Home / SOFFRIRE PER AMORE / Voglio smettere di amarla

Voglio smettere di amarla

Ciao, mi chiamo Valentino e voglio raccontarmi la mia storia. Sono passati quasi 4 anni da quando la mia ex fidanzata mi ha lasciato e da allora sono stato male. Eravamo perfetti insieme, lei diceva che ero un dono del cielo, non pensava di potersi un giorno innamorare così fortemente di un ragazzo. Ma poi per mie colpe mi ha lasciato. Siamo stati male in maniera indescrivibile ma poi lei è riuscita a rifarsi una vita mentre io sono rimasto sempre dentro un tunnel di sofferenza. Sono anche andato dallo psicologo per alleviare le mie sofferenze, ho fatto di tutto per riconquistarla anche quando aveva un altro ragazzo. Ho finto di non amarla più pur di parlare con lei, lunghe notti al cell raccontandoci della giornata e aimè anche delle sue relazioni. Aveva deciso però di non incontrarci perché questo ci avrebbe fatto solo del male. Facevo l’amico ma dentro soffrivo da cani. E poi non c’è la facevo, gli dicevo quanto la amavo, se ricordasse tutto di noi, di come tutto funzionasse tutto alla grande, soprattutto sessualmente. Ci sono stati momenti in cui la sentivo vicino ma poi mi diceva di lasciarla in pace, non voleva rivedermi perché in fondo mi conosceva bene e mi avrebbe solo fatto soffrire di più.

Da allora ho provato ad innamorarmi di nuovo, ma niente da fare. Mi vergogno a dirlo ma sto da un anno con una ragazza che è stra-innamorata di me ma io non ci penserei due volte a tornare da lei…se solo mi volesse. Ma lei non mi vuole, non mi risponde più al cell, ha un’altra storia e dice di essere innamorata, ma io lo so bene che se solo  mi rivedesse tornerebbe da me, ma lei non vuole. Ma come posso andare avanti se lei è sempre presente nella mia mente? Come dimenticare un amore finito che però ha segnato la mia vita? Io davvero voglio smettere di amarla, voglio che esca fuori dalla mia mente.

Cosa devo fare? Continuare questa relazione sapendo di amare un’altra ragazza o lasciarla per … niente, perché tanto so che lei non tornerà da me?

da: Valentino

7 Commenti

  1. Quando dici che stai con una ragazza ma che non ci penseresti due volte a tornare con la ex mi fai venire in mente che per te le persone sono oggetti da usare.
    Mi dispiace davvero per la tua fidanzata, se sapesse la verità credo sarebbe meglio. E poi come fai a stare con una ragazza ed amarne un’altra. Scusa ma mi è capitato già uno str… come te nella mia vita che mi ha fatto patire le pene dell’inferno. Mi diceva che non amava più l’ex ma stranamente era sempre al centro dei nostri discorsi. Ogni cosa con lei già l’aveva fatta e molto meglio che con me. Ovviamente mi ci incazzavo ma lei era così rassicurante, mai sarebbe tornato con lei. Invece sai cosa è successo? E’ bastato che l’ex tornasse a cercarlo e mi ha mollato dicendomi che non mi amava.
    Fosse stato sincero dall’inizio sarebbe stato tutto diverso, ma non credere che io non abbia colpe. L’ho sempre saputo che lui continuava ad amarla, solo che mi illudevo che non fosse vero.
    Fa la cosa più giusta, se proprio non vuoi lasciare la tua ragazza sii almeno sincero con lei, almeno ti sentirai a posto con la tua coscienza.

  2. Caro mio, credo che tu rientri nella patologia della dipendenza affettiva. Adesso ti chiedi cosa vuoi fare, ma sei sicuro di avere una scelta? E se la scelta fosse di lasciare la tua fidanzata cosa otterresti, il suo ritorno? Sai bene che non è così, quindi continuerai a stare con la tua ragazza e penserai che il tuo cuore appartiene alla tua ex.
    Ti lascio con questa frase di Fabio Volo:

    “Alla fine sono passati due anni, ma ancora la cerco e ci penso. Cosa mi manca di lei? Mi manca soprattutto il futuro. Nel senso che mi mancano tutte le cose che ancora non so e che vorrei scoprire con lei. Mi manca tutto ciò che avremmo potuto vivere insieme.”
    ― Fabio Volo, Il tempo che vorrei

  3. Un ragazzo che mi voleva da morire mi fece leggere il libro di Fabio Volo che tu hai citato, sono passati due anni e lui si è fatto una famiglia e ora non credo proprio di mancargli. Le parole hanno significato solo nel momento in cui si pronunciano, l’attimo dopo sono solo parole al vento

  4. Non vorrei essere nei panni della tua fidanzata. Poveraccia. Mi dici perchè ti sei messo con lei visto che ami ancora la tua ex ?

  5. Scusate ma perchè non la smettete di tartassare ‘sto povero ragazzo con la storia della attuale fidanzata?
    A me pare che lui per primo abbia sottolineato il suo problema e quel sta chiedendo sono consigli, non di certo accuse.
    Le accuse non risolvono il suo problema.

    Inoltre come fate a giudicare da poche righe il rapporto con la sua attuale ragazza? Magari deve soltanto (ancora) elaborare il suo lutto, ma questo non significa che la sua attuale ragazza non debba avere nessun valore per lui.
    Sicuramente Valentino ha bisogno di un appoggio morale in questo momento della sua vita, visto che soffre ancora per la sua ex dopo tanto tempo, e sicuramente non lo supererebbe restando da solo.
    Può essere che col tempo capisca di essere innamorato della sua attuale ragazza e che sta mitizzando troppo la ex.
    Come può darsi che la sua ex sia davvero insostituibile per lui.

    Deve capire meglio se stesso, e sta infatti cercando aiuto su questo sito.

  6. Capisco cosa vuoi dire… Certe cose non guariscono facilmente. Chissà, forse non guariscono affatto.
    Ma se non puoi lenire la tua sofferenza e stare con chi vorresti, almeno libera quella poveretta che ti sta a fianco.
    Non la puoi usare come “anestetizzante”. Non hai il diritto di mentirle e farle del male, di illuderla. Pensa se lo facessero a te. Anche se non venisse mai a sapere ciò che provi per un’altra, comunque sarebbe davvero orribile ciò che le stai facendo.
    Riguardo alla tua ex, invece… Non so che dirti. Se non è niente di patologico (e allora dovresti solo continuare ad andare dallo psicologo), significa che hai vissuto il grande amore e l’hai perso. Puoi tentare ancora di farle cambiare idea, magari un’ultima volta, e poi cercare di metterti il cuore in pace. Di voltare pagina.
    Non dico che sia facile, anzi! Penso sia una tortura. Però si ci riesce, basta trovare la pace in qualcosa di buono che cambi il nostro tempo e la nostra mente sempre fissa lì.
    Poi un giorno ti sveglierai ed il dolore davvero sarà almeno diminuito… E magari ti innamorerai di nuovo, follemente. Perché chi ha questa grande capacità di amare, non la perde e prima o poi trova qualcosa o qualcuno su cui riversarla.
    Il mondo è così pieno di persone che nemmeno ci aspettiamo o riusciremmo ad immaginare!
    E un giorno potresti incontrare colei che spazzerà via tutto questo male. Oppure no. Chi lo sa. Non vale comunque la pena di vivere nel dolore di un’attesa inutile. Vivila nella speranza e nelle nuove possibilità! Questo è il vero amore!
    Se ti logora nel tempo, temo sia solo un’ossessione di cui faresti bene a liberarti.

  7. Roby ha ragione.. Eric Fromm nel suo libro “l’arte di amare” dice che spesso viene confuso il sentimento con l’oggetto… come un pittore che vuole imparare a dipingere ma non prova a mettere il pennello sulla tela fin quando non trova l’oggetto esatto che sta cercando, allora non imparerà mai. E per questo soffre.
    In questo senso, forse tu hai un gran desiderio di amare ma ti sei focalizzato su una sola persona e il fatto che sia irraggiungibile te la fa desiderare ancora di più, magari hai anche idealizzato la tua storia passata..
    Guarda io ti capisco benissimo, sono 9 anni che sono nella tua situazione, però quando ci pensi, cerca di razionalizzare, di dire “non è lei che mi manca ma il sentimento dell’amore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *