Home / RINASCERE / Mi sento solo

Mi sento solo

Sono le 2:00 di una notte d’estate, una notte come tante, senza sussulti, un giorno come un altro. Allora ho deciso di scrivere per raccontarvi la mia solitudine. E si, perchè mi sento davvero solo. Non ho mai passato un periodo così vuoto nella mia vita. Ci sono sempre stati amici, vacanze, feste, rilassatezza e spensieratezza.

Adesso è diventato tutto pesante. la maggior parte dei miei amici è sposata ed esce poco, (io sono separato da due anni). Non ho più la voglia di uscire di una volta e comunque non saprei con chi uscire se non da solo. Eppure sono molto socievole e malgrado questo non ho quasi per niente una vita sociale. “Mi sento solo” ed è così brutto quando i giorni diventano tutti uguali, scanditi dallo stesso ritmo, dove ogni cosa perde valore. Non so, forse sono depresso, il fatto è che avrei bisogno di vivere, ne ho davvero voglia, ma non so come fare.

Chi di voi sta vivendo questa situazione? Qualcuno/a di voi si sente solo come me? Vogliamo condividere le nostre esperienze e chissà, forse insieme trovare la via d’uscita?

da: Lorenzo

 

12 Commenti

  1. Ciao Lorenzo, mi spiace per la tua situazione ma vedi, la vita va affrontata comunque. Condivido il tuo sfogo e la tua ricerca d’aiuto, credo che chiunque si sente solo dovrebbe fare, però a volte la solitudine insegna. Dovresti trovare il coraggio di fare cose nuove, inaspettate, anche apparentemente stupide, ma devi agire.
    Standosene dentro casa pensando di non sapere cosa fare mentre li fuori c’è un mondo pieno di opportunità ed occasioni… è un peccato.
    Esci, viaggia, conosci altra gente, fai sport, running, passeggia al mare o in montagna. Fai qualunque cosa!!!

  2. Avevo o stesso tuo problema. Mi sentivo solo, e non avevo più stimoli. Ogni giorno era piatto e tutti i giorni si somigliavano. Allora ho deciso di fare cose nuove e sai…non è stato facile. Quando si è soli ci si riempie anche di paure. Tutto diventa difficile ma è proprio quando sono riuscito ad abbandonare le mie paure che mi sono sentito rinascere. Sono circondato di nuovi amici, ho conosciuto nel gruppo di salsa che frequento la mia attuale compagna. Mi sento felice! ma tutto è cominciato quando ho preso la decisione di cambiare. Fallo anche tu!

  3. lorenzo, il problema non è la solitudine , il problema è di come ti senti tu con te stesso, tutti siamo pieni di paure e spessissimo ci appoggiamo agli altri per distrarci e per sentirci meno soli, ma è un illusione .
    Anche per me è finita una relazione da circa un anno, una relazione a cui solo io tenevo molto, quando è finita mi sono sentito perso , distrutto dentro, a parte un caro amico che mi è stato vicino i primi giorni , il resto delle mie conoscenze erano tutte prese dalle loro vite con fidanzati/e chi sposato e di conseguenza ho passato un periodo in cui mi sentivo solo per davvero.
    Ma sai secondo me questi periodi bui servono soprattutto ad ognuno di noi per guardarsi dentro, scoprirsi, e fidati ho capito che è molto meglio stare soli che con delle finte compagnie che siano amici o qualcosa in piu.
    Adesso sono single e non posso dire di sentirmi appagato come gladiator, ma piano piano sento che mi sto costruendo e che se passo una serata o una vacanza con qualcuno vuol dire che veramente c’è piacere reciproco, mentre senno’ si sta soli, cosa che oggigiorno è vista come una cosa da “sfigati” o “depressi” ma è tutto il contrario, sabato scorso piuttosto di passare il solito sabato sera con gli amici a parlare di calciomercato ho deciso di andare da solo in un club fuori città (un certo tipo di locale che avevo il gruccio di visitare) non ho chiesto a nessuno e ci sono andato da solo, e ti diro’ non sono mai stato cosi’ bene ,stare soli ti apre la mente e ti dà piu input per conoscere persone nuove.

    • Le tue parole mi hanno dato una grande emozione. Innanzitutto perché uno sconosciuto riesce a darmi qualcosa che nessuno delle poche persone vicine a me è riuscito a darmi, ed in secondo perché condivido tutto quello che hai detto. Il mio più grande ostacolo è proprio questo.
      Ho sempre fatto tutto in compagnia, in passato mi sono rimproverato di non aver mai fatto un viaggio da solo ad esempio. Ho sempre avuto bisogno degli altri, per paura di sbagliare o perché ho pensato sempre di non riuscire da solo. Ed adesso mi ci ritrovo davvero SOLO, non è più come prima che potevo chiamare un amico o conoscente. Adesso sono solo e grazie alle tue parole, so che la solitudine può darmi quella forza che non sono mai riuscito a tirare fuori di me.
      Grazie ancora!

  4. Il tuo post mi ha molto colpita…Sembro io ad averlo scritto…Ho 27 anni separata (tra tira e molla da un anno) con una bimba piccola ora in vacanza con il padre e la sua nuova fiamma…Io faccio fatica a svegliarmi al mattino, non ho stimoli, zero emozioni,,,,E non faccio altro che pensare a quando eravamo una famiglia, in vacanza tutti insieme, avevo tutto, e forse non me ne rendevo conto…..Non posso darti consigli non so come uscirne,,,,Dicono tutti che è normale e passerà…Il tempo passa ma la mia solitudine e la mia tristezza convivono con me……Ti mando un abbraccio…

    • Ti capisco benissimo! Anche io quando convivevo tutto sembra scontato, eppure oggi darei tutto per rivivere quelle sensazioni.
      E’ proprio vero che non riusciamo ad apprezzare le piccole cose della vita, ed invece puoi raggiungere qualsiasi tuo obiettivi, ma quello che davvero ti mancherà è quella passeggiata lungo la spiaggia, alle 8 di sera, con il tramonto senza quasi parlare, ognuno preso dai propri pensieri.

  5. Capisco bene come ti senti…..hai ricevuto ottimi consigli, che mi permetto di raccogliere anch’io. Solo una cosa vorrei aggiungere: solo quando avrai la mente e il cuore libero sarai pronto ad aprire quella porta che ti consentirà di ricominciare sereno. Te lo auguro di cuore al più presto, e lo auguro anche a me. Coraggio Lorenzo !

  6. La vita può essere dura o può essere un esperienza bellissima. Purtroppo ciò che viviamo spesso dipende dalle nostre scelte passate, da ciò in cui crediamo, da quanto ci impegniamo o meno per raggiungere un obiettivo.
    Non voglio dire che sei stato tu l’artefice della tua solitudine, ma che inconsciamente nei sei anche responsabile.
    Per uscirne fuori devi farti coraggio e devi iniziare qualcosa di nuovo che stravolga in positivo la tua vita. Io ci sono riuscito, spero che anche tu possa riuscirci!

  7. Lorenzo, quella passeggiata sulla spiaggia potrai rifarla ancora, è probabile che il tuo stato non sia solitudine, secondo me non hai ancora digerito bene la tua rottura, come detto da Mara hai ancora il cuore dolente, la mente non si è ancora ripresa.

    Fai SPORT, è importantissimo per un buon equilibrio psicofisico, comincia poco per volta, la malinconia accoglila, vuol dire che sei una persona emozionale, vedi, io con il ciclismo ho conosciuto a poco a poco un sacco di persone, premetto che ho cominciato a 39 anni, quindi sono a mezza età, pure a me l’anno scorso è finita una relazione, sono stato lasciato, è bruttissimo e durissimo riprenderti quando sogni ancora a 40 anni, ma non è finita, tempo, tempo, e ancora tempo, sport sport e ancora sport, running, piscina, palestra, ciclismo, escursioni, quello che vuoi, anche un corso di salsa, io la so ballare ed è bellissimo, li conosci un sacco di persone, belle e brutte, sta a te scegliere…

    Accetta la tua solitudine e la malinconia.
    Dai che ritroviamo la strada.

  8. Lorenzo come stai?? Io faccio due passi avanti e tre indietro…Non so piu’ come uscirne…

  9. Carissimi compagni di sventura,
    mi riconosco in praticamente tutto quello che state vivendo.
    mi piacerebbe svegliarmi da quest incubo che mi tormenta e tornare a essere vivo.
    ho paura….tanta
    ho voglia di ricominciare ma non riesco, Lei e stata tutto per me e so che non la dimentichero.
    ho voglia di ricominciare ma poi mi blocco in uno stato di apatia che mi distrugge ogni voglia.
    ho voglia di incontrare una Lei ma non so piu da dove cominciare.
    aiutiamoci…e se possibile troviamoci…forse questo potrebbe essere un buon inizio.
    Ciao a tutti

  10. ah e ti LAMENTI TU che comunque ciai avuto una moglie e un passato chiassoso? Ma qui ci sono uomini come me di oltre 50 anni che non hanno avuto mai una caxxo nemmeno una fidanzatina che sono stati sempre respinti e rifiutati per l’aspetto fisico da quando erano adolescenti. La tua situazione e niente in confronto alla mia e a quella di tanti altri, specie nella mia zona provinzia di VT.
    Ps: anche stasera sono solo ….una come tante serate come tutte ….bye bye

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *