Home / PROBLEMI DI CUORE / Indecisione in amore

Indecisione in amore

Ciao a tutti! Vorrei un consiglio,  sto davvero male… per favore evitate di giudicarmi. Sto con un ragazzo da più di 10 anni ora conviviamo ma negli ultimi tempi non stiamo più bene insieme litighiamo spesso siamo li li per lasciarci e poi non lo facciamo……….ci sono state tante incomprensioni e rancori tra noi io ho cercato di superarle ma forse non le ho proprio superate. Poi da circa un mese ho conosciuto un ragazzo che mi piace molto con lui ho provato emozioni che non provavo da tempo con il mio ragazzo, ma mi odio per averlo tradito…….non avrei mai pensato di farlo ora l’altro mi ha detto che devo prendere una decisione perché lui non vuole essere il mio amante e perciò se non lo lascio non vuole più vedermi o sentirmi. Io non riesco a decidere vorrei lasciare il mio ragazzo che non mi rende più felice ma provo ancora dell’affetto per lui e so che lo farei soffrire ma se non lo lascio perderò lui che mi fa provare grandi emozioni. Sto male, non so che fare, ho paura che lascio il mio ragazzo e poi con l’altro non funziona. Vi prego aiutatemi, credete che lui può essere sincero quando dice che non vuole fare l’amante? O e solo una scusa per non vedermi più?  ah premetto che lui è single….

da: Rossana

7 Commenti

  1. E’ chiaro che sei indecisa ed è chiaro che per il tuo fidanzato provi solo affetto. A questo punto che vuoi fare? La tua è solo paura di rimanere sola se poi va male anche con quest’altro ragazzo. Se sei pronta a rischiare di rimanere sola allora buttati, altrimenti resta come stai.

  2. Immagina di vivere la situazione al contrario, solo che in questo caso tu vieni a sapere la verità. E’ lui che vuole un’altra perché anche se ti vuole bene tu non gli dai più quelle emozioni che può darle l’altra. Tu come reagiresti se sapessi questa verità?

  3. Guarda, secondo me devi prenderti un po’ di pausa per pensare a cosa vuoi. Se con il tuo ragazzo le cose non vanno bene parlagli, lo hai tradito e gli devi delle spiegazioni. Vedete se l’amore è più forte di tutte le incomprensioni. Tieni presente anche che spesso ci sono dei fuochi di paglia con altri solo per evadere da una routine noiosa e che non ti stimola (il tuo vecchio ragazzo)
    Secondo me non perdi molto a lasciare un ragazzo con cui non stai bene anche se 10 anni sono tanti…fatti delle domande, sii sincera con te stessa.
    In bocca al lupo.

  4. Capisco tu abbia timore del giudizio altrui ma inevitabilmente evidenzi da sola, esprimendo la tua paura, quali sono le ragioni della tua confusione.
    Sai già tutto benissimo; sappi solo che non si può star bene se non ci si sforza di capire come si fanno le cose “amorevoli” (certamente non come stai facendo tu) e non si può avere chiarezza senza darne.
    Se non vuoi far soffrire (davvero) il tuo ex, sii onesta e lascialo; sentirà l’abbandono, la ferita narcsistica ma almeno sarà libero di decidere di se e lo avrai aiutato, dando a te stessa e a lui la possibilità di aver rispetto reciproco e per i dieci anni di convivenza.
    Se ti approcci con il ragazzo nuovo con la paura che non funzioni, non cominci bene ed andrà male, perchè una volta con lui avrai troppa paura di essere lasciata a piedi e non sarai serena per nulla, oltre che piena di sensi di colpa per il tuo convivente.
    Fai le cose con ordine, perchè a me sembra che tu abbia, quantomeno, le idee molto confuse sull amore…..
    Forse quì non è questione di capire, per te, chi dei due può renderti felice; quì la questione, a me pare, è che tu non cerchi le basi per esser felice di tuo e se pensi che la felicità sia una poltrona sempre più comoda sulla quale sedersi, allora sei davvero lontana dalla possibilità di “provare” quella vera, che non arriva in dotazione al principe azzurro, ma che sarai tu a costruire.
    Felicità, serenità e chiarezza sono modi di vivere, modi di intendere il mondo e le relazioni; devi sceglierle, non aspettarti che arrivino come prodotti di consumo.
    Se poi tratti i tuoi uomini come “beni materiali”, finisci a trattar te stessa come una consumatrice.
    Spero solo tu sia giovane.
    Il mio giudizio è riferito a quello che scrivi; non ti conosco ma non aver paura del giudizio degli altri, altrimenti significa che gli dai troppo peso.
    In questo caso sei tu che dici di “odiarti” e se anche penso tu abbia usato una parola troppo forte, credo sia la cosa più comprensibile e coerente che hai scritto. Se vuoi essere in grado di avere cose diverse, fai cose diverse…..ciao!

  5. Aggiungo che io sono stato “dall’altra parte”. Aver capito che la mia convivente nascondeva le cose mi da più dispiacere che saperla con un altro. Ci si può lasciare, le storie finiscono, ci si abbandona ma bisogna sempre rispettare se stessi e l’altro, amorevolmente, davvero. Non puoi offendere dieci anni della TUA vita, offendendo l’intelligenza e l’amore dell’altro. Se lui è in gamba, capirà, supererà ma custodirà gelosamente l’amore che ha vissuto; tu, invece, facendo così, perderai dignità perchè avrai comunque calpestato una scelta che hai difeso per anni……
    Se lungo il cammino della vita si gode della presenza dell’altro, si condivide, si cresce assieme a qualcuno e poi lo si tratta improvvisamente senza rispetto, una parte di noi si sentirà offesa e “cestinata”…..e prima o poi ti troverai a dover fare i conti con quello che hai fatto.
    Comincia ora a scegliere le cose difficili, altrimenti l’amore ed un rapporto di coppia, che sono due tra le cose più magiche e complesse che la vita ci dona, saranno anche due “cose” alle quali avrai sempre meno accesso.
    Ciao!

  6. grazie dei vostri pareri non vi ho raccontato tutto pero non convivo da dieci anni ma da quasi 3 e in questi anni di convivenza lui mi ha fatto soffrire molto con il suo comportamento egoista mi ha lasciato sola in momenti molto difficili per me forse è per questo che l ho tradito mi sono sentita poco amata e incompresa nei miei bisogni dopo tutti questi anni lui non mi ha sposato e non mi ha dato un figlio perche ora e disoccupato dice ma non so se è quello l unico motivo…………mi ha ferito molto in questi anni comunque penso che mi prendero una pausa di riflessione e rifletto bene su cio che voglio davvero………………

  7. Ciao, con 3 anni di ritardo sono capitata qui, perché anche io sto vivendo la tua identica situazione, solo che non c’è convivenza o tradimento ma semplicemente un altra persona che é continuamente nei miei pensieri. Dopo 11 anni e nezzo non pensavo di trovarmi così. Vorrei capire come la tua storia é andata a finire, perfavore.
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *