Home / PROBLEMI DI CUORE / Sono l’amante

Sono l’amante

Salve sarò breve sono amante di una donna sposata da alcuni mesi. La nostra relazione più che da amanti è da fidanzati nel senso che ci vediamo tutti i giorni e abbiamo anche un album con le nostre foto. Ora per non portala alle lunghe in questi ultimi giorni e successo un evento che non mi è andato proprio giù e dunque siamo arrivati alla rottura. Ora tra virgolette vorrei fargliela pagare inviando foto e chat e altro ancora al marito. Lei molte volte ha detto che ama entrambi ma per me è un idiozia non ama ne me ne il marito ma lei non vuole ammetterlo. Comunque tornando al discorso di prima vorrei tanto fare questa cosa unica mia premura che non lo fatto ancora e non lo farò mai e per il bimbo, hanno un figlio piccolo e non vorrei distruggere la famiglia. Ma io sto molto male che lei mi abbia usato così e in qualche modo vorrei ricambiare il trattamento. Grazie per aver ascoltato il mio sfogo attendo vostri consigli.

da: Orlando

19 Commenti

  1. Ciao Orlando non si capisce di che evento si è trattato e questo servirebbe per capire meglio la situazione. In ogni caso però un’ amante è quello è nient’altro. Non entro nel merito ovviamente , ma non credo che una donna sposata con figlio lasci il marito senza pensarci tre quattro cinquecento volte per un altro , chiunque esso sia Dimentichiamo sempre e troppo che il matrimonio in quanto contratto prevede anche degli obblighi che con i sentimenti hanno poco a che fare. A ogni modo se non parli dell’ episodio non si può comprendere a fondo la situazione.

    • Ha vinto una vacanza premio di 3 giorni fuori con dei colleghi. Pensavo che lei ci ripensasse visto che il giorno prima avevamo avuto una litigata seria per un altro motivo. Comunque lei parte non si fa sentire in questi 3 giorni e al ritorno per lei era come non fosse successo nulla. Alla mia domanda mi hai pensato in questi 3 giorni lei risponde con secco No. Gli rinfaccio ciò che penso realmente di lei che secondo me non ama né me né la sua famiglia visto che ha lasciato anche loro a casa per 3 giorni e decido di chiuderla. Ciò che mi ha fatto male non è che lei sia andata ma che il pensiero per me era completamente assente. Dunque voglio vendetta la verità.

      • Ma tu , bello de Zia , pretendi che una che tradisce il marito senza farsi troppi problemi abbia il benché minimo riguardo per il suo vibratore umano? Se proprio ti fa star meglio continua a bombartela ma investire emotivamente in questo essere antropomorfo, in questo glory hole su due gambe, mi sembra davvero una menata .

  2. Chi fa l’amante sceglie consapevolmente di essere il numero due. Non esiste Natale insieme, non esistono ferie insieme, non esiste nulla. Tu hai scelto di essere il numero 2 cosa pretendi?

  3. Purtroppo condivido quello che ha scritto Artur
    Capisco la tua sofferenza, non possiamo decidere di chi innamorarci purtroppo. Credo che dovresti cercare di uscirne.. vendetta o meno quello che sei è l’ amante.

    • Ok questo l’ho accettato ma posso togliermi lo sfizio di punire questa persona o no? Sapeva tutto di me, le mie sofferenze più grandi eppure non se ne fregato un istante di andare via con i colleghi, fosse stato almeno il marito Ok. Ma I colleghi noooo

  4. Non condivido assolutamente il gesto che vorresti fare. Il principale obiettivo è che questa tua confessione scardini la coppia così che lasciandosi lei sia tutta per te.
    Ma è lei che deve fare questo passo, non tu. Se lei vuole stare con te lascia il marito, se viceversa non lo lascia è perchè non sa che fare.
    Fare l’amante che si vendica lo trovo che elevi molto la tua persona. Inoltre se hanno un figlio piccolo creeresti un caos incedibile.
    Ti sei sentito usato? Sapevi che frequentavi una donna sposata o no? Sa i quanti mariti non lasciano le mogli pur avendo un’amante alla quale promettono che prima o poi lo faranno?
    Ti ripeto, non farlo, chi ne uscirebbe sconfitto non sarà la tua amante, ma sarai tu.

  5. Concordo con Marco. La tua vendetta innanzitutto non si limiterebbe a lei, ma ricadrebbe anche sul marito e sul figlio. E non vale neanche il discorso, per esempio, che stai facendo un favore al marito e che lo stai avvisando mettendolo al corrente di che tipo di donna ha a fianco. Infatti di questo a te non frega nulla, tu ti sei già fatto i tuoi porci comodi con la moglie di un altro, ora vuoi dirgli tutto ma solo perché ti fa comodo farlo e perché vuoi avere una vendetta. Non provi un attimo vergogna a contattare quest’uomo? Non ti giudico assolutamente per il tuo ruolo di amante e non me ne frega nulla, ma quello che dico è, non ti sentiresti una merda a contattare un uomo, con la cui moglie hai fatto e strafatto ampiamente i cavoli tuoi, solo ora, perché adesso ti fa comodo contattarlo? Il mio parere è che quando già hai deciso di ricoprire un ruolo, un ruolo che bene o male implica disonestà, non puoi decidere di essere onesto quando ti gira e ti conviene a te, perché la figura che fai è solo quella di una persona infima. Ti conviene essere coerente con il ruolo che hai accettato e rimanere al tuo posto. Usa questa esperienza per riflettere su te stesso, su ciò che vuoi dalle relazioni, e per provare a metterti anche nei panni degli altri. Facendo quello che hai in mente risulterai solo immaturo, cattivo e di basso livello.

    • Secondo me uno dovrebbe essere informato della t…. che si è messo in casa.
      Che deve fare sto povero cornutazzo ? Vivere nell’ignoranza?

      • Rado sono d’accordo sul fatto di saperlo.
        Quello che sto dicendo non è che il marito non dovrebbe saperlo, parlo Delle motivazioni che ci sono alla base tutto qua.
        Ho risposto alla persona che ha scritto la storia, sulla base del ruolo in cui si trova ora. Dovendolo consigliare, non credo gli sia di alcun beneficio contattare il marito, per i motivi scritti sopra. Secondo me non spetta a lui dirglielo, è un parere personale.
        Penso comunque che queste cose prima o poi vengono lo stesso fuori. Penso che se mi chiamasse una, che per tot tempo si è fatta il mio ragazzo in tutta tranquillità, e d’improvviso dato che le fa comodo ha pure l’ardire di rivolgermi la parola e dirmelo, come minimo la appiccicherei al muro e la rovinerei. Certo, il lato positivo è che almeno l’ho saputo. Però bo…non lo so, per me non spetta a lui fare questo.

      • Secondo me il marito già sa tutto mha per non perdere abitudine della famiglia

  6. Lo hanno fatto a me. Una signora ha citofonato e ha risposto mio figlio. Senza nemmeno prendersi la briga di aspettare di parlare con me la signora ha detto a mio figlio, chiamandolo per nome, che lei era l’amante di mio marito e che lui l’aveva lasciata. Ora vabbè io l’avevo capito, ma perché mettere in mezzo anche mio figlio? Vero era adulto già allora ma sono cose che non si fanno. Non è stata lei a sfasciare la famiglia, si sarebbe sfasciata comunque ma lei ha ora il rimorso di aver contribuito a farlo.
    Tu te la senti di avere il rimorso di mandare all’aria una famiglia con un bambino piccolo? Perché vedi io sono del parere che prima o poi il marito che la moglie lo ha tradito (e sicuro lo tradirà ancora) prima o poi lo saprà. E allora saranno problemi per lei. Ci saranno litigate, il bambino soffrirà… Ma tu avrai la coscienza pulita.
    Perché avere un rimorso del genere? Che li abbia lei i rimorsi per come si è comportata e si comporterà. Hai ragione la tipa non ama né suo marito, né te, lei ama solo se stessa. E credo che non sia nemmeno una molto affezionata al figlio se lo ha lasciato per tre giorni, per divertirsi per cavoli suoi. Ma ormai questi sono semmai problemi di suo marito. E’ una bastarda, lasciala andare. Sii felice di non averla sposata tu, e vai avanti per la tua strada. Non pensare alla vendetta, ma trovati piuttosto una donna libera che alla domanda “mi hai pensato?” ti risponda “si e tanto!”.

  7. Ah, il poliamore: lo sdoganamento definitivo dell’esser zoccola o puttaniere.
    Io fossi in te farei un bel sandwich, tu ed il cornuto a fare da fette di pane e lei come ripieno.
    Ne guadagnerà lo spettacolo , la battona sarà soddisfatta ed il tuo ego pure.
    Il marito non so, spero solo che non abbia optato per la comunione dei beni.

  8. Se tutti i traditori confessassero ai rispettivi mariti o mogli di cosa sta succedendo sarebbe un bel casino. Non condivido Rado, il marito di questa donna vive nell’ignoranza perchè la moglie ha deciso così. Lo tradisce, come fanno tantissime altre persone, e non vuole farglielo sapere.
    Se ti metti con una sposata sai a cosa vai incontro. Non te ne devi innamorare ma soprattutto vendicarti se lei decide di chiudere.

    • Io invece farei dire a tutti tutta la verità, nient’altro che la verità.
      Sai che meraviglioso caossino? Gente che si mena in strada senza apparente motivo, sceneggiate napoletane nel cuore di Milano, signore di mezza età che si prendono a capelli.
      La più grande royal rumble della storia. Sarebbe epico ed una tantum ci si concentrerebbe su come dislocare la mascella al marito dell’amate invece che ad inventare colossali cazzate da propinare alla fedifraga in questione per svuotare le noci di cocco. Poi si va tutti a bere assieme.

  9. Non capisco per quale motivo lei avrebbe dovuto rinunciare a partire. Una vacanza di soli 3 giorni non significa una mancanza di rispetto nè verso la sua famiglia, nè verso di te. Poi scusa, ma perché ora vorresti distruggere una persona di cui sei innamorato? Non ti farebbe sentire orribile? Tu sapevi che lei era sposata con figlio, quindi presumo tu abbia accettato di essere il suo amante e ora pretendi di ricattarla con foto? È una cosa abbastanza crudele. E ai suoi occhi perderesti completamente valore. Abbi un po’ di dignità. Parla con lei, litigate, mostrale i tuoi sentimenti, ma non arrivare a tanto. Se questa storia ti distrugge metticela tutta per archiviarla e trovarti una donna libera e disposta ad amarti e a farsi una vita con te. Usa la ragione prima di fare follie. Te ne pentiresti e poi non potrai più recuperare.

    • Io non voglio ricattare nessuno ne tanto meno lo voglio fare perché lei si metta con me. Lo vorrei fare per la sola soddisfazione personale. E poi ripeto il marito secondo me già sa tutto ma fa finta di nulla per non perderla.

      • Ti sentiresti appagato a fare una cosa del genere? Secondo me una tua soddisfazione personale sarebbe se la dimenticassi e ti facessi una vita con altre persone e incontrassi una donna che voglia stare con te (e solo con te). Ti sentiresti soddisfatto se, qualora lei tornasse da te, tu le dicessi che non hai più intenzione di condividere nulla con lei. Se il marito lo sa già, come tu credi, sono problemi loro. Magari si lasceranno ugualmente, o magari lui la perdonerà. Ma fare questo “dispetto” sminuirebbe prima di tutto te come persona. Poi, ovviamente sai solo tu quello che senti. Io mi sono permessa di darti questo consiglio, perché dall’esterno e con raziocinio sembra proprio una brutta cosa. Come ripeto, un domani farebbe star male te, quando ti passerà la rabbia, sapere di esserti comportato in questo modo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.