Home / PROBLEMI DI CUORE / Una situazione difficile

Una situazione difficile

Sono un ragazzo di 18 anni, e sto con la mia ragazza da quasi un anno, e due mesi fa l’ho tradita con una mia amica, una ragazza che da tempo mi piaceva. È successo ad una festa a cui la mia ragazza non c’era. Dopo averla tradita, tra l’altro, la mia amica mi confessa che gli piaccio davvero tanto, che vorrebbe costruire qualcosa con me. Preciso che il tradimento è avvenuto in un periodo abbastanza buio della relazione con la mia ragazza, almeno per me, in quanto mi piaceva sempre meno e non c’era più quell’attrazione fisica che c’era all’inizio. Quindi io quella sera ho confessato alla mia amica del brutto periodo è questo il motivo per cui è successo quello che è successo.

Ora, una settimana dopo questo fatto dico alla mia ragazza che la voglio lasciare, ma lei urla e piange e mi ha fatto impietosire, così mi sono messo a piangere anche io e ho deciso di continuare. Dopo due settimane però la situazione era ulteriormente peggiorata, in quanto io pensavo più alla mia amica che alla mia ragazza, che continuava a piacermi sempre meno, quindi le chiedo di vederci per parlare, in quanto ero deciso a lasciarla.

Qui viene il bello, il giorno che dovevamo vederci io ero stanchissimo e mi sono addormentato, ho dormito tutto il pomeriggio fino a che il campanello che suonava mi ha svegliato. Era la mia ragazza, era venuta fino a casa mia in bici perché io non ero andato all’appuntamento e mi ha aspettato un ora. Mi sono sentito uno schifo. Questo naturalmente non ha aiutato, in quanto mi sentivo in colpa e non ce l’ho fatta a lasciarla nemmeno questa volta.

A questo punto ho scritto alla mia amica che ho deciso di tornare con la mia ragazza perché si era risvegliato l’amore e mi piaceva di nuovo e balle varie. Ora, la situazione è che io continuo a pensare alla mia amica, la quale naturalmente ora mi odia per averla illusa, infatti le avevo detto che avrei lasciato mia morosa. Come se non bastasse, la mia ragazza e la mia amica lavorano assieme, nello stesso gruppo, in un centro estivo di cui io sono responsabile. Io non ce la faccio più a vederle assieme, e non ce la faccio più a sopportare il fatto che la mia amica non mi sorrida più. Ora sto seriamente pensando di dire alla mia ragazza del tradimento, in questo modo di sicuro si allontanerà definitivamente, solo che lavorano assieme al centro estivo, e si odieranno se faccio così! Non so cosa fare aiutatemi per favore

da: Gabriele

6 Commenti

  1. L’unica cosa da fare è raccontare la verità a entrambe, come hai fatto qui. Soprattutto a questa età è inutile protrarre relazioni che si sa già essere al capolinea.

  2. Guarda, concordo con i commenti precedenti, io vuoterei il sacco ma soprattutto non puoi provare pena per una persona che sai di non amare più…. Più stai con lei e più le fai male. Dispiace, lo capisco benissimo, ma così prlunghi solo l’agonia del rapporto con lei e tu, beh esisti anche tu, non puoi vivere un rapporto che non ti fa stare bene. Mi spiace, ma alle volte vanno prese delle scelte coraggiose ed anche un pò egoistiche, ma la vita è una sola e non possiamo dedicarla unicamente agli altri

  3. Ciao Confuso:) la situazione è abbastanza complicata! Sei in un tunnel che è difficile uscirne! Allora a mio parere tu stai benissimo con la tua attuale ragazza, se pensi a quell’altra è solo perché hai un ottimo ricordo di lei e non metto in dubbio che ti sia rimasta nel cuore! Ma tu effettivamente con lei non ci sei mai stato, e ciò che ti piace è l’idea di questa ragazza, ma io sono sicura al 100% che se tu lasciassi la tua ragazza x lei dopo una settimana torneresti dalla tua attuale ragazza! Cmq io ti consiglierei di fare quello che senti, senza pensare due volte.. ma prenditi il rischio. Ciao

  4. Ti parlo da persona molto più grande di te, la vita è una sola e non bisogna mai avere rimpianti.
    Se hai tradito e nulla è cambiato (nel senso che non hai riscoperto sentimenti e paura di prenderla) lasciala, fallo per te e per lei. So che dispiace, è pur sempre un fallimento con cui fare i conti. Ma siete giovani!! Il senso di colpa per averla fatta soffrire passerà e anche a lei passerà

  5. Infatti fai come dice Lucia . Mi raccomando,non avere paura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *