Home / SOFFRIRE PER AMORE / Amore in ufficio

Amore in ufficio

Buongiorno a tutti,
Chiedo scusa in anticipo se la mia storia può risultare un po sconclusionata, ma sono capitato qui per caso dopo l’ultima conversazione avuto con una mia collega…e in queste cose sono abbastanza impulsivo e poco razionale…

Ho un “problema” con una mia collega.. Dopo un evento aziendale lo scorso settembre lei ha cominciato a starmi più “vicino”, ha preso il mio numero e abbiamo cominciato a fare delle pause insieme (da soli o con un altra collega che non è a conoscenza di quello che sta accadendo tra di noi) e siamo usciti un paio di volte a bere qualcosa, non ho mai pensato a lei in certi termini, certo si e’ sempre andati veramente d’accordo e notavo una certa vicinanza nei modi di pensare etc, ma mesi fa mi ha chiesto di prendere un caffè insieme e mi lei mi ha confessato che ha una debole per me.

Ho cercato di essere razionale (lei e’ da due anni in una relazione) e dire, ok, sistema le tue cose e poi ne possiamo parlare, ma ora le cose per me sono cambiate, certo metto in considerazione che non sto in una relazione da parecchio tempo, non sto vedendo nessuno al momento, e sinceramente mi manca parecchio avere una persona al mio fianco (ho 36 anni, uscito da una convivenza anni fa che mi ha veramente lasciato con più dubbi che certezze sul fatto che io come persona possa non essere fatto per relazioni, la maggiorparte delle persone intorno a me sono felicemente – o almeno pare a me – in relazioni).

Quello che mi ha colpito di lei e’ quanto vedo che ci sta male per questa situazione, un paio di volte ha pianto in ufficio quando eravano solo io e lei in un meeting, e da quel momento (non sono uno che si fida molto grazie ad esperienze passate) li ho capito/concluso che forse era sincera, e che ci poteva essere qualcosa ma allo stesso tempo vedevo che ci stava veramente male (tremava e mi ha detto che stava veramante per aver un esaurimento nervoso) e abbiamo deciso di lasciarci un po di tempo per chiarire le cose (lei mi chiedeva sempre di parlare e io dicevo che non era il caso, se le cose non cambiavano)….. questo un mese fa, un mese in cui non ci siamo visti se non in maniera sporadica (io in vacanza, poi e’ andata lei) ma qualche giorno fa è tornata molto più serena ho visto io, solo in apparenza dice lei e stavo aspettando che lei venisse da me con qualche news, nulla, oggi l’ho incontrata fuori per caso e non ce l’ho fatta più a tenermi, le ho detto tutto quello che provavo, quanto stia pensando a lei ogni giorno (si le parti sembrano essersi scambiate)

E il messaggio di base che ho capito (queste confersazioni sono sempre confure) e’ che lei non è ancora sicura, o forse vuole solo provare a dimenticare quello che mi ha detto, dice che nella vita anche se hai un impegno con un altra persona e pianifichi la tua vita, entrano altre persone che ci fanno deviare dalla traiettoria prestabilita, dice che non ha novità, e al momento non ha niente da dare. (io ho detto che non era vero, lei può dare se stessa come io posso dare me stesso).

Mi ha detto che non avrebbe dovuto essere cosi onesta, che essere cosi onesti non paga ma mi trova complatemente in disaccordo, visto che per me se non si e’ onesti con la persona a cui tieni che vita e’? Gia bisogna mentire sempre, al lavoro, nella societa’, l’unico aspetto della vita in cui bisogna vermaente tirare fuori il cuore ed essere aperti e’ questo.

L’ho lasciata ancora tremante e siamo stati abbracciati finche non me ne sono andato.

Io a sto punto non so piu che pensare, sono consapevole che storie in ufficio sono difficili da gestire (non e’ la prima volta che mi accade), che quello che sta accadendo non e’ il massimo del rispetto per la persona coi cui ha una relazione e non voglio essere al posto di lui in futuro (tutte cose che a lei ho detto in faccia),

Forse ci sono in ballo tutti questi fattori nella mia vita sentimentale che ho elencato in precedenza che mi fanno pensare a lei piu di quanto dovrei, è solo che finalmente dopo un lungo periodo da solo, penso (oppure ho l’illusione) che finalmente posso vedere una sorta di lieto fine a portata di mano ed e’ parecchio frustrante vederlo cosi vicino eppure cosi lontano. E penso stia incidendo sulla mia vita. Sono molto più giù, stressato al lavoro (anche per altri motivi, con lei non ho contatti quotidiani perche non lavoriamo nello stesso team, ma solo su sporadici progetti) ed ansioso.

Non avrei mai pensato di arrivare a queto punto della mia vita e scrivere come un ragazzino alle prime cotte, ma non si impara mai in queste cose, o almeno, io non sembra sia in grado di farlo. Mai pensato di scrivere su un blog/sito di queste cose, ma ehi eccomi qua.

E so che molti di voi (forse tutti) risponderete che questa e’ meglio che la lascio perdere…. Una storia dovrebbe essere organica, naturale ma per me non e’ mai stato cosi. Forse sono fatto male ma come sono e sento, non e’ una cosa che possa cambiare e credetemi, sono il primo a volere finalmente qualcosa di semplic. Ci si conosce, si diventa amici e poi nasce una bella storia.

Sarebbe fantastico se capitasse, ma aime’ non capita. In ogni caso, è  stato terapuetico mettere ste cose per iscritto, se avete avuto la pazienza di arrivare fino a qusto punto, avete la mia riconoscenza, se volete lasciate un commento ancora meglio.
Buona fortuna a tutti.

da: Ale

5 Commenti

  1. Ciao ,io mi chiamo luca piacere, be’ anche io ho 40 anni e mi sono capitate storie con donne sposate .
    Be’ se posso darti un consiglio ,cercati una persona onesta , libera.
    Quelle che fanno cosi lo faranno anche in futuro fidati.

  2. Mi sembra però che il problema ci sia alla partrnza: è fidanzata !

  3. Arrivo subito al punto, quella voleva solo una tacca sulla cinta, ti voleva come amante come passatempo , vuoi un’altro consiglio? Lascia perdere le donne impegnate , come già ti hanno detto. Buona fortuna.

  4. Grazie a tutti per i commenti, come diceva Einstein, essere in cento non vuol dire avere ragione, ma alla fine se il 99.9% dei commenti che ricevo sono come i vostri, un motivo ci sara!.
    Alla fine sempre lo stesso giorno abbiamo parlato e mi ha detto che e’ meglio che continuiamo le nostre vite separate perché e’ troppo doloroso, chiaramente, dopo tutto quello che le avevo detto e’ stata dura essere freddo e razionale e ho detto cose tipo che forse e’ meglio che uno di noi cambiasse aria, orgoglio ferito etc.
    Poi il giorno dopo mi ha scritto un sacco di cose belle tipo quanto mi valuto poco, che agli occhi degli altri son molto meglio di come penso, sia fisicamente che a livello di persona.
    Ho risposto che la ringrazio per i suoi commenti e che e’ meglio tenere un rapporto strettamente professionale ed andare avanti, cancellato il suo numero, contatto FB e tutto il resto.
    Pero vedendola in ufficio e vedere come lei mi evitasse (penso per non farmi soffrire) mi ha fatto male, perché non voglio questo genere di rapporto (forse si può puntare ad un’amicizia?) quindi oggi le ho detto che può stare tranquilla, che e’ tutto a posto.
    Mi sono iscritto ad un paio di dating apps e vediamo di levarci sto chiodo dalla testa.
    Come se non bastasse una collega con cui mi sono confidato in questi mesi mi ha appena detto che anche lei prova qualcosa per me (già la seconda senza contare quella “principale”, credeteci o meno, fidanzata pure lei, pure peggio perché lavora nel mio team, quindi a stretto contatto quotidiana).
    Ma porca miseria ma si può una cosa del genere? Devo aver fatto qualcosa di male nella mia vita precedente, Hahaha

    • Ciao Ale, come sta andando? La tua storia mi ha colpito perché purtroppo anche io sto vivendo qualcosa di simile e so che anche se razionalmente le risposte ci sono tutte, la testa va per suo conto. Per me la cosa più difficile e’ doverlo evitare, ed accorgermi che anche lui fa lo stesso, per ragioni diverse dalle mie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *