Home / SOFFRIRE PER AMORE / Non riesco ad andare avanti

Non riesco ad andare avanti

Buongiorno a tutti, mi chiamo giulia e ho 18 anni. so che ne devo ancora farne di strada e che questa piccola storia che sto per scrivere, sarà una sciocchezza ma credo di essermi innamorata davvero e per la mia giovane età ho avuto una relazione molto seria.
Iniziamo dal principio. Ci siamo conosciuti  grazie al destino, senza cercarci o sapere chi fossimo ( anche di nome). insomma, due perfetti sconosciuti.
Appena ci siamo visti abbiamo provato le stesse emozioni, devo dire amore a prima vista, tanto è vero che dopo 20 giorni eravamo fidanzati.
Lui più grande di me di 2 anni, io avevo 16anni. lui 18.
Non è mai stata una storia tranquilla e serena. lui molto geloso e possessivo, io un po più birichina.
dopo nemmeno due mesi di fidanzamento/frequentazione (come già sopracitato) , abbiamo deciso di andare in vacanza assieme ben 3 settimane io e lui.
Non è risultato pesante perchè entrambi avevamo i nostri spazi e facevamo un sacco di cose insieme : dallo sport , alle lunghe passeggiate con il cane e belle serate con amici.
Terminate le tre settimane di vacanza, lui rientrò a lavorare io andai in vacanza per altre tre settimane con i miei genitori all’estero. nessun litigio.
Tornata a settembre mi chiese di poter stare da lui, dal momento che la sua nonna era via e quindi gli avrebbe fatto piacere passare molto tempo con me. così a giorni alternati ero li con lui, senza mai perdere la mia routine e lui la sua.

Passiamo capodanno insieme e dopo capodanno iniziano le prime difficoltà.
Io inizio ad avere impegni e a passare molto più tempo nella mia zona così lui inizia a staccarsi, ma con il tempo ho iniziato a fargli capire che non c’era bisogno di allontanarsi per dispetto, ma che ci saremmo potuti vedere nei week-end o nelle settimane successive.
I mesi passano e gonfie vele arrivando a fare un anno.
Successivamente arriva il mio 18essimo compleanno, dove decisi di fare una festa invitando molte persone. lui mi disse che se avrei invitato alcuni miei amici, non sarebbe venuto o avrebbe fatto qualcosa. io non gli diedi molta importanza, perché credevo che questa volta aveva davvero esagerato.
la festa sino al taglio della torta perfetta. nel momento in cui inizia a bere un po’ di più e non vedendomi per alcuni minuti, ha iniziato a pensare subito male uscendo fuori e iniziando ad urlare contro i miei amici, arrivando anche ad alzare le mani. la festa si conclude con lui che mi urla “ hai preferito loro, addio”.
Il giorno seguente si reca sotto casa mia e dopo lunghe ore di litigio , finalmente facciamo pace.
dopo due settimane dovevo partire per roma per un casting e un book fotografico, ma lui non era d’accordo ( ma sapeva che ogni mese avevo queste cose da far).. ma mi lasciò andare.. tornai un giorno prima per fargli una sorpresa dal momento che avremmo festeggiato un anno e mezzo.

Lui sembrava cambiato, distaccato e meno interessato, non voleva più le coccole perché diceva che io ero diversa, ma non era assolutamente così.
Arriviamo al giorno più brutto di tutti.
Alcuni gironi prima, iniziava ad essere sempre più freddo, ad uscire con i suoi amici, ma io me ne Rendevo conto, ma non affrontai mai il discorso, credevo fosse un periodo, un momento di transizione, perché è sempre stato geloso e di punto in bianco è strano vedere una persona fregarsene, ma non gli diedi importanza.
Il 7 maggio mi venne un idea, così gli proposi di uscire con me assieme ad alcuni suoi amici ( sapevo che la cosa gli avrebbe fatto piacere ) infatti la sua reazione fu molto positiva.
ma.. il giorno prima ando’ a lecco tutta la notte, senza avvisare. io non me la presi perché non lo sapevo, Ma avevo come si suol dire un sesto senso; infatti il sabato del 7 maggio dopo 24h che non rispondeva ai miei messaggi, si presentò a casa mia dicendomi che la sera prima era andato a fare serata con i suoi amici a lecco e che questa sera avrebbe preferito riposare a casa , ma che mi avrebbe accompagnato a me in discoteca e che la domenica mattina si sarebbe presentato a casa mia per l’ora di pranzo e saremmo andati in un posto.
Io non feci capire che mi aveva dato fastidio che era andato a lecco senza dirmelo e che non sarebbe venuto a ballare, perché non volevo litigare o passare per la ragazza pesante, ma qualcosa mi puzzava.
Mi accompagna e dopo circa mezz’ora mi chiama molto arrabbiato dicendomi che per colpa mia era in ritardo per andare a letto perché aveva preso una strada sbagliata.
Gli auguro una buona notte tirandogli una frecciatina del tipo “ non si è mai in ritardo per andare a letto. a domani”
Passai la mia serata non felice, entrai su i social e vidi che il mio ragazzo non era a letto , ma a ballare. che il suo ritardo era per quel motivo. lo chiamai iniziando a dirgli tutto, tutto quello che avevo dentro, in mal modo ma perché ero delusa, arrabbiata, stanca.. perché lui poteva fare tutto io non potevo uscire con i miei amici perché era geloso e dovevo uscire a momenti di nascosto. cosi dopo essermi sfogata in lacrime gli dissi è finita. sfiga vuole che in quel preciso istante la mia promozione termina così sembrava gli avessi messo giù. lo iniziai a chiamare con il numero delle mie amiche, ma lui non rispose a nessuna chiamata , ma sembrava che la cosa non gli importasse. così è iniziato il periodo buio, dove iniziai a chiamarlo, a chiedere di vederlo, ma niente, lui voleva una pausa.  mi era crollato il mondo addosso. mi ero fatta colpe che non esistevano. Dopo ben 3 settimane si fece sentire, e io stupida credendo in un suo ritorno ci feci l’amore, ma a lui importava solo ed esclusivamente quello.
Saremmo dovuti andare in vacanza assieme ad agosto, da me in spagna ma dovetti girare il biglietto ad una mia amica.
Dopo mesi bui, le mie amiche mi presero di polso e mi dissero ‘’ la vita inizia ora. oggi ci si va a divertire”
così andai. fu la sera più bella di tutte dopo mesi, finalmente stavo riacquistando la mia sicurezza che avevo perso. andammo in un locale dove incrociai lo sguardo con questo giovane cameriere.. ero felice.
Il giorno seguente andammo di nuovo in questo locale , e il famoso cameriere vedendoci, si presentò da noi iniziando ad offrirci qualsiasi cosa!!
Successivamente, si avvicinò ad una mia amica e gli chiese come mi chiamavo. il giorno dopo infatti mi arrivò un suo messaggio (su instagram)
Iniziamo a parlare e parlare, finchè un giorno mi arriva sempre un suo messaggio con in allegato una foto. La casa del mio ex ragazzo. io me la ricordai subito, così senza peli sulla lingua gli scrissi ‘’ ma allora tu non sei di milano, sei dello stesso quartiere del mio ex ragazzo, e di conseguenza e’ un tuo amico. so che non c’è niente di male nel parlarsi,ma io non voglio avere a che fare con amici, conoscenti del mio ex ragazzo.”
Lui mi rispose che non conosceva assolutamente il mio ex e che si mi aveva mentito sulla zona, ma era la prima volta che ci andava che avrei potuto chiedere a chiunque e  che un suo amico lo conosceva, ma che avrebbe preferito parlamene a voce.
Mi disse ‘’la verità’’ e io stupidamente gli ho creduto.
La sera prima di partire ci siamo visti e ci siamo baciati. primo bacio e soprattutto il mio primo bacio dopo la rottura con il mio ex . dopo esserci staccati gli dissi prima di andare via ‘’ grazie per le belle emozioni, ma è un addio’’. lui si mise a ridere ed esclamò ‘’ non e’ un addio, fidati di me. se vuoi una cosa la vuoi, indipendemente dal tempo.’’
Quella sera dormii malissimo per due motivi : il primo perché al posto che partire con la persona che amavo ma che era sparita senza un motivo, stavo per partire con una mia amica , la seconda perché ero così confusa ed enfatuata da questo ragazzo , ma che  mi puzzava qualcosa.
Durante le mie vacanze, questo ragazzo mi scriveva sempre tutti i giorni, iniziando a prendersi sempre di più arrivando a dirmi….. ho preso il biglietto per 3 giorni, due notti li a ibiza dove sei tu.
Non ci credevo , così gli dissi nono ti prego non venire, non volevo vederlo , anche se mi mancava. ero così confusa. volevo andare avanti, ma non ero ancora pronta, stavo ancora male per il mio ex ragazzo. ma lui non cambiò idea..
Arrivò il famoso giorno, lo vidi e lo baciai, facemmo l’amore, ma scoppiai a piangere. Non potevo essere così debole, non potevo farmi prendere dalla foga del momento, non era lui che volevo. parlammo tutta la notte e mi disse che lui era amico del mio ex, che il mio ex era al corrente e che lui non voleva nulla da me, semplicemente attrazione e non voleva nulla da  me perché sapeva che ci stavo male per il mio ex.. ma lui non importava. lui voleva il  mio corpo. non me.
Mi crollò per la seconda volta il mondo. il mio ex si fece vivo iniziando ad insultarmi ma io ero stata presa il giro, io non volevo andare a letto con l’amico del mio ex.
Da otto mesi che cerco di fargli capire che mi manca e che ancora voglio lui e che io non ho tradito o fatto la poco di buono perché lui è da maggio che mi aveva lasciato andare.
Beh da quel giorno ad oggi non faccio altro che cercarlo. ma lui non ne vuole sapere.
cosi’ innamorato che da un gorno all’altro no.
Io so che non potremmo mai tornare insieme, ma che almeno mi ricordi come una bella storia, come il suo primo amore e non come una poco di buono.
non posso fare nulla per recupere vero? ho fatto il possibile, ma niente.
Giorni fa si è presentato sotto casa mia dicendomi oramai io sto bene. Sei stata la cosa peggiore di tutte. ma ti ho dimenticata.
Vi prego rispondetemi. ho bisogno di una risposta di persone che non conosco. grazie mille per l’attenzione

DA: Giulia

5 Commenti

  1. ciao Giulia, tralasciando il discorso appunto che hai solo 18 anni, tutta la vita davanti a te. Sai quanti amori incontrerai ancora prima di trovare quello giusto per “sempre”? Questi ragazzi, poco di buono, ti hanno solo usata, anche il tuo ex che addirittura ha mandato un suo amico a farsi avanti con te, con la certezza probabilmente che anche lui ti avrebbe portato a letto.
    Ed in questo, purtroppo, devo proprio dirti che hai sbagliato in pieno. Non dovevi concederti dopo così poco tempo, hai perso di dignità e a questo ragazzo poco importa, lui voleva “solo il tuo corpo” e basta.
    Hai comunque tempo per recuperare e a non commettere più gli stessi errori.
    Ai miei tempi si dava un po’ più di importanza al sesso e a quello che rappresentava. Ora invece è solo “sesso e basta”, puro godimento fisico e niente di più. Io feci l’amore per la prima volta a 18 anni, una mia coetanea a scuola con me e fu veramente magico in tutti i sensi. Ci fidanzammo quello stesso giorno e siamo stati assieme per oltre 3 anni….fino a che lei non prese strade diverse, altrimenti, se fosse stato per me, non sarebbe certo finita. Ma questa è un altra storia…..
    Volevo soltanto farti capire che non puoi concederti a tutti quelli che ti fanno sentire desiderata, altrimenti rischi di arrivare a 25 anni che rischi di esserti portata a letto una squadra di calcio.
    Impara a fare una bella selezione delle persone. Se ti amano, possono anche aspettare i tuoi tempi.
    E lascia perdere il tuo ex. E’ solo un idiota

    • Caro Dave, anche io feci l’amore la prima con appunto il mio ragazzo e non so cosa mi sia successo in quel periodo ,ripeto ero così fragile. Da questo errore ho imparato MOLTO e l’unico mio rimorso è proprio essere ricordata per ciò che non sono, ma come mi hanno detto l’importante è che io so e ho riconosciuto questo grande errore senza ripeterlo più. Grazie per le belle parole e spero in una svolta.
      Credo che hanno sempre visto il mio corpo come una tentazione dal momento che faccio come appunto ho detto la modella. Mi dispiace solo per me stessa. Farò tesoro di ogni sua parola. Grazie ancora

  2. Bene che sta cosa ti sia capitata a 18 anni. Fanne tesoro, volta pagina e vai avanti più consapevole del sottile equilibrio tra amore e tentazioni. Ripeto: sei giovanissima, non hai fatto nulla di grave, anzi, un normalissimo incidente di percorso che ti fa capire l’importanza che dai al sesso (che e’ soggettiva) e che ti aiuterà in futuro a non sentirti usata, ma ad abbandonarti al sesso solo con chi il tuo corpo lo merita perché ti fa stare bene. Buona fortuna

    • Ripeto ero debole e credevo che dopo una bella “batosta” c’era subito il sole. Invece no. Stupida io ad essermi fidata solo perché era venuto ad Ibiza per me e quindi “buttarmi” fra le sue braccia.. solo che non sono forte da andare li e dirgli che è davvero una persona di M.
      Ma ho annullato questa persona e il mio ex
      Grazie mille. Un abbraccio

  3. E poi mi domando….ma a 18 anni non dovresti essere a scuola con la natura sul collo o all’università?

    Io i miei 18 a studiare a testa basta che tutte ste devastazioni sentimentali manco avevo il tempo per crearmele.

    Beata te…ma pensa a costruirsi un futuro che di collezionare uomini avrai una vita intera.