Home / COME SUPERARE LA FINE DI UN AMORE / Come affrontare la fine di una relazione

Come affrontare la fine di una relazione

Quando si tratta di superare la fine di un amore quello che riesco a trovare su internet sono quasi sempre gli stessi consigli. Ma ogni storia d’amore è diversa dalle altre, ogni persona ha uno storico diverso, ognuno di noi soffre in maniera diversa. Io sono stato lasciato dopo quasi 8 anni di relazione, convivevamo da due anni, entrambi dopo mille difficoltà eravamo riusciti a trovare un lavoro più o meno stabile e poi…

E poi si innamora di lui, un tizio conosciuto in palestra, un tipo simpatico ma che non gli piaceva…è così che me lo descriveva quando vedevo che il tizio gli mandava messaggi per chiederle se quella sera andava in palestra. Lei…ma di che ti preoccupi, lo sai che ti amo e mai mi innamorerei di un altro, con lui ci sto solo bene perché è simpatico e mi fa ridere. Sai, che devo fare, lo credo, se me lo dice con queste parole! Ma i messaggi aumentavano e anche le sue uscite per fare running (cosa che non gli piaceva). Insomma, insospettito un giorno decido di seguirla e quando ho visto che si incontravano e che si sono baciati mi è scoppiato il cuore.

Ho visto che al bacio lei ha risposto spingendolo, come a dire…non dobbiamo farci vedere in pubblico. Infatti poi hanno iniziato a correre con il sorriso tra le labbra. Al mio racconto lei ha detto che non sapeva più quello che provava, che forse se questo era successo era perché tra noi non funzionava. NON FUNZIONAVA??? Dimmi cosa non funziona se fino a ieri hai detto di amarmi!!! Ma niente, ha trovato qualche stronzata da dirmi ed è andata via. Sono passati due mesi, tempo nel quale ho fatto di tutto per riconquistarla ma niente, non vuole saperne niente di me, anzi, già posta foto su Facebook con lui che si baciano.

Adesso ditemi come riuscire a superare la fine di un amore così improvvisa? C’è veramente qualcosa da fare, o rassegnarsi a soffrire sperando che … sperando cosa?

Grazie comunque a tutti quelli che leggendo le mie parole hanno compreso il mio stato d’animo E VOGLIANO AIUTARMI A SUPERARE LA FINE DI UN AMORE.

da: Luca

 

6 Commenti

  1. Luca, non credo ci sia un metodo per superare la fine di un amore. Io ho vissuto qualcosa di simile, cioè lei che dopo 5 anni insieme si innamora di un suo collega di lavoro. Lo sai che mi fa incazzare di questa situazione? Non eravamo sposati, stavamo bene insieme, non c’erano i problemi economici o di figli eppure mi lascia per un altro??? E che sarebbe sucesso alle prime difficoltà?
    Quindi, in base alla mia esperienza ti dico che non so se c’è un modo per superare la fine di un amore, ma sono sempre di più convinto che se è finita è perché doveva finire.
    Forse dovevamo crescere insieme, dovevamo vivere questa esperienza per crescere ma se un amore finisce vuol dire che non era vero amore…almeno così la penso e questo mi da sollievo.

  2. Credo che non esista una ricetta unica che valga per tutti quando si tratta di superare la fine di un amore, ma è anche vero che questo dolore, più o meno intenso lo abbiamo vissuto tutti e grazie al cielo siamo ancora vivi.
    Il tempo è il primo rimedio al quale deve seguire la voglia di rinascere. Molte persone, non so perché, non vogliono uscire da questo dolore, spesso si giustificano dicendo di non riuscire a fare niente proprio perché soffrono.
    Posso capire per qualche mesetto ma poi..c’è gente che sta male dopo anni….questo no.
    Quindi Luca, ci siamo passati un po’ tutti, vedrai che uscirai anche tu e ricorda che ogni dolore ci fa crescere.

  3. La fine di un amore la superi capendo che la vita è fatta anche di questo e capendo che questi momenti di sofferenza sono un ottima opportunità di crescita. Abbiamo tutti paura di cambiare, di fare cose nuove, di superare le nostre paure ma quando uno soffre per amore le paure vanno a farsi friggere. Paura di che? In quei momenti faresti di tutto, cose che ti bloccavano, le paure si frantumano da sole perché tocchiamo il punto più basso, e d ali tante nostre paranoie non hanno senso.
    Approfitta del tuo dolore, vivilo, rafforzati grazie ad esso e cambia in meglio!

  4. Come ti capisco …
    in un batter di ciglia sono finiti, anche per me, 9 anni d’amore …
    Una spiegazione onesta e sincera non l’ho mai meritata, mi ha solo vomitato addosso tanto di quel rancore, tanta di quella rabbia che alla fine non sapevo più chi ci fosse davanti a me, non di certo il ragazzo che ho amato per così tanto tempo.
    Mi sono chiesta se avesse un’altra ma così non era .. purtroppo!! Dico purtoppo perchè se lui avesse avuto un’altra ORA riuscirei almeno ad odiarlo e piano piano forse riuscirei a farlo scomparire dalla mia vita.
    Sono passati 3 mesi e sembra che questo dolore, anzicchè diminuire, aumenti.
    Lavoro, esco mi tengo il più impegnata possibile ma non serve a nulla.

  5. Ti posso solo dire che al 99% si sta comportando in questo modo per tarparti qualsiasi speranza sul nascere.
    Ma al 99% se ne pentirà e ti verrà a cercare, tra un po’ di tempo.

    In ogni caso rifletti se sia il caso di fidarsi ancora di una persona simile. Sia perchè potrebbe rifarlo, sia perchè tu vivresti una relazione con lei sempre col dubbio che possa rifarlo.

    Io ti consiglio solo di renderti conto che sei più “serio” di lei. E quindi cercati una “ragazza seria” come te.

  6. …beh, alla fine ci sono arrivato anche io a scrivere…scrivere qualcosa che possa darmi sollievo. Come tutti voi anche io sto attraversando un momento NO e non essendo completamente stupido mi rendo conto che la mia situazione è meno “pesante” della vostra e ho quasi tutte le risposte, ma…un confronto è sempre positivo…anche perchè più che la mia storia sono le domande che sono le stesse di Luca.
    In breve: io e una collega ci conosciamo a lavoro e stiamo insieme per 4 mesi…poi lei “improvvisamente” mi dice che sono freddo, che è confusa, che ha bisogno di capire, bla bla bla…
    Mi lascia e dopo meno di 10 giorni torna con il suo ex. La storia ovviamente non dura molto e a settembre si lasciano. Io resisto fino a dicembre poi “ci ricasco” e siamo stati insieme sino a 3 giorni fa. Poi ancora…mi dice che sono perfetto, che non le faccio mancare nulla, abbiamo gli stessi progetti e non sa perchè non prova gli stessi sentimenti. Credetemi era tutto perfetto…troppo per essere vero e infatti…

    Quindi, oltre al fatto che sospetto una relazione “clandestina” con un’altro collega…la domanda è PERCHE’?????
    Anche io come Luca ho letto sempre le stesse risposte e sempre gli stessi consigli….ma ho bisogni di qualcosa di più. Ribadisco a confronto la mia è una storiella ma oggi non avendo più lacrime (versate in passato) per questa ragazza…mi trovo in una situazione di disagio…non so se sono più arrabbiato o deluso…soddisfatto della persona che sono stato o umiliato….vorrei dirle tante cose ma al tempo stesso ignorarla per sempre….!mi fermo qui e spero possa prendere il via un confronto costruttivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.