Home / SOFFRIRE PER AMORE / Il dolore mi ha cambiato

Il dolore mi ha cambiato

Salve a tutti,
ho letto le Vs. storie e anch’io ho la mia e nè ha dell’incredibile. Giovanissima 12/13 anni mi piaceva da morire un ragazzo destinato poi a sposare la ragazza con cui era fidanzato. Infatti verso la fine degli anni 80 si sono sposati e il loro matrimonio (non so perché problemi loro forse troppo giovani visto che lei aveva 20 anni e lui 25) è durato 4 anni aggiunti ai 4 anni di fidanzamento che hanno fatto prima, poi questa moglie se ne è andata con un altro e lui ne ha fatto una malattia.
Nel 1997 lo ho incontrato casualmente ed è voluto venire a casa mia pensate un po’ per conoscermi.
Io nei giorni successivi sono rimasta come fulminata e poi con lui ho iniziato una storia. Lui a me piaceva sul serio e pensavo anch’io di piacere a lui (ma era troppo traumatizzato dalla fine della sua storia con la moglie).
La mia storia con lui è durata un anno ed io avrei avuto dei progetti con lui, (solo che questa moglie non gli firmava mai il divorzio). Credo che glielo firmò nel 2002 soltanto, anche perché nel frattempo era stata lasciata dal compagno per cui aveva troncato il matrimonio e ha iniziato un’amicizia/storia con un altro ragazzo del posto.

Nell’ ottobre del ’98 sono stata “spazzata via” grazie all’ingresso di un’altra che andava a cercarlo con altra amica nel bar che lui era solito frequentare con altri amici, -lui non la definiva fidanzata ma “amica” che portava sempre a passeggio e a casa sua – la loro storia è finita dopo dieci anni (2008). Quando era in pausa con lei mi cercava ma io ero troppo ferita dal suo abbandono precedente avvenuto nel 1998.
Quando è finita definitivamente la loro storia mi ha cercata ancora forse anche pentito da quello che mi aveva fatto, solo che io pur amandolo non ero più la stessa Anna troppo ferita e distrutta psicologicamente, infatti la depressione di cui soffrivo già negli anni è salita alle stelle e tutt’ora la devo tener controllata con un farmaco e da allora mi sono trasformata. NON SONO PIÙ’ RIUSCITA AD INNAMORARMI DI NESSUNO, e nessuno mi crede quando dico che non ho paura degli uomini ma sono io che sono cambiata per la paura di riversare involontariamente su qualcuno la mia sofferenza che dura da ben 19 anni.
C’è gente che dice che sono così per scelta, può darsi, io non la vedo così (sono diventata così per l’immenso dolore e perché la paura di riversare su qualche sfortunato quanto ho vissuto sulla mia pelle e quindi mi ha impedito di proseguire e visto come si sta, mai vorrei far star male come è capitato a me).
Chi non ha vissuto questa esperienza non può assolutamente capire come si sta, quindi non so se è proprio una “scelta”.
Volevo anche morire ma un angelo custode mi ha fermata.

Lui che ha ora 53 anni dal 2012 non si è più fatto vivo con me, ma sa bene quello che mi fa fatto ora sta con una bella ragazza bionda quasi sua coetanea, ma la cosa mi fa star male e pensare ancora.
Un’esperienza come la mia non la auguro ad un cane soprattutto per il cambiamento negativo all’80% che ha destato in me che ora ho quasi 44 anni. (Solo un 20% è stato positivo). Auguro a tutti Voi di venirne fuori quanto prima se avete esperienze come la mia, perché so perfettamente come si sta male. Un male che ti può maturare certamente ma anche cambiare la personalità.

da: Anna

7 Commenti

  1. a volte ci facciamo rovinare la vita da colossali teste di cazzo. Questo è il caso . Di buono c’è che non è finita finché non ci seppelliscono quindi , Anna, cerca di concentrarti un po’ sulla tua felicità . Ci sono anche persone decenti lì fuori e il tempo dei bilanci, se davvero se ne possono fare, è di là da venire. In bocca al lupo

    • Grazie Rado, e crepi il lupo.
      Sono contenta del tuo parere, intelligente tra l’altro. Speriamo bene anche se come dico e giuro davvero sono molto cambiata come spiego nella mia storia (chi mi conosce bene tipo mio padre, che non si direbbe visto che ha una mentalità all’antica e mia cugina se ne sono accorti col tempo).
      E’ vero in ogni caso è presto per fare bilanci. Grazie ancora e un e grandissimo in bocca al lupo anche a Te. Ciao Anna

  2. Grazie Rado, e crepi il lupo.
    Sono contenta del tuo parere, intelligente tra l’altro. Speriamo bene anche se come dico e giuro davvero sono molto cambiata come spiego nella mia storia (chi mi conosce bene tipo mio padre, che non si direbbe visto che ha una mentalità all’antica e mia cugina se ne sono accorti col tempo).
    E’ vero in ogni caso è presto per fare bilanci. Grazie ancora e un e grandissimo in bocca al lupo anche a Te. Ciao Anna

  3. Cara Anna posso solo dirti che comunque anche se sei cambiata, se sei stata male, hai fatto bene a sua volta a non andare con lui quando tra una ragazza e l’altra questo tizio si ricordava di te come se tu fossi una ruota di scorta. Sicuro se ci fossi stata insieme, se gli avessi detto di si di nuovo, ti avrebbe fatto soffrire ancora di più. Non posso non pensare che ti avrebbe umiliato, e forse ti avrebbe anche tradito. Non era l’uomo per te e come dice Rado ti sei fatta rovinare la vita da un colossale testa di ca…
    Ora però non sei certo alla fine della tua vita, e sei ancora giovane. Quindi devi pensare a te stessa. Cerca di fare quel che ti è sempre piaciuto fare e apriti di più verso il prossimo. Hai sofferto più del dovuto e per troppo tempo. E’ il momento di riprenderti tutti gli anni che hai perso dietro questo tizio, e di essere felice anche tu.

    • Grazie Daniela, è molto bello e significativo quello che hai scritto, non pensavo nemmeno io di stare così male, lui è a perfetta conoscenza del male che mi ha fatto. Non voglio assolutamente giustificarlo perchè non è il caso e non merita ma quando si è accorto per bene di aver fatto soffrire una persona che lo amava veramente è stato troppo tardi, io pur cercando di comprendere le ragioni del suo comportamento (perchè ha sofferto terribilmente anche lui vedendo finire il suo matrimonio),e di conseguenza riversate su di me sono cambiata forse cresciuta in un lampo….e troppo spoetizzata.
      Dalle esperienze che leggo su questo sito se ne leggono di tutti i colori….quanto male patiscono queste persone….è bello comunque sapere che esiste gente come te e Rado e Daniele che con la Vs. preziosa visione (esterna) rincuorare le persone e farle sentire meno sole, da parte mia non posso fare altro che augurare TANTO BENE ANCHE A VOI.

  4. Ciao Anna,
    è sicuro che le esperienze plasmano il nostro carattere, il nostro modo di essere, il nostro modo di vedere il mondo e la vita. Per cui ti credo assolutamente: è normale che un’esperienza vissuta come profondamente negativa ti cambi profondamente. Pooso solo dirti che un ruolo importante lo gioca anche la tua depressione. Curala come si deve, mi raccomando. La depressione ci fa vedere le cose ancora peggio di come sono. Posso solo consigliarti di cercare di voltare pagina. Pensa che ora devi guardare avanti e cerca di vivere una nuova vita. Esci, distraiti, fai cose che ti piacciono, viaggia, vedi posti e persone nuove. Cambia vita nei limiti del possibile. Più cambi le cose e più darai al tuo cervello il messaggio: “ecco una nuova vita, ecco una nuova Anna”. Lo so che è difficile, ma prova. Non preoccuparti se non riesci più a provare certi sentimenti, se non riesci più a innamorarti. E’ normale. Ora pensa a te stessa, a curarti, non solo con farmaci, ma facendoti del bene. Devi riprendere ad amare te stessa, ad aumentare la tua fiducia e la tua autostima. Non porti obiettivi per adesso, cerca solo di goderti dei bei momenti, di fare cose che ti danno piacere. Piano piano le cose cambieranno. In bocca al lupo!

    • Ciao Daniele grazie mille anche a Te….. che belle parole sono commossa e soprattutto sono sincere come sono stata sincera io ad esporre quanto mi è successo. E’ vero il fatto di soffrire di depressione da molti anni e che è salita alle stelle (ai massimi livelli) dopo questa brutta cicatrice amorosa mi ha radicalmente cambiata. Per andare avanti sono costretta a ricorrere al farmaco perchè non posso stare senza, ma sono d’accordo con quanto scrivi tu che bisogna volersi bene e soprattutto la forza la si deve trovare in noi. In ogni caso la tua visione come quella di Rado e Daniela mi ha fatto e mi fa un grande bene, è come un balsamo che cerca di far sbiadire questa enorme cicatrice che spesso sanguina come quando (ormai poche volte) rivedo questa persona. Provero’ e farò tesoro di quanto mi scrivi e TI RINGRAZIO DI CUORE VERO. Un GRANDE IN BOCCA AL LUPO ANCHE A TE per TUTTO. Anna ciao