Home / SOFFRIRE PER AMORE / ci amiamo, davvero, mi ha lasciata e lo rivoglio

ci amiamo, davvero, mi ha lasciata e lo rivoglio

Premetto che la storia sarà molto lunga. Io e Lui ci conosciamo un anno e 9 mesi fa, dopo che lui mi chiese per due volte di uscire, alla terza volta, a luglio, accettai. uscimmo, all’inizio era una cosa più scherzosa che altro ma ad un certo punto, non so come, è diventata una storia. A settembre sapevo che alla fine del mese lui sarebbe partito, per un master a Milano,durata quasi un anno. in questi mesi, la prima volta che andai su facendogli una sorpresa lui era contento ma non troppo, perchè mi aveva chiesto di non andare perchè era stressato e aveva tanto da fare  e io non avevo rispettato la sua idea. Mi chiede di non sentirci più per un po’ ma dopo due giorni si fa vivo e torna tutto normale.

Dopo questa occasione la situazione migliora da morire, diventiamo una coppia e decidiamo di fidanzarci sul serio; conosciamo le rispettive famiglie ed eravamo davvero felici, lui svariate volte mi ringrazia anche solo di averlo conosciuto. Ci vediamo ogni settimana, per richiesta di entrambi, siamo felici. Termina le lezioni del master e comincia uno stage a Cremona, in quel periodo lui non esce molto, c’è da dire che io andavo a trovarlo ogni settimana, anche perchè era molto nervoso. Una sera decide di uscire da solo, io ero a casa mia e lui mi dice di un aperitivo veloce con un suo amico. In questa occasione io mi innervosisco perchè lo sentivo strano, litighiamo. Solo dopo due mesi scoprirò che a quell’aperitivo non erano loro due e basta come mi aveva detto ma che c’erano altre due ragazze e un ragazzo (ecco perchè era strano). Litighiamo perché io ero arrabbiata per questa bugia e lui perchè io ero arrabbiata e quindi lui non poteva passare una serata tranquilla tanto da dovermi dire una bugia. Lo raggiungo a Cremona, litighiamo spesso, per cavolate, stava per terminare il suo stage ed era nervoso, infatti litigò con il capo e lo stage fu interrotto un mese prima. Torniamo a casa insieme e dopo pochi giorni cominciamo di nuovo a litigare perchè quando lui è nervoso non sopporta nulla; facciamo una litigata importante, il motivo non lo ricordo, ricordo solo che io gli ho mollato uno schiaffo e lui uno a me, ma il suo era naturalmente peggio… quella sera discutiamo, lui dice che non era mai arrivato alle mani nella sua vita e che se si è trovato a farlo per lui è un vero peso ecc… dice che vuole lasciarmi, ne parliamo, decidiamo di continuare, per due giorni ci mandiamo un paio di sms, poi ci vediamo e lentamente tutto torna normale, fino a che dopo 10 giorni lui viene assunto nella nostra città. Da quel punto cominciano mesi di felicità e basta, mai litigate, qualche futile discussione di un minuto come è nelle vere coppie; fino a scadenza contratto, dopo sei mesi, quando non gli viene rinnovato.

La sera stessa abbiamo litigato di nuovo, da matti e lui, di nuovo, dice di volermi lasciare, mi riporta a casa, due giorni di silenzio fino a che io non mi presento a casa sua e dopo una lunghissima chiacchierata arriviamo al punto di nuovo di continuare. Lui continua a non trovare lavoro, non usciamo quasi mai di casa, sempre vicini cmq a vedere film, a ridere e scherzare, fino a settimana scorsa. Il sabato siamo andati a cena, tutto normale, lui brinda a noi e la felicità è nell’aria. domenica pranziamo insieme a casa dei suoi, lunedi’ per nostri impegni non ci vediamo e ci sentiamo poco, martedì io a cena con le mie amiche e discutiamo perchè lui non si era mai fatto sentire nè lunedì nè martedì, pero la cosa passa subito, ci sentiamo per sms e la gionata finisce. Mercoledi di nuovo per impegni non ci vediamo, giovedì lui a cena con gli amici suoi. Non si fa mai sentire in tutta la serata se non quando arriva a casa alle 2 di notte, mi manda la buonanotte e io non rispondo. il venerdì mattina ci vediamo, io ero nervosa per cose familiari, lui crede che sono nervosa a causa che non si sia fatto sentire e MI LASCIA. Dopo una lunga discussone, decidiamo di prenderci una settimana di pausa.
Al 4° giorno di pausa mi chiama, mi dice che lui stava benissimo con me, ma adesso deve pensare al lavoro, è al primo posto nella sua vita il lavoro,io gli ho chiesto del tempo, gli vorrei dimostrare che la mia gelosia si sta affievolendo e lui stesso lo ammette, dico dammi tempo per ferti vedere quello che posso fare per te! lui mi risponde che non ce la fa, che non crede che io possa cambiare e che in questo momento vuole stare solo. dice:” mi devo concentrare, non posso pensare a te e sopportare la tua gelosia in questo momento, io sono stanco di fare prove, di quello che mi chiedi, non posso sentire che tu mi chiedi quello che faccio durante la giornata, questo al momento per me è un peso, io devo cercare lavoro e non posso stare con te a provare che la tua non è gelosia ecc, ho bisogno di stare solo, sono sicuro che questa sarà la scelta migliore per me, lo so che sono egoista ma io nei momenti di difficoltà ci sono sempre stato” al che io ho risposto che in tutti i momenti di difficoltà lui è scappato e mi dice “non sono scappato, io SONO QUA!” ed io ho dovuto risponere: “sei qua per dirmi addio” e lui silenzio….parliamo, parliamo, ci rinfacciamo mille cose, lui mi da la colpa di tutti i suoi insuccessi lavorativi, perche se io non ci fossi stata allora lui starebbe sicuramente lavorando, mi rinfaccia cose assurde, mi scarica tutte le colpe addosso e io se provavo a ribattere venivo interrotta con frasi:mi sa che abbiamo già parlato troppo, tanto ci siamo lasciati, se vuoi possiamo restare amici” tutto questo… AL TELEFONO e si conclude con un ciao mio tra le lacrime e un suo “ciao elena”.
Ora la mia unica ragione di vita se ne è andata, noi stavamo da Dio, i suoi amici ci invidiavano, eravamo la coppia perfetta, sempre a ridere, in quasi due anni abbiamo litigato in maniera importante 3 volte…. io non posso sopportare ne tollerare che lui non sia qui… voglio riprendermelo, MA COME???

Aiutatemi per favore, so che è una sua scelta e dovrei rispettarla, ma io non credo che il problema sono io, non è possibile, lui è la persona per me, io quella per lui, non è cambiato nulla nei suoi comportamenti, nulla! Non capisco come l’amore che mi dimostrava fino a 8 giorni fa, sia potuto svanire nel nulla…. Aiutatemi vi prego

da: Elena

21 Commenti

  1. Man mano che passera’ il tempo,di questa persona ne avrai un sempre più vago ricordo;arriverà un momento in cui pensandolo non ti farà più ne’ caldo né freddo.
    Quel ragazzo era fatto così

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *