Home / SOFFRIRE PER AMORE / Il mio inferno personale

Il mio inferno personale

Buongiorno, ho 25 anni e la mia ormai ex ragazza di 19 mi ha lasciato, 3 giorni fa. La nostra storia è durata 1 anno e 2 mesi.
Il motivi per cui mi ha lasciato sono molti e cercherò di spiegare al meglio la mia situazione.
Inizio con il dire che tra di noi non è mai mancato ne affetto ne amore, quando eravamo insieme c’era sempre intesa tra di noi e abbiamo passato dei momenti fantastici.
Purtroppo viviamo lontani, a circa 1 ora e mezza di strada quindi ci vedavamo poco, ogni settimana o andavo io da lei o veniva lei da me e stava da me 2 o 3 giorni.
Eravamo felici e come ho già detto sul nostro lato sentimentale non c’è mai stato nulla da dire.
Però abbiamo due caratteri un po differenti, non ci sono quasi mai state litigate serie tra di noi, o meglio litigavamo spesso ma quasi sempre per delle stupidate, ma la maggior parte delle volte non riuscivamo a terminare la discussione che degenerava, fin quando, sfiniti di litigare, facevamo pace, ancora più uniti di prima.
Devo dire una cosa di fondamentale importanza, lei ha una madre molto presente a cui non sono mai andato a genio, per via di certi problemi legati al fatto che per molto tempo non lavoravo, nonostante io mi impegnassi a trovare un lavoro.

Quindi la madre è sempre stata contro la nostra relazione ma ci ha sempre permesso di continuarla anche se c’erano delle volte in cui tutto sembrava irrecuperabile, ma con il passare dei giorni siamo riusciti a sistemare tutto quanto. Questo era dovuto al fatto che lei purtroppo ha il vizio di raccontare le nostre litigate, anche se di poco conto, alla madre, mettendomi in cattiva luce.
Quindi so bene che questa è già una nota negativa per questa relazione.

Io ho sempre cercato di essere disponibile e ho sempre cercato di conquistare sua madre, in modo che mi vedesse per la persona che sono realmente, ma purtroppo l’esito è stato negativo.
Ma arriviamo al dunque, in questi ultimi due mesi le cose tra di noi si sono complicate, sempre per via del fatto che non fossi riuscito a trovare un lavoro, e si sa senza un lavoro e quindi con difficoltà economiche una relazione e difficile da mantenere, quindi c’è sempre stata tensione tra di noi, stress che si accumulava, dovuto al fatto che lei era preoccupata che questa relazione non avesse un futuro. Io ho sempre cercato di essere ragionevole e di farla ragionare ma ci sono state delle litigate dovute alla sua insicurezza.

In questi ultimi due mesi era molto insicura tant’è che ha cambiato idea molte volte se restare con me oppure no, ma non solo, dubitava anche di me come persona, dicendomi cose poco carine che poi smentiva. Io l’ho sempre trattata bene, non le ho mai dato dei veri motivi per dubitare di me, sono sempre stato sincero con lei in tutto, un libro aperto. ma questi continui cambi di idea da parte sua mi hanno ferito e fatto arrabbiare a lungo andare, e purtroppo non mi sono comportato bene con lei, la paura di essere lasciato ed il fatto che non fossi mai tranquillo mi ha portato ad avere degli atteggiamenti poco carini nei suoi confronti, come arrabbiature e toni un po forti. 2 settimane fa finalmente ho trovato un lavoro, e tutto sembrava andare per il meglio, lei era felice ed anche la sua famiglia, ma non finirono qui i suoi cambi di idee sul mio conto e le spiegai che dovevamo cercare di stare tranquilli e di lasciar passare questo periodo di stress e che tutto si sarebbe sistemato, lei era perfettamente d’accordo con me, ma le discussioni continuavano, e in questa ultima settimana voleva lasciarmi, per poi riprendermi poche ore dopo, dopo una chiacchierata in cui io cercavo di calmarla e farle capire che non poteva trattarmi cosi, che doveva essere sicura di quel che voleva perché io ci stavo molto male.

Dopo aver finalmente chiarito un ultima volta in cui lei, sicurissima, con promesse etc, cambio ancora idea, dicendo di non fidarsi di me, e io preso dal dolore e dalla rabbia perche tutto quanto mi sembrava una presa in giro, l’ho offesa, le ho detto cose davvero poco carine e da quel momento tutto cambiò. La sera stessa mi sono subito reso conto di aver sbagliato, ma non c’è stato nulla da fare.
Il giorno seguente, al mattino mi disse che non voleva lasciarmi ma voleva riflettere, voleva andare con calma perchè era ferita e delusa. Io ovviamente mi sono reso conto dei miei errori, mi sono scusato nuovamente e le ho detto che fosse giusto che avesse i suoi tempi. Ma poche ore dopo ricevo la telefonata che nessuno vorrebbe ricevere, cioè che aveva deciso di lasciarmi e che era finito tutto. Le ho scritto poco dopo dicendole che mi dispiaceva davvero per ciò che avevo fatto ma non è servito a nulla, lei mi parlava tranquillamente ma diceva che per lei era una storia chiusa, che ha preso questa decisione e non vuole tornare indietro, stessa cosa i sua madre, non vuole più che le scrivo.
Noi ora ci sentiamo, lei dice di volermi essere amico ma nulla di più, in questi giorni ho davvero avuto modo di pensare e di ragionare sui miei errori e mi sono reso conto di aver sbagliato e mi sono scusato in modo esaustivo e sincero con lei, e purtroppo, mi vergogno anche un po a dirlo, io sono un ragazzo molto sensibile e sto davvero male, e questo lei lo sa e sa anche che sto piangendo giorno e notte per lei e che sto passando un inferno. Qualsiasi cosa le dico sembra inutile e lei non vuole più parlare di questa storia, vuole essermi amica se io lo desidero, altrimenti nulla.

Dopo alcuni chiarimenti sugli sbagli di entrambi, abbiamo deciso di sentirci. Ah, gli avvenimenti dell’ultima settimana sono stati tutti tramite  Whatsapp o telefonate… Però mi ha dato la possibilità di incontrarla per parlarne magari dal vivo e chiudere questa storia in maniera positiva, con un abbraccio e rimanere amici. Io sono stato a chiederglielo perche soffro davvero quando una storia finisce in modo brusco, dopo tutte le cose belle che ci sono state. Lei comunque ha accettato e ora devo solo decidere quando e se andare da lei.  Dico subito che ci tengo da morire a lei, sono veramente innamorato e non voglio perderla, sarei disposto a tutto quanto pur di riaverla tra le mie braccia, mi sono anche reso conto dei miei errori, e sono pentito di averle detto certe cose per rabbia.
Ieri abbiamo parlato tranquillamente per quasi tutto il giorno e la sera, sempre via whatsapp, a volte lei è dolce con me e a volte è fredda come il ghiaccio, ieri sera ci siamo dati la buonanotte come sempre, in totale tranquillità, ma oggi non si è fatta sentire ancora.
Sono davvero disperato, mi manca da morire e ci tengo davvero troppo a lei per perderla così, ma a me sembra che ormai sia davvero troppo tardi e sto davvero malissimo.

da: Riccardo

5 Commenti

  1. Se ne sei innamorato l’amicizia con lei non ti servirà a nulla, anzi ti pone in una posizione decisamente più scomoda.
    Di solito in questi casi è più efficace sparire completamente, se c’è ancora qualche speranza.

  2. Non prendertela , Riccardo, ma da come la metti giù lei sembra una gran rompicoglioni. Giusto un paio di cose che non mi vanno a genio: la signorina e la madre scassavano la uallera con la storia del lavoro ma LEI, in concreto, cosa faceva a riguardo? Studia? Lavora? Non vedo il motivo per cui tu debba fati carico di ogni cosa. Sembri un ragazzo fin troppo a posto, mi rivedo in molti aspetti e quindi mi permetto di dirti che se hai agito male nei confronti della tua ex hai sicuramente la tua dose di colpe ma, tante volte, l’ESASPERAZIONE gioca un ruolo non indifferente e immagino che le costanti indecisioni e i ripensamenti sulla vostra storia non abbiano contribuito alla tua salute mentale. Ciò detto , amico mio, lei ha diciannove anni, è poco più che una bambina ha ovviamente la “guerra in testa” ergo non mi sento di biasimarla più di tanto.
    Ti lascio con una domanda: se questa persona e questa relazione non contribuivano in alcun modo alla tua serenità che senso aveva che le cose andassero avanti?
    Stai bene

  3. Concordo, per una volta, con J.J.: se ti ha lasciato un motivo ci sarà, quindi l’accanimento ora è la cosa più sbagliata che tu possa fare. Ancora più sbagliato è rimanere amici di una persona di cui si è innamorati: significa diventare subalterni, soffrire come cani, e alla fine comunque l’amicizia si romperà non appena lei inizierà a provare qualche sentimento per un altro.
    La situazione, al momento, non è rimediabile: unica speranza che hai è interrompere tutti i contatti con lei, sparire, non messaggiare e non chiamare, e rifarti una vita il più velocemente possibile. E non è detto che in quel caso, ma solo in quel caso, lei magari possa anche decidere di tornare sui suoi passi… Anche se ovviamente non è quello il vero motivo che ti deve spingere a rifarti una vita

  4. Grazie per le vostre risposte, si Rado lei in alcuni momenti mi ha veramente portato all’esasperazione, e ho cercato di spigarglielo, ma ora come ora non fa altro che difendersi e dirmi che se lei si comportava così era causa mia. In certe occasioni era così, ma la maggior parte di volte era lei.
    Comunque credo proprio non ci sia nulla da fare. Tra ieri ed oggi la situazione è peggiorata del tutto.
    Dopo averle scritto io nel tardo pomeriggio, dopo una breve chiacchierata tra normalissimi conoscenti, lei mi ha detto che non vuole più avere a che fare con me, che non mi vuole nemmeno bene, ed altre cose che non mi sarei mai aspettato di sentire, offese etc.
    Scaricava tutta quanta la colpa a me, dicendo di averla trattata da schifo e che ora dovevo solamente fo**ermi.
    Mi disse di lasciarla in pace per ora.
    Io dopo quelle sue parole non ho scritto più, come se qualcosa dentro di me fosse cambiato leggendo certe cose.
    1 ora dopo mi riscrive lei, chiedendomi che stavo facendo, e non le ho risposto.
    Questa mattina mi ha bloccato il numero.
    Io avrò anche sbagliato tanto, mi sono scusato sinceramente, ma la sua è proprio crudeltà ed odio che ha nei miei confronti. 4 giorni prima diceva di amarmi, ed ora si comporta come se per lei non fossi più nessuno (e mi ha detto tali parole).
    Penso che ormai sia tutto quanto finito.

    • Non badare troppo a quello che si dice durante una rottura , se avessi dato ascolto a tutte le cattiverie dettemi in quei frangente dalla mia ex mi sarei dovuto suicidare. Ad ogni buon conto, lascia perdere, non sa ancora cosa vuole . Magari in futuro vi rincontrerete, con le idee un po’ più chiare e coi vostri bagagli di esperienze alle spalle. Fino ad allora , fai esperienze !
      Buon tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *