Home / RIFLESSIONI / Gli auguri della ex

Gli auguri della ex

Ma che senso ha dopo 2 anni dalla rottura, dopo che si è comportata come la regina delle stron*e, quando a malapena ci salutiamo quando ci vediamo, quando è sparita da più di un anno, ecc ecc…) venire a farmi gli auguri di compleanno? Come possono pensare queste persone che possa fare anche solo piacere ricevere un messaggio del genere?! Sono basito e allibito.Voi cosa ne pensate?

da: anonimo

8 Commenti

  1. Che è per te una ennesima conferma di quanto lei sia inaffidabile.

    • Certo! Aggiungerei immatura! Ma la mia voleva essere una domanda più generale, del tipo cosa ne pensi/ate di ex o persone che si comportano così.

      • che sono persone con troppo tempo libero per le mani , come me quando scrivo su sto sito

  2. Io penserei che sia un gesto piuttosto ipocrita poi di certo non serve a nessuno l’augurio di una persona del genere. In ogni caso non gli risponderei proprio e ignorerei il messaggio

    • Quoto! Ipocrisia allo stato puro. IO le ho risposto per educazione, poi però alle sue domande ho risposto freddamente e ha capito che doveva tagliare.
      Io credo che siano spinte anche da nostalgia e da una forma di egoismo: mi sono rifatta una vita ma non voglio che ti dimentichi di me. Una sorta di ego da dover sfamare.

      • Io forse non sarei stata così “buona” da rispondere a questa persona: Zero sei e zero rimani, questo è il mio pensiero. Ma soprattutto penserei, dopo il tempo che è passato cosa abbiamo da dirci e da condividere?

        • Dopo molto tempo non si ha niente da condividere perché si ritorna ad essere estranei (forse lo si è sempre stati ma questo è un altro discorso). Appunto per questo non ha senso fare gli auguri.
          È vero, è zero. Una persona che viene a dirti che è un “periodo un po’ così” il giorno del tuo compleanno quando non le hai chiesto niente, non ha nessun valore, lo so. Ma l’educazione per me viene prima di tutto. Forse si, sono stato troppo buono ma sono così.

  3. Ai prossimi auguri rispondile con un bel “ma vaffanculo”, così non ti scriverà più.