Home / AMORE FINITO / L’ho tradito mi ha lasciato sto soffrendo

L’ho tradito mi ha lasciato sto soffrendo

Buonasera a tutti, dopo l’ennesima serata passata a piangere scrivo, già sapendo di essere in torto, ma scrivo lo stesso. Mi chiama Giada ho 32 anni, e 5 mesi fa la persona più importante della mia vita mi ha lasciato. Mi ha lasciato perché ha scoperto un mio tradimento. Io e Lui stiamo insieme da 8 anni, a gennaio 2016 era fissata la data di nozze, Lui è un uomo d’altri tempi, galante, gentile, onesto, ed eravamo fidanzati da 8 anni.

Il tutto é successo una maledetta sera, io ho detto a Lui che sarei uscita con delle amiche, lui invece va a lavorare, durante il suo turno di lavoro mi becca a cena con un mio collega, non fa nessuna scenata, sul posto non mi dice niente.La mattina dopo si presenta nel mio ufficio, mi mette alle strette e confesso che sentivo il mio, collega da 3 mesi. Ho visto la delusione nel suo sguardo, il dolore, io mi sono sentita sporca, mi ha lasciato subito, senza più darmi la possibilità di parlargli, di chiedergli scusa di fargli capire che ho capito l’errore. Dal 23 gennaio non l’ho più visto, mi ha bloccato si fb su whastapp, e non vuole neanche più sentir parlare di me. Anche lui é ancora single, sta soffrendo, ma tante volte abbiamo parlato del tradimento in generale, lui era sempre categorico, io invece come un’emerita cretina ho ceduto a due parole dolci del mio collega. Ho perso il mio Lui…e non lo riavrò mai più. Sto pagando molto caro il mio errore.
Scusate lo sfogo.

da: Giada

47 Commenti

  1. é capitata la stessa cosa a me pochi giorni fa, e mi sento terribilmente in colpa, ma purtroppo nn c e piu niente da fare me la sono cercata ed é giusto che lei mi odi.
    Ne soffrirô in silenzio.

    • Ciao Tony, potrò sembrare immatura ma se penso e ripenso al motivo per cui l’ho fatto non lo so. Come ti ha scoperto la tua lei?

      • Ciao Giada e successo anche a me io avevo tradito il mio fidanzato nel 2012 e lui lo ha scoperto nel 2013 e solo che lui non mi ha lasciata subito ma si è vendicato di me per tre anni facendo una commedia con la sorella facendomi credere che se la facesse con sua sorella e poi voleva farmi passare per pazza con tutti mi ha sputtanato con tutti con la sua famiglia con i suoi amici e avevo anche la data di scadenza il 27 ottobre 2016 da quello che ho capito dalle battute che facevano che in questi ultimi tre anni c’era anche un altra l’amica di sua sorella che lo aspettava siamo stati insieme 16 anni e io sto malissimo ho la depressione e non ho nessuno che mi aiuta

      • Beh ma non eri depressa quando lo hai tradito… insomma lui si è vendicato, scema te che non lo hai lasciato quando hai avuto il sentore che ti stesse prendendo per i fondelli.

      • E che io speravo che un giorno mi avrebbe perdonato invece mi ha solo illusa per tre anni facendomi credere che ci dovevamo sposare io lo so che ho sbagliato ma se fossi stata al suo posto non lo avrei mai illuso facendogli credere che lo avrei sposato lo avrei lasciato subito oppure lo avrei perdonato

      • Io sono la meno indicata per dire qualcosa. Sono passati quasi due anni, ho saputo che il mio ex parla di matrimonio, non mi ha mai più rivolto la parola. Il semplice incontrarlo mi mette ansia e mi riaccende il dolore.
        Shaky purtroppo chi tradisce è dalla parte del torto. E sono cazzate il fatto di dire che si tradisce perché qualcosa non va nella relazione. Non si risolvono col tradimento i problemi.

  2. Giada ma tu come hai fatto ad andare avanti io non ci riesco sono arrabbiata con me stessa per quello che ho fatto ho perso il mio amore è in più non ho nemmeno le amiche perché erano tutti amici suoi e non ho nemmeno i genitori sono deceduti sono completamente sola ed è anche per questo che non riesco a superare la fine della nostra storia perché non ho nessuno che mi aiuti ad uscire dalla depressione

  3. Ciao Giada sono un uomo di 48 anni molto piacente a dire il vero e Calabrese di origine.
    Sono qui a raccontarti la mia storia non solo per te ma per chi credo possa capire cosa sia veramente un tradimento cosa cambia e cosa può succedere nel corso del tempo.
    Inizio la mia storia a 21 anni ero un ragazzo molto vivace se si può dire un gran donnaiolo anche molto precoce attento sopratutto a mantenere un certo atteggiamento molto molto provocante.
    Quell’estate del 1991 come tutte le estati ad aprile viene una ragazza con il fidanzato in un locale ci siamo messi a scherzare a fare 4 chiacchiere qualche sera e la cosa era finita li. Da li a pochi giorni partono, io inizio a lavorare in questo locale come cameriere a giugno, nel periodo di agosto questa ragazza torna con una sua amica. Spesso quando finivo di lavorare passavamo il tempo insieme a fare 4 chiacchiere , non era solo bellissima non ho mai guardato alla bellezza esteriore, ho sempre guardato una persona nel suo insieme.
    Sono una di quelle persone che guarda la mente non l’aspetto solo fisico, che ha anche la sua importanza. MI faceva impazzire ero completamente preso da quello che aveva passato mi confessava i suoi sentimenti quello che ha passato ci raccontavamo tutto anche le cose più intime spesso indicibili facevamo finta di odiarci prendendoci in giro ma avevamo capito entrambi che era nato qualche cosa.
    Ci siamo innamorati perdutamente, potrei raccontarti a distanza di ben 27 anni ogni momento vissuto e passato con lei sia quando lei e stata in vacanza o di quando io sono stato da lei nella città dove abitava. Non ho mai dimenticato e non credo che mai dimenticherò il suo profumo le sensazioni i suoi modi la sua voce la casa che avevamo potrei dirti anche i suoi vestiti e le sue scarpe la sua taglia e ogni neo sul suo corpo.
    Hai tempi quando sono salito c’era ancora l’idea razzista dei meridionali un po faciloni che trattavano le donne del nord tipo usa e getta, i genitori non erano molto contenti a dire il vero non hanno mai voluto conoscermi gli dovevamo dare del tempo a dire il vero io e lei di sta cosa ridevamo .
    Io intanto avevo fatto un concorso statale molto importante era il 26 ottobre me lo ricordo benissimo lei mi ha accompagnato alla stazione oltre avevo un lavoro che mio padre doveva finire e mi aveva chiesto una mano si trattava di qualche mese e sarei tornato da lei, mi disse non t’innamorare di qualche terrona io gli risposi il tempo che prendi la macchina e vai a casa io sono gia tornato. Insomma andai a fare sto benedetto concorso ( che attualmente e il mio lavoro) e sono riscenso in calabria per aiutare mio padre a terminare un lavoro importante prendere dei soldi salire di nuovo da lei e stabilirmi li, trovare un lavoro, in quel periodo era molto facile sopratutto al nord.
    Spesso avevamo qualche discussione, sopratutto con mia mamma, perché la chiamava gli diceva spesso che sarebbe stato meglio se ci lasciavamo adesso perché non ero il ragazzo giusto per lei lo stesso faceva sua mamma sempre con lei. Ci amavamo in testa ogni giorno io avevo lei lavoravo ma lavoravo anche fuori orari non aveva nessuna importanza che ora era e se avevo pranzato o cenato un panino veloce e si continua dovevo finire perché volevo tornare da lei, mi mancava non stavo bene l’unica cosa che mi faceva continuare era il fatto che presi quei soldi sarei potuto arrivare da lei.
    Hai tempi non c’erano i telefonini allora andavo in una cabina ricordo la tasca sempre piena di gettoni per il telefono quel pomeriggio la chiamai nella pausa dal lavoro come ogni volta e lei mi disse che doveva parlarmi di una cosa importante che era successa. Mi disse che la sera aveva avuto una lite con sua madre sempre la solita storia come ho detto che ero un terrone che prima o poi l’avrei lasciata e altro lei mi disse che era furiosa e usci fuori di casa e stava nel cortile lo stesso dove abitava il suo ex ragazzo ( stessa palazzina) era sceso per consolarla e parlare un po perché aveva sentito la lite con i genitori.
    Erano stati insieme 7 anni per la rabbia finirono per andare a letto, fu chiara con lui gli disse che era stato un atto di debolezza e che non cambiava nulla mi avrebbe raccontato tutto, perché non voleva con me un rapporto falso come con lui, non sarebbe mai riuscita a perdonarsi il fatto di non avermelo detto, si sarebbe sempre sentita disonesta nei miei confronti, mi disse che lui ci rimase male e se ne andò.
    Sono rimasto congelato non mi reggevano le gambe ero arrabbiatissimo non riuscivo a ragionare lucidamente completamente fuori di testa e lei continuava a parlare cercavo di seguire quello che lei diceva dopo un po gli chiesi solo perché avesse fatto una cosa del genere lei si mise a piangere piangevo anche io e chiusi il telefono. Andai a casa e avevo tutte le sue foto tutto quello che mi aveva regalato e bruciai tutto non volevo provare tutto quell’odio tutto quel rancore e dolore tremendo incontrollabile,se ne sarei stato capace avrei bruciato perfino tutto quello che mi aveva detto nel mio cervello.
    Ricordo mia mamma che aveva capito e rideva, mentre bruciavo tutto, mi disse, non te la prendere vedrai che ci saranno un sacco di donne e che t’innamorerai di nuovo mi girai verso di lei e gli dissi che quello che bruciava non era solo il ricordo di lei ma anche il suo perché tutto quello che era successo era anche per colpa sua. La richiamai quella sera stessa , quel giorno non sono riuscito a lavorare e nemmeno i giorni dopo ho fatto di tutto per cambiare questo mio modo di essere l’amavo perdutamente uno sforzo immane ci sentivamo tutti i giorni ma non volevo salire ancora dopo un mese volevo migliorarmi e poi salire da lei ne avevamo pure parlato, ma nella mia testa c’era una cosa sola, volevo fargli provare quello che avevo provato io per mettere le cose in pari, fargli capire che significa tradire quando si ama cosi intensamente, che motivo aveva di andare a letto con lui se non lo amava?

    Non era il sesso che gli mancava d’altra parte da quel punto di vista non la lasciavo mai in pace e nemmeno lei a me. Un po e come la storia di Adamo ed Eva per stare bene e non avere problemi nel paradiso non dovevano toccare questa maledetta mela, qui e riferito al tradimento.
    Dopo qualche mese mi era arrivata la lettera che avevo vinto il concorso che iniziavo a lavorare ( caso strano stessa professione del suo ex ma con molte più responsabilità). In parole povere possiamo dire un Militare di professione che svolgo ancora oggi. Ci siamo sempre sentiti sempre fingendo di essere buoni amici lei mi raccontava le sue cose che aveva riprovato con il suo ex ma non provava niente e che da li a poco si sarebbero lasciati, caso strano la stessa cosa era successa a me non avevo sentimenti per nessuno, ero molto chiaro quando vedevo che una donna era molto interessata a me mi allontanavo sempre, non riuscivo a provare emozioni per nessuna donna.
    Molti miei amici pensavano che ero gay perchè era impossibile rifiutare di uscire con alcune donne che d’altra parte almeno alcune, anche bellissime. Alla fine dopo qualche anno mi sono sposato, sinceramente non lo so nemmeno io perchè l’ho fatto, forse volevo un rapporto stabile rifarmi una vita avere una famiglia e lasciarmi tutto dietro le spalle senza mai smettere di pensare a lei.
    Esperimento non riuscito ci siamo separati dopo 3 anni ho scoperto che lei mi aveva tradito (e credetemi non me la sono presa affatto certo mi ha fatto un po schifo lei, ma con una indifferenza totale) avevamo un bambino, mio figlio di 18 mesi che oggi ha 23 anni ed e l’unica persona a cui ho raccontato tutto questo. Anni e anni senza trovare nessuno fino a 32 anni quando incontro la mia attuale moglie e decidiamo di andare a vivere insieme, dopo anni di convivenza e stata lei a dirmi di sposarci e questo ve la dice tutta.
    Andiamo d’accordo stiamo insieme ormai da moltissimi anni ci vogliamo bene lei e sempre un po distante non riesco mai a capirla non si è mai aperta con me sono solo suo marito basta, ha i suoi segreti io non posso stare nella sua vita e non ne faccio parte e solo lei e il figlio. Non nego che mai io ho dimenticato quella donna non c’e’ giorno mese o anno in questi 27 anni che non mi faccio delle domande….che potreste farvi anche voi sulla vostra storia : perchè ancora amo e odio quella donna?
    Era inutile continuare l’amavo e l’amo troppo sono sicuro che se gli dicessi di lasciare il marito lo farebbe ma per fare cosa andare a vivere con una persona che ancora dopo 27 anni prova dei rimorsi per quello che ha fatto? amare delle volte significa sacrificarsi e rinunciare per non fare del male alla persona che si ama. Questo e uno dei motivi per cui non ho voluto ritornare da lei ma entrambi ne pagheremo a vita le conseguenze . Sono passati 27 anni il caso vuole che due anni fa ci siamo sentiti dopo ben 10 anni,e sposata ma non ha voluto avere figli mi ha detto che non se la sentiva, si trova nelle mie stesse condizioni non sta bene con suo marito gli vuole bene ma non lo ama.
    Ci siamo chiesti quasi scusa di nuovo a vicenda per quello che era stato di cosi brutto dando la colpa alla giovane età ma parlando mi ha confessato che spesso pensa a me lo stesso ho confessato io, stavo iniziando a parlare e con un filo di voce mi ha detto non sono mai più riuscita a trovare in nessuno quello che avevi tu, gli ho detto stavo per dirtelo io. Adesso carissimi maschietti o che credete di essere maschi perché la vostra donna vi ha tradito o viceversa fatevi una domanda ma io amo il mio partner a tal punto da essere, non pari come il mio, ma più forte della mia rabbia e del mio odio di avermi tradito?
    Sono riuscito a capire a comprendere il motivo per cui l’ha fatto perdonarla continuando a stare con lei sicuro e consapevole del fatto che non devo mettere d’avanti a tutto gelosie e insicurezza sul nostro rapporto? perchè chi ha tradito ha commesso un errore o forse un atto vile ma il problema e il suo se sa di aver sbagliato ed e pentito non c’e’ nessun modo per potervi aiutare. Starvi vicino vi da quasi fastidio e sa di falso, dirvi la verità anche se e pura fin nei minimi particolari, non farà altro che peggiorare le cose.
    Da parte mia se potessi tornare indietro direi a lei una cosa, se non mi ami più dimmelo ma non dirmi che mi hai tradito o che ami un altro, se mi ami veramente e mi hai tradito ed e stato un atto di debolezza o solo sesso non dirmelo affatto e fai in modo di non farlo scoprire mai. Come sono adesso un traditore un uomo che se deve portarsi a letto una donna sposata lo fa senza nessun rimorso o paura di essere scoperto e lei che lo ha voluto e sono io che lo voglio se mia moglie mi dovrebbe scoprire non ho nessun dubbio me ne frego pensi quello che vuole. Ma se avessi lei… dio solo sa se ci sarei per qualcuno.
    Una cosa importante mia mamma e venuta a sapere che mi sono sentito con lei due anni fa eravamo a casa era natale mi ha detto una cosa allora so che vi siete sentiti che effetto ti ha fatto? gli ho detto lo stesso di quando l’ho conosciuta lei mi ha detto allora non ami tua moglie? gli dissi che volevo bene a mia moglie lei ha capito che aveva fatto un grosso errore e come gli dissi quel giorno non l’avrei perdonato fino a quando non sarebbe finito quello che provavo per lei.
    Si e sentita umiliata un piccolo prezzo da pagare per qualunque persona si metta di mezzo nella vita degli altri.
    Adesso Giada pensa tu quello che vuoi di questa storia ma se non si e risolta subito per mia esperienza personale non si risolverà mai bisogna chiudere e cercare di andare avanti non come ho fatto io pero divertiti e cerca di capire che il problema non sei solo tu il problema e il suo come il mio ego e di tanti altri. s
    Scusate manca qualche accento e virgola ma e dovuta un po alla mia svogliatezza di rileggere già e stato difficile scriverlo

    • Ho letto le prime righe soltanto, che sono tutte autoreferenziali e vanitose, poi mi è vsnuta la nausea.
      Un uomo che sostiene di essere piacente parte già malissimo. Poi ci meravigliamo che le donne oggi non fanno le donne.
      E grazie, sono gli uomini a fare le donne…

      • gia J.J hai pienamente ragione ma a quanto pare non hai letto proprio nulla scusami. io parlo di AMARE non se stessi ma AMARE una persona. Il tradimento in psicologia e considerato come elaborare un lutto ma ci sono lutti che ti segnano la vita e possono anche fartela cambiare radicalmente tu credi che chi si droga voglia dogarsi perché gli piace? Spesso è un’alternativa a dei problemi molto più profondi non tutti reagiscono allo stesso modo e non tutti come coppia hanno avuto un rapporto speciale. per te e facile trovare un diamante puro? trovalo? Ci sono poche persone compatibili per ogni uomo o donna che possano veramente formare una coppia perfetta. Noi lo eravamo perfetti con un po di problemi come tutte le coppie capita però che quel diamante inciampi e ti cade dentro una una pozzanghera e oltre a sporcarsi si rovina leggermente e non e cosi bello e puro come prima. Accettare di ripulirlo e tenerselo e pensare sempre che è un po rovinato e meglio disfarsene ma non per questo non pensi più a quel diamante. Bisogna essere veramente innamorati e profondamente per capire una cosa del genere la cosa che mi fa più rabbia è il fatto che abbia segnato tutto il corso della mia vita futura e sopratutto di carattere. La mia come ho scritto non e stata una presa di posizione perche qualche cretino possa pensare che sono un Cornuto contento. La mia decisione e stata per una questione di carattere ma sopratutto per il suo bene, prima o poi sarebbe uscito di nuovo questo discorso e sicuramente non ci avrebbe fatto bene a nessuno dei due come coppia, gelosie, il pensiero continuo che non avrei mai più avuto fiducia in lei, l’impossibilità a passare di nuovo un dolore del genere che sarebbe stato sicuramente insuperabile, volevo farla stare bene anche con la sua famiglia che a quei tempi odiavano ed era una cosa bruttissima stare con uno del sud. Ma come ho scritto sono passati 27 anni e siamo rimasti con gli stessi sentimenti e le stesse idee di quando ci siamo lasciati.

  4. Per forza che non leggo tutto, mi stufo. Non hai il dono della sintesi… 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.