Home / PROBLEMI DI CUORE / Mi sento confusa

Mi sento confusa

Ciao a tutti, vi ringrazio anticipatamente se avrete la pazienza di leggere la mia storia e darmi un vostro parere. Sto insieme ad un ragazzo da circa 8 mesi, ho lasciato il mio ex per lui, credendo di esserne innamorata. All’inizio la nostra storia procedeva a gonfie vele, ero molto presa. I primi problemi sono sorti quando ho raccontato ai miei genitori di lui, più grande di me, a 200 km di distanza e senza un lavoro stabile. Sono stati subito molto contrai perché hanno scoperto cose del suo passato difficili da accettare.

Io studio all’università, dopo questi primi ostacoli ho iniziato a buttarmi giù e sono 3-4 mesi che non do esami. Il che è molto strano da parte mia perché sono sempre stata una ragazza eccellente sul campo universitario. Nonostante tutto ho portato avanti la relazione perché credevo che lui fosse la persona giusta per me, mi riempiva di attenzioni, mi dimostrava amore. Ma i problemi sono sorti quando ha iniziato a manifestare una gelosia ossessiva nei miei confronti: una gelosia retroattiva per il passato con il mio ex (sessuale e non) e una gelosia presente per le mie amiche (è contrario alle uscite con loro in sua assenza) e amici.

Mi sento soffocare perché qualsiasi cosa della mia vita è causa della sua insoddisfazione: in sostanza vorrebbe che rimanessi sempre dentro casa a studiare per avere una vita “quanto più simile alla sua”. Chiaramente questo modello mal si sposa con le mie abitudini. Attualmente dice di voler cambiare nei miei confronti per non perdermi … ma io mi sto rendendo conto che non mi manca più e che vorrei soltanto potermi esprimere liberamente, cogliendo, quando possibile, le occasioni per uscire con le mie amiche e divertirmi (nel senso buono del termine).
Cosa fareste al posto mio? Ho molta confusione in testa.

da: Giorgia

6 Commenti

  1. cara Giorgia, mi sento di risponderti perché credo di avere vissuto e di stare vivendo una relazione molto simile alla tua. La mia lei è sempre stata molto gelosa, esageratamente, anche lei con questa gelosia retroattiva quasi paranoica, ho perso a causa sua buona parte delle mie amicizie.
    Tanti anni fa, sono riuscito a “liberarmene”, scappai via praticamente, ed ero rinato. Poi, dopo aver riacquistato tutte le mie forze, pensando di poter riuscire a gestire il suo carattere, me la ripresi. Ero talmente ancora innamorato di lei, la cercai, e sembrava veramente fosse cambiata.
    Sbagliai completamente. Un errore madornale.
    Le persone come il tuo compagno e anche come la mia del resto, NON CAMBIANO. Forse possono placare a volte questo loro carattere, ma fidati che quando meno te lo aspetterai, torneranno ad essere esattamente come prima e, a volte, anche peggio.
    Non farti rovinare la vita da lui, pensa a te stessa, ai tuoi studi, a quello che ti fa star bene, e cosa più importante NON PERDERE LE TUE AMICIZIE A CAUSA SUA.
    A questo, difficilmente potrai porre rimedio.
    ti sono accanto

    • Caro dave,
      ti ringrazio innanzitutto per avermi risposto, riportandomi come esempio il tuo vissuto: non c’è consiglio migliore che la realtà dei fatti. Attualmente mi son fatta forza e ho chiuso la relazione. Lui non l’ha presa bene e continua a cercarmi dicendo di amarmi, di voler cambiare per me e poter “ricominciare d’accapo”.
      Non so come sia possibile, se in questo momento il mio cuore sia congelato o cos’altro, ma mi sento assolutamente fredda e razionale e credo di essere risoluta nel non volergli concedere una seconda chance. Penso che questo equivarrebbe per me a tornare di nuovo nel baratro: non credo in un suo cambiamento radicale (sebbene lui insista su questo) perchè questo atteggiamento possessivo è insito nella sua indole, quindi, secondo me, potrebbe smussarlo, ma mai eliminarlo totalmente. Mi chiedo dove sia finito l’amore che provavo prima, però, sinceramente, poco me ne rammarico, perchè mi sto rendendo conto che in questi giorni sto decisamente meglio, più serena, sorridente, concentrata nello studio. Sto sbagliando? Mi pentirò un giorno, forse, di aver chiuso la porta a una persona che dice di essere “follemente innamorata” di me e di “vedermi il centro del suo mondo”?

  2. Dovresti iniziare a mettere dei paletti, dirgli chiaramente che vuoi i tuoi spazi e che non vuoi sentirti soffocata.
    Meglio mettere in chiaro questi concetti prima che sia tardi, altrimenti ti sentirai sempre come se ti mancasse qualcosa.
    Inoltre quella che stai vivendo è chiaramente una crisi di coppia, senti mancare qualcosa in questo rapporto, forse avevi aspettative che non si stanno realizzando.
    Prenditi i tuoi spazi, esci con le amiche, cerca di rilassarti e probabilmente anche la relazione ne risentirà positivamente

    • Ciao Sofy,
      inizialmente ho assunto questi comportamenti, ovvero gli ho fatto presenti gli aspetti che non funzionavano, il mio sentirmi soffocare. Questo non ha portato a grandi risultati: inizalmente diceva di comprendermi, per cui prometteva che sarebbe stato diverso se si fossero presentate altre circostanze in cui sarebbe stata messa alla prova la sua gelosia. Ma questo non è avvenuto: ci sono state numerose occasioni di “messa alla prova” e in ognuna di esse, puntualmente, i soliti problemi…litigi molto accesi. Oltre la gelosia, poi, ha assunto un atteggiamento sempre più insofferente nei miei confronti: quotidianamente una conversazione tranquilla si trasformava in una discussione perchè diceva di non sentirsi amato o apprezzato a sufficienza, quando, sinceramente, ho cercato sempre di dare il meglio di me nella relazione. La soluzione migliore è stata per me è stata finirla. Non vedo spiragli di miglioramento. Non credo sia la persona giusta per me, spero di non sbagliarmi.

  3. Non ti sbaglierai, sta tranquilla. Persone così uccidono con la loro insicurezza di fondo qualsiasi amore. Perché il loro non è amore, non un amore sano per lo meno. Queste persone dovrebbero farsi curare.
    Non farlo rientrare nella tua vita, lascialo andare. Forse non si rendono conto di essere eccessivi, di essere malati ma lo sono.
    Che ti sia di esperienza: se un uomo vuole chiuderti, se non vuole lasciarti la libertà, se ti vuole fare terra bruciata intorno togliendoti i tuoi affetti, non è amore.

    • Ciao Dany,
      grazie per avermi risposto. Credo che tu abbia colto nel segno e, purtroppo, sono stata molto ferma nel lasciarlo andare. Adesso devo semplicemente “riscrivere la mia vita” anche se non è semplice. Ci sono momenti in cui mi manca il suo affetto, ma prontamente cerco di soffocare il pensiero, ripetendomi che, come hai detto, non era amore quello.
      A suo tempo gli consigliai di andare da uno specialista, spero che seguirà il mio consiglio: questo per la sua vita. Sono passati pochi giorni dalla rottura ma dicono che mi abbia già sostituita. Il che fa rabbrividire. Spero di uscirne quanto prima e più forte che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *