Home / SOFFRIRE PER AMORE / Perché non riesco a mettere via

Perché non riesco a mettere via

Ciao, scrivo su questo blog per ricevere qualche parere, vi prego di non essere troppo duri.
Quattro anni fa ho iniziato una storia con una persona che ammiravo e stimavo al di sopra di tutto e tutti per la pazienza con cui per anni mi aveva aspettato.
Purtroppo dopo appena 2 mesi è partita per un esperienza professionale all’ estero che già era nell’ aria.
Naturalmente l’ho sostenuta nella scelta e oltre ad essere innamorato ero davvero orgoglioso di me stesso per aver messo la sua realizzazione davanti a ciò che provavo.
D’accordo di chiuderla con la sua partenza appena arrivata a destinazione mi ha supplicato di provarci a distanza perché voleva un futuro con me.
Ovviamente stracotto ci sono sempre stato solo che i primi mesi di adattamento sono stati duri per lei, pianti quotidiani e il parafulmine ero ovviamente io.
Purtroppo ho assorbito la sua sofferenza, cominciati insonnia, gastrite e reflusso con conseguente perdita di peso, ma insieme sono cresciuti amore, dedizione e convinzione che lei valesse comunque la pena, mi sentivo privilegiato e onorato di essere il suo Lui.
Purtroppo il poco dormire ha cominciato a provocare nervosismo e attendere settimane per vederla era una sofferenza che ha rafforzato me e spezzato lei, da confidente e spalla sono diventato limite e fonte di dubbi.
Ho sacrificato salute, ferie, risorse per qualcosa che sentivo speciale ma mi rendevo conto di dare molto più di ciò che ricevevo, ma facevo finta di nulla perché era Lei.
A un certo punto dopo 2 settimane insieme ad agosto, per lei lavorative, per me ferie, mi sono reso conto che non era serena e non so con quale forza ho chiuso la storia perché sapevo di essere la fonte dello stato d’animo non sereno.
Dopo il primo mese senza mai sentirla ho cominciato a crollare, ogni giorno sempre peggio, 0 voglia di vivere e rabbia, andare a lavoro e chiudersi in casa, diventato silenzioso senza mai un sorriso fino alla depressione nel periodo natalizio.
A gennaio dopo 4 mesi di silenzio mi scrive chiedendomi un confronto: mille mi spiace, lacrime, scuse dicendo che ha sbagliato…terminato l’ incontro inizia un bombardamento di messaggi di 2 giorni, appena tornata all’ estero nuova sparizione.
La mia situazione peggiora, sempre più magro, autostima annientata, aspettare un messaggio che non arriva mai, e una volta arrivato sono stato fuori luogo scrivendo peste e corna.
A marzo reazione d’ orgoglio, prendo un aereo in mattinata e mi faccio trovare fuori dal posto di lavoro invitandola a cena…nessuna dichiarazione smielata, bella serata con quel suo sguardo che mi riempie anima e cuore, cerco di essere lucido e razionale e lei si fa scappare un fatale ‘magari un giorno, sii paziente…’.
Segue una settimana di messaggi quotidiani e un suo evidente tentativo di tenermi legato che le faccio notare; reazione inattesa con sparizione per mesi finché non arriva un messaggio a ottobre proforma e glaciale in cui mi viene fatto presente di crescere e andare avanti.
A distanza di mesi seguono alcuni miei tentativi di riavvicinamento, ne sento il bisogno a livello umano oltre che per i sentimenti ancora presenti ma finiamo sempre per discutere.
Per 2 anni e mezzo non ci si vede ma non riesco a mettere via, sento sempre che manca un pezzo, è come aver perso la parte migliore di me e un perenne sopravvivere senza vivere, non guardo neppure più ragazze mi sento ‘suo’.
Nell’ ultimo anno le cose migliorano ma evito qualsiasi contatto, anche solo una foto o sentirla nominare è una raffica di pugni allo stomaco.
Sono passati 3 anni e mezzo dalla chiusura e la incrocio casualmente la vigilia in un locale e tutto torna a crollarmi addosso: uno sguardo di lei e mi sento di nuovo vivo, la voglio, mi manca…purtroppo cedo e il giorno dopo le scrivo con sincerità ciò che provo e, ben mi sta, mi fa presente che è innamorata di quello giusto.
Sono ovviamente sotto un treno ma dentro me sento che la aspetterò per sempre, bisognerebbe andare avanti, ma la amo, e amo desiderare così tanto qualcuno…non riesco a mettere via…

da: Gabriele

13 Commenti

  1. mi sono rivisto in parecchie cose , non la tiro per le lunghe : potrebbe rimanerti fino a che campi sta cosa ma d’altro canto mi sembra una boiata rovinarsi l’umore per una persona che ormai è passata oltre. Io ho risolto diventando cinico , sto benone in questi panni e non ho bisogno di nessuno. Te trova il tuo modo. Piccolo incoraggiamento : il 19 maggio esce al cinema “Alien: Covenant” che da solo vale come mille cotte, quattrocento flirt e due “aMMori della tua vita” . Ad maiora!

    • Rado, vedo che sei un appassionato di film di un certo livello. Il cinema mi ha aiutato molto in passato con le sofferenze d’amore. Mi sono creato una collezione di dvd di vari generi da far invidia ad una videoteca. Ma so che quando ne sento il bisogno, un paio d’ore di tranquillità le posso avere senza alcun problema!

    • Guarda per me vale la stessa cosa per Transformers, infatti sono in trepidante attesa…anch’io sono diventato pragmatico ma mi fa rabbia dover cambiare, sensibilità e empatia rendono il mondo migliore per quanto siano armi a doppio taglio…grazie mille per il commento

  2. caro Gabriele, mi sento di risponderti perché come te ci sono stato anche io. Tanti anni fa ho conosciuto questa ragazza, all’apparenza bellissima e dolcissima, ma purtroppo con tanti problemi latenti dentro. Probabilmente ha sofferto e soffre ancora di quella patologia borderline. IN 3 anni assieme a lei ho patito anche l’inferno e ma bastava una sua parola dolce, un suo sguardo o una sua carezza a farmi passare ogni minima intenzione di lasciarla. Intanto pativo dentro e fuori. Dimagrito oltre 10 kg, e non avevo più voglia di vivere o far niente.
    Fino a che decido finalmente di lasciarla, anche perché l’avevo beccata una sera a casa del suo ex. Per un anno non ho più saputo nulla di lei, fino a che un giorno, mi viene a ricercare. Aveva rotto con quel tipo, dice di amarmi ancora ed io ho resistito solo 2 settimane e mi sono rimesso con lei. Poi ci siamo sposati, pensando che le cose fossero migliorate, ma era solo apparenza. Ora, a volte, sono anche peggio. Non ci sono più neanche rapporti fisici, se non qualche rara volta. Per cui, il mio consiglio è di cercare di vivere la tua vita, anche se è fatica, e è doloroso, cerca di vivere. Esci, rivedi i vecchi amici e cerca di divertirti. Non pensare a lei. Stai pur tranquillo, che lei ora non ti pensa, ti penserà solo qualora finirà con quest’altro uomo che ha incontrato. Devi essere forte, ma solo per te stesso!! Non fare il mio stesso errore!!

    • Immagino sia durissima, ma certe emozioni shock creano dipendenza e voglia di vivere; riflettere, usare il cervello ed educare l’ emotività è difficilissimo.
      Purtroppo però rabbia e rancore sono sparite ed è riemerso amore spontaneo.
      Spero il tempo aiuti…grazie mille per i consigli, ciao

  3. Ciao mi è dispiaciuto tantissimo leggere la tua storia perché si capisce che stai veramente male . Non penso ci sia un segreto per star meglio ma non penso neppure il dolore duri per sempre…passerà e ti innamorerai nuovamente.io Son stato lasciato dopo 10 anni e capisco cosa provi, quello che posso dirti è non scriverle non farti sentire non distruggere te stesso non ne vale la pena ed importante non perdere la propria dignità X nessuna donna al Mondo. In bocca al lupo.

  4. Certo, tutto passa prima o poi, e se non passa amen, si va avanti comunque.
    Purtroppo però certi stati d’animo ti corrodono, ti portano via sogni, sensibilità, spontaneità e voglia di amare…difendersi e sopravvivere diventa più importante di vivere.
    La dignità credo venga dopo il sentirsi vivi.
    Grazie mille per il commento, altrettanto in bocca al lupo a te.

  5. “il 19 maggio esce al cinema “Alien: Covenant” che da solo vale come mille cotte, quattrocento flirt e due “aMMori della tua vita” . Ad maiora!”

    Grande Rado!!
    Ho visto il trailer ieri e NON VEDO L’ORA DI VEDERLO!!!
    E comunque sono d’accordo con il tuo punto di vista riguardo Gabriele.

    Gabriele, ci siamo passati in tanti attraverso il tuo stesso stato d’animo, e ti siamo tutti vicini.
    Purtroppo e’ la vita. Pensa a farla andare avanti e, sulla base di questa tua esperienza, troverai una donna sicuramente migliore.
    Considera che dal momento che ha osato tradire la tua fiducia, la tua ex non è sicuramente la migliore donna per te.

    • A livello razionale è ovvio che non è ne sarà mai quella giusta…e altrettanto evidente è che la mia sofferenza vale tanto quanto quella di ciascuno…solo non permette di vivere serenamente e spiace perché il tempo passa e tendo a rimanere con la testa la, come se avessi cristallizzato quella che ritenevo la migliore versione di me…spero di uscirne nonostante tutto questo tempo, anche perché è tutto sprecato…grazie per il commento.

    • dita incrociate ma dal trailer ho la sensazione che si potrebbe tornare ai fasti di Aliens

      • Magari!
        A dire il vero il trailer dai toni molto horror mi ha riportato più la memoria al trailer del primissimo Alien.
        Comunque sono molto fiducioso che possa essere il vero anello di congiunzione tra Prometheus e il primo Alien.

        Gabriele, hai detto bene. Il tempo passa…e purtroppo non te lo restituisce indietro nessuno.
        Quindi entra nell’ottica di sfruttarlo nel migliore dei modi per te.
        Non è giusto sprecare troppo i nostri pensieri per chi ci ha ripudiato e buttato via, devi convincerti di questo.

        • Sarà una figata assurda alien covenant 🙂 ne sono certa, il trailer promette bene.
          Grande delusione per chi hanno scelto per il seguito di blade runner 2 …gosling…buu

          Gabriele quella si è rifatta una vita e fidati che non torna più (forse solo in vecchiaia per avere compagnia)…quindi vedi tu se vale la pena buttare la propria vita nel cesso per una donna.

  6. dai Mau, Gosling è uno dei pochi uomini che potrebbe infilarmisi nel letto ed io non avrei nulla da ridire ! Non mi posso scordare la sua interpretazione in The Believer !