Home / PROBLEMI DI CUORE / Ho tradito è vorrei morire

Ho tradito è vorrei morire

Salve mi chiamo Rosa e ho 25 anni e tre anni fa ho tradito per un paio di mesi il mio ragazzo non sono qui per giustificarmi, quindi passo avanti. Dopo aver interrotto la relazione con questo ragazzo, ho fatto di tutto per riprendere in mano il rapporto con il mio fidanzato, che ormai da qualche anno era cominciato a cambiare. Abbiamo lavorato entrambi, a far si che il nostro rapporto tornasse come quello di una volta e alla fine ci siamo riusciti. Appena siamo tornati a essere di nuovo felici insieme, i sensi di colpa hanno cominciato a prendere il sopravvento e ormai cominciavo a non vivere più bene. Stavo talmente male che spesso pensavo di sparire perché non riuscivo più a conviverci. Passavo le notti piangendo e speravo di poter tornare indietro e il dolore mi stava distruggendo.

Presi la decisione di confessare il tradimento al mio ragazzo è così un giorno di un paio di mesi fa mi sono fatta coraggio e ho confessato il mio peccato. È stato il giorno più brutto della mia vita vedere la persona che amo con il cuore in frantumi, dopo tante lacrime, lui ha deciso di rimanere con me e io sono così felice, però ho questo dolore dentro che mi toglie l’area, il mio ragazzo chiaramente non mi vede più come quella di una volta e lo so che è solo colpa mia, ora mi sento frustata, triste, infelice, mi odio e spesso penso che dovrei sparire così che lui si possa trovare una vera ragazza. Lo so che sono una  persona orrenda e me ne pento con tutto il cuore. Vorrei capire cosa posso fare, il mio unico sogno è quello di poter tornare a essere felice con la persona che amo. Grazie a chi legge e se avete consigli da darmi ne sarei felice

da: Rosa

7 Commenti

  1. Ciao Rosa, non fartene una colpa. Guarda, da come scrivi si comprende che sei una persona pulita che sa di aver sbagliato e lui lo sa..
    dagli tempo, non puoi pensare che dopo averglielo confessato tutto fosse come prima. Ma vedrai che tra qualche mese tornerete anche più felici di prima.

  2. Io non avrei mai accettato quello che hai fatto al tuo ragazzo. Lui è un santo ad averti perdonato, i sensi di colpa ci stanno, però ti stai facendo del male da sola. Non sei una persona orrenda, ma una ragazza che ha sbagliato e lo ha ammesso, quindi rilassati!
    E non devi sparire, lui vuole te altrimenti ti avrebbe lasciata

  3. Ei, hai deragliato un attimo, non sono qui certo a giudicarti, è successo e devi fartene una ragione. Si sbaglia nella vita. Il problema è se lui un giorno ti confesserà di averti tradito, come reagirai?

  4. Credo di capirti benissimo. Una volta tradii la mia ragazza, sono stato male per quello che ho fatto ed ero nel dubbio…glielo dico o no.
    Alla fine optai pe non dirgli niente, sapevo che mi avrebbe lasciata e per me quella esperienza mi insegnò che quando ami una persona non devi tradirla.
    Però ho sbagliato, così come te, ma non vuol dire che siamo persone tremende, anzi, credo che siamo sensibili perché altri non si farebbero i nostri problemi.
    Lui ha compreso il tuo errore, dagli tempo che possa riprendersi del tutto dalla botta ricevuta e vedrai che tutto tornerà più bello di prima.

  5. Ciao Rosa
    Io mi trovo nella situazione del tuo compagno, sono stato tradito per più di un anno dalla persona che doveva difendermi ed amarmi per tutta la vita, abbiamo anche una bimba di 4 anni insieme quindi è stato ancora più difficile.
    E’ passato quasi un anno da quando ho scoperto tutto e siamo ancora insieme e credimi è difficile per me ancora adesso accettare ciò che ha fatto mia moglie ma contemporaneamente continuo ad amarla e a vivere con lei la mia vita, anche lei, mia moglie era disperata,ma io più di lei… dopo tanti ma tanti litigi adesso abbiamo trovato un ponto d incontro. Però una cosa è certa, per me questa ferita rimarrà nel mio cuore per tutta la vita, e non passa giorno che io non pensi a tutta questa squallida storia. Io non gli faccio mai notare nulla di tutto questo. mi dispiace dirti queste cose, ma a volte si fanno cose la quale non si pensa mai alle conseguenze.
    C’è da dire che tu sei stata più onesta ad aver confessato tutto quello che hai fatto, mia moglie non ha mai voluto parlare e questa cosa ancora oggi mi fa soffrire.

  6. il tradimento è qualcosa che rimarrá per sempre tra di voi, come un fantasma e non si tratta della persona con la quale lo hai tradito ma del tradimento stesso in quanto azione. Dirti che il tuo rapporto è recuperabile è mentire, esiste ed è possibile che continui ad esistere ma avrá sempre un vizio occulto che lo renderebbe fragile in alcune circostanze. Purtroppo dopo un tradimento è spesso difficoltoso elaborare perchè si tratta di un viaggio dentro se stessi e dentro l’altro che determina molta sofferenza. A me è successo questo: sono stato tradito, mi è stato confessato, ho chiesto tempo, ho elaborato, rielaborato ed elaborato, ho sofferto come non mi era mai accaduto è così non ho più sofferto, ho perdonato, ho elaborato anche il perdono, lei mi ha accompagnato fedelmente nel percorso, dopo un anno l’ho lasciata, perchè dover vivere tutto questo? Non ha senso! Il dolore provocato dalla guarigione aveva superato l’amore è lo aveva messo da parte, ora sono 2 mesi che mi chiama ogni giorno dicendomi che sta male e che mi ama, beh! Sai? Non mi frega piú nulla di lei, nemmeno le rispondo più, ho incontrato un’altra ragazza e sto conoscendo nuovamente quei sentimenti che l’elaborazione del tradimento avevano messo un po’ da parte. chiediti se ne vale la pena per te e per lui.

  7. Dopo un tradimento il rapporto fa schifo. Nulla sarà più come prima. Nessuno è più felice. Si va avanti tristemente, spesso per paura di cambiare o di restare soli. Dopo anni, il sentimento si spegne del tutto. Dopo un tradimento nulla più sarà come un tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *