Home / RINASCERE / Una piccola riflessione

Una piccola riflessione

Ho sofferto per amore e ricordo quel periodo, durato anni, come un periodo davvero particolare. Tutto era spento dentro di me, non facevo nulla che mi esaltasse per quanto questa fosse una cosa nuova. Il dolore aveva cancellato la gioia di vivere. Spesso pensavo che fosse il dolore la causa della mia totale insoddisfazione però dentro di me sapevo che c’era dell’altro. Ed era che la voglia di vivere e di essere felice non può essere delegata a nessuna persona. La gioia di vivere è un nostro diritto indelegabile e quando succede che stiamo troppo male perché la nostra storia d’amore è finita bisogna fermarsi a riflettere. E’ lei la causa della mia sofferenza o sono io che rifiuto il concetto che la vita è ricca di possibilità, che la vita è gioia e mi voglio convincere che solo con lei raggiungerei il benessere psico-fisico?

Dopo qualche anno di sofferenza d’amore vi posso dire che personalmente ho sofferto fin troppo per chi non mi meritava e soprattutto gli ho concesso altri anni della mia vita nella speranza di un suo ritorno. Ma la vita è bella anche senza di lei, forse anche di più. Nella sofferenza sono cresciuto, migliorato, diventato quasi invincibile!

Da: Maurizio

6 Commenti

  1. Non sempre è così Maurizio. Spesso la rottura di un rapporto comporta la fine di una parte della tua vita. Se con il tuo uomo fai un progetto di vita, condividi tutto, acquisti una casa, ti trasferisci e poi finisce l’amore come fai a non imputare a lui la tua enorme sofferenza. E’ come togliere le ali ad un uccello che non potrà più volare.

  2. invece io condivido il pensiero di Maurizio, nel senso che non voglio negare la sofferenza in amore, ma quando questo soffrire diventa così forte da non permettere più di vivere una vita piacevole, allora c’è dell’altro. Lo so benissimo perché ci sono passato che i sogni infranti sono dolorosissimi ma credo che ognuno di noi ha il diritto di vivere una vita fatta di gioia e di amore. Quindi a voi che state soffrendo per amore vi do un piccolo consiglio: anche se adesso pensate di non meritare una vita soddisfacente vi assicuro che voi meritate il meglio dalla vita!!!

  3. Il tuo post mi ha fatto riflettere perché anche io, come te, ho sofferto per amore, anzi, credo che il dolore non sia mai passato. Ciò che mi fa più rabbia è perché ho rinunciato a vivere la mia vita per aspettare lui che non mi merita. Perché dobbiamo passare questo dolore prima di comprendere che noi valiamo molto e che chi non ci vuole non ci merita?

    • Riflettevo sul ciò che dicevi e pensavo che forse dipende dal fatto che non siamo stati educati al pensiero di meritare, bensì ai calcoli premi e punizioni, buono e cattivo, e così via. Se mandiamo via dentro di noi un pò di questi giudizi forse scopriamo di meritare indipendentemente da tutto e tutti.

  4. …meritate prima Voi stessi! Vi dico questo non per giudicare nessuno, non mi permetterei mai, ma soltanto perchè le analisi su se stessi, consentitemelo, le iniziamo a fare sempre dopo che qualcuno ci ha svelato chi fossimo…buoni o cattivi…con affetto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *