Home / PROBLEMI DI CUORE / La doppia vita

La doppia vita

Ciao,
ho un grave problema che mi sta rovinando la vita. Sono fidanzata da più di 10 anni, l’anno scorso ero in crisi col mio ragazzo e ho iniziato una storia clandestina con il mio istruttore di nuoto. All’inizio lo consideravo uno stupido, e lo vedevo come un buffone che ci provava con tutte, dato che anche lui era impegnato, ma poi un po’ alla volta mi sono lasciata coinvolgere. Più mi considerava, più mi si avvicinava, più io l’ho iniziato a considerare importante per me. Abbiamo iniziato a messaggiarci clandestinamente all’insaputa dei nostri partner, e abbiamo cominciato a fantasticare su una nostra storia reale. Io ero molto presa, lo cercavo di continuo e volevo fare l’amore con lui, ma alla fine pur tradendo i nostri partner non riuscivamo a farlo perchè avevamo troppi scrupoli. Dopo molti mesi di relazione clandestina, senza che facessimo mai l’amore, una sera lui è stato scoperto mentre messaggiavamo dalla compagna. La sua donna mi ha cercata e, come ovvio, mi ha fatto una scenata di gelosia pazzesca, lui è sparito dalla mattina alla sera.
Io nel frattempo ho deciso di superare la crisi col mio ragazzo, ho lasciato la piscina e a febbraio sono andata anche a vivere con il mio fidanzato, e pensavo di avere fatto la cosa giusta.
Finchè un giorno, questa estate, non ho incontrato per caso il mio ex istruttore mentre passeggiavo… ci siamo solo scambiati uno sguardo imbarazzato, eravamo entrambi senza partner ed erano molti mesi che non ci vedevamo nè sentivamo più. Io avevo anche cancellato il suo numero e lo avevo rimosso dai miei pensieri.
La sera stessa, alla solita ora in cui ci sentivamo prima di essere scoperti, mi è apparso un suo messaggio, mi ha iniziato a scrivere cose bellissime, e ha continuato così per settimane, come se tutti questi mesi non fossero mai passati… Io all’inizio non ho risposto, poi col passare dei giorni ho ceduto e abbiamo ricominciato a messaggiarci a tutte le ore, complici gli orari di lavoro del mio ragazzo che spesso la notte lavora. E ho scoperto che il mio “amante” riesce a non farmi fare quegli scrupoli che mi sono sempre fatta, lui mi fa sentire donna. Sto male perchè ci sto ricadendo, e adesso abbiamo ricominciato a parlare anche di fare l’amore. Io amo il mio fidanzato, eppure questa persona mi ha fatto completamente perdere la testa, anche se ha una compagna. Amo il mio uomo ma al tempo stesso desidero questa altra persona in un modo pazzesco e non riesco a fermarmi. Finirò per perderli tutti e due. Che posso fare? Mi sento sinceramente sull’orlo di un baratro

da: Sonia

93 Commenti

  1. Daniela…ora stai scrivendo veramente un mucchio di sciocchezze ipocrite!
    Innanzitutto devi smettere di difendere Sonia a priori, al punto di far finta di non vedere ciò che ha scritto.
    Cioè…renditi conto che è stata lei a sostenere che se il suo fidanzato fosse stato più stronzo lei non l’avrebbe lasciato!!! Questo ti fa capire quali autorevoli valori e metri di paragone abbia lei…
    Se non è superficialità questa, io veramente comincio a pensare che siete solo delle gran furbone. A chiacchiere siete bravissime ma alla fine sono i fatti che parlano. E se guardiamo i fatti per come sono stati esposti ed affrontati dalla protagonista, beh Sonia non ne esce per niente bene.
    Ne esce da persona alquanto volubile ed egoista, nonché ipocrita.
    Sei tu la prima a sostienere che oggi vige l’immaturità e l’egoismo…e poi ti chiedi come mai esistono forum come questi??? Vedi, pur di difendere e scagionare a priori Sonia, per puro femminismo peraltro che traspare da ogni tua santa parola (io parlo di lei e della sua questione e tu mi tiri fuori i massimi sistemi per controbattere…e gli uomini, e i figli….e blablabla…ma mi domando se ce le hai le palle di affrontare QUESTA situazione nello specifico oppure ti interessa difenderla a priori solo perché rappresenta la tua bandiera?), finisci persino per contraddirti. Hai esaurito gli argomenti e non sai più cosa dire, ma vuoi controbattere ugualmente. Questo ormai mi pare evidente.
    Ma in fondo chi sono io per impedirvi di fare combutta e raccontarvi favole a vicenda? Fate pure! Io getto la spugna.

  2. No, la spugna la getto io. Se avessi letto veramente tutto quel che ho scritto, avresti anche letto la parte in cui le dicevo che non è giustificabile che incolpi il suo fidanzato di essere troppo buono.
    Ma come ho detto tu non leggi, tu non ascolti. Sei talmente pieno di livore verso le donne e quella, forse, che ti ha lasciato, che vedi solo quel che scrivi e interpreti a modo tuo tutto quel che leggi. Non c’è dialogo con te perchè tu ti ergi a giudice e carnefice a prescindere. Tra l’altro io non sono femminista come dici. Non c’è l’ho con tutti gli uomini. Ho due figli maschi e un unico adorato fratello, e mio padre è morto, in più sono etero e amo gli uonimi, genere che considero di completamento alla donna. Ma questo quando non sono come te!
    Di solito mi lamento in generale di ciò che è diventato il genere umano e della superficialità e volubilità, nonchè egoismo, che vedo in tutti e due i sessi e non in uno solo. Se ti sono andata contro è solo perchè tu ti sei scagliato solo ed esclusivamente contro le donne, quelle italiane, senza guardare in faccia la reale condizione del genere umano, solo con la scusa che siccome eravamo qui in questo topic potevi dirne peste e corna senza dare un minimo consiglio.
    Basta con questa diatriba. Stavolta davvero non rispondo più. Non si aiutano le persone così. E comunque chi ha letto quel che abbiamo scritto un’idea di come la pensiamo se la sarà già fatta.

  3. Ho letto tutta la storia con molta attenzione e sinceramente con dolore. Penso ormai tu abbia capito che per il tuo ragazzo nn propravi più amore, anche se era già chiaro nel momento in cui non riuscivi a non pensare a un altro. Spero che il tuo ex sia riuscito a superare questo dolore ed a ricominciare a vivere. E spero che a te questo ti serva di lezione… Solo se non ami puoi non essere in grado di rinunciare ad un altro… ma questo non significa non avere il dovere di essere onesti e sinceri subito. Tu adesso come stai?

    • Penso comunque che sia un serio problema sociale questo, e non si possa giustificare continuamente.
      L’immaturità delle persone nelle relazioni è ormai più che diffuso, direi che la fa da padrone di questi tempi, e prima ognuno se ne rende conto, prima diventa una persona più onesta e affidabile.
      Altrimenti l’egoismo e l’ipocrisia la faranno sempre da padroni. Che lo vogliamo ammettere o meno, lasciare qualcuno si tratta di FATTI TANGIBILI, di AZIONI COMMESSE.
      Tra l’accusare il fidanzato di non essere quello che vorrebbe fosse e il lasciarlo perchè si è infatuata di un’altro, io credo che come minimo la persona in questione debba provare della vergogna.
      Perchè io mi vergogno per lei (e per tutti quelli che si comportano come lei) che rappresenta pienamente lo specchio di una “società vissuta al cellulare” piuttosto che una “società fatta di sacrifici e fiducia” , sinceramente. Quindi una persona inaffidabile che come l’ha fatto una volta, lo potrà rifare ancora tranquillamente. Lasciando “cadaveri” in giro ma trovando sempre giustificazioni per se stessa.

    • Ciao Luisa,
      Effettivamente è stato un periodo brutto e difficile per me… È stato difficile arrivare alla conclusione di non amare più una persona con cui ho diviso tutto. È stato difficile lasciarlo andare, e io ho sbagliato molte cose, nei tempi e nei modi con cui l’ho lasciato. Adesso abbiamo interrotto i rapporti, ci siamo sentiti solo per Natale per gli auguri, ma io non sono serena nel parlare con lui, e non credo faccia bene nemmeno a lui parlare con me.
      Io sto benino, coltivo la mia “nuova vita”, ho qualche problema dovuto agli strascichi della separazione, ma spero che col tempo anche nella mia vita torni il sereno. Di sicuro è un’esperienza che non auguro a nessuno.
      Grazie mille delle tue parole e un abbraccio

  4. Cara Sonia,
    Ho letto anche io la tua storia e mi ci ritrovo. Solo che nel mio caso, entrambi eravamo sposati con figli.
    La decisione di interrompere questa relazione fedifraga, è stata presa insieme. L’uomo sposato mi diceva di amarmi, che avrebbe scelto me. Mi dedicava poesie e diceva che se avesse potuto, avrebbe raccontato alla moglie che si era innamorato di un’altra donna.
    Ogni volta che ci staccavano e cercavo di riprendere in mano la mia famiglia, lui tornava da me. Forse voleva divertirsi, forse non gli importava che continuava a farmi ancora del male. Ma mentre lui continua a ribadire il suo amore per la moglie, nel frattempo ha continuato a rovinare la mia. Mi usava e riponeva come un oggetto. Adesso mi porti gli strascichi di questo casino. Mio marito lo sa e abbiamo cercato insieme di ricominciare. Ma è dura. La mente vaga e spesso i ricordi o le domande non risposte, fanno troppo rumore.
    Mi ha chiesto di essere amici. Ma come possiamo esserlo se io provo ancora un sentimento per lui?
    Spero di riuscire ad uscirne per il bene della mia famiglia

    • Anche io ho una storia extra una relazione da due anni !Dopo un periodo brutto con mio marito ho conosciuto quest’uomo papay di un amichetto di mia figlia.Ne sono innamorata molto forse lui di meno In questi giorni abbiamo litigato Solo perché gli ho detto che per me lui non c’è mai Mi ha detto che si era rotto i cogli…Mi sono sentita ferita come donna Mi sono innervosita tanto che lo bloccato su washapp e si fb Adesso sono dodici giorni che non mi ha fatto nemmeno un telefonata e nemmeno un sms se voleva poteva Adesso lo vorrei sbloccare che dite che faccio aiutatemi datemi un consiglio sto veramente male

      • Ciao Anomaly e Giusi,
        la nostra situazione di partenza è simile, ma diversi sono gli stati d’animo che vi vedono protagoniste. Io ho dovuto compiere una scelta, difficile, tra due persone che mi volevano bene e che mi affascinavano: da un lato la mia relazione stabile e di sempre, dall’altra quest’uomo affascinante che la vita mi ha messo davanti e che io ho assecondato (e con cui ora sto insieme).
        Siccome sono una debole, lo devo ammettere, ho protratto fino all’ultimo la mia indecisione, facendo soffrire tutti e in particolare il mio ex. Se voi non siete più in questa condizione, cioè se la vostra relazione “extra” si sta interrompendo, secondo me siete fortunate. Dovete solo capire se e quanto ancora ci tenete alla vostra storia ufficiale, se è salvabile, se è meritevole di cure, se ci potete ancora investire sopra il vostro tempo e i vostri sentimenti.
        Fate questa riflessione con calma, senza dare nulla per scontato e senza dover per forza concludere la riflessione in tempi troppo rapidi (come è successo a me).

        PS per Giusy: anche se lo sblocchi non credo che avrai i risultati sperati, per cui tanto vale lasciarlo bloccato… e riflettere su tutto il resto. In bocca al lupo ragazze

  5. Certo che a leggere tutte ‘ste storie di femmine adulte e vaccinate che ancora inseguono chimere ti passa la voglia di avere una qualsiasi relazione seria con una donna matura…che società di merda!
    Ci farebbe bene un po’ di miseria e di umiltà, ci sono persone troppo viziate e con il prosciutto negli occhi, al giorno d’oggi.

  6. Ma alla fine dopo tutto sto casino tra sensi di colpa, voglie irrefrenabili e litigi coi parenti, ti sei messa con l’istruttore?

    Devo dirti la verità…speravo nel colpo di scena ovvero “mi sono innamorata dello psicologo” perchè amo i finali a tarallucci e vino 🙂

  7. Di tutta questa storia mi colpisce il fatto che si sia resa conto di non amarlo più (o di non averlo mai amato veramente, non lo escluderei) solo dopo che è saltato fuori questo fantomatico istruttore. Dopo 10 anni e ad una certa età ci si deve (e lo sottolineo) rendere conto se la persona al nostro fianco è quella giusta per noi, il resto sono solo scuse!! A me dispiace tantissimo per questo povero cristo abbandonato e mi vengono i brividi a pensare che magari lo avrebbe pure sposato in quanto uomo buono, gentile e innamorato perso, se non fosse saltato fuori il fanta-amante (non saprei come altro definirlo dato che che comunque il tradimento era virtuale).
    Non so, a me onestamente è partito lo schifo a leggere tutta questa storia, ma sarà dovuto alla mia giovane età.

  8. Io sono nel ruolo dell’ex fidanzato.. E nonostante questo posso dire Sonia che hai avuto un comportamento più corretto del mio ex. Ora non me la sento di riportare L inferno in cui sono stata trascinata.. Ma alla fine.. Come sta andando?
    Mi consolerebbe sapere che si É ricreata una situazione di nuova serenità.

  9. ci si può eccitare anche guardando un film porno, ma non vuol dire che un uomo tradirebbe la sua donna per correre dietro all’attrice.. scusa la franchezza.

    non credo dovresti lasciare il tuo uomo.
    cerca una guida spirituale: una stabilità familiare conta più di mezz’ora di frenesia.

  10. C’è una buona probabilitá che uno dei due o entrambi ripetiate lo stesso atteggiamento avuto verso i vostri ex.
    Se ci si abitua ad agire così come soluzione ai problemi di coppia o ai dubbi c’è il rischio che diventi un modo di essere, che sicurezza hai tu di una persona che da impegnato ha agito così? Perché non dovrebbe rifarlo a te?ne siete capaci entrambi e non sarete mai una sicurezza l’uno per l’altra, il vostro rapporto è frutto di attrazione per qualcosa che in quel momento non si poteva avere e, non posso esserne certa, probabilmente vi ritroverete a esser insoddisfatti.
    ovviamente è solo la mia opinione, frutto anche di esperienze diciamo simili.
    lavora su te stessa, allenati ad essere più onesta o quanto meno a fare scelte che non faranno soffrire altri e neanche te, perché rischi di non esser mai realmente felice proprio tu perché in questo modo puoi tendere a scegliere sempre persone sbagliate, o qualora tu ne trovassi uno giusto tenderesti a essere insoddisfatta se ti abitui a cedere a situazioni intriganti.
    l’amore forse è tutt’altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *