Home / AMORE FINITO / Un amore che mi consuma

Un amore che mi consuma

E’ proprio vero che l’ amore è una lama a doppio taglio, ha il grande potere di aprirci e di renderci vulnerabili, non si può amare avendo in atto le difese. Ed è così che mi sento, vulnerabile ed indifesa, con lui che ha preso il sopravvento su di me, ed io che devo lottare per tenerlo ancora nella mia vita.

E’ qualche mese che mi ha confessato di non provare più l’amore di una volta, che ha bisogno dei suoi spazi e di uscire con i suoi amici. Io non concepisco questa cosa soprattutto perché ha 37 anni e le priorità sono altre secondo me. E’ andato via di casa, lo ha fatto per non farmi soffrire ed invece io sto davvero male.

Ora sto male, non mangio, non dormo. Nella mia mente ci sono solo pensieri rivolti a lui. Mi chiedo quante sono le mie colpe? E’ stata la mia insicurezza a volerlo sempre accanto fino a farlo sentire soffocato?

Mi sono imposta con tutte le mie forze di non cercarlo più, di non provare a creare finte occasioni per incrociare la sua strada. Lui è una settimana che non mi cerca più. Mi manca ogni cosa di lui, la sua pelle, il suo odore, il suo sguardo…

Cerco risposte che non trovo, soluzioni per guarire, e non vedo l’ora che passi passi tempo per stare meglio L’unica cosa che mi aiuta ad andare avanti è parlare, per questo vi chiedo di aiutarmi.

da: Emely

3 Commenti

  1. Quando si ama in modo possessivo l’amore ti divora l’anima
    L’amore diventa possessivo quando non è vero amore…ma è un bisogno.
    Insicurezze e paure vengono apparentemente anestetizzate dall’amore, ma è solo fumo per gli occhi.
    Se vuoi riconquistarlo, fagli comprendere che lo ami per vero amore, e non per altre ragioni.
    Potrebbe tornare da te, perché penso che lui ti ami.

  2. Ti stai prendendo troppe responsabilità. Può darsi che ci sia un’altra e lui vigliaccamente ti stia scaricando addosso tutte le responsabilità della rottura.
    Non starci così male, molti uomini si prendono un periodo di pausa ma poi tornano sempre dove si sentono veramente amati.

  3. ciao Emely, ti capisco benissimo! Mi ha lasciato un mese fa usando le stesse parole del tuo ex ragazzo. Ora sto a pezzi.
    Solo il tempo potrà guarire le nostre ferite, nel frattempo ti consiglio di distrarti. Esci, conosci nuova gente, non rinchiuderti nel tuo dolore.

    Un bacio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *