Home / COME RICONQUISTARE UN AMORE / Mi ha lasciato dopo una feroce litigata

Mi ha lasciato dopo una feroce litigata

Buongiorno a tutti, sono un ragazzo di 22 anni, circa tre giorni fa la mia ragazza mi ha lasciato per un motivo che reputo valido, ma lei mi ha fatto arrabbiare parecchio.
Partiamo dal fatto che lei abita a 60km da me, ci frequentiamo da 7 mesi quasi 8, e io all’inizio andavo da lei tutti i giorni della settimana o quasi,
Anche ora, ci vedevamo spesso insomma, nonostante la distanza io andavo sempre da lei in macchina … bhe … mi scrive, dicendomi che il pomeriggio non aveva nulla da fare e se in pausa pranzo io potessi andare a prenderla a scuola nella sua città per poi tornare nella mia e stare insieme il pomeriggio al lavoro da me e la sera, poi l’avrei riportata a casa o forse sarebbe rimasta a dormire da me.
Arrivo a scuola sua, con un ombrello visto che pioveva, saliamo in macchina e andiamo un attimo a da lei che deve prendere alcune cose, fin qui tutto bene.
Arrivati da lei, in casa, va da sua nonna a prendere il suo simpatico cagnolino, dicendomi di preparare la sua pallina, il guinzaglio e la sua cuccia, una volta uscita io mi accorgo che devo fare la pipì la vado a fare e poi cerco di preparare l’occorrente, quando lei rientrò a casa io stavo cercando la cuccia e lei vedendo che non l’avevo presa, la va a prendere, dicendomi con rabbia che non riuscivo a preparare mai niente e che doveva fare tutto lei, ogni volta, io le dico e le prendo di mano la cuccia che dovevo fare la pipì e che comunque la stavo per prendere, di non avere fretta, e che comunque il lavoro in qualche modo me lo sarei gestito io,

Era l’una e mezza e io dovevo essere a lavoro verso le due e mezza/tre, ci vuole un ora di macchina, lei allora inizia a dire che non sa nemmeno perché viene con me in quello stanzino e che io non vedevo il fatto che lei si sforzasse di fare qualcosa per noi mentre io non ero capace di prendere due cose, ha ripetuto due tre volte che non sapeva perché stava venendo con me, così, io, mi sono arrabbiato perché ero venuto da abbastanza lontano, e le dico: bhe allora stai qui se non sai perché, non mi devi rompere il caz.. per queste cose. Lei mi fa, okkei allora vai (tutto questo nel giro di 10 minuti), poco dopo arriva sua madre, allora lei prende lo zaino e dice: noi mamma andiamo, io non dissi niente, andammo in macchina.
Lei disse che le avevo mancato di rispetto e che da me non voleva sentirsi dire hai rotto il caz.., le dico che però mi sono sentito messo alle corse, non ricordo bene di essermi scusato o meno, lei allora continua dicendomi che se mi diceva una cosa io dovevo trovare il modo di farla nel miglior modo, lo faccio, credo di essere una persona molto gentile ci provo a combattere per lei ma lei è una donna forte e decisa. Io sono calmo e do tempo al tempo, in macchina continuava a darmi su e io non sono più riuscito a sopportare ho fatto marcia indietro, lei continuava, e allora mi dice: bhe cosa fai vuoi lasciarmi? Io…no e che sono in confusione, lei: okei allora lasciami.

Io cambiai idea e tornai sulla nostra strada per andare a lavoro, lei continua: guarda che ormai hai fatto marcia indietro ormai mi hai lasciato. Io … guarda che non ho detto niente non voglio lasciarti, solo che … e allora lei: e nono ormai qua ormai la poi continuava a dire che le avevo mancato di rispetto. Sono scoppiato, sono entrato in un parcheggio e ho inchiodato, lei stava bevendo una coca io le ho preso la lattina ormai a metà e l’ho scagliata fuori dalla macchina, sporcandoci un po.

Lei mi chiama testa di caz.. tre o quattro volte, io sbotto anche perché non mi lascia modo di parlare, inizio ad urlare, parecchio, dicendole che non capisco perché debba fare cosi, lei mi dice che sono un coglione, a me scappa una certa parola brutta, pu***na, nella confusione lei lo sente si ammutolisce e io continuo ad urlare le mie ragioni, mi mettiamo qualche mano in faccia. Io ho il gesso e me lo sono spaccato sul cambio, la stavo riportando a casa sua, mi manda affanculo e mi dice che sono una merda e che non si rimetterà mai e poi mai con me.

da: klinton

3 Commenti

  1. Scusa ma che ci stavi a fare con una che dà ordini manco fosse un generale, e poi nemmeno le va bene tutto quel che fai e può criticare ma tu non puoi rispondere, perché poi sei tu quello che manca di rispetto?
    Guarda che hai vinto un terno a lotto quando avete cominciato a litigare e vi siete lasciati. Non la ricontattare. E’ una matta scatenata. Lasciala alla sua superbia e alterigia.
    Io al tuo posto farei i salti di gioia e festeggerei per i prossimi anni il giorno che vi siete lasciati come il giorno della Liberazione!

  2. Mbah.. Guarda, secondo me la tua reazione è stata più che comprensibile. È una fracassa COG****i lei, se l’è presa per una cosa inesistente a mio parere, è immatura e nn capisce gli sforzi che fai per lei.
    È lei che si deve scusare per averti urlato e attaccato in quel modo.
    E poi, non ha un carattere forte è solo viziata e fracassa palline.
    Nn cercarla più. Perché forse è stata anche una scusa per attaccarsi a qualcosa e litigare per lasciarti. Non posso crederci che si è girata cosi quasi che sei andato in bagno.
    È così scassa palline adesso figurati più avanti con i problemi seri.
    Cerca un’altra ragazza.

  3. Non ti perdi niente. Una rompicoglioni del genere meglio perderla che trovarla.

    Andasse a dare ordini al suo cane.

    Fidati che ne guadagni in salute, una così ti manda in galera altroché.