Home / CRISI DI COPPIA / Si è infatuato di una collega

Si è infatuato di una collega

Ciao a tutte io sono solitaria e voglio condividere con voi la mia storia. Due mesi fa ho scoperto da un messaggio WhatsApp che mio marito ha una relazione con una collega. E’ inutile dirvi che mi é caduto il mondo addosso, da lui mai e poi me lo sarei aspettato. Vi chiederete perché ho letto i suoi messaggi! Bhe è capitato quasi per caso (questo per farvi capire che non perché avevo notato cambiamenti in lui ) alcune volte leggevo i messaggi con la sorella con la quale ha un rapporto di complicità e di protezione nei suoi confronti poiché sono senza genitori e lei non è sposata.

Una protezione che non nascondo che a me da fastidio, perché mi sono sentita sempre al secondo posto ed in più non mi fanno partecipe di alcune cose famigliari e questo mi manda in bestia, per cui i rapporti con la sua famiglia non sono dei migliori. Torniamo al problema per cui vi scrivo., già da qualche mese appunto nel guardare questi messaggi avevo notato che appariva troppo spesso fra gli ultimi contatti i messaggi con una  collega. Sfido chiunque a resistere nel non leggere “é tuo marito.” bhe avevo notato dalla lettura degli stessi una complicità un’amicizia profonda ma null’altro, però questo mi ha fatto alzare le antenne.

Per farla breve due mesi fa una sera vedo mio marito che dopo cena va nel garage ha fumare la sigaretta come fa da sempre è fin  qui nulla di strano, il fatto strano fu che si portò il telefono dietro, questo fatto mi insospettì, quando salì gli chiesi il motivo è mi rispose “così “. Il mattino seguente mentre lui era in bagno ho letto il terribile messaggio, lui la cercava attraverso i messaggi lei risponde che non aveva potuto rispondere, lui capisce che non voleva, poi lei vista l’insistenza da parte di lui gli confessa che ha fatto l’amore con quella determinata persona che penso fosse suo marito e che aveva provato qualcosa che da tempo non prova. Adesso aveva bisogno di tempo tra di loro. Lui risponde che gli faceva male ma non gli generava odio.

Vi lascio immaginare quello che ho provato io quando ho letto questo, secondo me il mio cuore si è fermato per qualche istante perché mi sentivo morire. Stavo svenendo al che mi sono seduta e ho cercato di riprendermi. Quando é uscito lui dal bagno si è subito accordo che non stavo bene e chiaramente si è preoccupato, al che io non sapevo cosa fare se aspettate per cercare altri indizi , ma stavo così male che lo invitato a prendere il telefono e a darmi delle spiegazioni su quel messaggio. Lui si è giustificato che era una collega con delle diffficolta con il marito e si era confidato con lui e che tra di loro c’è solo un’amicizia profonda. Ovviamente io non gli ho creduto In seguito abbiamo parlato e riparlato ma non sono riuscita a capire i reali sentimenti che prova. Voi che ne pensate? Grazie

da: Solitaria

3 Commenti

  1. La vita e’ una sola. Tutto si supera, morte dei cari compresa. Quindi non investire più nella storia ma su te stessa. Apri l’agenda di tutte le cose non fatte e le occasioni perse nella vita e buttati a capofitto in una nuova vita tutta da scrivere. Io l’ho fatto, e l’effetto e’ stato il ritorno disperato della mia ex… ma era troppo tardi, ero diventato un uomo migliore, cercato e voluto da altre donne molto più belle e valide… ero diventato troppo per lei! L’ho respinta con garbo ma fermezza: a lei e’ rimasta una scopata, a me e’ stata restituita la mia bellissima vita!

  2. Solitaria
    Grazie Marco per il conforto, ti dico subito che anche io in un primo momento ho pensato in questo modo,forse è naturale é come un’autodifesa.
    A mente fredda però ho pensato invece ai 30 anni che stiamo insieme 20 di matrimonio e ai due splendidi figli, di conseguenza sto cercando di salvare il matrimonio. La mia strategia? mi sto rimettendo in gioco in primis per me stessa e poi per lui, in che modo cercando di sopperire a tutte le mie mancanze, soprattutto sto cercando di amare in modo incondizionato. Lui sembra pentito voleva addirittura lasciare il lavoro se questo era un modo per tranquillizzarmi, chiaramente ambedue siamo consapevoli che questo non è possibile anche perché io non lavoro più. Tuttavia la cosa che mi da fastidio é che alcune volte sembra che sono più io a corteggiarlo che lui, lui lo fa solamente se vede che sto male.
    La cosa che mi chiedo è se riuscirò mai a dimenticare questa brutta storia

    • Sopperire alle tue mancanze? Se vuole l’altra, non riuscirai a sopperire alle mancanze perché ne inventerà sempre di nuove. Se gli lasci prendere il controllo della tua vita sei spacciata! Già non lavori, poi ti tieni le corna e come se non bastasse ti senti responsabile perché “gli hai fatto mancare qualcosa”. Se il coniuge ha “mancanze” si parla, si chiede, non si va negli altri letti. I matrimoni non si salvano senza pagare un caro prezzo… prezzo che deve pagare la vittima e non il fedigrafo! I figli capiranno… In alternativa rivalutu i tuoi corteggiatori che hai rifiutato per rispetto a tuo marito, viviti la vita e lascia perdere chi non ti merita. Nella vita ci vuole corggio per amare se stessi e non pemettere a nessuno di calpestarti.