Home / AMORE FINITO / Amore Finito

Amore Finito

Innanzitutto grazie a chiunque leggerà la mia storia e vorrà darmi qualche consiglio su un Amore Finito.
Siamo stati insieme ben 14 anni e da quando “mi ha lasciato” mi sento una nullità.
E’ passato circa un anno e mezzo adesso e tutti mi dicono che dovrei ricominciare una nuova storia, anche perché ho ben 42 anni.
Ma per quanto mi sia impegnato e per quanto abbia cercato di soffocare questo dolore acuto dentro di me, non sono riuscito a dimenticarla
Troppo tempo insieme per poter iniziare di nuovo una storia con qualcun’altra. Non ci riesco. Mi è capitato di frequentare due ragazze, ma sono stato molto rispettoso di loro. Sono stato sincero ma si sa…le donne non ammettono debolezze e si può anche capire che hanno ragione.
Queste storie sono finite prima di iniziare…e tutto sommato non mi importa.
Mi è sempre mancata la mia ex dal primo istante che mi ha lasciato, la sogno e la penso sempre. Non viviamo vicini, quindi non ho occasioni per incontrarla, certo se vorrei potrei farlo ma ho sempre rispettato la sua decisione. Viceversa lei non mi ha mai cercato, non ha mai voluto sapere di me. Una delle sue ultime frasi fu: ci risentiremo tra qualche anno, è impossibile che io e te ci si possa sentire da amici.
Ci sono molti dolori nella vita, tutti degni di rispetto, ma non auguro a nessuno questa sofferenza.
Vivo una realtà che non mi appartiene, cerco di starci dentro ma mi sento un pesce fuor d’acqua.
Vorrei riscoprire la gioia nella mia vita…è questo che vorrei. Vorrei svegliarmi e sentirmi felice piuttosto che apatico e demoralizzato. Vorrei fare tante cose…ma non riesco a fare niente.
Mi mancherà per sempre quella donna con la quale avevo condiviso ogni cosa.. ma non è stato un mostro…ho fatto i miei sbagli che pago a caro prezzo.

Spero che la vita mi riservi ancora sorprese, spero di potermi ancora innamorare e di poter continuare il mio tragitto. Ho bisogno di emozioni positive, ho bisogno di ritrovare me stesso e di creare una vita che mi dia soddisfazioni.
Chiedo scusa del mio sfogo ed a chiunque si trovi nella mia condizione…c’è la faremo!
Un abbraccio

Da: anonimo

13 Commenti

  1. Caro anonimo,
    le tue parole mi fanno male perchè mi ricordano quando sono stata lasciata. Eravamo sposati da due anni, avevamo aspettato di avere una casa nostra ed una posizione lavorativa più stabile prima di avere un figlio. Avevamo raggiunto i nostri obiettivi ma poi qualcosa si è rotto. Lui era diverso, non voleva più un figlio (diceva che non era il momento). La sua freddezza non era ingiustificata perchè di li a poco mi ha lasciato per una sua collega di lavoro.
    Fa male?…tantissimo! Ma nella vita ci sarà sempre qualcuno capace di comprenderti ed amarti.
    Sono stata male un bel pò ma poi ho deciso di riprendere in mano la mia vita. Sembrava una sfida impari…io così piccola di fronte ad un mondo di problemi. Adesso posso dirti di aver ritrovato la felicità. Il mio uomo attuale mi ama per quello che sono, ci siamo curati a vicenda delle ferite che portavamo di amori precedenti ed adesso sono felice.
    Ma caro anonimo, la felicità va anche ricercata, bisogna impegnarsi, devi capire cosa vuoi dalla vita, non avere paura di chiedere troppo, chiedi ciò che vuoi, impegnati giorno dopo giorno, leggi solo argomenti che ti motivano ad uscire dal buio in cui vivi.
    Ti auguro di uscirne presto…ma tu datti da fare!
    Maria

  2. Anche la mia donna mi ha lasciato e non so più cosa fare. Abbiamo una bellissima bambina di 3 anni che è sempre vissuta in un ambiente perfetto. Abbiamo un po di campagna, cani, gatti e la bambina era stra felice di vivere in quell’ambiente; la sua piscina, il suo scivolo, ogni cosa al punto giusto.
    Era una felicità rientrare la sera da lavoro ed abbracciare lei e mia figlia. Poi, una sera, aveva lasciato nostra figlia dai nonni (sua madre) perchè dice che era rimasta addormentata e non voleva svegliarla. Non era mai successo e mi sono abbastanza preoccupato ma lei mi ha calmato e mi ha detto che tutto era a posto. Il giorno dopo a rientro da lavoro non trovo nemmeno più lei; si è portata via le sue cose, i suoi vestiti (una piccola parte) e quando l’ho chiamata mi ha detto che tra noi era finita. Davvero un fulmine al ciel sereno. Gli ho chiesto spiegazioni, cosa avevo fatto di sbagliato ma lei mi ha ripetuto sempre la stessa frase; non ti amo più!
    Nessun motivo, nessuna ragione, solo sinteticamente…basta…non ti amo più!
    Avevo costruito la famiglia con gioia, felicità, amore, sudore…non è servito a nulla perchè di li a poco ho saputo che lei si incontra già da qualche mese con un suo collega di lavoro (me l’ho ha detto una nostra amica in comune che dopo le mie ripetute insistenze e visto il mio stato emotivo mi ha detto quello che sapeva).
    Io vorrei parlare a quattro occhi con lei, chiederle come sia possibile buttare all’aria tutto per un’infatuazione, chiederle come sia possibile che io non possa vedere mia figlia.
    Lei mi ha detto che quando voglio posso vederla ma a casa dei nonni, non posso prenderla con me. Dovrei rivolgermi ad un legale ma questo peggiorerebbe ogni possibilità di riconciliazione..e si perchè ancora penso che tra noi possa iniziare di nuovo, perchè ancora spero che lei possa svegliarsi e tornare in se stessa.
    Avere tutto..ed in un attimo…non avere più nulla.
    Scusate lo sfogo

    • lei forse è andata… forse no. ma tua figlia? per inseguire qualcosa che forse è solo un’illusione vuoi rischiare di perderti il tempo che giustamente come padre hai il dovere di passare con lei?
      io ci penserei

  3. ciao a tutti
    non conoscevo questo sito, semplicemente sono 3 settimane che la ragazza della mia vita mi ha lasciato e sto di merda…e per puro caso sono capitato qui dove ho scoperto che un sacco di gente in questo momento si sente esattamente come me! Non me lo sarei mai aspettato! Si sta davvero male quando si viene lasciati, mi ci ritrovo perfettamente in tutto quello che ho letto qui, anche se egoisticamente sono contento di non essere il solo. Io ho 26 anni, lei quasi 22. Esattamente come è successo a qualcuno prima di me da un giorno all’altro se n’è venuta fuori con “non sto più bene con te, non ti amo più come prima” (e il pomeriggio stesso mi disse che mi amava, e mi ha pure riempito di baci) ma com’è possibile? Sono davvero diventate strane le ragazze…(non voglio generalizzare ma mi sembra proprio così). Io sono un ragazzo molto romantico,e ora mi sta venendo il dubbio che forse se la trattavo di merda ora stavamo ancora insieme…è assurdo davvero perchè nonostante tutte le volte che ho cercato di discuterne con lei, il massimo che è riuscita a dirmi è stato “non so cosa dire…mi dispiace…non sento più quello che sentivo all’inizio” com’è possibile? Dopo tutti i momenti bellissimi passati insieme? Dopo che ho macinato km su km per stare con lei ogni volta che mi era possibile? Dopo tutto quello che le ho dato? Dopo tutte le dimostrazioni del mio amore per lei? Poi forse un giorno scopro che tutte queste sono solo giustificazioni perchè ha conosciuto un altro! E comunque è proprio vero, sembra che i ruoli si siano proprio invertiti, l’ho sempre pensato.
    Sono più le volte che ho pianto io per lei che il contrario…è assurdo, e sto malissimo. Sabato sera sono uscito con degli amici e avrei avuto la possibilità di farmi un’altra ma non me ne fregava niente.. eppure l’occasione ce l’avevo sotto il naso. Diamoci da fare per risalire la china!

  4. Ciao anonimo, riflettevo sulle tue parole e sul dolore che si può provare di fronte a questa situazione. Sai, ho la tua stessa età e sono in crisi con la mia donna. A volte sono tentato a finire la storia altre penso che sto bene con lei e rinuncio. Non so descriverlo ma è come non poter fare a meno di lei, ma allo stesso tempo essere consapevole che con lei non sono davvero felice.
    Poi temo che se la storia dovesse finire mi pentirei della scelta fatta e mi mancherebbe da morire.
    Bel dilemma, da una parte volermi sentire davvero bene con me stesso dall’altra la paura di sbagliare. Sarà umano tutto ciò ma io ho voglia di sentirmi vivo.
    Un abbraccio anonimo e spero che tu ti senta sempre meglio.

  5. caro anonimo io pure sono uscito da una storia durata 13 anni lei con fredezza e io con grande sofferenze nn riesco piu a gestire sto male tutto va a rotoli sto male da voler morire perche dentro sono morto da sei mesi amavo lei piu di tutto nn so se riusciro grazie scusate

  6. ciao anonimo,
    hai ragione perchè un amore finito può rappresentare davvero un bell’ostacolo da superare, soprattutto quando la storia è durata così tanto. Anche a me è successo e posso assicurarti che non è stato facile; con il tempo, con l’analisi del problema e delle ragioni del mio dolore però ho capito che molto dipendeva da me. Lui era per me tutto, troppo scontato ed io non avevo superato delle paure che mi portavo dall’infanzia. Superarle per me è stato decisivo per uscire dal tunnel della sofferenza. Ti auguro di uscirne presto.

  7. E’ molto difficile ammetterlo per me, ma a forza di pensare e pensare mi sono resa conto di avere combattuto una battaglia impossibile per 8 anni.. E’ vero che l’ amore non finisce all’improvviso, chi ama lo sente, ma io ho sempre avuto timore di provare l’ angoscia ed il vuoto che sento ora e che sapevo che avrei provato. E’ come se le mie paure si fossero realizzate. Ho cercato di dare sempre di piu’, sempre il meglio di me, il meglio di tutta la mia famiglia, l’affetto dell’amica e la passione dell’amante, l’appoggio ed il coraggio che neanche piu’ io sapevo dove andare a prendere.
    Già quando ancora eravamo una coppia sentivo quello che poi sarebbe successo.
    Mi sono anche umiliata con alcuni miei atteggiamenti ma come si fa ad abbandonare chi credi abbia bisogno di te. Poi scopri che la realtà e’ diversa, che lui sta bene così senza di me. .Mi vuole bene, lo so, ma sta bene senza di me. .Non ha un’ altra donna, lo so per certo,, semplicemente vuole stare senza di me. .Si e’ pure tenuto uno dei nostri cani dicendomi che solo di lui gli importa ancora qualcosa.
    Ho perso, sotto tutti i punti di vista ed ammetto, che anche questa sconfitta in se e per sé, mi fa male. Mi manca tantissimo, ovvio, ma mi fa soffrire e venire un’ ansia terribile anche il solo fatto di essere stata messa da parte, l’orgoglio ferito, Adesso rivoglio la mia vita e poi scopro che non so più quale sia la mia vita.
    Pensavo di avere costruito con il cemento armato la mia relazione con lui e non con la sabbia asciutta. .Mi viene il panico quando realizzo che non l’avrò mai piu’. Mi fa orrore l’ idea che un’ altra persona lo accarezzi o lo baci, mi da fastidio quando suona il telefono ed e’ qualche uomo, che, sapendo che ora sono sola, mi invita a cena..
    Sono ripiegata su me stessa. Stasera esco dopo tanto tempo con le mie amiche, speriamo che non mi venga una crisi isterica proprio li’, loro sono tutte felicemente sposate!
    Un abbraccio a tutti. Alessia

    • Come ti capisco, mi ha molalto da meno di un mese, senza spiegazioni valide, mi parlava di figli, famiglia e poi ha buttato tutto SENZA MOTIVI (e non c’è un’altra) ha detto che LUI DEVE ESSERE UN UOMO LIBERO che non vuole catene.
      Ho 36 anni tutte amiche o amici sposati e con figli.
      Sto sempre sola i fine settiamna perchè loro hanno una famiglia!
      Non dico che lo facciano con cattiveria per carità, ma non ce la faccio a sentire quelle telefonate lampo “ciao come va, un po meglio, scusa ho da fare, qualsiasi cosa chiama” mi uccide questa cosa.

      Dicono che il tempo guarisce le ferite, io non vedo cure, è un mese che non faccio che paingere!
      Ti abbraccio

      Lui continua la sua vita come nulla fosse e io ho il cuore ridotto ad una briciola per come soffro.

      • Ciao Lorelay,
        come ti capisco bene, vedere i propri sogni andare in frantumo è così…terribile. Io non riesco ancora a capire e non riesco a toglierlo dalla mente. Mi alzo sempre ogni mattina con lui nella mia testa, nei miei sogni.
        Come si può cambiare così, tradire le proprie promesse come niente fosse?
        Cara, ne usciremo fuori e molti dicono che ne usciremo rafforzate. Me lo auguro davvero perchè questa non è vita.
        Un grande abbraccio e …ne usciremo!

  8. RAGAZZI/RAGAZZE di dove siete? Ve lo chiedo perchè ho letto che si formano un sacco di gruppi di incontro, dove si parla di storie finite, di ciò che non ci fa star bene, e dicono che siano di grande aiuto a superare questi momentacci! Magari possiamo organizzarne uno! che nedite? Io sono di Roma. FATEMI SAPERE

    • Ciao Lorelay, mi piace molto la tua idea. Credo che ci si possa incontrare in qualche città che possa essere accessibile per tutti. Per quanto mi riguarda io sono di Brescia ma ovviamente sono disposto a viaggiare e chissà che non si crei una bella amicizia che possa essere di rinnovamento per le nostre vite. Da un amore finito dobbiamo trovare la forza di ricominciare e trovare delle persone che vivono o hanno vissuto questa sofferenza può essere di grande aiuto.

  9. Salve,
    anche io qui per lo stesso motivo….mal d’amore…con una bimba di otto mesi e con il mio compagno (ex) che nn vuole sapere di costruire una famiglia…Un uomo che per 3 anni mi ha sconvolta la vita,facendomi sentire prima una regina e poi un’ameba….soffro maledettamente e non so come faro’ ad uscire da tutto quest’inferno,visto che provo ancora un amore immenso nei suoi confronti….non posso piu pregarlo di aspettare e provare….lui vuole la sua liberta’…vuole ( a 36 anni) uscire,incontrare nuova ” amiche”…andare a ballare con i pochissimi amici ancora single che ha…insomma un eterno peter pan…ed io,che mi sono dovuta rivolgere ai miei genitori,perche’ per la gravidanza ho perso anke il mio lavoro,sto soffrendo moltissimo….chiedo consigli (quanti piu possibili) magari alle persone che hanno vissuto una storia simile e che ne sono usciti.SOS AIUTATEMI e scusate lo sfogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *