Home / AMORE FINITO / un’altra storia finita

un’altra storia finita

Io 32 anni, lei 26 anni romana, dopo mesi di chat e telefono ci incontriamo e scatta la molla.

Siamo stati insieme 2 anni. Io e lei uscivamo da un’altra storia finita male e sembrava che tra noi tutto funzionasse alla grande. Negli ultimi 6 mesi viene a vivere da me, era una decisione di comune accordo, tanto cambiava poco perché di fatto era dal primo giorno che dormiva 4 giorni su 7 da me. Diciamo solo che avevamo ufficializzato la cosa. I primi 2/3 mesi sono fantastici ma poi le cose cominciano a cambiare.  Lei chiedeva sempre attenzioni, sesso, premura nei suoi confronti, ma la situazioni si fa soffocante, io lavoro sempre mentre lei disoccupata passa grandissima parte del suo tempo in casa ed io ero il suo unico punto di riferimento. Mi sento soffocare e un po schiacciato dalla continua sua presenza, e ovviamente non sono più quell’uomo che lei ama. Me lo rinfaccia ed io non riesco a dire ciò che si vorrebbe sentire dire. Non sento più quello che sentivo prima, avevo sognato qualcosa per noi che non vedevo più realizzarsi. Avevo idealizzato qualcosa che nella vita quotidiana mi stava deludendo.

Non so perché non riuscivo ad aprirmi con lei, forse perché ero sicuro del suo amore o perché in fondo non ero convinto del mio amore. E’ una bella ragazza ma non rientrava nei canoni della mia ragazza ideale. Perché allora tenevo in piedi questa relazione? Ad essere onesto non lo so. Forse perché non avevo altro, forse perché non riesco a stare da solo.

Di fatto anche continuando a vivere insieme mi sono allontanato da lei, cercando di far ricadere le colpe della nostra crisi di coppia su di lei. Lei è stata male ed alla fine è tornata a casa.

Adesso vengo a sapere che ha trovato lavoro all’estero  andrà a Londra ed io mi sento impazzire. Ho pensato molto questi giorni se fossi o meno ancora innamorato di lei, ed è bastato sapere che andrà via da me per capire quanto la amo! Questo dolore, questo malessere profondo, mi hanno fatto capire che era una persona speciale, che è lei che voglio per sempre.

Vorrei andare da lei e gridarle i miei sentimenti, ma lei come potrebbe fidarsi di me, come potrebbe sapere che sono cambiato e che ho la voglia giusta per rimetterci in gioco, sento di aver perso il treno giusto ma non mi voglio rassegnare a perdere la cosa piu preziosa che mi sia stata data.

da: white

4 Commenti

  1. quanto è vero che ci accorgiamo di chi abbiamo accanto solo quando lo perdiamo!

  2. Fa qualcosa, va da lei, parlagli, confessagli il tuo amore, di che cazzata hai fatto a lasciarla, insomma agisci!
    Io non ho avuto la tua fortuna, lei mi ha sbattuto la porta in faccia e mi ha lasciato fuori dalla sua vita. Non ho mai avuto la possibilità di dimostragli il mio vero amore.
    Tu ancora puoi, non fartela scappare!

  3. White, non farti male da solo. Certe volte scopriamo il vero valore delle persone quando le perdiamo, però molto spesso questa nostra voglia di loro, è paura. paura di non trovare una persona speciale che ci comprenda, paura di aver commesso un errore di valutazione, paura … paura…
    Eppure, se riuscissi a rivivere ciò che hai vissuto, ma se davvero lo vivessi al 100%, scopriresti che c’era qualcosa che non andava. A quel punto potresti avere le idee più chiare e capire perché tra voi è finita.

    • Credo che tu abbia ragione, mi manca perché so di averla persa per sempre, mentre quando la vivevo quotidianamente non le davo tutta questa importanza. Forse quello che provo è solo paura, vorrei cambiare il mio passato e non essere io il carnefice di ciò che sto vivendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *