Home / SOFFRIRE PER AMORE / l’amore a volte gioca brutti scherzi

l’amore a volte gioca brutti scherzi

Vorrei raccontare brevemente la mia storia per avere la vostra opinione, perché penso che davvero l’amore a volte gioca brutti scherzi.

Sono separato da un anno dopo un matrimonio che definirei imperfetto, fatto di litigi ed incomprensioni. Era già cominciato tutto male perché a due mesi dl matrimonio mia moglie inizia ad avere una strana amicizia con un amico. Avendo la sensazione che ci fosse dell’altro gli dico di fermare tutto ma lei mi dice che non c’e’ nessun problema, di credergli, perché lei ama me e vuole vivere con me che l’altro è solo un amico. Ci sposiamo perché gli credo e da qui l’inferno. Questo suo amico è sempre presente, soprattutto in mia assenza ma lei dice che si trova bene con lui, perché è un ottimo confidente e niente altro. Mi dice di far curare la mia gelosia ma io non credo di essere geloso così un giorno la metto alle strette, le dico che la situazione non può continuare così e lei mi confessa di non amarmi più. Anzi, mi dice che era da tempo che no mi amava e lo ha capito grazie al suo amico. Poi la verità (sua), mi dice che non è successo ancora nulla con lui ma vuole provarci a stare con lui. ho pensato ad una crisi di coppia così gli ho proposto di andare fare una terapia di coppia che rifiuta categoricamente. Per farla breve di li a 5 mesi ci lasciamo ed ovviamente lei se buttata nelle braccia di questo. Nella vita l’amore può finire ma il rispetto e la sincerità per una persona con cui hai condiviso quello che abbiamo condiso noi dovrebbe sempre rimanere. Ero molto innamorato ed ho sofferto come una bestia. Sbronze, pianti, serate allucinanti, scopate con amiche crocerossine, insomma un vero delirio. Poi la ripresa molto lenta. Sono due mesi che frequento una donna meravigliosa, mi prende tantissimo, carina e gentile, in più a letto non sono mai stato cosi bene con la mia ex moglie. Il problema è che porto ancora dentro un rancore tremendo, non riesco a fare a meno di pensare a quello che mi è successo, alla mia ex, a come si è comportata. Non penso a lei come se volessi che tornasse pero comunque la mente va li, in più, il solo fatto di perdere ancora tempo a pensarci mi fa doppiamente incazzare con me stesso, ma purtroppo certe cose non si controllano. Tutto questo condiziona tremendamente la mia vita e la relazione con questa donna che ancora confonde i miei silenzi con il fatto che ci dobbiamo conoscere meglio., Come posso essere cosi coglione? Lo so che non è passato poi cosi tanto tempo, ma lei ha veramente esagerato e mi sembra assurdo adesso che io non riesca semplicemente a fregarmene.  Grazie

da: Francesco

 

6 Commenti

  1. Ciao Francesco,
    Sto vivendo più o meno la tua situazione…solo che non c’è una terza persona…ma la rottura a 9 mesi dalmatrimonio è avvenuta a causa di mia suocera. Io ti consiglio di andare in psicoterapia, sono rriuscita a portarci anche il mio ex marito che come la tua ex moglie…mi ha detto più di un volta di non amarmi più. Quando accadono situazioni come le nostre succede che qualcuno trova più facile cambiare oggetto d’amore, sostituendolo e innamorandosi di nuovo per provare tutto ciò che comporta l’innamoramento…mentre l’altro da persona matura quale è fa il passaggio…dall’innamoramento passa all’Amore, che ti porta ad avere in se impegno, dialogo, complicità… e l’impegno sta proprio nell’accorgersi della falla e trovare le strategie per superarla. È ovvio, che sia io che te avevamo fatto sto benedetto passaggio all’Amore, mentre i nostri cari consorti no… di innamorarsi son bravi tutti, pure gli sciocchi, ma l’Amore è davvero un’altra cosa.
    Il rancore che provi è perché non hai elaborato il cosiddetto lutto, o l’hai fatto male, perché probabilmente non avevi le strategie per farlo, e quindi non hai ”accettato”il tutto. L’accettazione, in una storia che finisce, è fondamentale per non ritrovarsi a distanza di anni ancora aggrovvigliato tra sentimenti di rancore e odio che accecano e imprigionano, ecco perché vedi solo parzialmente la bellezza della tua compagna. Il mio consiglio è di andare da un psicoterapeuta, dinamico-relazionale, ti farà bene e poi nulla toglie che la tua ex moglie, se viaggia ancora nelle scarpe di un’adolescente, cambierà spesso l’oggetto del suo amore, perché instaurerà sempre la stessa identica relazione! A mio parere, sei a buon punto se non ami più tua moglie, ora ti tocca tagliare il traguardo e riniziare una splendida vita e magari farti una famiglia con la tua compagna, ponitelo come obiettivo, il passato e passato…purtroppo non possiamo tornare indietro e risolvere il problema, ma se questo si ripresenta nel presente possiamo elaborare delle strategie funzionali per far si che ciò non influisca sulla nostra vita!
    È più semplice di quanto pensi 🙂 te lo dice una che ha visto il marito andarsi a rifugiare dalla mamma quando gli ho detto che ero in attesa 🙂
    In bocca a lupo Simo

  2. si ha esagerato…ma comunque bisogna voltare pagina e accettare di essere rimasti scottati…soprattutto darsi il tempo di ricominciare a credere. Ah…notavo che a letto ti trovi bene con la nuova. Diciamo che il 50 per cento è soddisfatto…ora resta da vedere se anche il resto cade a fagiolo.
    Con i disonesti però si perde sempre…ci sono tante persone disoneste in tutti i campi, anche in amore.

  3. Ciao Francesco, ho letto la tua storia, mi ha colpito. Devi aver sofferto davvero tanto. Capisco il tuo dolore e la tua delusione. Come ti ha suggerito già un’amica qui, anch’io penso sia utile che ti faccia aiutare da uno psicologo. Sai lì non ci vanno i matti ma assolutamente quelli più sani, quelli che riflettono sulle esperienze, quelli che si fanno delle domande e quelli che vogliono delle risposte e soprattutto quelli che vogliono vivere meglio la loro vita, lasciando alle spalle i fantasmi.In certe regioni il supporto psicologico è anche gratuito per un numero di sedute o almeno ad un costo convenzionato, così almeno in Emilia Romagna. Fallo per te, fallo per la tua nuova storia e per la tua nuova compagna. Sembra che abbiate tanto da condividere e da vivere insieme. Non farti scappare questa nuova occasione che ti dà la vita. Inoltre lei se è importante come dici, merita la tua sincerità , se ti ama capirà e insieme affronterete questo passaggio.Per quanto riguarda l’altra, se puoi, quando arriva il suo pensiero, allontanalo dolcemente, ringraziala per il tempo passato insieme e per quello che ti ha insegnato e lasciala andare. Facile a dirlo lo so, lo ripeto tutti i giorni anche a me stessa, ma piano piano funziona vedrai ……ti abbraccio !

  4. Grazie Simo delle tue bellissime parole che mi hanno fatto fare un sospiro di sollievo. Non so perché, ma leggere storie simili è in qualche modo una forma di aiuto notevole.
    Sai, mi è stato detto che sono un dipendente affettivo ed in qualche modo sono io il responsabile di ciò che sto vivendo. L’unica cosa che non capisco come si possa razionalizzare la fine di un grande amore come fosse un incedente di percorso come tenti. Stiamo parlando di amore, di condivisione e progetti! Comunque mi reputo fortunatissimo ad aver trovato quest’altra donna, mi auguro che presto possa cancellare dalla mia mente la presenza della ex, ma non è facile.

  5. Grazie Mara! Non ho nessun problema ad andare da uno psicologo, anzi credo di averne davvero bisogno per allontanare da e il fantasma della mia ex e per godere del regalo che la vita mi ha dato con questa nuova donna. Grazie ancora mille ed un abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *