Home / SOFFRIRE PER AMORE / Innamorata ma lui è fidanzato

Innamorata ma lui è fidanzato

Detesto esprimere i miei sentimenti. Sono più brava a consigliare e ascoltare fino allo sfinimento le persone. Mai ascoltata. Mai fin infondo. Molti la chiamano paura. Io lo chiamo amore infinito. Sono tre anni che ho conosciuto una persona, alquanto sicuro di sè, bello, bello come il sole, con una voglia di vivere e di far sentire vivo chi ha accanto che fa invidia, un ottimo corteggiatore e una persona eccezionale, senza limiti o riserve. Si è da subito fidato di me, forse per il mio modo di fare, o forse perché non c’era mai stato qualcuno così simile a lui, seppur così diverso. È iniziato tutto con un banalissimo “ciao” e da allora non ci siamo più allontanati. Non ho mai voluto ammettere a nessuno, nemmeno a me stessa, quanto avessi bisogno di lui e della sua perenne presenza. Preferivo reprimere sempre tutto. Lui è sempre tornato da me, mettendo ogni volta l’orgoglio da parte. Io ho compensato tutto ascoltando le sue storie e le sue avventure, lacerandomi il cuore, uccidendomi da sola. Mi ha sempre fatta sentire parte di lui, sempre riempita di complimenti, non mi ha mai messa da parte. Continuavamo a litigare e lui tornava, era sempre lì. Arrivava sotto casa mia, e non andava via fino a quando il sole aveva preso finalmente il sopravvento dopo la burrasca. Tutti mi chiedevano cosa fosse, cosa ci stesse tra me e lui. Io continuavo a rispondere che eravamo solo amici, buoni amici. Iniziamo a vederci anche da soli, lui intanto era fidanzato, io sapevo che non dovevo fare nulla di tutto ciò, mi avrei solamente fatta del male. Ma come potevo? Non potevo rinunciarci. I mesi passavano inesorabilmente e io mi rendevo sempre più conto di stare per annientarmi del tutto. Vi starete chiedendo il perché?! L’unica risposta davvero sincera, è che io ero innamorata di lui. Io amavo tutto di lui. I suoi difetti, la sua infinita dolcezza, il suo modo. Io amavo noi due insieme. I nostri abbracci, le nostre infinite chiacchierate in quella macchina, i nostri messaggi infiniti. Amavo anche le nostre litigate che non mancavano mai. Io ero finita. Mi sentivo persa. Ormai ad un bivio. Esserci o non. E questo sentimento che stava ormai trasbordando, queste lacrime che scendevano ormai ogni volta, questo travaglio, tutto questo doveva essere nascosto. Doveva finire. Lui era felice con la sua fidanzata e io dovevo accettare, sopratutto gridarla a me stessa, che io per quanto importante potevo essere, rimanevo sempre e solo la sua migliore amica.

da: Franesa

3 Commenti

  1. Tu amavi tutto di lui, hai detto anche i vostri infiniti abbracci e la sua dolcezza ma allo stesso tempo che lui era felice con la sua fidanzata. C’è qualcosa di strano in tutto questo, perché posso capire tu che ti innamori, ma lui che gioco ha giocato?
    Mi metto nei panni della sua fidanzata, cornuta ed a sua insaputa proprio dalla migliore amica del fidanzato. Che bel quadretto!
    Io mi ritirerei subito da questa realtà falsa e inizierei a costruirmene una vera, con un uomo che mi ami ESCLUSIVAMENTE e di certo non resterei amica di un uomo che amo.

  2. Il o consiglio è lasciar perdere. Non so perché, ma noi donne spesso ci ostiniamo a vivere situazioni impossibili. Non credo dipenda dal fatto che stiamo attraversando un momento particolare della nostra vita ma semplicemente siamo così, spesso non riusciamo a trovare una quadratura nella nostra vita. Comunque apprezza il fatto che sei riuscita a trovare una via d’uscita in questa situazione, cioè accettare la realtà. Se vuoi potrai solo essere sua amica, ma come potresti guardarlo negli occhi mentre si trova mano nella mano con la fidanzata? Questo sarebbe davvero troppo dura per chiunque. Tanti auguri e che il prossimo anno ti porti meravigliose novità.

  3. Non credo che fosse amore malgrado tutto, perchè avrebbe lasciato tutto per te. Probabilmente il tuo sentirti innamorata non faceva vederti la verità, cioè che per lui andavi bene come amica e a volte per sesso, ma non ti considerava alla stregua della sua fidanzata.
    Quindi ti consiglio di ridimensionarlo, non merita la tua sofferenza e per quanto tu ne possa essere innamorata dovresti concentrarti sul fatto che se lo fosse stato anche lui adesso stareste insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *