Home / PROBLEMI DI CUORE / Paura di innamorarmi, sento le farfalle nello stomaco

Paura di innamorarmi, sento le farfalle nello stomaco

Alcuni forse si ricordano la mia storia: mi sono lasciato un anno fa dopo essere stato insieme a mia moglie per 7 anni.
Avevo sofferto tantissimo, perso kg, e chiuso il mio cuore.
A distanza di poco meno di un anno, mi sono rimesso in forma (12kg di massa muscolare con allenamenti costanti) e ho avuto un certo numero di relazioni.
Non ho mai ricevuto rifiuti, la maggior parte delle ragazze mi si buttano fra le braccia e finalmente rivedo la mia ex, che abita a 4 ore da me, perchè dovevo andare nella sua città per lavoro.

Mi chiede di tornare con lei trasferendomi lì, ma io le dico di no, non posso (lavoro, famiglia, casa ecc… sarebbe utopico) e le propongo di tornare con me nella mia città.
Non vuole, per ora ha un tentativo di carriera davanti.
E così torno alla mia vita, ed ecco che l’ennesima che mi si butta fra le braccia, è una ragazzina molto più piccola di me (17 anni, contro i miei 32) ma che mi ingannò inizialmente sull’età pur di conoscermi, e sembra molto più grande in effetti, dal modo di fare all’aspetto fisico.

La inquadro all’inizio come una ragazzina sciocca che voglio solo portarmi a letto, poi noto quanto mi cerca: mi scrive tutti i giorni, si lamenta se non mi faccio sentire, condivide post d’amore. E vengo preso anche io, forse non sarà la storia della mia vita, non penso la amerei quanto la mia ex (per cui provo tutt’ora sentimenti forti, tuttavia incompatibili con la carriera che ha preso parallelamente alla mia – quindi se non cambia quella cosa, non posso farci nulla) ma per la prima volta sento di nuovo l e farfalle nello stomaco, cosa rara in vita mia.
Penso a lei giorno e notte, e noto che più mi faccio correre dietro, e più lei sembra innamorarsi o comunque infatuarsi di me, vista soprattutto la giovane età.
La compatibilità fisica, la “chimica” diciamo, è qualcosa che raramente abbiamo trovato, entrambi.

Tuttavia sono indeciso sul da farsi, visti determinati fattori:
-io voglio stare con lei, ne sono attratto da morire, poi mi accorgo che ha ancora tante cose da ragazzina, e la manderei a quel paese
-certi giorni sembra innamorata e dipendente da me, altri giorni sembra non le importi nulla, e non capisco se è una strategia o se è un fattore dell’età
(anche se questo calo vi è solo via sms, e non quando siamo di persona, in cui è attratta in modo insaziabile, e non si stacca un minuto, oltre al rimandare continuamente l’orario in cui deve andare via, anche solo per due coccole in più)
-io amo ancora la mia ex (anche se appunto per ora non è fattibile un ritorno)
-quando ci dobbiamo incontrare è sempre impegnata con scuola e stronzate varie, appunto tipiche da ragazzina, poi quand’è con me non va più a casa

Oggi ancora non mi ha scritto, ed è la prima volta che succede. Io preferisco non cedere, ormai ho capito che senza esagerare, tirare la corda la avvicina sempre di più..

Consigli? Devo metterle in chiaro che sono ancora innamorato di un’altra ma che voglio stare con lei perchè con l’altra la cosa non è fattibile? o mi godo la storia per come andrà e non le dirò dei miei problemi, visti la sua giovane età? (problemi che le ho accennato, ma sembrava non fosse interessata, preferiva godersi appunto i momenti con me).

da: Aldo

15 Commenti

  1. Non fare cazz… E’ una ragazzina, è troppo piccola per te.
    potrà sembrare più grande della sua età per il fisico o per come pensa ma sempre una 17enne è
    Che esperienze ha avuto nella vita?
    Tu sei stato spostao, dici di amare ancora tua moglie ma chissà perchè più sento la parola amore e più so che si abusa davvero di essa.
    Comunque, non è questione di differenza di età, ma dell’età della ragazina.
    Fatti un favore, lascia sta ragazzina ai suoi giochi ed alle avventure della sua età.
    Poi scegli se tornare con tua moglie o meno, ma adesso non fare questa cazz….

    • Assolutamente d’accordo con Matt….inoltre dici di essere innamorato di tua moglie ma ne sei sicuro?

  2. Secondo me il sito che gentilmente ci ospita dovrebbe essere molto più tiranno e censurare della cose illeggibili come questo messaggio. È un concentrato unico di inutilità stupidità inettitudine!

  3. Ecco i moralisti. Il sito dovrebbe censurare chi giudica e fa il professore caso mai.
    Ti do il mio consiglio (da quarantenne divorziato) vivi il momento.
    Stai con lei, insegnale quello che puoi, in segnale a diventare una brava donna, e lasciati guidare da lei per tirare fuori quanto di giovane c’è in te.
    Ma sii corretto! E questo non è il becero moralismo degli altri messaggi, ma è come ci si comporta da uomini. Dille della tua precedente storia e che hai ancora dei sentimenti per quella ragazza. Chiarezza prima di tutto non prendere in giro nessuno, ma non farti troppi problemi, vivi la vita in fondo non pianificare le cose e fregatene dei pregiudizi.

    • Capisco tua moglie che ti ha lasciato! Povera donna!! Se vedi nel moralismo nel mio messaggio, chissà come capivi ogni cosa che ti diceva.
      Ti riporto qualche stralcio dell’opera di filosofia pubblicata.
      A distanza di poco meno di un anno, mi sono rimesso in forma (12kg di massa muscolare con allenamenti costanti) e ho avuto un certo numero di relazioni.
      Non ho mai ricevuto rifiuti, la maggior parte delle ragazze mi si buttano fra le braccia.
      E così torno alla mia vita, ed ecco che l’ennesima che mi si butta fra le braccia, è una ragazzina molto più piccola di me (17 anni, contro i miei 32).
      La inquadro all’inizio come una ragazzina sciocca che voglio solo portarmi a letto.
      quando ci dobbiamo incontrare è sempre impegnata con scuola e stronzate varie, appunto tipiche da ragazzina, poi quand’è con me non va più a casa.
      Consigli? Devo metterle in chiaro che sono ancora innamorato di un’altra ma che voglio stare con lei perchè con l’altra la cosa non è fattibile? o mi godo la storia per come andrà e non le dirò dei miei problemi, visti la sua giovane età? (problemi che le ho accennato, ma sembrava non fosse interessata, preferiva godersi appunto i momenti con me).

  4. Aldo, 15 anni di differenza oggi giorno è vero non sono troppi, sono tanti adesso, in questo momento. In qui lei ha 17 anni, ha bisogno di viversi in spensieratezza e la sua gioventù. Non ha bisogno di un uomo che magari le prometta mari e monti solo per portarsela a letto e magari pretendere da lei cose a livello di una pornostar professionista.
    Vorrei vedere te, se scoprissi che tua figlia a 17 anni si sco** uno di 32 anni. Certo, magari consenziente e quello che vuoi. Ma è tua figlia e ha 17 anni. Tu la vedi ancora lì, sull’altalena a guardare i cartoni animati ed invece uno di 32 se la sbatte…..
    Guarda, se capitasse a me una cosa del genere, prenderei il tipo in questione e lo riempirei di botte con la raccomandazione di assicurarsi che la volta successiva, se lo rifacesse, di prenotare loculo, cassa e lapide.

    • Altro moralista 😂😂😂(spero si vedranno le emoticon)! I migliori consigli qui li da il quarantenne mollato dalla moglie !!

  5. Concordo con Patrizio. Discorsi moralisti che non hanno senso.
    Chissà ‘sti moralisti cosa pensano che faccia una ragazzina di 17 anni con i suoi coetanei di sesso opposto. Probabilmente crede che passino tutto il tempo a giocare a carte…
    E poi nessuno di loro si eccita quando vedono una teenager bellina e mezza nuda, ma quando mai?? Probabilmente la vedrebbero sempre e solo come una figlia. E noi ci crediamo, soprattutto! 😀

    L’unico problema qua è la minore età di questa ragazza.
    Ma per il resto ti dico, caro Aldo, vai con Dio e goditi assolutamente la teenager! Al tuo posto farei uguale, se fossi single!
    E ho una decina di anni più di te…

  6. Caro bad, i tuoi commenti li ho sempre apprezzati. Inteligenti, provocatori, c’è sempre stato un pizzico di sarcasmo. Che dire però di questo tuo ultimo commento, non mi piace.
    Come si può consiggliare ad un 32enne di andare con una ragazzina 17enne.
    Una cosa è trovare una ragazzina carina, altra è comprendere che è appunto una ragazzina, una persona senza grandi esperienze, una persona che dovrebbe avere esperienze positive a quell età.
    Non si tratta di essere moralisti, basti pensare se quella ragazzina fosse vostra figlia, come reagireste alla notizia che esce con uno così grande?

  7. I genitori devono intromettersi fino ad un certo punto negli affari dei figli.
    Siamo stati tutti ragazzi, e non credo che ai vostri genitori raccontavate proprio tutto ciò che facevate, nei minimi dettagli.
    In effetti non si tratta tanto di moralismo, quanto più di ipocrisia secondo me.
    Una diciassettenne, seppur minorenne, è abbastanza grande da poter avere i primi desideri e le prime pulsioni ed esperienze sessuali. Se queste sono rivolte ad una persona che ha 15 anni più di lei, dobbiamo fargliene una colpa? Ma soprattutto, dobbiamo farne una colpa al nostro amico qua? Non mi sembra giusto.

    Il nostro Aldo è single, e non credo sia un pedofilo o uno stupratore, anche perché ci sono ragazze di 17 anni (che, vi faccio notare, è solo un anno in meno della maggiore età!) che ne dimostrano quasi 30 (come diceva una nota canzone degli Stadio) e quindi non trovo nulla di strano che un trentenne sia attratto da una teenager, così come avviene il contrario.
    Ragazzi siamo nel 2017 e vediamo quindi di fare una precisa distinzione tra iniziative sessuali consenzienti vs quelle non consenzienti, per piacere.
    Che dire allora di quei 50enni che si mettono insieme a donne di 30 anni? Non sarebbe sempre un rapporto anagrafico tra padre e figlia, potenzialmente? Eppure qua in Italia siamo i soliti moralisti che predichiamo in un modo poi facciamo il contrario. Allora facciamo una bella cosa nel 2017: lasciamo la gente libera di fare un po’ quel caz.. che gli pare sotto l’aspetto sessuale, purché venga fatto sempre nel rispetto delle persone singole, e vedrete che ci saranno molti meno problemi, ci faremmo molti meno problemi.

    Poi io sto parlando solo di sesso, non certo di una relazione matura. Quella è un altro paio di maniche.

  8. C’è un’enorme differenza tra una trentenne è una 17enne (lo sai perfettamente).
    La gente è libera di fare quello che vuole e se pensa che andare con una 17enne sia morale perchè si fa solo sesso senza creare una relazione seria…allora che dire?!
    Si appartiene a due mondi differenti, dove non c’è diritto di replica perchè ci sarà sempre qualcuno che troverà normale un certo comportamento, farà esempi a riguardo, tutto pur di mantenere il proprio giudizio, che spesso è solo il frutto di un forte ego.

  9. Mi sembra un po ingiusto questo tuo attacco.
    Io ho solo spiegato meglio il mio punto di vista, non c’è nessun ego nel mio intervento. E’ solo il mio parere, esattamente come tu hai scritto il tuo.
    Non si può sempre essere d’accordo su tutto dai.

    E comunque non credo proprio che questo approccio tra un 32enne ed una 17enne sarebbe proseguito al punto da scrivere su questo sito, se lei non avesse mai fatto la sua “parte”.
    Io non moralizzerei troppo nei confronti di due persone consenzienti.
    Se pensi che negli USA danno la patente a 16 anni, evidentemente non ritengono questa età così sprovveduta come invece spesso vogliamo far credere noi italiani.

    • Bad, scusa se sono stata pesante. Continuo a leggerti con grande piacere.

    • Esatto! Ho scritto qui perchè mi piace molto e non so bene come gestire la cosa.. è l’unica ragazza che mi ha preso da un anno a questa parte.
      Era presissima da me (fisicamente e mentalmente) e poi è stata assalita da tutti sti dubbi, quindi io sono un po’ indeciso su cosa fare, sia perchè di solito non mi prendo per nessuna, sia perchè è un po’ più piccola dello standard che frequento (solitamente 20-30).

  10. Sinceramente trovo i “moralisti” abbastanza ridicoli, e sorvolo sul rispondergli.
    Ieri ho conosciuto la mamma della ragazza, l’ho incontrata per caso in realtà. La “ragazzina” ha dei dubbi verso la nostra storia, sostiene di poter non essere all’altezza delle mie aspettative, nonostante io le piaccia molto.
    Le ho detto di parlarne a voce, e mi ha dato un appuntamento.
    Solo che non c’era! Stava male, ed è rimasta a dormire da un’amica.. e io al suo posto ho trovato la mamma.
    L’avrà fatto apposta? boh!
    Fatto sta che siamo diventati amici, e che a lei non dispiacerebbe se la nostra storia diventasse seria, in quanto la figlia le ha parlato molto di me. Ma comprende anche le paure della figlia nel lasciarsi andare con uno come me (bello, con ragazze intorno, e con un passato di esperienze di 16 anni in più).

    Di qui non so bene cosa fare… Sparisco e mi faccio correre dietro? La corteggio per darle sicurezza?
    O una via di mezzo?