Home / PROBLEMI DI CUORE / Amare un uomo sposato

Amare un uomo sposato

Non avrei mai pensato di scrivere un post con questo titolo, cioè Amare un uomo sposato, però è successo. Tre mesi fa ho conosciuto un uomo, il classico colpo di fulmine. Bellissimo, colto, dolce, intelligente, l’uomo perfetto insomma, ma è sposato! Stiamo vivendo una storia fatta di una passione travolgente, ci vediamo una volta a settimana e facciamo l’amore per ore e ore, con una tenerezza mai provata prima. Poi lui torna a casa e ovviamente non posso chiamarlo. Ci sentiamo quasi tutti i giorni al telefono, io lo sento che anche lui è coinvolto, ma non possiamo uscire allo scoperto ne condividere nulla di più. Lui ha moglie e figlia, quindi. Quando non lo sento mi manca da morire, non riesco nemmeno a mangiare. Continuo a ripetermi di tornare con in piedi x terra, che queste storie non hanno futuro, che voglio e merito di più che queste briciole d’amore. Vorrei uscire con altri uomini, per distrarmi e darmi altre opportunità, per smettere di pensare sempre e solo a lui.

Ma la sola idea di essere sfiorata da mani che non siano le sue mi fa ribrezzo. Non so se questo è amore, di certo è una grande passione. Ma com’è difficile viverla! Lui mi ha detto fin dall’inizio, vedendo che entrambi siamo così presi, che non può garantirmi nulla, e non vorrebbe mai farmi soffrire. Abbiamo deciso che dovrebbe essere solo ottimo sesso, ma sappiamo entrambi che non è così. Poi mi dico che è presto, troppo presto x pensare ad un futuro insieme, che gli uomini sposati raramente lasciano la moglie,  ma qualcuno lo fa. Non sono più una ragazzina, entrambi abbiamo passato i 40 anni, mi merito una relazione come si deve, e anche lui. E mi sento come se avessi 15 anni!

Farfalle nello stomaco, notti insonni, ansia e batticuore quando lui sta arrivando a casa mia.

da: lover

 

128 Commenti

  1. Io vivo una situazione uguale e sono sconvolta da leggere in quanti siamo! io non ne conosco di persona donne e uomini che vivono queste relazioni o forse mi chiedo non ne parlano con sincerità.
    Ho 33 anni, un anno fa ho incontrato un uomo che ha una compagna da 10 anni e una figlia che ora ha 2 anni e mezzo.
    Ero sul punto di lasciare il mio ex, padre di mia figlia che ora ne ha 4, che infatti poi ho lasciato.
    Stesse dinamiche, lui un po scappa poi mi allontano io ecc.
    Io da maggio vivo con mia figlia in un bell’appartamentino vicino a quello del mio ex con cui ho creato un buon rapporto quasi di amicizia, dico quasi perché non è proprio che ci raccontiamo tutti i nostri problemi ma ci sosteniamo, aiutiamo, passiamo del tempo insieme con la bimba ecc.
    Lui vive in un’altra città ma viene spesso per lavoro e a volte si ferma per giorni, giorni in cui dorme qui a patto che arrivi quando mia figlia già dorme ed esca prima che la svegli, a meno che la bimba non sia dal padre ovviamente.
    Solo un mesto fa mi ha chiesto di presentargliela e lo abbiamo invitato a cena come uno dei miei innumerevoli amici amiche colleghi che frequentano casa nostra, una casa abituata a ricevere amici e parenti.
    In questo anno penso di essermi occupata principalmente di risolvere i miei problemi personali, vivo a Milano che è una città che ti costringe a guadagnare tantissimo per poter fare una vita minimamente dignitosa, ed io essendo freelance, devo lavorare tanto, a volte la notte, ed occuparmi di mia figlia, della casa, dei gatti ecc.
    Nell’arco di tutto questo anno però sono stata perdutamente innamorata di quest’uomo di cui sono amante, che dal principio era terrorizzato di quello che provava per me, di perdere tutto, mentre ora oltre a quella paura si è aggiunta principale quella di perdermi. Col passare dei mesi ogni volta che sento la sua mancanza mi arrabbio. E quindi lui, se prima si tratteneva dal dichiarare quello che sentiva ora è più espansivo e presente. Credo che soffra molto, credo che soffra più di me, che almeno sono libera e sincera. Dice di pensarmi continuamente, e quando facciamo l’amore è per entrambi una magia mai provata con nessuno, di questo sono certa.
    Ma credo anche che ami in qualche modo anche la sua fidanzata, con cui ha costruito molto, e so cosa vuol dire mettere i figli prima di tutto quindi non riesco a non comprenderlo.
    Ci sono stati momenti in cui mi ha detto di pensare di mollare tutto per me, momenti che sono arrivati dopo che io ho sofferto tanto e sperato in un futuro insieme.
    Ecco in quei momenti io mi congelo dalla paura,. Penso che forse non funzionerebbe, che sarebbe logorato dalla mancanza della sua ex e dalle complicanze nel vivere la figlia più quotidianamente, penso che non ha la più pallida idea di cosa voglia dire davvero affrontare quello che ho affrontato io, che logorerebbero il nostro rapporto certe emozioni…temo anche che chissà magari finirebbe come sono sempre finite tutte le mie storie, penso che perderei la mia libertà, la libertà di fare quello che mi viene in mente di fare senza averci affianco un uomo geloso o dover stare a casa a preparare la cena nei giorni senza bimba..insomma io non posso che tacere quando lui mi dice così, e far trapelare tanta paura, raggelandolo ulteriormente nella sua condizione.. dapprima gli dicevo di non essere pronta di nuovo a fidanzarmi, ma ora dopo un anno, di recente ho capito che quello che mi spaventa davvero è altro.
    Mi spaventa il fatto che lui sia un uomo che lascerebbe la sua fidanzata solo se ci fossi io ad accoglierlo.
    Mi spaventa il fatto che lui non abbia mai pensato di lasciarla per rispetto a lei, per rispetto a se stesso, per rispetto a sua figlia che vive in un ambiente in cui non regna l’autenticità.
    Anche a mia figlia piacerebbe tanto che io e il suo papà tornassimo insieme, disegna famiglie con mamma papà e bambini e di sicuro a volte gli manco io a volte gli manca papà.
    Ma è felice sempre, e io credo di darle il massimo aiutandola a diventare una persona autentica che manifesta le sue contraddizioni o le contraddizioni che si vivono con l’etica sociale.
    Mi piacerebbe che imparasse spontaneamente a non logorarsi dai sensi di colpa da adulta, che trovi sempre il modo di perdonarsi e dirsi la verità per quanto possa apparire obliqua li per li.
    Ora non so cosa succederà, io sento che non finirà l’attrazione che sentiamo io e lui e sarà difficile smettere di vedersi, mi risulta davvero complicato anche uscire con altri uomini, a volte ci provo ma poi sparisco perché non si avvicina mai minimamente alla magia quello che trovo nel rapporto con gli altri uomini, seppur intelligenti, talentassi, buoni e belli.Questa è la prima volta che scrivo in un forum spero di essere stata utile a qualcuno

    • Ciao Viola,
      mi trovo anche io nella stessa condizione solo nella parte d lui. Mi sono innamorato di questa meravigliosa donna dove lei è libera e io sposato. Sono quasi 6 mesi che siamo insieme passando per un periodo di disperazione perché lei voleva lasciarmi per i sensi di colpa… solo che ogni volta che ci vediamo non ci stacchiamo l’uno dall’altro ed e diffide per me e per lei … lei è innamorata quanto me e stiamo bene insieme… mi piacerebbe vivere una vita con lei ovviamente il transito è sempre lento e pieno di insidie non le ho promesso nulla ma se sarò ben supportato potrebbe essere una sorprendente e piacevole sorpresa per noi.

  2. Io vivo la vostra situazione da un anno è bello stare insieme senza staccarsi mai. Ma dopo si torna alla realtà e ci si sta male.

  3. Questa situazione è assurda, mi chiedo come sia potuto succedere. Io sposata senza figli perché nn ero pronta e lui sposato e più grande di dodici anni di me ma con due figlie. Lo stesso paese lo stesso corso io un negozio lui ne ha altrettanto uno e ogni giorno anche a distanza di pochi metri lo vedo ma nn posso stringerlo a me e baciarlo. E’ una sensazione terribile fingere tutto questo, in più poi mi tocca vedere la moglie. Non so più dove sbattere la testa io lo amo e nn posso lasciarlo andare dal mio cuore

  4. sonono anna 40 anni dopo 2 anni che sono stata l’amante di un uomo sposato,ora siamo felicemente sposati ,vuoi sapere la strategia,mi facevo vedere in giro con lui ed ho mandato sms anonimi dalla cabina alla ex moglie del mio lui,finchè non ci ha scoperti,e lei lo ha buttato fuori di casa chiedendogli il divorzio,se non sei tu a smuovere le acque,nessun marito lascerà mai le sicurezze familiari,devi esere tu a smuovere le acque,se il tuo lui una volta scoperto dirà alla moglie che sei solo un avventura allora vyol dire che sei stata solo una dei suoi passatempi e vale la pena lasviare le tende,solo provicando una situazione forte,si sapà la verità altrimenti rimarrà di adeguarsarsi a fare l’amante a vita,sveglia! buona fortuna e tanta felicità a tutte.l’audacia premia,devono essere questi uomini e le loro mogli a svergognarsi ed a pagare dazio non voi! anna

    • Complimenti un altra maestra di vita … w la vida! 😂😂😂😂😂😂😂
      Non è che l’uomo non lascia la moglie bisogna vedere veramente cosa c’è dietro tutto questo, penso che lui te ne abbia parlato di questo… dietro la rottura di un matrimonio ci sono tanti fattori come soldi, figli solo per citarne alcuni come appunto anche situazioni difficili… d’altronde non ci si sceglie ci si incontra non pensò che vi avete puntata la pistola l’uno con l’altro…
      non condivido ciò che hai fatto ne lo condivido come consiglio…mi dispiace…
      Se avresti avuto a che fare con me con tutto l’amore che potevo avere per te avresti infranto uno dei principi che si chiama rispetto e ne potrei aggiungere altri… io mi sarei separato ma neanche tu mi avresti più visto…

      • Condivido con sagittario66

      • non mi interessala tua condivisione,ci sono uomini che quando non vanno d’accordo con la moglie anche con 800 euro al mese preferiscono vivere in convento o lontano da leui e uomini che per amore vero sono disposti anche a sfasciare una famiglia che non sono le mure domestiche,mio marito vede i suoi figli quando vuole e non ha rinunciato al ruolo di padre ,un uomo che ama un’altra donna se non lascoa la moglie è perché le vuole ancora bene o c’è un tacito accordo fra coniugi che ognuno fa la SUA VITA ,MA SALLVA LA FACCIATA. HO SOLO FOTOGRAFATO LA Realtà E PORTATO LA MIA ESPERIENZA PERSONALE,DEI GIUDIZI E MORALSMI NON SO CHE FARMENE

      • Elisabetta tu hai seguito il tuo cuore, la mia condivisione era per le donne che nn hanno rispetto nn su di te,anzi ti ammiro per la forza che non ho io. Auguri

    • ma che stratagemmi assurdi, stile liceo… deludente sistema per persuadere un uomo a lasciare la famiglia, direi il peggiore, visto che se un uomo vuole lasciare lo fa senza condizionamenti o pressioni, altrimenti c’è pure la possibilità che questo ci giri le spalle e se ne torni a casa con la cenere in testa, pronto a chiedere scusa alla moglie.
      L’unico consiglio che mi sento di dare è, lascialo libero di scegliere, senza pressioni, insistenze o altro, se la vs coppia è destinata a stare insieme, poco alla volta avverranno dei cambiamenti, e saranno naturali e voluti anche e soprattutto da lui, e non grazie alle tue frignate o colpi di testa. Se nell’arco di un tot di tempo non accadrà nulla ma anzi il rapporto regredirà, significa che non aveva basi solide su cui costruire quindi, ognuno a casa propria e meglio così. In fondo capita spesso che dopo un fuoco iniziale di grande impeto, tutto si spenga in breve tempo.

    • Questo il pericolo più grande di queste situazioni…persone che si arrogano il diritto di modificare le vite degli altri. …
      Io credo che se l altro non ha le palle o l interesse dovremmo fare noi i conti con questa realtà è pensare a cosa vogliamo….rabbrividisco soltanto all idea di trovare persone che ragionino così…
      Poi ci chiediamo perché i rapporti uomo donna sono addirittura pericolosi…

      Vivo una relazione con una donna che mi piace soltanto a letto e con la quale non costruire i null altro data la differenza di mentalità…
      Lei è sempre stata consapevole non soltanto del fatto che per me è soltanto sesso ma soprattutto che frequento altre persone più vicine al mio modo d essere per costruire…
      Se domani soltanto pensasse di fare una cosa del genere penso che l allontanerei anche in malomodo senza pensarci 1micron…

      Non esiste intervenire su terze persone. …così si legittima ogni tipo di molestia quindi anche l uomo che rompe la testa all altro uomo…

      Rabbrividisco

  5. Se un uomo si preoccupa cosa comporta una separazione, allora non intraprendere una relazione fuori dal matrimonio. Non basta dire sono sposato, la mia famiglia non la lascerò mai, per sentirsi corretto, perché se si è corretti non si cercano altre donne e se ha un problema ne parla con la moglie,alla fine i perdenti sono le mogli e le amanti che si contendono un uomo ma che non si può definire tale.

  6. D’accordo con te Serena, alcuni uomini sono falsi ed ipocrite,ma anche molte donne sono ingenue e fragili e si fanno trattare poco più di prostitute e da ingenue ed è per questo che dico a tutte svegliatevi! Oltre alla mia esperienza personale sono anche cancelliere in tribunale e di separazioni ne vedo ogni giorno in udienza,ho visto uomini separarsi con genitori malati di alzhaimer e figli disabili, nessun uomo starebbe con una donna che non ama più o li maltrattano. Ho visto mariti dormire in convento e mangiare alla caritas pur di non stare accante a loro.
    Se un uomo lascia una moglie per incompatibilità di carattere,a maggior ragione dovrebbe farlo se ama un’altra donna! Sapete perché alcuni vi tengono come amanti e non vi sposano o vengono a convivere con voi? perché non vi ritengono degne di questo ruolo o perché sono ancora innamorati della moglie.un uom,o sia che sia innamorato della consorte o ci stia solo per comodo e comunque da biasimare non credete!
    La moglie.i figli i genitori,i cognati eccc. sono scuse che vi propinano per tenervi buone, perché non vi amano, i divorzi, le seconde nozze ed i nuovi nuclei familiari sono in crescita esponenziale.
    Parlo con cognizione di causa, e non è vero che è solo roba da famiglie ricche, tirate fuori gli attributi, non raccontatevi e non fatevi raccontare bugie! Buona vita a tutte

    ux amante ed operatrice del diritto

  7. Io ieri ho chiuso e sto malissimo, ma ho capito che nn lascerà mai la sua cara famiglia x me … è stata dura quando gli ho detto che avrei voluto un figlio solo da lui è nn da mio marito visto che nn ne ho, mi ha risposto che era meglio se gli dicevo che nn lo amavo e lo odiavo, che schifo … mi ha fatto prendere la pillola x avere rapporti completi ma in realtà nn mi amava.
    Chi ti ama nn risponde così.
    vorrei morire ma al tempo stesso nn voglio dargliela vinta.

  8. Ciao amiche e compagne di sventura. Anche io ci sono cascata per ben 5 anni dietro un uomo sposato che mi ha fatto credere dal primo istante che avrebbe lasciato la moglie per me.
    Non so se odiare lui per tante bugie o me stessa per avergli creduto e continuato credere per anni.
    Alla fine mi ha mollata quando gli ho detto che non c’è la facevo più! Avevo lasciato mio marito per lui, o meglio, perché non lo amavo più. Aveva promesso 4 anni fa di fare lo stesso ed invece eccoci qui.
    Il mio errore? Aver sempre esaudito le sue richieste! L’ho fatto perché lo amavo e continuo ad amare questo bastardo ma non ce la faccio.
    Ha rovinato i miei sogni, fatta ritrovare sola e bloccato la mia vita negli ultimi anni con continue promesse … mai mantenute

    • Mi dispiace. …ma sono certa che se ci richiamano faremmo lo stesso errore

      • Se richiamano, si deve avere la forza di non rispondere , di non permettere più di usare le donne, di trattarle da oggetti. Vogliono le mogli,perfette come loro non ci sono, se le Facciano bastare.

  9. ho già scritto i miei commenti a riguardo nelle pagine precedenti da ex amante e cancelliere in tribunale quindicon esperienze anche di via altrui posso assicurarvi che non è vero che l’uomo non lascia mai la moglie per l’amante .di seconde nozze di divorzi e nuove famiglie in tribunale ne vedo a centinaia ogni giorno, anche uomini con 900 euro al mese e 2 3 figli, che chiedono la separazione.il problema è a monte, bisogna chiedersi la qualità del rapporto che ho con il mio amante, se un rapporto basato solo sulla fisicità non dura con uno single figuriamoci con uno sposato!
    e poi che tipo di rapporto ha il vostro amante con la moglie trascorre tempo libero con lei coltiva interessi comuni?fanno le vacanze insieme? allora il rapporto loro è stabile.
    ponetevi le domande giuste e troverete le risposte,credetemi nessun uomo starebbe con una donna che non ama più e con la quale non vive l’intimità, non raccontate e non fatevi raccontare bugie, il vostro amante non lascia la moglie e non vi sposa perché non vi ritiene degne di questo ruolo e perché ama ancora sua moglie.
    anch’io stavo con un uomo sposato, ma lui ha chiesto il divorzioper stare con me pur avendo figli, la mia non vuole essere una sterile polemica ma uno sprono a valutare agire e decidere, se il vostro amante ha una relazione stabile e non è coinvolto sentimentalmente o ha un ruolosociale di cui è schiavo per cui non siete degni di essere la loro moglie è meglio scappare anche per rispetto a voi stesse, intercettate i messaggi che vi lancia come parla della moglie e della famiglia e che progetti ha con voi, vedrete che ne verrete a capo ciao a tutte

  10. Ciao Elisabetta, illuminante il tuo commento che non condivido affatto. Guardandomi attorno lo schema è sempre lo stesso, tranne rare eccezioni. Un uomo sposato resta una vita con una moglie che non ama, con la quale non ha sesso e via dicendo. Ci sono molte ragioni perchè la donna è più impulsiva e apparentemente coraggiosa. Una moglie lascia il marito solo quando l’altro (l’amante) gli ha dato l’ok per stare insieme. Lo sai quante storie di amanti conosco dove lei sono anni che aspetta un uomo che dice di stare male nel proprio matrimonio. Ma per l’omo c’è anche l’aspetto economico da considerare, normalmente in una separazione l’uomo ci rimette di più della donna ed inoltre l’uomo è più abitudinario, non gli piace cambiare una vita di routine.
    Quindi ci sarà pure qualche pazzo che lascia moglie e figli anche quando economicamente non può permetterselo, ma credo sono molti di più quelli che restano in relazioni scadenti.

    • Un plauso agli uomini che pitosto vivono in convento e mangiano pane e cipolla o alla caritas, la coerenza e la libertà non hanno prezzo,chi sceglie le comodità economiche all’amore ho vale poco lui o vale poco l’altra io ho riportato solo la mia esperienza personale e lavorativa, chi si vuole adattare a fare l’amante a vita lo faccia a suo rischio e pericolo. I divorzi e le seconde nozze ci sono a iosa garantisco.
      Elisabetta

  11. Concordo con te Elisabetta! Sono stata l’amante per un anno e mezzo di un noto professionista di Milano che, malgrado l’enorme disponibilità economica, non ha mai lasciato la moglie pur di non lasciargli un appartamento (ne ha 4 di case in giro per la città)!
    Sono stata usata, il suo giocattolo e anzi, sono stata quella che ha salvato il suo matrimonio. Si, perché con me sfogava la sua voglia sessuale e lo stress che non poteva sfogare più con la moglie.
    Non fatevi usare, sappiate che promettono e promettono ma sono i fatti quelli che contano. Preferisco a chi rinuncia a tutto per amore…

    • Quattro anni sono troppi
      bisognerebbe fissare dei paletti prima, che ci sia amore vero fra i due amanti e che non ama più il coniuge sono solo i due presupposti necessari ma non sufficienti perché il vostro lui, faccia una scelta definitva.
      Ci sono altri fattori che possono condizionare un divorzio come figli gravemente ammalati, perdita del lavoro dove l’uomo è a carico della moglie, è chiaro che un cassaintegrato o un uomo che ha sposato sua moglie per interesse economico non lascerà mai la moglie.

      Poi bisogna consideare anche il ruolo sociale che ha il vostro amante.

      Difficilmente ho visto imprenditori e datori di lavoro lasciare il coniuge per l’operaia od un’impiegata della sua azienda od un primario per un’infermiera,ecco perché batto il tasto sull’individuare i motivi ostativi per i quali il vostro amante non fa una scelta definitiva,se non vuole trovare una soluzione è meglio scappare,perchè vi rovinate la vita e fate terra bruciata attorno a voi sarete etichettate come rovina famiglie dalle amiche e donne di facili costumi quindi o lo mettete alle strette od interrompete quanto prima.
      Io ho accettato di mettermi con un uomo sposato perché siamo entrati in sintonia da subito,poi il mio attuale marito ed ex amante aal’epoca viveva già per conto suo ed aveva un pessimo rapporto con la moglie. abbiamo dovuto aspettare 2 anni prima del matrimonio, solo per motivi logistici di documenti di divorzio e venditadi una casa.

      BISOGNA ANCHE TENERE A MENTE CHE UN UOMO SPOSATO E DIVORZIATO NON HA AVUTO UNA FAMIGLIA, HA UNA FAMIGLIA, CONTINUERà SEMPRE A VEDERE LA MADRE DEI SUOI FIGLI ED I SUOI FIGLI, QUINDI SI DIVENTA UNA FAMIGLIA ALLARGATA,NON SI CANCELLA IL PASSATO,IO HO UN OTTIMO RAPPORTO CON I FIGLI DI MIO MARITO, VENGONO A PRANZO SPESSO ED IN VACANZA CON NOI E VOI SIETE PRONTE AD AVERE UNA FAMIGLIA ALLARGATA? PONETEVI LE DOMANDE ED AVRETE LE RISPOSTE, SI TRATTA DI ANALIZZARSI, ANALIZZARE LA SITUAZIONE E VALUTARE CAPIRE E DECIDERE ALTRIMENTI NON NE VERRETE MAI A CAPO!
      CIAO

  12. Elisabetta, praticamente potresti scrivere un trattato di quali sono le giuste condizioni per amare un uomo sposato. Non credo che hai scritto nulla di speciale, tutte condizioni scontate. Quella dell’uomo che è a carico della moglie mi ha fatto ridere.
    Cmq ad ognuno i propri punti di vista

    • si infatti franco ,lavorando in tribunale ed essendoci passata potrei scriverci un trattato! se non si sa ciò che vuole non si ottiene e se non individui il problema non lo risolvi,,i non si può passare la vita a piangere perché si sta nell’angolo.ci sono uomini disoccupati che vanno avanti con lo stipendio della moglie e uomini che hanno attività o interessi economici con la moglie, se non condividi ciò che dico ignorami mi dai solo importanza

      • lascio il forum per motivi di lavoro e personali.ricordatevi che la fiducia.la comprensione ed il saper attendere è qualcosa che va sondato,sperimentato e meritato! non elargito gratuitamente,se temete che il vostro amante vi racconti frottole, recatevi all’ufficio catasto dell’agenzia dell’entrate della vostra città e con soli 1 euro avrete la visura catastale su persona su cosa possiede effettivamente e sullo stato patrimoniale! presso l’ufficio anagrafe del vostro comune potete avere gratuitamente lo stato civile di una persona e con 17 euro lo stato di fa,miglia dove risultano i componenti della famiglia e l’l’ubicazione di essa ,informatevi sempre sullo stato attuale del rapporto con la moglie,non state nell’angolo,fate in modo che amici e parenti vengano a cponoscienza di voi,ricordatevi che chi è troppo buono e discreto glli rimane la discrezione chi è scaltro,forte e spregiudicato va avanti ed ottiene risultati, quello che si viene a sapere di una persona è sempre meno di quello che si dovrebbe sapere,sono documenti a disposizione di tutti i cittadini italiani quindi è qualcosa di legale,ciao ex amante,operatrice di diritto e moglie di un funzionario dell’agenzia dell’ENTRATE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *