Home / SOFFRIRE PER AMORE / I Promessi Fidanzati

I Promessi Fidanzati

Ciao a tutti, vi racconto la mia “storia” purtroppo finita male che mi ha fatto e mi sta facendo soffrire e che mi sta portando ad annullarmi su tutti gli aspetti della mia vita. Sono un ragazzo di 23 anni 2 anni fa ho conosciuto una ragazza, bella all’apparenza in gamba, intelligente e quant’altro. Abita a pochi passi da casa mia, inizialmente notai un interesse da parte sua; lei mi riempiva di attenzioni o comunque aveva un atteggiamento interessato e me ne accorsi subito, così decisi di aggiungerla su Facebook e iniziare a parlarci, subito ci scambiammo i numeri di cellulare e incominciammo a sentirci e dopo qualche giorno ad uscire soli. Non scendendo troppo nei particolari le cose sembravano andare per il verso giusto dopo circa 1 mese ci fu il primo bacio e da lì ce ne furono molti altri e quando uscivamo camminavamo mano nella mano tutto normale fin qui, già sono passati 2 mesi ma la ragazza in questione ancora non voleva impegnarsi e iniziava a farsi sentire molto meno rispetto a prima.

Un giorno mi disse per messaggio che probabilmente le cose tra noi due non potessero funzionare perchè lei è un tipo particolare che io non la sapevo prendere e quindi di restare solo amici, salvo poi contraddirsi dicendo che voleva rifletterci un po su, il tempo passa e l’attesa mi distrugge riesco a parlarle di presenza e dopo una discussione confusa dove lei alludeva a cose che non hanno a che fare con l’amore come i posti da frequentare, le cose che abbiamo fatto durante la nostra frequentazione chiudemmo il nostro rapporto in modo un po “turbolento”.

Dopo non averla sentita più entrai nella depressione e nella confusione più totale; mi mancava lei e stare con lei, mi colpevolizzavo di non avere fatto abbastanza per lei ecc… Purtroppo in estate abita nel mio stesso quartiere, incominciammo a risalutarci a rifrequentare gli stessi amici e a scambiare qualche parola. Un giorno la accompagno all’università per un esame e restammo insieme quasi per tutta la giornata, al ritorno a casa lei mi disse che si divertì molto e di essere stata bene. Qualche giorno dopo la invito a cena in un locale, inizialmente mi chiese chi sarebbe venuto con noi e io dopo averle risposto solo noi 2 lei non rispose più.. la sera le scrissi il motivo per cui non rispose e lei mi disse che pensava di avermi già risposto che non sarebbe uscita quella sera. Non demordo e cerco di trovare il modo di parlarle e per farle un discorso in qualche modo per “riconquistarla” Con una scusa, cioè quella di doverle restituire un oggetto di sua proprietà riesco a vederla e finalmente a parlarle: le esprimo io miei sentimenti, la mia volontà nel fare tutto il possibile per conquistarla e farle capire che accanto ha una persona che le vuole bene ed è disposta a tutto per lei. Lei afferma di averci pensato un pó su sul fatto di tornare a rifrequentarci io dopo queste parole sono al settimo cielo pronto a fare di tutto a non farle mancare niente, a trattarla come una principessa. Nella discussione che abbiamo avuto lei mi disse che prima di ricominciare tutto lei avrebbe voluto in pó di tempo per ambientarsi nel mondo universitario, nelle nuove abitudini, e nel nuovo stile di vita, io le vengo incontro. Iniziammo a uscire 2 3 volte e poi scomparve; nessun messaggio da parte sua quando le chiedevo di uscire rispondeva di non avere tempo a causa dei troppi impegni universitari,  in realtà usciva anche se non spessissimo testimonianza le foto su fb. A gennaio mi chiese una mano per quanto riguarda la preparazione di alcune materie universitarie, io stesi con lei giorni interi dalla mattina alla sera ad aiutarla e lei riuscì a superare questi esami con ottimi risultati dopo questi incontri lei continuava a non farsi sentire ed a uscire con altre persone. Un giorno la trovai “libera” cosi uscimmo e andammo a mangiare in locale messicano da quel giorno periodicamente tutti i venerdì uscivamo insieme io facevo di tutto per renderla felice; sacrifici economici sacrificavo lo studio, trascuravo molte cose tutto per darlo a lei durante questi mesi le affermava di stare molto bene con me che non mi avrebbe voluto perdere, che addirittura aveva sognato di sposarci che i suoi genitori erano molto convinti della nostra storia.

Ci baciammo di nuovo dopo quasi più di un anno lei diceva di non aver mai baciato cosi “col cuore un ragazzo e di farle venire i brividi” ma nello stesso tempo nonostante già fossero passati 6 mesi da quando uscivamo insieme mi chiese: stiamo correndo? La mia risposta fu no. Lei comunque affermò ancora di non essere pronta e io mi adeguai a questa sua scelta. Nel corso di questi mesi l’80% delle volte mi facevo sentire io le facevo alcuni regali la portavo a mangiare in posti molto particolari e costosi. Lei sembrava che si facesse sentire solo quando aveva di bisogno con lo studio e ogni tanto per uscire. Durante la presenza di altre persone lei si comportava come se neanche mi conoscesse, non camminavamo mano nella mano e non ci baciavamo. Molti dei miei amici e ahimè anche suoi incominciarono a turbarsi sul modo che lei aveva di comportarsi nei miei confronti affermando che lei mi usasse e che giocasse con i miei sentimenti. Questa benedetta ragazza mentre si frequentava con me si sentiva con altri ragazzi anche durante la mia presenza e si vedeva anche appena lo scoprì io lei mi disse che erano solo amici e io inizialmente le diedi fiducia ma comunque avrei preferito parlarne di presenza per mettere le cose in chiaro lei cominciò 3 lunghi mesi di latitanza affermando spesso che stava male o di vivere alla giornata e di volere stare tranquilla ma allo stesso tempo di non volermi perdere; continuava a uscire andarsene a ballare a divertirsi ecc ecc. Durante questi 3 mesi ho avuto un lutto in famiglia, mio padre si ammala di una malattia abbastanza grave le chiedo di vederci sempre anche perchè soffro dannatamente per lei ma anche per le altre situazioni, lei risponde solo con un mi dispiace e che lo faccio solo per farle pena. Un giorno le chiedo per l’ennesima volta di vederci per chiarire la nostra situazione, lei non risponde esce con un gruppo di persone a fine serata rimane sola con un ragazzo a farsi un giro. Io vengo a scoprire tutto e dalla rabbia le mando tantissimi messaggi di insulti (e ahimè me ne pento perchè non è nella mia natura insultare) ma purtroppo la rabbia mi ha portato a questo. Alla fine di questa storia lei afferma che io ho perso qualcosa di speciale e che lei si era veramente affezionata me. Purtroppo secondo tutti coloro che conoscevano questa storia si è trattato di giocare con i sentimenti di una persona. Scusate ho cercato di riassumere un pò tutto non ho tanta energia nel fare le cose in questo momento e parlare di questa storia mi fa molto male. Ho inseguito questa persona per 2 anni le ho dato tutto e ho ricevuto tantissimo dolore in cambio. Vorrei sapere cosa ne pensate.

da: Giuseppe

3 Commenti

  1. Io non credo che lei abbia giocato con i tuoi sentimenti, piuttosto che una esperienza di vita che ti tornerà molto utile. mentre tu sei sempre stato innamorato di lei, forse lei ti vedeva maggiormente come amico, come un bravo ragazzo, ma non era davvero innamorata di te.
    E’ stata onesta nel dirti che aveva bisogno di fare esperienza, non poi criticarla per questo, ma come ti dicevo all’inizio, ahimè, quando siamo giovani dobbiamo affrontare queste sfide, questo dolore per un amore non corrisposto…ma alla lunga questo ti aiuterà a crescere e trovare la persona giusta, a meno che non sia lei la tua persona giusta.

  2. dal tuo racconto non si capisce quando siete stati fidanzati, mi sembra piuttosto che sia stato un continuo avvicinamento ed allontanamento. Comunque è chiaro che tu sei troppo preso ma lei non lo è, quindi per il tuo bene molla la presa. Sai, queste storie tornano, adesso forse vi allontanerete ma poi, una volta che lei avrà fatto le sue esperienze e tu le tue, vi ritroverete ed a quel punto sarà tutto diverso.

  3. Non siamo mai stati fidanzati, ma ci comportavamo come se lo fossimo in molte occasioni, lei sperava “che prima o poi saremmo stati insieme” nel frattempo lei si faceva la bella vita, tenendomi stretto e facendomi aspettare non si sa ancora quanto tempo. Io ovviamente mi sono legato a lei in tutto questo tempo e lei senza pensarci due volte ha rovinato tutto. Io credo che se effettivamente si sta bene con una persona o quanto meno si prova un sentimento non si vede l ora di stare insieme. Non si può tenere in sospeso una persona per tutto questo tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *