Home / SOFFRIRE PER AMORE / Non ho mai fatto sesso ne baciato ha 23 anni che vergogna!

Non ho mai fatto sesso ne baciato ha 23 anni che vergogna!

Ciao ha tutti sono un ragazzo di 23 anni (non mi definisco proprio giovanissimo) visto che più l’età avanza e più i cosiddetti 20’anni li iniziò ha vedere lontani. Il problema principale del mio carattere timido credo che derivi dal mio punto iniziale di vita, purtroppo fin dalle elementari son sempre stato oggetto di bullismo derisioni e ingiustizie all’epoca ero un bambino dolcissimo con tanta voglia di divertirsi e di condividere dei bellissimi momenti con gli altri, ma i miei compagni non me lo hanno permesso e col tempo già da allora iniziai ha convincermi sempre di più che avevo qualcosa che non andava e che meritavo di starmene da solo. Ogni anno pensavo che le cose sarebbero cambiate ma invece gli anni successivi furono peggio dei primi, in primo superiore a momenti non uccidevo i prof tutti mi vedevano come un timido da sputargli dietro (non nel vero senso della parola ma per modo di dire), da trattare male da offendere da dire ogni cosa che si vuole, ed ecco che cosi facendo purtroppo ha causa degli altri ho perso l’infanzia e l’adolescenza che non credo ormai tornerà mai più. I miei si separarono molti anni fa nell’estate del 2001 e nel 2011 hanno addirittura divorziato, nostra madre (sia che a me che ha mio fratello) ha cercato di inculcarci i sani principi che ogni genitori è giusto che dia ai propri figli, ma secondo me lei e andata al di fuori della normalità, adesso non voglio proprio dirvi quello che mi ha combinato in passato perchè la storia e un molto ma molto lunga, vi cito solo delle cose che sto subendo adesso. Nostra madre (non psicologicamente stabile) 3 anni fa nel 2012 decide di portarci ha vivere ha cattolica in romagna, il quale all’inizio vivevamo in una casa in affitto ma visto che quest’ultime costano care lei decide di  acquistare un Camper e di andare ha vivere li dove siamo tuttora. Non potete immaginare quando sia scomodo vivere in un Camper, ma lasciando perdere questo perchè credo sia uno degli ultimi problemi ha cui pensare, voglio dirvi che mia madre secondo me non sta proprio bene di testa e con l’andare degli anni questo suo atteggiamento psicopatico credo che abbià influito in qualche modo sul carattere di mio fratello,ì infatti costui, e diventato il suo sosia quando mia madre mi insulta lui non mi difende dando sempre e solo ragione ha lei e quindi facendo passare ha me dalla parte del torto.

Vi faccio un esempio? se mia madre dice che io mi debba buttare da una montagna e morire, mio fratello da ragione a lei dicendomi che io sono pazzo, oppure trova una scusa per proteggere mia madre è non credo lo faccia per difenderla dai suoi problemi mentali visto che io passato mio fratello arrivò perfino ad alzarmi le mani. Insomma la situazione e arrivata veramente al punto dell’esasperazione perchè qui in Romagna non ho amici e la gente è sempre essere cattiva e antipatica a differenza della mia bella Sicilia dove siamo tutti solari, qui mi sento solo. Ormai sono 3 anni che vado in giro ha passeggiare per le strade di Cattolica come un “Idiota”, e non riesco neanche ha provarci con nessuna forse per paura di essere scoperto da mia madre visto che lei e molto invadente nella mia vita, e vuol sapere ancora oggi chi frequento, con chi mi fidanzo e cosa devo fare nella mia vita (lei ha sempre deciso per me e decide ancora oggi), e molto bugiarda perchè mi fa le cose dietro e me le nega, e mio fratello in certe cose gli ha perfino fatto da complice negando il tutto anche lui. Insomma non ho mai baciato e questa e la cosa che mi mette più rabbia perchè ho paura che forse resterò solo X sempre. Nel gennaio del 2011 mi vedevo con una tipa che si rivelo alla fine un’idiota per dirla in breve: se la prese per una stupidaggine che feci nei suoi confronti non poi cosi grave, fino ad un anno fa mi veniva dietro una ragazza (un cesso per dire) che fui costretto ha lasciato viste le rispettive distanze, allora mi trovavo giù in Sicilia da mio Padre e visto che con quell’uomo non si può nemmeno vivere fui costretto ha tornarmene di corsa da mia madre & mio fratello, e cosi con quella tipa non son riuscito ha far nulla. Insomma non riesco ha trovare lavoro che faccio? Mia madre dice: tetto mio regole mie fino a che starai con me devi fare ciò che io ritenga sia giusto che tu debba fare. Ma è normale? Certe volte mi picchia ancora e minaccia di buttarmi via di casa e mio fratello non fa nulla cosa posso fare?

da: Vincenzo

3 Commenti

  1. Ho letto la tua storia e mi ha lasciato un senso di tristezza. Sarebbe facile fare dell’ironia ma non è il caso. Hai una madre accentratrice e questo non ti ha permesso di crescere. Anche se hai 23 anni ne dimostri da come scrivi 16.
    Inoltre la città in cui vivi è una bellissima città è le persone sono molto simpatiche e carine, ma è chiaro che dal tuo punto di vista vedi tutto nero.
    Il vero problema non è che non hai fatto sesso alla tua età, ma il disagio esistenziale che stai vivendo. Da piccolo sei stato vittima del bullismo, successivamente succube di tua madre e questo sarebbe negativo per ciascuna persona. Il miglior consiglio che posso darti è rivolgerti a qualche psicologo. Credo ci siano anche gratis ma non so dove siano. Tuttavia con l’aiuto di un buon psicologo vedrai che ti riprenderai la tua vita e scoprirai che la vita è meravigliosa. In bocca al lupo!

  2. Ciao Vincenzo, io sono d’accordo con Annarita. Secondo me la felicità viene da dentro. Non sei cresciuto rispetto alla tua età ma non devi dartene una colpa. Mi dispiace per quello che hai passato ma già dovresti essere orgoglioso di te stesso nel chiedere aiuto. Io ti consiglio di fare il massimo per uscire da casa di tua madre, costi quel che costi. Devi rimetterti sugli studi? Fallo! Così apri più possibilità per un lavoro o un proprio senso di dignità personale. Questo ti permetterebbe di riuscir ad uscire da casa di tua madre e farti la propria vita. Sta nelle tue mani e penso che il fatto che non hai una ragazza non è priorità al momento, questo verrà con il tempo ma intanto pensa alle cose più importanti. Sei maggiorenne adesso io sono andata a vivere per i fatti miei a solo 19 anni proprio perché anche io, come te, ho avuto un’infanzia non molto piacevole e non molto facile. Mi sono spaccata in quattro per cercare lavoro, mantenerne due solo per affittarmi un posticino dove potevo vivere lontana dalla mia famiglia e non dico che sia facile ma la mia vita iniziò subito a migliorare. Adesso, 8 anni dopo, vivo con un’amica ho un lavoro più stabile e sono felice. Quando soffrivo a casa non pensavo agli uomini, pensavo solo alla cosa più importante per aiutare me stessa – uscire da casa ad ogni costo! Per il resto, parlare con uno psicologo come suggerisce Annarita è un’ottima idea. Ti farà sicuramente stare meglio. In bocca al lupo caro, andrà tutto bene

  3. Quando ho iniziato a leggere il tuo racconto ho pensato che si trattasse di una storia di sesso, o meglio, mancato sesso a 23 anni. Ma nel tuo racconto c’è molto di più, emerge un’infanzia triste, bullismo, una madre onnipresente, fino a soffocare ogni tua forma di individualismo.
    La ricetta migliore sarebbe staccarti dal tuo nucleo famigliare ma mi rendo conto che non è facile. Cerca allora un aiuto esterno, non vedere tutto negativamente, impegnati a fare qualsiasi tipo di lavoro, i più indicati per te sono quelli in cui stai a contatto con la gente. pensa ad un pub ad esempio.
    Datti da fare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *