Home / CRISI DI COPPIA / Sono in crisi con mio marito

Sono in crisi con mio marito

Questa sarà l’ennesima notte che non dormirò, e ne approfitto per descrivervi la mia situazione.

Sposata da 5 anni, una figlia di due anni e tutto farebbe pensare che io e mio marito siamo una coppia felice ma non può esserci affermazione più lontana dalla verità. Il nostro matrimonio è in crisi da almeno un anno. Ci sono tutti i sintomi della crisi di coppia: parliamo sempre meno, facciamo l’amore rarissimamente, non affrontiamo mai il problema direttamente.

Lui è sempre più preso dal suo lavoro ed io dagli impegni della crescita della figlia e di tutti i problemi della casa. Ogni tanto si dedica a nostra figlia, e so che la ama da impazzire, ma sono anche consapevole che è proprio per lei che ancora non ci siamo lasciati.

Siamo al capolinea e non so davvero come raddrizzare questa situazione. Se poi dovessimo lasciarci i problemi economici non sarebbero indifferenti. Lavora solo lui e dovrebbe mantenere me, nostra figlia e trovare un’altra casa. Non voglio essere mantenuta ma non avrei scelta per qualche anno. Non sono una donna come tante che conosco che approfittano di queste situazioni per farsi mantenere a vita. Io quest’uomo l’ho amato e vorrei tanto che la nostra storia d’amore non finisca qui. Anche se non so più se lo amo provo molto affetto per lui però non so se è giusto restare insieme. Il malessere che stiamo vivendo diventa sempre maggiore giorno dopo giorno e sono ormai mesi che non riesco più a dormire bene. E questa sarà una delle tante sere che non dormirò e continuerò a riflettere su cosa fare.

Secondo voi è meglio troncare così da permettere ad entrambi di rifarci una vita o provare a insistere per vedere se si riesce a tornare come prima.

Aiutatemi per favore, grazie!

 

da: Roberta

21 Commenti

  1. Ceca di capire se è solo un periodo “no” questo.
    Soprattutto dopo la nascita di un figlio queste crisi sono frequenti ma non vuol dire che l’amore è finito.
    Il mio convivente alcuni giorni è intrattabile, rientra da lavoro stressato e nervoso e se provo a dirgli qualcosa…lasciamo stare. Per evitare litigi e incomprensioni lascio perdere, ma se girano anche a me non ti dico che litigate!

  2. Il punto cara Roberta è: lo ami ancora o no tuo marito?
    Perché se lo ami ci sono molte cose che puoi fare altrimenti è finita.
    Personalmente penso che stai vivendo una crisi come la vivono quasi tutti nei matrimoni e la passione si trasforma in affetto.
    Anzi, se decidessi di lasciarlo ti assicuro che troverai un altra persone e poi tra cinque anni ti ritroverai nella stessa situazione con tanti rimpianti.
    Ci sono ottimi consulenti matrimoniali a cui rivolgerti per salvare il tuo matrimonio. Non mandarlo all’aria, i vostri non sono problemi insuperabili.
    Di questi tempi bisogna sentirsi fortunati se si ha qualcuno che infondo e’ una brava persona affidabile che non fa’ mancare nulla alla famiglia.

    • Grazie Sarah del tuo consiglio ma non sono d’accordo. Che devo fare allora? Devo vivere questo malessere perché tanto poi lo vivrò in futuro con un altro partner? Questa è una visione così triste della realtà che non lascia speranza, mentre io ancora ho un po di ottimismo per il futuro

      • Cioo Roberta sono passati 4 anni dal tuo post, vorrei sapere come è andata o come sta andando il tua vita matrimoniale. Mi trovo ora nella tua stessa situazione e vorrei un tuo consiglio.
        Un abbraccio
        Antonella

  3. mi dispiace per ciò che stai vivendo. Non ho grandi consigli da darti, cerca di tenere duro, in fondo la vita è cosi’ per molti, me compresa.
    Anche io non sto vivendo un bel momento con mio marito. Abbiamo due figli ed arrivo a fine serata esausta ed invece di avere accanto la persona amata sembra di vivere con un estraneo che si interessa solo al suo lavoro. Per adesso tengo duro ma ogni giorno che passa gli delego sempre più cosa da fare, così da fargli capire quanto lavoro ti portano due figli. Fa lo stesso!

    Ti abbraccio!
    Sabrina

    • Io non so come fai tu Sabrina a tener duro perché io sono arrivata al limite. Non dormo ormai da tempo, il mio malessere si sta manifestando anche a livello fisico in quanto sembro proprio esaurita ed esausta. Magari gli potessi delegare qualcosa…lui mi dice sempre che io ho scelto di vivere in casa e di non lavorare e così sono io a dovermi fare carico di tutto in casa. Lui lavora, quindi…

  4. Cara Roberta quanto mi riconosco nella tua storia. E’ da un anno che so dentro di me di non amare più mio marito ma non so che fare. Per il bene di mio figlio sto ancora con lui ma non lo amo più. E’ così deprimente vivere una vita così, aver sognato di vivere una vita piena di amore e gioia e poi vedersi scivolare i giorni, i mesi e gli anni nella più completa freddezza.
    Ti sono vicina!

  5. Posso capirti,io mi trovo nella stessa situazione e sto malissimo.abbiamo due meravigiosi bimbi,il maschietto di 6 anni e la femminuccia di 11 mesi.

    • Padre separato (ucciso se pur respira ancora)

      Fate pena! Il sacramento, l’altare! amare è una scelta anche altrimenti Gesù non “comandava” di farlo. Amate, amate, amate… Diceva. La verità è che voi donne sapete amare incondizionatame solo se ottenete quello che vi aspettavate… E mai si ottiene, e non è una pecca del maschio. È la vita!

  6. Anch’io stesso problema!! Ora e lui che mi vuol lasciare.. ! Io da figlia di genitori separati quando guardo mio figlio negli occhi mi prende un gran magone! Nn posso farcela!

  7. Ciao Cara Roberta ti capisco tantissimo io lo sto vivendo una situazione forse ancora più triste …noi siamo sposati da 13 anni e abbiamo una figlia …e non abbiamo nessuno rapporto da 4 anni e adesso frequentiamo una psichico analista per la coppia ma io non amo più lui e mi sto malissimo ….. Lui ancora crede nostra matrimonio ma non fa nulla per cambiare io in passato fatto capire tante volte ma lui non lo capito… Non so come fa finire tante volte ci penso se l’amore finita deve capire tutti due parti e lassare la possibilità ricominciare da capo …un abbraccio e vedrai prima o poi trovi la soluzione

  8. Ciao,
    ho letto il tuo post, io sto vivendo una situazione simile, dopo 24 anni di matrimonio ed essendo uomo sono dall’altra parte della barricata. Mia moglie mi ha detto 7 mesi fa che vuole separarsi perchè da anni non mi ama più, e se faceva l’amore negli ultimi mesi anni era solo perchè iol l’avrei presa male e mi sarei arrabbiato, lei per un motivo o per l’altro (figli, economici ecc.) ha sempre rimandato la sua decisione di lasciarmi fino ad Ora. Quello che posso consigliarti senza tanti giri di parole è che devi assolutamente parlare con tuo marito, di cosa stai passando e provando. Prendetevi un week end da soli, se potete anche senza la figlia. Parlatevi a quattr’occhi e sopratutto non nascondete le vostre cose. Stare insieme e creare una famiglia va ben al di la del sentimento ed è una cosa ben più grande. Se lui non ti attrae più forse è anche perchè lui non ha attenzioni per te, ma non credere che sia colpa sua, è il lavoro, l’andare in giro, il vivere sempre più in una società che ti spreme come un limone che allontana e separa le coppie. Bisogna cercare di prendersi del tempo non solo per se stessi ma anche per chi ami. Voi donne quando chiudete una storia quasi sempre non date la possibilità di riscatto al vostro partner. Ma anche i condannati hanno diritto a ricorrere in appello, e sopratutto l’amore è perdonare e capirsi, specie nei momenti bui e più terribili. CERCA DI PARLARE CON LUI E AVVISALO DI QUELLO CHE PROVI E COME VEDI LE COSE, NON LASCIARE CHE TUTTO IL MONDO GLI CASCHI ADDOSSO come è capitato a me. Non trasformarlo in un cane randagio senza Tana, senza famiglia e senza affetti come stà capitando sempre di più in questa società di …. Ti faccio i miei migliori auguri Luca.

    • A distanza di un anno.. ho letto il tuo commento.. mi sembra l abbia scritto mio marito… io sono piena di sensi di colpa nei suoi confronti. Ma non posso mettermi ancora da parte un’altra volta e negare quello che provo.. sono davvero confusa e non riesco a dormire!

  9. Ciao,
    ho letto anche io il tuo post e ti sono vicina perché sono anch’io in una situazione difficile ma non demordo. Ho un bimbo di quasi due anni e da quando è nato io e mio marito siamo andati in crisi totale. Senza aiuti ci troviamo ora io a subire e lui a insultarmi in modo sottile ogni giorno. Lui lavora ed io no…e così mi sento uno schifo ma spero che la situazione si risolva col tempo, se solo riuscissimo a parlarci di più, invece abbiamo appena il tempo x respirare e quando siamo da soli mentre il bimbo dorme. beh, non mi viene da parlargli perché temo non capirebbe…ovviamente la libido è andata sotto i piedi e non facciamo l’amore da tempo, ma come si fa a far sesso con uno che ti fa venire il nervoso ogni sera?Non so come sbloccare la situazione. Si accettano consigli

    • Ciao serena, anch’io sono nella tua stessa situazione, ho un bimbo di 8 anni e penso ormai da un po che non amo più mio marito o forse non l’ho mai amato….nel mio caso e’ soprattutto colpa sua mi tratta male con le parole mi offende, lavora tanto e’ sempre stressato e nervoso, io sto bene quando lui e’ fuori x lavoro. Anche noi non facciamo sesso per tanto tempo, tipo lo facciamo massimo 2 volte al mese però lo faccio x accontentarlo…..io lavoro part time, vorrei separarmi ma poi penso a mio figlio, i miei genitori…e l’aspetto economico…però vivere così non va bene ho 37 anni sono sposata da 11 anni e penso che questo è sopravvive. Noi non ci diamo mai un bacio che può essere una cosa banale in una coppia, anche quando facciamo l’amore non ci baciamo mai con passione…anche lui mi vuole solo un po’ di bene!!! Accetto consigli.

  10. Leggo ora tutti i vostri commenti…la cosa “mi consola ” un po xche pensavo di essere io l’unica sbagliata al mondo!!
    Ho quasi 40 anni e una bimba di 3 anni…sposata da 5 anni e da 2 anni so di non amare più mio marito!!
    Non lo sopporto, se mi tocca mi sale il nervoso, gli ho parlato diverse volte ma non sono mai riuscita a dirgli che non lo amo più. ..continuo a dirmi che le cose miglioreranno che tutto tornerà come prima…ma in fondo so che non sarà così. ..non dormo da mesi…sono a pezzi…ma ho paura di chiudere!!!
    Ho paura di pentirmene, ho paura x la bimba, ho paura x i soldi, ho paura di sbagliare, insomma ho paura del futuro….
    Ma non ce la faccio più ad andare avanti così. ..sono esausta!!!
    Non so se qualcuno leggera questo mio scritto…ma visto che è passato 1 anno dai vostri commenti magari qualcuno ha trovato una soluzione è può darmi qualche consiglio! !!
    Un abbraccio a tutte

    • Ciao Paola, sono passati ormai 4 mesi e non so se sei riuscita a risolvere qualcosa. Io sono dall’altra parte della barricata, ho tre figli e stiamo insieme da 12 anni. Io ho sempre provato a cercare il dialogo, ma negli anni ho capito che a livello di comunicazione eravamo tarati su due frequenze completamente diverse. Io sono una persona molto diretta, ma ho capito presto che questo lo feriva, era un riccio. Così ho smussato, smussato e smussato, fino ad accettarlo e amarlo per come era. Non è servito a nulla se non a rimandare il problema, si sono fatti progetti, si sono investite energie, ma la relazione è rimasta sempre molto superficiale. A tratti ne ho risentito molto, ho fatto un percorso di psicoterapia, ma la verità è che nella realazione uno da solo che vuole risolvere le problematiche non è mai sufficiente, con tutto l’impegno, l’amore, la disponibilità. Quando ho capito che nel mio matrimonio stava naufragando anche quella poca attenzione reciproca gli ho parlato, a cuore aperto. Avevo paura e gli ho parlato di paura. La sua reazione iniziale è stata “voltiamo pagina”, diamoci più attenzioni, ho bisogno di coppia, tu non mi dai la coppia. Così gli ho dato la coppia, senza forzature beninteso, ho visto una porticina aperta, una via d’uscita e l’ho imboccata senza tanti tentennamenti, salvo poi scoprire incidentalmente che frequentava una ragazza molto più giovane. Ho cercato di capire le motivazioni, di andare oltre l’orgoglio, il senso di sconfitta, di andare avanti con una consapevolezza diversa di lui e di me stessa. Però non è servito neanche questo. Lui ha aperto il vaso di Pandora dentro sé stesso e ci ha trovato una playlist di scelte fatte senza essere davvero sentite, relazioni mandate avanti senza un vero coinvolgimento, dubbi, incertezze, guai. Ora mi trovo in questo guado in cui vorrei stargli a fianco, guidarlo in questa dimensione nuova per lui e, ne sono sicura, a tratti spaventosa. Ma prendo atto che non è una cosa personale, che io posso aver avuto delle mancanze, dei limiti, ma ho cercato di occuparmi della mia famiglia nel migliore dei modi, magari non sempre col sorriso sulla faccia, ma con grande determinazione. Ed è questo che devo continuare a fare, occuparmi dei miei figli, occuparmi del mio benessere. E accettare di non poter avere alcun controllo della situazione, accettare che a volte non si può fare nulla.
      Guardati dentro, guardati bene. Sii onesta con te stessa e con lui. Non mandare tutto a vacca, non è necessario. Guarda se riuscite a leggervi in una prospettiva diversa. E se non ci riuscite, taglia. Ogni scelta ha una contropartita, questo tienilo bene a mente, perché la scelta non è l’obiettivo, la scelta sarà il trampolino di lancio verso un nuovo percorso, da sola o con lui.

  11. Ciao Arianna,

    Mi sembra di vedere me nella tua storia.
    Hai ragione a dire che la coppia è formata da due persona ed una sola non può riuscire ad attraversare il guado in cui si è caduti.
    Pure io ammetto le mie mancanze, i miei limiti, ho provato a parlargli ma in questo momento senza alcun risultato.
    In curo mio ci spero che si risolvi per il meglio, ma stamane ennesimo crollo emotivo da parte mia!

  12. Stefania Sabelli

    Beh che dire ..ho 45 anni, 3figli (11,9,6),11anni di matrimonio. Ho lavorato prima della maternità e anche dopo ..fino a dicembre scorso. Purtroppo sono stata accecato dalla passione all inizio. .non ho dato peso al fatto che non ero compatibile con un un maschilista. .sbaglio mio. Collaborazioni rasente suolo. .mentre lavoravo. ..mi lamentavo ma poi andavo avanti. .donna delle pulizie, doposcuola,attivita bimbi pagate tutte da me. Però non potevo mollare lavoro. ..permetteva di far star bene i ragazzi. Poi a dicembre azienda ha aperto mobilità. .perso lavoro. ..un fulmine. .e moh? ?è sempre stato un desiderio inconscio. .invidiavo le mamme a casa. ..
    Beh
    In 6mesi mi si è rivoluzionata la vita. Rapporto notevolmente peggiorato. .vorrei separarmi. .ma i figli? ?dopo l accaduto di perdere il lavoro. .Mi si è aperta una saracinesca. .ho visto e ho dato peso a cose che non vedevo prima. Be. .in questo istante delicato introspettivo. .un incontro magico. .un amante- lui padre e problemi con compagna(lei sembra mio marito ..io ..lui )..una rinascita Dell anima. ..e continuo così. .ho addirittura pensato che tale incidente di percorso potesse aiutare rapporto con marito. .sbagliato. qdo si perde stima è finita.
    Adesso? Vivo e mi coccolo con questa emozione forte che provo.non ho progetti con altro ..Ma solo vivere alla giornata. ..la vita è breve! E chi vivrà vedrà! !

  13. Beh che dire, ho 45 anni, 3 figli (11,9,6),11anni di matrimonio. Ho lavorato prima della maternità e anche dopo, fino a dicembre scorso. Purtroppo sono stata accecato dalla passione all inizio. .non ho dato peso al fatto che non ero compatibile con un un maschilista, sbaglio mio. Collaborazioni rasente suolo, mentre lavoravo,mi lamentavo ma poi andavo avanti,donna delle pulizie, doposcuola,attivita bimbi pagate tutte da me. Però non potevo mollare lavoro, permetteva di far star bene i ragazzi. Poi a dicembre azienda ha aperto mobilità, perso lavoro, un fulmine.e moh? è sempre stato un desiderio inconscio, invidiavo le mamme a casa.
    Beh
    In 6mesi mi si è rivoluzionata la vita. Rapporto notevolmente peggiorato. .vorrei separarmi, ma i figli? ?dopo l accaduto di perdere il lavoro. Mi si è aperta una saracinesca, ho visto e ho dato peso a cose che non vedevo prima. Be, in questo istante delicato introspettivo, un incontro magico. .un amante- lui padre e problemi con compagna(lei sembra mio marito, io,lui ) una rinascita Dell anima e continuo così, ho addirittura pensato che tale incidente di percorso potesse aiutare rapporto con marito, sbagliato. qdo si perde stima è finita.
    Adesso? Vivo e mi coccolo con questa emozione forte che provo.non ho progetti con altro. Ma solo vivere alla giornata, la vita è breve! E chi vivrà vedrà! !

  14. Ciao a tutte io sto vivendo una situazione simile da 5 anni ,noi eravamo in crisi e io ho fatto un Errore madornale,lui l’ho ha scoperto perché mi controllava tutto telefono PC amici . Comunque io ho chiesto il divorzio ma poi ho provato a riprendere il rapporto .,allora terapia di coppia psicologo ma alla fine io non lo amo più ma non riesco a fare il passo di andarmene .Mi sento una debole noi adesso viviamo una vita da separati in casa non riesco a prendere una decisione mi date qualche consiglio?Ho due figli adolescenti non sono i soldi che mi tengono perché io lavoro e si è vero ho un stipendio basso ma non è nemmeno quello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *