Home / SOFFRIRE PER AMORE / Innamorata del mio amante

Innamorata del mio amante

Ciao, sono l’amante da 2 anni di un uomo sposato con una bambina. Già questo basterà per ricevere una marea di critiche. Eppure credetemi, ho sempre criticato duramente chi si è trovata nella mia situazione ed adesso mi trovo a vivera io. E’ iniziato tutto per gioco, da colleghi di lavoro che scherzavano e ridevano al primo bacio. Mi piace tantissimo, è il mio uomo ideale ma è sposato. All’inizio ho voluto vivermi questa esperienza senza fare nessuna richiesta fino a che mi ha lasciato una prima volta un anno fa. Sua moglie aveva scoperto i nostri messaggi e lui, pur di non perderla, gli aveva promesso che avrebbe chiuso tutti i rapporti. Per ben 8 mesi non mi ha più rivolto la parola, eravamo completamente estranei ed io rispettavo la sua scelta perchè non volevo passare per una distruggi famiglie.

A settembre si rifà sotto, mi chiede di vederci di nascosto ed io non accetto. Ma lui mi pressa ed io gli ho parlato che non volevo più stare al suo gioco. ho capito che involontariamente stavo salvando la sua relazione. Infatti quando stava male con lei cercava me. Stavolta no, gli ho detto chiaramente che non avrei più agito di nascosto, ce se davvero mi ama avrebbe dovuto lasciare la moglie. E non ci crederete, mi ha detto che lo avrebbe fatto, lo ha giurato ma in 4 mesi non vedo che fa nessuna mossa. A volte avrei voglia di raccontare tutto alla moglie perchè ho capito che è un vigliacco e lui non avrà mai la forza di lasciarla. Eppure io ne sono innamorata e non so più che fare. So che dovrei allontanarlo ma non c’è la faccio.

da: Ely

 

3 Commenti

  1. Non giudico, ma mi chiedo quante ce ne siano di situazioni simili oggi come oggi. Fra colleghi poi sembra diventata una prassi… anche nella mia azienda ho scoperto cose (fra sposati, single e separati), negli anni, degne di una telenovela da 1000 puntate…
    E’ incredibile poi come, ricoprendo un ruolo preciso, non si riesca mai (o non si voglia) mettersi nei panni degli altri.
    Pensare a come possa stare la moglie dopo aver scoperto tutto già una volta ed avendo dato un’altra possibilità ad un uomo che forse non se la merita. Ma vabbè… non sono io al posto suo, non è un mio problema.
    O un marito che sta sempre con un piede in due scarpe e si sposta da una all’altra in base a come gli fa comodo e probabilmente non prenderà mai una scelta definitiva. Ma vabbè… non sono neppure al suo posto, è parzialmente un mio problema.
    Tempo fa, parlando con alcuni amici psicologi, mi confermavano che oltre il 95% degli uomini che tradiscono la propria moglie poi non la lasciano. Una percentuale estremamente alta rispetto alle donne che si trovano nella stessa situazione (tradiscono e poi lasciano il marito). E non credo siano percentuali buttate al vento…
    Secondo me lascia perdere la moglie (c’è anche il rischio di commettere reato di diffamazione) e comunque non risolvi, ma anzi peggiori, la situazione. Con lui che, messo alle strette e in difficoltà, dubito fortemente sceglierebbe te. Sarebbe solo un ripiego (come lo sei, e forse non te ne rendi conto, ora).
    Ma poi lo vorresti davvero un uomo cosi? Chi ti garantisce che fra qualche anno non riservi lo stesso trattamento anche a te? Il lupo perde il pelo

  2. se questo è il tuo uomo ideale devo dedurre che ti accontenti di un uomo piccolo piccolo.

  3. Ely, da quello che ho imparato io è che l’uomo se tradisce lo fa solo per un motivo. Non si innamora dell’amante, o se si innamora, in ogni caso difficilmente lascerà mai la moglie. Tirerà sempre per le lunghe, ci sarà sempre una scusa per rimandare, ed intanto l’amante di turno perde il suo tempo, magari anche la sua giovinezza, dietro ad un uomo di merda. Perché uno che tradisce, non può essere definito in altro modo.
    La donna invece, tradisce perché si innamora, perde la testa, non capisce più niente ed è disposta a buttare via tutto della sua vita per una persona che invece vuole solo scopar.. e basta.
    Io sono uomo e mi spiace veramente che ci siano persone cresciute senza un minimo di morale e di valori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.