Home / SOFFRIRE PER AMORE / Mi ci romperò la testa

Mi ci romperò la testa

Carissimi, ho 21 anni. Sicuramente non posso dire di essere un adone, tuttavia in questa età è stato possibile togliermi qualche soddisfazione. Sempre roba estemporanea e dallo scarso coinvolgimento emotivo, però. La realtà è che sono innamorato, da sempre (immagino da almeno una decina d’anni), di una mia amica.
Sarebbe banale definirla unica, ma in questo momento non riesco a elaborare una descrizione più precisa. E’ straordinaria. E’ intelligente. E’ molto, molto bella. E’ curiosa. E’ colta. E’originale, sfugge all’ordinarietà. Non “si aggiusta”, facendo parte di quella categoria di donne che ritengono – giustamente – di non dover corrispondere ad alcun canone estetico se non al proprio personale. Era così già da piccola, per questo mi piacque da subito. In definitiva, posso affermare in tutta onestà di non aver ancora incontrato nessuna come lei: e – ancora in tutta onestà – non so dire se l’ho cercata seriamente, questa alternativa a lei, o no.
Come dicevo, tra di noi c’è grandissima amicizia, grandissimo affetto. Nel 2011, dopo anni di sofferenza canina, perché purtroppo ho una tendenza innata a nascondere il più possibile i miei sentimenti,  mi sono rivelato; lei si è fatta sfuggente, anche perché era in quel periodo impegnata. La risposta fu, come è stata spesso, un lungo, troppo lungo NI. I nostri rapporti si sono raffreddati per un po’, dopodiché siamo tornati amici come e più di prima. E’ un continuo, reciproco perdersi e ritrovarsi. Nell’ultimo anno ci siamo avvicinati ulteriormente, ma non ho voluto espormi più di tanto dal punto di vista sentimentale poiché lei è ancora felicemente impegnata, e, a differenza della precedente esperienza, questo ragazzo è persona buona, onesto lavoratore, e volendole un bene immenso sono arrivato a pensare: se non io, è bene che sia lui.
Insomma, carissimi amici, mi sento  in una posizione frustrante. Da un lato ho impiegato (non sprecato, perché sono stati momenti bellissimi) dieci anni della mia vita a rincorrere una persona che non sembra sempre disposta a farsi raggiungere, e mi sento stanco, e sarebbe il caso di voltare pagina; dall’altro… finché c’è vita c’è speranza.

da: Leonardo

2 Commenti

  1. Cao Leonardo, se dopo tutto questo tempo ne sei ancora innamorato allora è meglio che ti allontani da lei.
    Se da una parte ricevi delle sensazioni bellissime in sua presenza dall’altra ti sta bloccando la vita.
    Potresti conoscere altre ragazze invece ti sei “fissato” nel vero significato della parole.
    Se tu gli fossi piaciuto ti avrebbe cercato quando è terminata la sua precedente relazione. Credo che ti veda come un buon amico, anche se è consapevole di quello che provi per lei. Queste situazioni sono sempre deleteree e consumano energia e tempo. Prima decidi di lasciarla andare e staccarti da lei, prima ricomincerai a vivere

  2. Io sono stato sotto una ragazza per tanti anni, non so come spiegarlo quello che mi succedeva quando stavo con lei, ma mi faceva sangue, eravamo perfetti insieme…ma ahimè solo come amici.
    Lei ne ha avuti di ragazzi ed io sempre ad aspettare il mio turno.
    Non so davvero perchè all’improvviso si è spento tutto dentro di me, ma ad un certo punto non mi piaceva più e il destino ha voluto giocare uno strano scherzo.
    Stavolta è stata lei a farmi una corte spietata, ma vuoi perchè era stata con troppi ragazzi per i miei guri, vuoi che era calato l’interesse, gli ho detto: Amici come sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *