Home / SOFFRIRE PER AMORE / Quanto tempo per SMETTERE DI SOFFRIRE?

Quanto tempo per SMETTERE DI SOFFRIRE?

Ho 19 anni. Mi ha lasciato 10 mesi fa. Dopo tutto questo tempo non riesco ancora a vivere. Sto malissimo, giorno e notte.
Il dolore spesso arriva a toccare soglie atroci,  sto così per 5-7 ore al giorno. Il resto della giornata è un grande senso di vuoto e di depressione.
Ho il terrore di non riuscire a superare questa cosa quindi…

Volevo sapere da te (anche se stai ancora soffrendo):

1) Quanto è durata la tua storia?
2) Hai mantenuto qualche forma di comunicazione con la persona amata (specie se si trovava nel tuo stesso gruppo di amici) oppure hai tagliato i ponti?
3) Dopo quanto tempo ti sei rassegnato/a e hai accettato che era finita per sempre?
4) Avevi mai realmente smesso di sperare in un suo ritorno?
5) Quanto tempo ti è servito per tornare a vivere normalmente?
6) Qual’è stata la cosa che ti ha permesso di tornare il più velocemente a una vita normale ? La regola “chiodo scaccia chiodo” ha funzionato?
7) Se oggi hai superato la pena d’amore e ti capitasse di incontrare la persona amata come ti sentiresti? Ti è successo?

da: Samuele

3 Commenti

  1. Ciao Samuele, mi dispiace molto leggere del tuo stato d’animo e della tua sofferenza, sei ancora molto giovane, ti auguro davvero tu possa ritrovare la serenità che in questo momento latita. Hai ancora davanti a te un mondo da scoprire ed una vita da vivere, non lasciare che il dolore che senti dentro ti blocchi e ti lasci stagnante. Non risponderò alle tue domande perchè in fondo, queste sofferenze sono anche un momento di maturazione e ti assicuro che non ha età. Posso solo dirti che se vederla o frequentarla aumenta la tua sofferenza, forse è il caso di pensare a cambiare gruppo di amici e di allontanarla da te, almeno fino a quando non avrai ritrovato la tua serenità. E’ come se avessi una spina in un dito, il dito fa male e si gonfia, ma se non riesci a farlo guarire, bhè la cosa che tu fai subito è cercare di togliere la spina dal dito ferito. Ecco, l’esempio sarà banale ma la situazione è questa: mantenere dei rapporti con lei può servire se questo non comporta uno stato d’animo come il tuo, altrimenti daresti spazio proprio alla causa dei tuoi malesseri. Buona vita

  2. Ciao Samuele, mi ricordo anche io della prima volta che mi hanno lasciato dopo una storia “seria”: avevo 21 anni e stavamo insieme da 3. Cercherò di rispondere alle tue domande: sono stata male per diversi mesi, avevo un chiodo fisso e sensazioni simili alle tue.
    Non c’è stato un momento preciso in cui mi sono rassegnata, a un certo punto ho solo deciso che era il caso di smetterla di soffrire. Circa sei mesi dopo averlo perso ho cambiato amicizie, ho iniziato a frequentare altri ambienti, sono stata più positiva e il pensiero di lui un po’ alla volta se ne è andato. La cosa che mi ha permesso più velocemente di tornare felice sono stati i miei interessi, le mie passioni e i miei amici: e viaggiare. All’inizio, finchè il ricordo fa male e l’ex è in una posizione di forza ti consiglio di non avere comunicazioni con lei, perchè ti faranno solo stare peggio. Dopo tempo, e comunque quando avrai smesso di soffrire per lei, magari, i rapporti possono anche ricominciare, sotto forma di amicizia, ma questo dipende da coppia a coppia e da situazione a situazione. Stai sereno, ci siamo passati tutti, sembra la cosa più terribile del mondo ma alla fine un giorno ti accorgerai che la vita tornerà bella. E arriveranno nuovi amori

  3. ciao Samuele, tranquillo, in men che non si dica tornerai a ridere, ad essere spensierato e ad essere felice. Cosa che ricorda alla tua età è fondamentale.
    Anche a me successe la tua stessa cosa: avevo 21 anni, stavamo insieme da 3 (la prima storia “seria”) e venivano dagli stessi banchi di scuola. Quindi figurati, pensavo che dopo 8 anni una persona la conosci no?? Invece, beh, lavoravamo assieme e le’ si è invaghita di un mio operaio e per lui mi ha lasciato. Beh, ci ho messo parecchio mesi a farmela passare, pianti su pianti, ma ricordati che non c’è niente di più di bello che piangere per sfogarsi. Dopo diverse lacrime versate, ti sentirai più libero e più sereno. Posso solo consigliarti di interrompere ogni rapporto/contatto con lei. Tieniti i tuoi amici, ma tieni lontani i suoi di amici. Perché ricorda che appunta sono i suoi amici e certo non daranno conforto a te, ma solo a lei. Cambia interessi, hobby. Vai in palestra, a fare shopping, cura il tuo aspetto come mai hai fatto prima. Così se per caso vi incontraste per caso, si mangerà le mani pensando a ciò che ha lasciato!! (mi ricordo che con me ha funzionato) Cosa invece più importante, è davvero la regola del chiodo scaccia chiodo. Dopo circa un anno che ci lasciammo una ragazza all’epoca sposata, si è fatta avanti con me. Certo non me lo sono fatto ripetere due volte e sono andato a divertirmi. In quell’attimo di “vendetta” verso quello che lei e l’altro mi avevano fatto, sono RINATO NEL VERO SENSO DELLA PAROLA. E da quel giorno mi sono divertito e non ho più pensato a quella stronza. Fino al giorno in cui, qualche anno dopo, non ho conosciuto quella che è diventata mia moglie. Nel frattempo però, divertiti a più non posso.
    un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *