Home / SMETTERE DI SOFFRIRE / Non riesco a lasciarlo
Non riesco a lasciarlo. Adesso lo tratto male, freddissima e non ce la faccio a stare insieme a lui ne riesco a lasciarlo perché ho paura che un domani me ne possa pentire. Vorrei convincermi di amarlo ma propio non disco e non riesco neanche a lasciarlo e a dirgli di crearsi una vita senza me. Sono davvero confusa del tutto e non so cosa fare se qualcuno può darmi un consiglio ne sarei grata. Una persona un po' più matura, dato che ho solo 17 anni e mi sembra di vivere un inferno totale.

Non riesco a lasciarlo

Ciao a tutte, inizio col dire che tempo fa ero dolce succube e innamorata pazza di un ragazzo col quale sono stata due anni e sono stata tradita più volte senza avere il coraggio di lascialo perché avevo perso mia mamma in questo periodo di tempo e la mia famiglia mi riteneva inesistente. Al che lui decise di lasciarmi per la mia migliore amica. Da quel giorno sono cambiata ho iniziato ad essere più fredda del ghiaccio e non mi sono mai più innamorata fin quando non ho conosciuto uno stronzo che mi trattava come una pezza.

Dopo 7 mesi di continui litigi ci lasciammo ed io mi fidanzai con un suo conoscente che ad ora mi tratta da regina è innamorato pazzo di me e stimo insieme da 5 ‘mesi, già siamo entrati in casa e roba varia. Io per ben due volte ho ricontattato “quel suo conoscente” e lui non là mai saputo. Adesso lo tratto male, freddissima e non ce la faccio a stare insieme a lui ne riesco a lasciarlo perché ho paura che un domani me ne possa pentire. Vorrei convincermi di amarlo ma propio non disco e non riesco neanche a lasciarlo e a dirgli di crearsi una vita senza me. Sono davvero confusa del tutto e non so cosa fare se qualcuno può darmi un consiglio ne sarei grata. Una persona un po’ più matura, dato che ho solo 17 anni e mi sembra di vivere un inferno totale.

da: AnonimasEmpre

2 Commenti

  1. Meglio che lo lasci invece di trattarlo male non è molto giusto. Ti togli il peso e si soffrirà anche lui ma trattarlo male non se lo merita nessuno

  2. Stare con le persone per pietà, per compassione, per senso di colpa, per convenienza, per egoismo. Starci senza amore è essere più stronzi dello stronzo che hai incontrato! Se tu fossi il tuo attuale fidanzato e lui dicesse questo di te, come ti sentiresti?!
    Penso, almeno, presa in giro, delusa, arrabbiata. La forza, anche per le situazioni complesse come quella della perdita di una mamma bisogna trovarsela dentro e non negli altri, anche perché domani quelle stesse persone potrebbero non esserci più è tu ti ritrovi di nuovo sbattuta a terra. Morale: per te e per lui, lascia la storia che hai in piedi e prova a stare un po’ sola.
    Aggiungo, non sempre le mode sono giuste. Se oggi tutti vanno a convivere dopo un mese, non è giusto, è una gran caxxata perché neanche ti conosci e la convivenza è una cosa seria! La prossima volta, ti consiglio poi libera di scegliere, rifletti anche su questo e fai il passo pensando che è una promessa anche quella ed anche se non c’è la cerimonia in chiesa. Forza e coraggio, ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *