Home / AMORE FINITO / Lo amo da star male ogni giorno di più

Lo amo da star male ogni giorno di più

Ciao. Sono una ragazzi di  27 anni reduce da una storia d’amore finita da tre mesi. Non sto qui a dirvi le dinamiche perchè la cosa che voglio sia chiara è che io ho amato molto, indipendentemente da quanto tempo io lo abbia fatto ( e purtroppo tanto) e di che livello sia stata la nostra storia- convivenza. Ho amato molto e sono stata abbandonata, secondo il politicamente corretto del “non sentiamoci piu non sono il tuo bene” .
E io sono stata un modello teorico. Ho troncato i contatti, ovunque, non ho mai voluto sapere nulla di lui, ho ben focalizzato quanto lui sia uno smidollato ed inadatto per me. Mi sono iscritta in palestra, sono uscita con le amiche, ho frequentato altri ragazzi e mi sto per laureare. Ho curato me stessa e sto stringendo i denti per non mollare.
La verità è che non ce la faccio più ad essere forte. La verità è che lo amo da star male ogni giorno di più. La verità è che non trovo nessuna soddisfazione, che sono terrorizzata dal futuro, che nonostante i miei comportamenti impeccabili per non lasciarmi andare  sto iniziando a non sentire il terreno sotto i piedi. So anche che nessuno può aiutarmi e che l’unico modo per andare avanti è essere robusta ma mi sono trovata a scrivere qui nella speranza di leggere qualcuno che possa capirmi, che possa dirmi “Maite lo so” in tempo reale, per sentirmi un pò meno atipica. IO ho paura di essere incapace di affrontare la cosa e che ne risentirò per sempre.

da: Maite

9 Commenti

  1. Tutti ci sentiamo incapaci di gestire il dolore della fine di un amore, quando veniamo lasciati. Il nostro cuore continua ad amare una persona che non vuole più saperne di noi..e fa male, un male cane.
    Non c’è un rimedio se non quello di fare più cose possibili per distrarre la mente. E’ inutile starsene a casa a piangere, alla lunga questo porta depressione e la voglia di reagire diminuisce sempre di più.
    Eppure, malgrado questo dolore, la vita è fantastica perché ti regalerà un nuovo amore quando sarai pronta e riuscirai a dimenticare tutto questo.

  2. E’ dura Maite, ma rincuorati che non sei sola e tante, come te, pensavano che quello fosse l’amore della vita per poi ricredersi.
    Se poi avevi già chiaro che lui comunque non era il ragazzo per te, cosa ti manca davvero?

  3. Va bene l’orgoglio ma perché invece di ricrearti subito una vita piena di cosa da fare (evidentemente per non pensare a lui) non ti sei fatta sotto dichiarando quanto lo ami?
    Sono passati tre mesi, io penso che ci sia ancora tempo per dirgli tutto ciò che provi. Perché non provarci? Cosa hai da rimetterci? Tanto è finita, allora meglio che sappia che stai male per lui e che lo ami!

  4. Io penso di capirti benissimo, sto vivendo la tua stessa situazione..da quando mi ha lasciata(7 mesi fa) ho provato a rifarmi una vita, a dedicarmi ad altro e a uscire con ragazzi nuovi..ma nessuno era lui, nessuno mi faceva venire la pelle d’oca quando mi sfiorava, nessuno mi guardava come mi guardava lui ma soprattutto io non ero e non sono in grado di immaginarmi con nessun altro! Una settimana fa ci siamo rivisti e lui ci ha riprovato, era interessato evidentemente solo a quella serata li ma io ora mi ritrovo in un letto a piangere e a mentire alla gente dicendo che “va tutto bene”!
    A volte mi chiedo se questo dolore lancinante, se questa voragine nel petto finirà mai..scusami se non riesco a darti parole di conforto ma purtroppo sono arrivata a non credere più in niente! Sappi solo che non sei da sola, per quanto questo possa valere ti sono vicina.

    • Ti dico soltanto che io e il padre di mia figlia ci siamo lasciati durante la gravidanza e che lui si è messo con un’altra quando ero ancora incinta. Mi sono ritrovata da sola con una neonata… eppure col tempo quel dolore che credevo mi stesse ammazzando è passato.credo che non sentire l altro sia peggio perchè in qualche modo si ha la cristallizzazione delle cose ed è come restare fermi nella attesa di un ritorno o peggio nella paura di guardare la realtà. Io sono guarita quando ho ripreso a sentirlo e vederlo e gli ho manifestato la mia sofferenza.certo è stato peggio xchè ho affrontato rifiuti e frustrazioni ma ho elaborato e vissuto la verità fino a liberarmene. Non rifiutare il tuo dolore, accettato, lascialo entrare nella tua vita e pian piano starai meglio.

    • Quello che scrivi è pura verità. Ti auguri veramente che possa colmarsi il dolore da un giorno all’altro e quando in quei pochi momenti della giornata sei impegnato e sembra stia passando tutto, ecco che cadi nello sconforto. Guardi il telefonino pensando di non aver sentito il beep del messaggino, invece è muto. Quel mutismo che ti lacera.

  5. tre mesi non bastano per dimenticare o per smettere di soffrire. Ci sono passata anch’ io, piano piano la morsa che hai nel cuore si allenterà, vedrai

  6. Oddio! Chiamalo! Se lo chiami chissà…potrebbe prendere il sopravvento l’amore che ci sarà sicuramente stato tra di voi. Chiamalo per un caffè! Se prenderai una batosta ti spingerà ancor più a reagire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *