio, scrivi a quella ragazza che ti interessa, RISCHIA! Quando ti guarderai indietro saranno queste le cose che avranno fatto la differenza non una vecchia incartapecorita che ti tiene sul cazzo. Per carità, io ti auguro con tutto il cuore di trovare una compagna di avventure meravigliosa, amorevole e premurosa ma con o senza di lei questo resta IL TUO VIAGGIO , cerca di trarne il meglio.
    Nota positiva a piè pagina : mio cuGGino ha trovato l’amore a 41 anni si è sposato ed ha messo al mondo un bellissimo scugnizzo nel giro di un annetto. Non l’ho mai visto così felice.
    Ti abbraccio forte , stai bene !

    • Ciao Rado grazie per la risposta… Concordo con te nel dire che non sempre ci si sente meno soli anche quando si è in compagnia di qualcuno, però non posso darlo per scontato… Ho visto nonnini che hanno vissuto una vita insieme e che sorridono fino a quando uno dei due non se ne va, e l’altro piange… Io non faccio una vita di clausura, anzi, svolgo un’attività che sopratutto d’estate mi porta a girare tantissimo e stare in contatto con tante persone, e in generale sono una persona socievole ed espansiva… Però vivo solo e quando rientro a casa, beh, mi sento solo. Gli amici? Per qualche anno sono uscito con diversi amici, eravamo il classico gruppo di amici che usciva il fine settimana. Adesso praticamente tutti loro si sono fidanzati, escono per conto loro e io spesso e volentieri mi passo i sabati a casa, e ciò non aiuta di sicuro se voglio conoscere qualcuna… Riguardo a scrivere a una ragazza che mi interessa: l’ho fatto. Non le ho fatto una dichiarazione. Le ho solo detto che trovo che sia bellissima e che ha un bel sorriso. Risultato: messaggio visualizzato, nessuna risposta, così come è capitato altre volte… E’ inutile….

  4. Guarda leggendo quello che hai scritto si deduce che hai paura di vivere nuove emozioni per paura di rimanere fregato come ti è successo anni fa, io ti consiglio di buttarti a capofitto nella vita, non aspettare che qualcosa accada o che venga da sé.

  5. Sono stata lasciata quando mi sono ammalata e ti dico tutto. Ama la vita e chiudi con il passato. Ogni giorno perso e vuoto è un giorno che non ti sarà restituito. Vorrei non avere sprecato il mio tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *