Home / SOFFRIRE PER AMORE / Mi ha lasciato per un altro

Mi ha lasciato per un altro

Salve a tutti, vorrei condividere qui il mio dolore dato che non ho veramente nessuno con cui poter parlare. Sto soffrendo,  sto impazzendo e sto cadendo in depressione per quello che oggi è ahimè il più comune dei fatti.
23 anni io 21 lei, siamo cresciuti insieme. 7 lunghi anni in cui ha fatto parte della mia vita , gli ultimi 4 soprattutto era il centro di ogni cosa, stessi ideali, stessi sogni e progetti. Credevo anche stesso amore e fedeltà , due caratteri forti è troppo orgogliosi, due modi di vedere la vita totalmente diversi ma chi più e chi meno , ci completavamo a vicenda.
Premesso che sono una persona estremamente insicura, poca autostima di me stesso e con continui complessi di inferiorità, lei bella, bellissima, innamorata follemente di me, diceva in 7 anni nonostante diversi atteggiamenti non proprio idilliaci e maturi mi diceva che era fortunata ad avere una persona come me rispetto a ciò che c’è in giro, mi diceva. Era  la perla delle ragazze, seria fedele che aveva occhi solo per me, e che non avrebbe mai e poi mai immaginato un altro uomo al suo fianco che non sia stato io. Per lei ci sono sempre stato, e non sono sempre stato apprezzato a pieno, fino a due mesi fa mi chiedeva scusa per io modo in cui mi trattava dicendo di amarmi, dicendo di essere una frana, dicendo che mi amava più della sua stessa vita.

Poi da un giorno all’altro i vari non ti amo più, mi hai sempre trattato male, non mi sono mai sentita apprezzata, per te ero abitudine ecc… ci allontaniamo e io faccio di tutto per riconquistarla. Lei nulla, sempre fredda scortese e cattiva toccando tasti che sapeva mi facessero tanto male, fino a quando una volta non si lascia scappare che mi ama follemente e che è una persona d’oro , da allora io gli chiedo se c’è qualcun altro di cui già sospettavo , lei nulla.

Io insistevo, lei contattando la mia famiglia si diceva offesa dato che era oro e che donne come lei non le avrei più trovate e mi disse che se non le avrei detto determinate cose , tempo una settimana e sarebbe tornata in lacrima da me fino a quando non ha iniziato a dirmi sporadicamente che era felice senza di me.

Si vergogna di avere avuto un uomo come me con cui si è messa a letto che non mi ama più e che non troverò persone come lei , e che questa persona di cui dubitavo era un fratello , anzi, si sentiva sola stressata ma con tanta gente che gli volesse bene. Ha allontanato tutti è irriconoscibile, fino a lunedì 6 marzo che mi dice di avermi detto che non mi amava più, che è tutta colpa mia, che sono un uomo di poco conto è che prova solo odio e rancore verso di me (quando le ho sempre dato tutto me stesso , il classico succube ma era il mio tutto ), che da 10 giorni sinfrequentava con questa persona di cui dubitavo (collega di ufficio dove gli consigliai di andare, perché si, facciamo lo stesso mestiere dato che l’ho aiutata io) e che in 10 gironi ha provato quello che non ha mai provato con me in tanti anni , attaccandomi il telefono in faccia.
Mi è caduto il mondo addosso, tutto ciò in cui credevo distrutto così , mi sento messo a nudo ferito e preso in giro, non mi sarei mai aspettato una cosa del genere dalla persona con cui parlavamo di quali nomi dare alle nostre figlie e i sogni di convivenza …
in tutto questo non ho nessun amico e mentre lei sta con la persona che ora fa ciò che facevo io, me ne restò sempre a casa a piangere , troppo debole per ricominciare è troppo triste pensando al futuro e rimuginando sul passato…
Sono dispersto

da: Antonio

6 Commenti

  1. Fammi capire alcune cose:

    1. Quanti anni avete adesso?

    2. Perché non hai nessun amico?

    Detto ciò dovresti fare seriamente un esame di coscienza e capire cosa ha sbagliato lei e cosa hai sbagliato tu. Non accusarti di nulla ma cerca di capire. Eri troppo succube? Eri attento solo alle tue esigenze e credevi che le tue esigenze fossero coincidenti a ciò che lei voleva? Una volta fatto ciò cerca di capire cosa non andava nella tua vita. Non avere hobby, passioni, non avere amici (anche se gli amici molto spesso in queste situazioni non ci capiscono ma almeno degli amici intesi come compagnie con cui uscire e passare del tempo) è qualcosa di grave. Ti rende troppo debole ai suoi occhi, perfino troppo debole in una situazione in cui la debolezza è fisiologica e giustificata. Forse è questa la chiave: ti vede come eccessivamente debole. Nessuno ti consiglia di apparire ciò che non sei né è giusto stare con una persona che non ammette le nostre debolezze. Siamo esseri umani dopotutto. Ma l’essere eccessivamente deboli, insicuri, timidi, fa male prima a noi stessi e poi agli altri. Diceva Che Guevara che bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza. Ed è così. Rafforzati, confrontati con me o con chi vuoi, ma cerca di diventare più saldo. Prima per te stesso che per lei. Datti un po’ di tempo: dì a te stesso “mi prendo 30, 40 giorni nei quali non la devo sentire e devo cercare di migliorarmi”. A quel punto lavora su te stesso. Io son qui per altri confronti. Buona fortuna

    • Abbiamo io 23 lei 21 , credimi se ti posso dire che è stata più lei a dimostrare debolezze sue a me che io a lei , sicuramente il fatto di essere giovani ha influito su alcuni aspetti quali modi di pensare ecc , che comunque ogni anno evolvevano sempre al meglio , tant’è che avevo e aveva soprattutto , la consapevolezza di aver trovato un equilibrio e credetemi , stavamo da dio … per questa la batosta è stata immensa , non riesco a comprendere come sia lei questa , per questo come un povero illuso spero in un gesto cattivo è una bugia meschina detta lì per farmi male , fino e una settimana fa negava negava negava , addirittura faceva L’offesa confessandolo a mio padre …
      si , l’amore può finire e fin qui ci siamo , però se lei era quella che pensavo mi avrebbe parlato di persona e non sarebbe stata con un’altra persona subito dopo … questo mi fa tanto male e mi devasta

  2. Penso che il vero problema non è che ti ha lasciato per un altro, né tantomeno che poi chi ha trattato davvero male. Il vero problema nasce dal fatto che vi siete messi insieme troppo presto. Sette anni fa lei aveva solo 14 anni, era una bambina. È cambiata moltissimo da allora, anche i suoi bisogni, i suoi desideri, i suoi gusti sono evoluti..
    Il vero problema per me è tutto lì, sulla vostra età, il resto, cioè tutto quello che ti sta succedendo, è una conseguenza di questo.
    Fatti forza, con il tempo riuscirai più forte da questa situazione e crescerai grazie ad essa.

    • Ci siamo messi insieme ufficialmente nel 2013 , lei a 17 anni … mi manca da impazzire , e la cosa che mi fa ancora più male è che semmai tornasse io come un co*** tentennerei … vorrei fosse ancora natale per stare insieme …

      • mi sento esattamente come te..ferita nella profondità del mio cuore, dalla persona che risiedeva proprio lì, nella mia anima. Non so se un male del genere potrà mai passare, sicuramente non saremo più quelli di prima…ma ci dobbiamo fare forza..per continuare a vivere. Un abbraccio

  3. Non lo so…a 23 anni dovresti pensare che hai una vita intera davanti e non startene a piangere sul latte versato.

    Io capisco che è il primo amore però lei ti ha lasciato per un altro e solo questo dovrebbe bastarti allontanarla dai tuoi pensieri.
    Fatti amici nuovi, conoscenti e goditi la vita, ora che sei single non hai più vincoli, potresti girare il mondo, ti farebbe bene.