Home / RIFLESSIONI / Situazione strana

Situazione strana

Salve a tutti, scrivo qui perché mi piacerebbe avere i vostri pareri.
Due mesi fa ho fatto un periodo di tirocinio di un mese in un posto per l’università. Lavoravo con altri 4 ragazzi, tutti circa di 34 anni, mentre io ne ho 22.
Con due di loro ho legato abbastanza, anche se uno, M. , aveva una cotta per me. L’altro invece, A., era tipo quello che mi doveva seguire, una specie di tutor.
Comunque poi con loro avevo una certa confidenza a un certo punto, anche se alla fine era sempre M. che mi seguiva e a cui chiedevo aiuto se avevo problemi, perché gli altri un po’ se ne fregavano.

A fine tirocinio, M. mi ha chiesto di uscire, anche se io non ero interessata. Così ho cercato di organizzare una uscita con anche gli altri, ma senza risultati. Sono uscita solo con lui, ma ho fatto finta di niente e sono stata freddamente educata, comunque penso abbia capito il messaggio perché poi non si è più fatto sentire.

Due giorni fa ho scritto ad A., assolutamente senza secondi fini o altro, per sapere come stavano tutti e per sapere come se la cavava il nuovo tirocinante, che è un mio compagno di università.
È stata una conversazione normale e amichevole fino a un certo punto, poi lui è diventato allusivo, ecco.
Siccome è un specie di tradizione che ogni tirocinante porti un dolce o qualcosa alla fine del tirocinio, io ho chiesto qua do potevo passare da loro, morale alla fine Alessandro mi continuava a dire “io preferisco se me la porti a casa la torta…” e io all’inizio stavo anche al gioco perché non credevo fosse serio, pensavo sinceramente che stesse scherzando. Poi è andata più o meno così.
Io: non so dove abiti, ve la porto in azienda!
Lui: ti dirò dove abito allora
Io: cosa non si fa per le torte
Lui: prima devo sapere gli orari della mia ragazza (lui convive e quando facevo tirocinio una volta ne avevamo parlato e da quel che avevo capito lei era molto gelosa e lo controllava un sacco)
Io: perché se trova la torta poi ti ammazza? Ah no, dimenticavo che con te le torte non resistono molto.
Lui: neanche tu

E poi è andato avanti a flirtare più o meno esplicitamente.
Io cercavo di far finta di nulla, ho pensato che magari era solo un episodio e comunque lui devo tenermelo “buono” quando scriverò la tesi, visto che è lui il mio tutor.
Comunque poi ho detto che dovevo andare e lui mi dice che al massimo mi avrebbe scritto lui, perché voleva dire che era solo e la ragazza non era presente.
Oggi mi scrive lui di nuovo, io volevo fare finta di niente e fargli capire che non avevo intenzione di continuare con queste allusioni, però non ho fatto in tempo, dopo due messaggi lui ha visualizzato senza rispondere e dopo poco ho notato che non vedevo più la sua immagine del profilo di Whatsapp e nemmeno la connessione.
Possibile che mi abbia bloccata?

Non so, è così strano! Chiarisco che io, come ho detto, non avrei continuato questo “gioco”. Però il suo comportamento è stato molto strano.
Per prima cosa mai mi sarei aspettata che lui “flirtasse” con me. Non mi ha mai mandato segni di interesse, e di solito me ne accorgo abbastanza in fetta se qualcuno ci prova con me. Infatti avevo capito subito che M. si era interessato a me.
Invece boh, A. mi ha davvero basita! E poi non capisco questa cosa di Whatsapp, che non vedo più l’immagine. Che sia stata la sua ragazza? Boh!

Non so, cosa ne pensate?

da: Cristina

5 Commenti

  1. Penso che dovresti non cercarlo più e non starci nemmeno per scherzo ai suoi flirt proprio perchè è un tuo tutor.
    Che poi oggettivamente nella stesura della tesi non servano ad una cippa è un altro paio di maniche in quanto l’ultima parola spetta sempre al prof.
    Non farci nemmeno troppo la gentile o finisce che lui se ne approfitta come ha già provato.

    Ti consiglio di non cercare più nessuno è pensa a finire nel migliore dei modi il tuo percorso universitario e che la torta andassero a comprarsela in pasticceria

    Già hai sbagliato ad illudere il povero M, se non te ne fregava niente manco fuori a cena dovevi uscirci…che poi pensi che tra di loro non si parlino?
    M. Avrà detto ad A che lo hai mandato in bianco e A avrà risposto più o meno una cosa del genere “scommetti che se voglio me la rigiro in due secondi?”.

    Avanti, sveglia … sono uomini.
    Inizia a pensare, questo non ti dava per tutto il tirocinio e ora magicamente dopo che hai paccato l’amico si accorge di te? Ma non senti puzza di merda?

    • Si è vero che l’ultima parola spetta al prof per la tesi, però penso che dovrò tornare in azienda per foto a strumenti (ero in un laboratorio) e altre cose riguardo ai prodotti aziendali, e il contatto con loro mi serve per questo.

      Ho sbagliato ad accettare di uscire con Michael anche se gli altri non erano riusciti a venire, quello è stato un grande errore, ma diciamo che l’uscita era già organizzata e solo poche ore prima ho scoperto che gli altri non sarebbero venuti. Per quello poi sono uscita solo con lui.

      La storia della scommessa è quello che ho pensato anche io in primis.
      Chiaramente ho omesso i miei commenti per non influire sulle opinioni altrui.
      Però è molto stupido da parte di Alessandro fare una cosa del genere anche solo per scommessa, rischia di andare nei casini con la fidanzata per niente.
      Grazie per l’opinione Mau, mi fa piacere sentire pareri maschili ^^

      • Sono una ragazza 😉

        Per le foto agli strumenti credo tu basta che avvisi che passi, scatti e tanti saluti.

        Ho avuto anche io a che fare con tutor e prof melliflui e non li ho mai calcolati se non per fini accademici.

        In bocca al lupo

  2. Penso che lui sia un cretino… E’ accaduta anche a me una situazione simile, ma vorrei darti alcuni consigli pratici visto che devi finire la tesi.

    1. Non scendere mai a compromessi. Continua dritta per la tua strada. Soprattutto, non mandargli mai messaggi che possano comprometterti. Se lo hai fatto, non farlo più. Primo perché potrebbe dire alla sua lei che sei tu a volerlo. Secondo perché mi sembra che ti stia mandando dei messaggini da manuale per sentirsi ancora attraente e sentire di piacere alle ragazzine (ho più o meno la tua età, nei confronti dei trentenni siamo ragazzine);

    2. Non mostrarti infastidita né allontanarti per nessuna delle sue reazioni, potrebbe arrabbiarsi e diventare isterico (da narcisista ferito). Continua fare finta di non aver capito nulla. Anche al costo di sembrare un po’ tonta. Hai presente Lady Gaga? POKER FACE… (dopo un po’ ti diverti anche :D)

    3. Cosa te ne importa del suo whatsapp? Non ti accorgi che è infantile? Di cosa vuole fartela “pagare”?

    Senti me, toglitelo di mezzo il più possibile (magari fatti “proteggere” dall’altro, digli che non ti senti a tuo agio, continua a farti seguire da lui). Non significa usarlo, ma significa PROTEGGERSI, e in quell’ambito è FONDAMENTALE. Il massimo che può farti (adesso) è farti laureare col minimo sindacabile, ma se tu rispondi è capace di metterti nei casini inutilmente (perché è scemo e si vede). Certe persone odiano perdere, anche per giochetti inutili.

    La mia storia era diversa (e in un altro settore), nel senso che noi per molto tempo abbiamo provato qualcosa, lui era più grande di me, ma sentivo che era attratto, si vedeva, tutti lo vedevano.
    Poi lui di punto in bianco ha deciso di mollarmi, e non ci ho capito nulla… Dopo ho capito che stava “coltivando” qualcun’altra… Però ti dico solo che, a distanza di un anno, lo guardo con più distacco e sento che va bene così. Sono diventata più forte, più sicura di me stessa. Sto lasciando man mano ogni progetto che avevo iniziato con lui e, credimi, mi sento libera, felice, orgogliosa di me stessa.
    Sto coltivando amicizie nuove e interessi nuovi, mi sono aperta al mondo e ho capito che la mia vita è fatta di gioie e piaceri molto più ricchi. Non mancano corteggiatori, anche se non sono interessata per il momento. La cosa più strana è che dopo averlo voluto disperatamente e a tutti i costi, oggi lui non mi fa più alcun effetto, lo vedo per quello che è, e nonostante mi abbia fatto male, oggi essere gentile nei suoi confronti non mi costa nulla (sai, lavoriamo insieme, meglio non alimentare certe rabbie).

    Per la tua sanità mentale Cristina, quello che ti consiglio è di lasciar perdere.

    Baci!!! 🙂

    • Grazie Teresa 🙂
      Non avevo nessuna intenzione di alimentare questa cos, volevo solo capire che cosa era passato nella mente di Alessandro secondo voi 🙂

      1. Anche io ho pensato che magari lui stava cercando di fare il cretino in nome dei bei vecchi tempi da ventenne in effetti. Anche se poi ho pensato… magari Michael gli ha detto che non ci sto e ora vuol fare il figo pensando di riuscirci lui.

      2. Ahahah si, poker face, esatto! Faccio un sacco la finta tonta in questi casi xD

      3. Nono forse mi sono spiegata male… non è che mi interessa, volevo solo capire che era successo , si insomma questa storia mi ha incuriosita, ma come ho detto da parte mia non c’è nulla ^^

      Mmh no, penso che all’altro, Michael, non dirò nulla. Non penso di aver bisogno di protezione e raccontare di questa storia agli altri sarebbe solo un grosso errore.
      Io continuo per la mia strada e poi cavoli loro.
      Per la laurea…diciamo che i vari voti del tirocinio li hanno già inviati prima di tutta sta storia, perciò posso ancora aspirare al 110 xD

      Mi spiace per la tua storia, diciamo che la tua era un po’ più grave, siccome eri sentimentalmente coinvolta. Sono felice che tu ti sia rispresa però 🙂 non è da tutti.